More stories

  • in

    Il Volley Soverato sorprende anche la Megabox e accende la battaglia in vetta

    Di Redazione
    Inizia bene il girone di ritorno per il Volley Soverato, che espugna il PalaDionigi vincendo al tie break contro la Megabox Vallefoglia. Una partita molto combattuta, ben giocata dalle ragazze di coach Napolitano brave a non mollare e reagire al momento giusto evitando la rimonta alle locali. Un successo che porta le calabresi a quota 16 punti in classifica, a una sola lunghezza dal secondo posto occupato proprio dalla Megabox.
    La cronaca:Padrone di casa in campo con Balboni al palleggio e Costagli opposto, al centro la coppia Kramer-Bertaiola, schiacciatrici Pamio e Bacchi con libero Bresciani. Soverato vede Bortoli al palleggio e Shields opposto, al centro Riparbelli e Meli, schiacciatrici sono capitan Lotti e Mason mentre il libero è Alice Barbagallo.
    Partenza di match equilibrata con le sue squadre che giocano punto a punto come testimoniato dal punteggio, 10-9; Soverato gioca bene ed è determinato in campo. Parte finale del set che vede le ospiti avanti 19-20 e che chiudono il set per 23-25.
    Nel secondo set, le padrone di casa dopo un avvio sostanzialmente in paritá, 13-13, prendono qualche distanza dalle calabresi e si portano sul più cinque, 20-15, con Pamio in evidenza. Si rifà sotto Soverato portandosi a meno 3 (21-18), ma le locali riprendono ad allungare e sul 23-19 è time out per coach Napolitano. Dimezza lo svantaggio la compagine ionica, 23-21, ma Vallefoglia guadagna tre set point e chiude subito con Bacchi per il 25-21.
    Con le due squadre in parità, il terzo parziale vede partire meglio la Megabox, avanti 6-2, con time out immediato per Soverato. Sul 7-2, dentro Piacentini per Riparbelli nelle biancorosse che riagguantano la parità sul 7-7; squadre vicine nel punteggio adesso, 10-9, e Vallefoglia tenta due volte di allungare ma Barbagallo e compagne non ci stanno e pareggiano 13-13. È una fase del set equilibrata, ma a trovare lo spunto decisivo sono le padrone di casa che sul 16-15 allungano fino al 21-15. Soverato accusa il colpo e non riesce a recuperare cedendo il set 25-20.
    Soverato rientra in campo con un altro piglio nel quarto set, e dal 4-4 allunga fino al 4-7, costringendo coach Bonafede al time out; la squadra di casa rosicchia qualche punto ma deve sempre inseguire le avversarie, che conducono 8-12 e allungano ancora 9-15 con altro time out per Vallefoglia. Sul 12-18, reazione veemente delle “tigri” di casa che si riportano a meno 1, con time out Soverato sul 16-18. Squadre adesso vicine nel punteggio ma sono brave le “cavallucce marine” a restare concentrate e ripartire nel punteggio; sul 20-23 bel muro Soverato e arrivano quattro set point, subito sfruttati dalle calabresi che chiudono 20-25.
    Quinto e decisivo set che vede Soverato dominare sin dalle prime battute, 1-4, con time out Vallefoglia sul 2-6; al cambio campo ioniche avanti 3-8. Sul 3-9 tenta la rimonta la squadra di casa portandosi a meno 3 ed è time out per coach Napolitano. Riprende a marciare Soverato e arriva a guadagnare ben 7 match point; è Shields che alla terza opportunità chiude il match 9-15.
    Megabox Vallefoglia-Volley Soverato 2-3 (23-25, 25-21, 25-20, 20-25, 9-15)Megabox Vallefoglia: Bresciani (L), Bacchi 9, Kramer 16, Costagli 1, Balboni 1, Saccomani 14, Stafoggia, Colzi 13, Pamio 23, Durante, Bertaiola 2, Ricci ne. Coach: Fabio Bonafede.Volley Soverato:  Mason 15, Lotti 14, Cipriani ne, Nardelli ne, Shields 18, Salimbeni, Barbagallo (L), Piacentini 3, Bianchini, Riparbelli 11, Bortoli 6, Meli 17, Ferrario (L). Coach: Bruno NapolitanoArbitri: Mattei Lorenzo – Oranelli AlessandroNote: Durata set: 25′, 25′, 25′, 26′, 15′; Tot: 116′. Muri: Vallefoglia 7, Soverato 12.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Rinviata Club Italia-Exacer Montale: casi di positività nel team federale

    Di Redazione
    Il match tra Club Italia Crai ed Exacer Montale in programma domenica 15 novembre presso il Centro Federale “Donato Pavesi” di Milano, valido per la 10ª giornata di campionato del girone “Ovest” di Serie A2 femminile, è stato rinviato a data da destinarsi. Il rinvio è dovuto al fatto che nel gruppo squadra del club federale sono state riscontrate delle positività al SARS-CoV-2. Tutta la società dell’Exacer Montale augura una pronta guarigione ai soggetti che hanno riscontrato la positività al Covid-19. La notizia è giunta pochi minuti fa, a meno di ventiquattro ore dal fischio d’inizio.
    Per la società nerofuxia si tratta del quinto rinvio consecutivo dopo quello degli ultimi quattro turni con Barricalla CUS Torino, Acqua&Sapone Roma Volley Club, Green Warriors Sassuolo ed Lpm Bam Mondovì. Exacer Montale che ha giocato la sua ultima partita il 14 ottobre scorso (Geovillage Hermaea Olbia) e che adesso spera di tornare in campo più di un mese dopo quella sfida, vale a dire il prossimo 22 novembre, in casa, contro l’Eurospin Ford Sara Pinerolo.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Girone Est: al via la 1a giornata di ritorno. Futura-Pinerolo recuperano il turno

    Di Redazione
    GIRONE ESTParte domenica il girone di ritorno del Girone Est, che vede la seconda forza del raggruppamento è la Megabox Vallefoglia, anch’essa impegnata in casa contro il Volley Soverato. All’andata le pesaresi, all’esordio in A2, riuscirono nell’impresa di violare il PalaScoppa. 
    “Con Soverato non sarà facile, sono una squadra solida e rispetto all’andata hanno acquisito l’opposto mancino Shields, che li rafforza ulteriormente – osserva Alice Pamio, schiacciatrice della Megabox -. Dopo la sconfitta interna con Macerata siamo chiamate ad un riscatto, e quello che posso promettere è che getteremo in campo tutta l’aggressività che ci serve e che ci è mancata in determinati momenti. Questa squadra ha dimostrato anche nell’ultima partita a Talmassons di saper lottare e rialzarci anche nelle situazioni più difficili. Quello che ci penalizza, però, è che spesso ci prendiamo pause e subiamo break negativi che poi non sempre siamo in grado di recuperare. Dobbiamo stare più tranquille nei momenti di difficoltà e cercare di capitalizzare al meglio in partita tutto il lavoro che svolgiamo durante la settimana con lo staff tecnico, senza sprecarlo con qualche distrazione”. 
    “E’ stato un girone di andata che abbiamo chiuso in crescendo dopo qualche difficoltà iniziale dovuta anche a problemi di organico – riassume Federica Piacentini, centrale di Soverato -. Siamo un gruppo coeso, che vuole fare bene e crescere sotto la guida di tutto lo staff tecnico guidato da coach Napolitano. La prossima sfida ci vede impegnate in trasferta contro Vallefoglia, una squadra ben messa in campo che ha raccolto buoni risultati. Noi dobbiamo disputare la partita tenendo alta la concentrazione e reagire nei possibili momenti di difficoltà del match”. 
    La Omag San Giovanni in Marignano tenterà di lasciarsi dietro le recenti sconfitte nell’impegno interno contro la CDA Talmassons, anch’essa uscita battuta nelle ultime due partite. All’andata, in Friuli, Fiore e compagne si imposero in 5 set in rimonta dallo 0-2. Un risultato che Talmassons proverà a riscattare domenica con l’obiettivo sorpasso essendo ad un solo punto dalle marignanesi.
    In grande crescita è l’Itas Città Fiera Martignacco, le cui ultime affermazioni ne hanno risollevato il morale. Le ragazze di Marco Gazzotti affronteranno la CBF Balducci HR Macerata, che ha posto tempestivamente in isolamento l’atleta risultata positiva ed è pronta a scendere in campo dopo il rinvio dell’ultimo match. “Quella di domenica – afferma la schiacciatrice Sara Cortella – sarà come tutte le altre di sicuro una bella sfida. Abbiamo ancora vivo il ricordo della prima di campionato e cercheremo di dare il massimo per realizzare una prestazione migliore. Dopo la partita contro Ravenna siamo tornate in palestra ancora più motivate e con l’obiettivo di non abbassare la guardia, per far sì che questo rendimento positivo prosegua ancora per tanto. Sono molto contenta di essere stata di aiuto alla squadra durante la gara di domenica scorsa e spero che riuscirò ad esserlo anche nelle prossime sfide”. 
    “Una squadra costruita per far bene – così Luca Paniconi, coach di Macerata, descrive la Itas Città Fiera -. Al termine della gara di andata ebbero la brutta sorpresa dell’infortunio di Pascucci, che è una giocatrice designata ad avere un ruolo molto importante all’interno della squadra. Hanno fatto di necessità virtù e si sono ritrovate nonostante un’assenza così pesante, come testimonia la loro trasferta di Ravenna. Una squadra che quindi avrà dalla sua tanto entusiasmo. Dovremo affrontarla con tanta determinazione. Dobbiamo spingere da subito”.
    GIRONE OVESTTre partite, appartenenti a due giornate diverse, e il Girone Ovest scalda i motori dopo un periodo di stop generale a causa dei molteplici casi di positività riscontrati. Futura Volley Giovani Busto Arsizio ed Eurospin Ford Sara Pinerolo, che avrebbero dovuto affrontare per la 1^ di ritorno due squadre (Sassuolo e Roma) ancora ferme per il contagio che le ha colpite, recuperano domenica la gara del turno precedente. 
    “Da diversi giorni abbiamo ricominciato ad allenarci e siamo pronte a giocare – assicura Martina Veneriano, centrale bustocca -. E’ dalle situazioni impreviste che viene fuori la voglia di uscirne. Anche a ranghi ridotti stiamo facendo delle belle cose, da troppo tempo aspettiamo un match e siamo felici di poter giocare, è la nostra ancora di salvezza a cui ci appendiamo con le unghie; non è un bel periodo nel mondo, nel nostro piccolo rimaniamo speranzose di poter scendere in campo con regolarità. L’assenza di Sartori non cambia la mia preparazione o il mio stato emotivo: sono sempre stata abituata ad allenarmi e a rendermi disponibile come se dovessi giocare sempre dall’inizio, rimango quindi nella stessa modalità perché mentalmente e fisicamente sono sempre al 100%”.
    Per la 1^ di ritorno due gare in programma. Duello tra isolane in Sigel Marsala–Geovillage Hermaea Olbia, formazioni che hanno disputato un ottimo inizio di Campionato e ripartono con fiducia. “Mi aspetto che ricominciamo da dove avevamo lasciato, con la stessa voglia di giocarci la partita per vincerla – le parole di Daris Amadio, coach della Sigel -. Di certo è mancata la partita la domenica, quella bella routine settimanale che tanto ci piace, però è una cosa che accomuna tutti e che ad inizio anno si poteva immaginare potesse succedere. Anzi, dobbiamo essere contenti che dopo questi stop forzati, ci venga data domenica la possibilità di scendere in campo. Su questo punto faccio un plauso alla società per gli sforzi che fa per continuare a mantenere viva la stagione e che in queste settimane è stata disponibile oltre il normale”. 
    “Sarà un po’ come un nuovo esordio – commenta Emiliano Giandomenico, coach delle galluresi – durante questa pausa forzata ci siamo allenati tanto e con un ritmo intenso. Le ragazze sono state brave a comprendere il momento particolare e a lavorare con lo spirito giusto. In questo momento non c’è spazio per la negatività, la voglia di giocare è più forte di qualsiasi altra cosa. Abbiamo la nostra identità e sappiamo perfettamente chi siamo. Marsala è un’ottima squadra, hanno un palleggiatore esperto e tante giocatrici che possono cambiare la partita in corso d’opera. Sono stati bravi, inoltre, a pescare una straniera di grande impatto come Gillis, che si sta segnalando come una delle rivelazioni del campionato. I loro risultati non mi hanno sorpreso. Marsala ha grandi potenzialità, gioca bene e devo far loro i miei più sinceri complimenti. Domenica, però, andremo in casa loro per vincere”.
    Tornano in campo praticamente dopo un mese Club Italia Crai ed Exacer Montale per un confronto già significativo per la parte bassa della classifica. “Finalmente si torna in campo – esclama Tommaso Zagni, viceallenatore di Montale -. Purtroppo siamo stati fermi più di un mese non per colpa nostra ma in questo periodo, si sa, va così. È stato un periodo strano perché ogni settimana la iniziavano con la speranza e la preparazione della gara domenicale ma poi veniva rinviato tutto. C’è molta carica e voglia di tornare sul taraflex da parte delle ragazze e da ognuno di noi. Eravamo riusciti a sbloccarci per quanto riguarda la casella dei punti ma adesso con questo inizio vogliamo farlo anche in quella delle vittorie. Siamo convinti che ce la possiamo giocare alla pari con il Club Italia e abbiamo voglia di riscattare la partita di andata. Dovremmo essere più concrete e cattive soprattutto nei finali di set”. 
    SERIE A2 FEMMINILEGIRONE EST10^ GIORNATA – Domenica 15 novembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Omag S.G. Marignano – CDA Talmassons  ARBITRI: Cruccolini-Dell’OrsoItas Città Fiera Martignacco – CBF Balducci HR Macerata  ARBITRI: Cecconato-PettenelloMegabox Vallefoglia – Volley Soverato  ARBITRI: Mattei-OranelliRiposa: Olimpia Teodora Ravenna
    Rinviata: Cuore di Mamma Cutrofiano – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio  
    GIRONE OVEST9^ GIORNATA – Domenica 15 novembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Futura Volley Giovani Busto Arsizio – Eurospin Ford Sara Pinerolo  ARBITRI: Marconi-NavaRinviate a data da destinarsiBarricalla Cus Torino – Geovillage Hermaea OlbiaAcqua&Sapone Roma Volley Club – Club Italia CraiExacer Montale – LPM BAM MondovìSigel Marsala – Green Warriors Sassuolo
    10^ GIORNATA – Domenica 15 novembre, ore 14.00 (diretta LVF TV)Sigel Marsala – Geovillage Hermaea Olbia  ARBITRI: Ciaccio-PecoraroDomenica 15 novembre, ore 16.00 (diretta LVF TV)Club Italia Crai – Exacer Montale  ARBITRI: Usai-KronajRinviate a data da destinarsiGreen Warriors Sassuolo – Futura Volley Giovani Busto ArsizioEurospin Ford Sara Pinerolo – Acqua&Sapone Roma Volley ClubLPM BAM Mondovì – Barricalla Cus Torino
    LE CLASSIFICHEGIRONE ESTCuore Di Mamma Cutrofiano 19; Megabox Vallefoglia 16; Olimpia Teodora Ravenna 15; Volley Soverato 14; Omag S.Giov. In Marignano 11; Cda Talmassons 10; Cbf Balducci Hr Macerata* 9; Itas Città Fiera Martignacco 8; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 3.* una partita in meno
    GIRONE OVESTAcqua & Sapone Roma Volley Club* 15; Lpm Bam Mondovì* 13; Green Warriors Sassuolo 11; Sigel Marsala* 10; Eurospin Ford Sara Pinerolo* 10; Geovillage Hermaea Olbia** 8; Barricalla Cus Torino** 6; Futura Volley Giovani Busto Arsizio* 6; Club Italia Crai*** 4; Exacer Montale** 1.* una partita in meno** due partite in meno*** tre partite in meno
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Fabris: “La situazione può solo migliorare”. Ecco le strategie per i recuperi

    Foto Lega Pallavolo Serie A Femminile

    Di Redazione
    Mauro Fabris non molla e rilancia: il presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile, in un’intervista pubblicata oggi da La Prealpina, annuncia le strategie per uscire dal caos dei rinvii causati dai casi di positività al Covid-19 e professa ottimismo. “Dobbiamo stare tranquilli perché la soluzione può solo migliorare – dice Fabris – chi più chi meno sta superando l’emergenza virus e, a meno che non arrivi qualche decisione dall’alto, intendiamo portare a termine i campionati“.
    Sì, ma come? Per la Serie A1 il presidente di Lega conferma la già nota ipotesi del “cuscinetto” in cui disputare i recuperi, formulata la scorsa settimana dalla Consulta dei presidenti: il periodo individuato è quello dal 23 novembre al 9 dicembre, lo stesso dei gironi di Champions League, mentre il 13 dicembre dovrebbe iniziare il girone di ritorno (e sarebbero ovviamente rinviati i quarti di Coppa Italia). Ma Fabris non chiude a nessuna ipotesi: “Vedremo come arriveremo a metà dicembre. Saranno tanti i fattori da prendere in considerazione, primo fra tutti quello relativo alle Olimpiadi, se si disputeranno o meno e in tal caso valutare gli spazi disponibili“.
    La Serie A2 deve fare i conti con una situazione molto più difficile, in particolare per il Girone Ovest, con 17 partite da recuperare. Lunedì, spiega il presidente, verrà presentata in assemblea una proposta formulata da alcuni dirigenti: utilizzare i turni dell’8, 26 e 30 dicembre per i recuperi, facendo slittare in avanti le partite originariamente in calendario, e giocare play off e play out con gara secca invece che con la formula andata/ritorno. Allo studio, infine, un regolamento per fissare i tamponi in giorni precisi della settimana, in modo da evitare i rinvii dell’ultimo minuto. LEGGI TUTTO

  • in

    L’Itas Città Fiera Martignacco sfata la maledizione del quinto set

    Di Redazione
    Dopo tre tie break persi, stavolta la musica è diversa per l’Itas Città Fiera Martignacco, che espugna per 2-3 il campo dell’Olimpia Teodora Ravenna e centra la seconda vittoria consecutiva dopo quella arpionata nel derby una settimana fa. Il team di coach Marco Gazzotti chiude il girone d’andata col sorriso stampato sulle labbra. Non si completa, invece, la rimonta della Conad, che al giro di boa del Girone Est è comunque terza in classifica.
    La cronaca:Ravenna parte bene (2-0) e allunga subito fino al 9-4. Il turno di servizio di Assirelli, che piazza addirittura 4 ace, spacca il punteggio e permette la fuga fino al 16-6, poi le padrone di casa controllano il tentativo di rimonta e chiudono il set con un bel punto ben difeso e poi messo a terra da Piva.
    Martignacco prova a rispondere nel secondo parziale (1-3) e, dopo il momentaneo 4-3, allunga fino al 9-12. L’ace di Guasti vale la parità a quota 13 e la Conad sorpassa momentaneamente sul 15-14, ma con il servizio di Rucli le ospiti tornano avanti 16-19. La battuta vincente di Piva rimette tutto in equilibrio sul 19-19 e Ravenna rintuzza anche un ulteriore tentativo di allungo delle friulane (20-22) sul 22-22, ma al terzo tentativo l’Itas riesce a chiudere i conti per 25-27.
    Le ospiti partono bene anche nel terzo parziale e si portano prima sul 2-6, poi sul 3-8 con l’ace di Carraro. L’Itas allunga fino al 5-12, ma gli ace di Piva e Kavalenka riportano sotto le padrone di casa fino al 12-14. La Conad perde Guasti per una botta al ginocchio, ma il muro di Assirelli vale il -1 alle padrone di casa (16-17). Martignacco però non abbassa la pressione e riallunga subito sul 16-19, chiudendo poi il set per 21-25.
    In avvio di quarta frazione arriva la reazione di Ravenna. Dopo le prime fasi in equlibrio Piva firma l’8-4 e l’ace di Morello lancia la fuga sul 10-5. Il turno al servizio di Piva, che piazza anche 3 ace consecutivi, scava il divario fino al 17-6, e le padroni di casa possono contenere il rientro delle avversarie, chiudendo il set per 25-17.
    Al via del tie break le ospiti scattano meglio e si portano avanti 0-3. La Conad torna sotto sul 2-3, ma l’ace di Dapic vale il 3-5. I muri di Assirelli e Piva ribaltano il parziale sull’8-7 al cambio di campo, ma Martignacco risponde subito riportandosi avanti 8-10 prima e 9-12 poi. L’ace di Piva riapre i giochi sull’11-12, ma l’Itas non concede spazio alla rimonta ravennate che si ferma sul 12-15 finale.
    “Sono due punti d’oro conquistati su un campo difficile e contro una delle grandi di questo campionato. Le ragazze hanno dimostrato nuovamente di avere intrapreso la strada giusta. Bisogna continuare così sapendo che nel girone di ritorno avremo l’obbligo di fare meglio nel complesso rispetto all’andata” dice il presidente Fulvio Bulfoni.
    “Sicuramente abbiamo fatto due set positivi – commenta coach Simone Bendandi – in cui abbiamo vinto con parziali abbastanza netti. Nel secondo set sono entrate un po’ le nostre insicurezze di gioventù, abbiamo commesso un po’ troppi errori diretti gratuiti e abbiamo fatto cadere qualche pallone semplice. Ci saremmo dovuti adattare di più sui loro laterali e nei tempi di muro, e abbiamo subito parecchio la loro battuta. Poi il tie-break è sempre un po’ un terno al lotto e siamo partiti con tre punti di gap che non ci hanno aiutato.
    Sapevo che non sarebbe stata facile perché loro hanno portato al quinto molte partite quest’anno. A noi è mancata un po’ la capacità di scegliere le carte giuste nei momenti giusti, loro hanno difeso tanto e noi abbiamo fatto un poco di disordine a muro difesa commettendo qualche errore di troppo in contrattacco”.
    “Il nostro approccio alla partita è stato molto buono – aggiunge Flavia Assirelli – e abbiamo fatto vedere come sappiamo giocare, sicuramente siamo una squadra che nel corso della partita è molto altalenante, anche a causa dell’età, e nel girone di ritorno sarà questa la prima cosa che dobbiamo puntare a migliorare. Dobbiamo essere più costanti e più ciniche, e non allentare la pressione come abbiamo fatto a inizio secondo set.
    Siamo calate sia a livello di errori che di battuta, poi loro sono una squadra agguerrita che è stata brava a giocarsela fino alla fine. Abbiamo avuto una buona reazione nel quarto set e questo è molto positivo perché non era scontata, poi purtroppo il tie break fa partita a sé ed è andata così. Finiamo il girone d’andata contente, ma sapendo che possiamo e dobbiamo migliorare in tantissime cose”.
    Olimpia Teodora Ravenna-Itas Città Fiera Martignacco 2-3 (25-15, 25-27, 21-25, 25-17, 12-15)Olimpia Teodora Ravenna: Piva 24, Assirelli 18, Kavalenka 14, Guasti 12, Guidi 9, Morello 1, Rocchi (L), Monaco 2, Bernabe’. Non entrate: Giovanna (L), Vecchi, Poggi, Torcolacci. All. Bendandi.Itas Città Fiera Martignacco: Rucli 11, Dapic 21, Rossetto 2, Tonello 13, Carraro 3, Fiorio 6, Scognamillo (L), Cortella 14, Modestino 1, Cerruto, Braida. Non entrate: Sangoi, Pascucci. All. Gazzotti.Arbitri: Oranelli, Toni.Note: Durata set: 21′, 30′, 29′, 24′, 19′; Tot: 123′. Ravenna: Muri 9, ace 12, battute sbagliate 8, errori ricez. 4, ricez. pos 30%, ricez. perf 8%, errori attacco 18, attacco 37%. Martignacco: Muri 12, ace 4, battute sbagliate 13, errori ricez. 12, ricez. pos 33%, ricez. perf 14%, errori attacco 11, attacco 37%.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Due punti d’oro a Talmassons per la Megabox Vallefoglia

    Di Redazione
    Vittoria di grande importanza per la Megabox Vallefoglia, giunta al termine di una maratona interminabile di cinque set combattutissimi sul campo della Cda Talmassons, squadra che al completo darà filo da torcere a tutti. La squadra marchigiana chiude così il girone d’andata al secondo posto in classifica a 3 lunghezze dalla capolista Cutrofiano.
    Set tutti equilibratissimi, a cominciare dal primo, nel quale Talmassons partiva 3-0, per poi farsi agganciare e superare sul 7-8 (muro di Bacchi) e poi di nuovo sul 13-12 (attacco di Costagli). Si procedeva testa a testa, la Cda restava avanti sino al 20-19, poi un ace di Costagli, due attacchi di Kramer e Bacchi ed un errore di Smirnova regalavano il set alle ospiti, che chiudevano con Bacchi 21-25.
    Nel secondo set partiva di nuovo meglio la Cda, avanti 8-3 con un muro su Pamio. Bonafede ruotava le sue ragazze, una doppia di Durante dava il massimo vantaggio alle padrone di casa (11-5), prima dell’inizio della rimonta biancoverde. L’aggancio era già a quota 12 (muro di Bertaiola), due punti di Kramer siglavano il +2 esterno (15-17). Un altro errore di Smirnova faceva scappare la Megabox a +3 (16-19), ma era la stessa russa a riportare avanti le friulane in una fase convulsa del set (20-19). Bacchi e Pamio confezionavano due set point in fila per la Megabox sul 22-24, ma Talmassons recuperava e ne giocava tre sul proprio servizio prima di mettere a terra la palla del 29-27 con un muro su Pamio.
    Terzo set ancora tiratissimo: sempre più pronta all’avvio la Cda, ma Megabox viva e presente: primo sorpasso sul 17-16 (doppia di Vallicelli), Bacchi e Pamio salgono in cattedra e allungano a favore della Megabox, che strappa il set con un attacco di Costagli (25-20). Quarto set con la Cda avanti sin dall’inizio: Smirnova firma il 10-4, un errore di Costagli fissa il massimo svantaggio (13-6), ma le tigri non mollano. Un ace di Pamio porta le biancoverdi sfino a -1 (21-22), poi un attacco di Nardini e un errore di Bacchi portano la partita al tie break.
    L’ultimo set vede la Megabox avanti sin dall’inizio: buon auspicio l’ace inaugurale di Pamio, aggancio delle friulane sul 5-5 e 6-6, poi di nuovo avanti sino alla fine la Megabox, con Bacchi sugli scudi a trascinare le compagne. Chiude un muro di Pamio, per il 15-12 finale.
    Così il coach della Megabox Fabio Bonafede: “Sono molto felice, è stata una vittoria giunta al termine di una battaglia durissima. Loro, ora che sono di nuovo al completo, sono un’ottima squadra che gioca una grande pallavolo, cosa che stasera abbiamo fatto anche noi. La sconfitta nel secondo set avrebbe ammazzato chiunque, ma non noi, che siamo stati bravissimi a reagire nonostante ci fossimo fatti sfuggire un’altra volta un set che era quasi in pugno. Anche il quarto set, pur perduto, ha visto in campo una squadra che non si è mai arresa. Stiamo crescendo, queste pause ci stanno anche se dobbiamo evitarle il più possibile. Questi sono due punti pesantissimi, abbiamo difeso e lottato in maniera straordinaria”.
    Parola all’opposto biancoverde Chiara Costagli: “Volevamo vincere a tutti i costi, dopo una settimana molto dura nella quale abbiamo lavorato con grande impegno sugli aspetti del nostro gioco che dobbiamo migliorare. Loro sono una grande squadra, hanno alcune giocatrici che conoscono da anni questo campionato e che hanno fatto valere la loro esperienza. Abbiamo superato come gruppo le enormi difficoltà di questa partita, su questo campo vinceranno in pochi da adesso in poi. Sono molto felice, ce lo meritavamo!”
    Cda Talmassons-Megabox Vallefoglia 2-3 (21-25, 29-27, 20-25, 25-22, 12-15)Cda Talmassons: Bartesaghi 12, Barbazeni 8, Smirnova 26, Tirozzi 10, Nardini 10, Vallicelli 3, Norgini (L), Dalla Rosa, Pagotto, Cristante, Ponte (L). Non entrate: Mazzoleni. All. Barbieri.Megabox Vallefoglia: Balboni 1, Bacchi 20, Bertaiola 14, Costagli 13, Pamio 33, Kramer 9, Bresciani (L), Saccomani 1, Durante, Colzi. Non entrate: Stafoggia, Ricci. All. Bonafede.Arbitri: Cecconato, Sabia.Note: Durata set: 23′, 33′, 26′, 26′, 20′; Tot: 128′.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A2 senza anticipi. Per il girone Ovest un solo match in programma

    Di Redazione
    GIRONE ESTSi conclude il girone di andata nel Campionato di Serie A2 Femminile. Il Girone Est, estremamente equilibrato, giunge al giro di boa con il Cuore di Mamma Cutrofiano che ha la possibilità di assicurarsi il primato affrontando in casa l’Omag San Giovanni in Marignano. Le salentine di coach Carratù, in testa con 16 punti, sono reduci dall’unica sconfitta patita sin qui (a Soverato), mentre le romagnole di mister Saja hanno inanellato un filotto negativo di tre partite ma nel derby con Ravenna hanno offerto buone indicazioni. 
    Appaiate al secondo posto Megabox Vallefoglia e Olimpia Teodora Ravenna (oltre a Soverato che però osserverà il turno di riposo). Le Le ragazze di Fabio Bonafede faranno visita alla CDA Talmassons. “La sconfitta di domenica brucia ancora, ma abbiamo lavorato duro in settimana per capire gli errori che abbiamo commesso e che ovviamente non dobbiamo più ripetere – racconta Lucia Bacchi, schiacciatrice della Megabox riferendosi al ko interno con Macerata -. Giocheremo contro una squadra che ha nomi importanti al suo interno, gente di livello come Smirnova e Tirozzi. Sono attardati in classifica perché sono stati vittima di molti infortuni, ma sono un gruppo di valore. Comunque noi dobbiamo pensare al nostro gioco e a come migliorare allenamento dopo allenamento, senza farci impressionare dalle nostre avversarie. Abbiamo ancora troppi passaggi a vuoto durante le partite, e questo è un aspetto sul quale dobbiamo migliorare”.
    Delusa dall’esito del derby con Martignacco, la CDA vuole riscattarsi: “Ci aspettiamo una reazione in positivo delle ragazze a prescindere da chi va in campo – sottolinea il ds De Paoli -. E’ vero che stiamo gestendo diverse problematiche a livello fisico ma non deve rappresentare un alibi anche perché la squadra anche in emergenza ha sfoderato buone prestazioni. Con Martignacco ho vista una squadra spenta e poco determinata, con Vallefoglia dobbiamo cambiare atteggiamento e approccio alla partita”.
    Le ravennati di Simone Bendandi ospiteranno l’Itas Città Fiera Martignacco, forti del successo in rimonta sulla Omag nel derby di settimana scorsa (terza vittoria consecutiva). Anche le ragazze di Marco Gazzotti hanno il morale alle stelle dopo il 3-0 nel derby friulano. “Dobbiamo continuare a concentrarci su noi stesse e sul nostro gioco – precisa l’opposta dell’Itas Città Fiera Barbara Dapic – . E’ vero che guardiamo i filmati e prepariamo il piano partita, ma alla fine se facciamo tutte il ​​nostro lavoro possiamo centrare un ottimo risultato. Abbiamo servito bene nel derby e dobbiamo proseguire così, anche in ricezione. Quando prestiamo attenzione ai fondamentali, possiamo esprimere tutto il nostro potenziale e mettere in difficoltà le avversarie”.
    Dopo aver vinto a Vallefoglia, la CBF Balducci HR Macerata termina in casa la prima parte di Regular Season. Al PalaFontescodella arriva la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, ultima in classifica e desiderosa di punti. “La possibilità di allenarci al completo o quasi ci ha permesso di lavorare più sui ritmi partita – conferma il tecnico della CBF Balducci –. Oltre a questo ci ha dato l’occasione di lavorare su particolari sui quali ci era stato impossibile lavorare in precedenza. Penso che buona parte del risultato di Vallefoglia sia stato anche a questo. Il resto lo hanno messo le ragazze e credo sia stato fondamentale per riprendere fiducia. Montecchio è una squadra giovane con diversi talenti, una forza d’attacco soprattutto in posto 4 con due giocatrici di grande qualità in prima linea, Battista e Cagnin. Dovremo essere determinati, precisi e soprattutto con la consapevolezza di avere davanti un impegno molto delicato, proprio perché potrebbe essere la conferma di quanto fatto domenica scorsa e noi abbiamo bisogno proprio di questo“.
    GIRONE OVESTUna gara in programma nel weekend, quella tra Futura Volley Giovani Busto Arsizio ed Eurospin Ford Sara Pinerolo. 
    “Arriviamo da situazioni particolari dove risulta anche difficile parlare di pallavolo – chiarisce Matteo Lucchini, coach della Futura -: la nostra è una situazione di difficoltà media da cui sembra che stiamo uscendo bene, in partita cercheremo di tirare fuori il massimo da situazioni individuali dato che in allenamento il 6 contro 6 è solo un bel ricordo. Il match diventa quindi quella che una volta era la situazione-campo in allenamento, quindi tutto ciò che è stato studiato a livello tecnico viene messo sul taraflex senza quasi poterlo provare prima; ci aspetta un incontro di alto livello e cercheremo, come sempre, di mettere il nostro massimo”.
    “Finalmente torniamo a parlare di pallavolo giocata – sulla stessa linea d’onda Michele Marchiaro, coach di Pinerolo -. Come tante squadre usciamo da un periodo molto complicato, più che altro dal punto di vista protocollare perché le ragazze per fortuna stanno bene, non ci sono problemi ma inevitabilmente la salvaguardia della salute ci ha obbligato a fermarci dagli allenamenti per qualche giorno. Adesso stiamo riprogrammando il lavoro in modo da arrivare a domenica nelle migliori condizione possibile. Questo non deve comunque essere un problema, la cosa più importante è giocare e tenere vivo il movimento. L’obiettivo principale degli allenamenti è rimettere tutte le giocatrici in una condizione atletica di sicurezza, non performativa, perché il campionato è ancora lungo e adesso non siamo nelle condizioni di poter spingere. Dobbiamo accettare il fatto che alcuni automatismi non possano funzionare alla perfezione, sarà una battaglia che andrà avanti tutto l’anno, lavoreremo per cercare sempre la continuità”.
    Rinviate le altre 4 gare in programma. 
    SERIE A2 FEMMINILEIL PROGRAMMA DELLA 9^ GIORNATAGIRONE ESTDomenica 8 novembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)CDA Talmassons – Megabox Vallefoglia  ARBITRI: Cecconato-SabiaOlimpia Teodora Ravenna – Itas Città Fiera Martignacco  ARBITRI: Oranelli-ToniCBF Balducci HR Macerata – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio  ARBITRI: Dell’Orso-LaghiCuore di Mamma Cutrofiano – Omag S.G. Marignano  ARBITRI: Capolongo-ColucciRiposa: Volley Soverato
    GIRONE OVESTDomenica 8 novembre, ore 17.00 (diretta LVF TV) Futura Volley Giovani Busto Arsizio – Eurospin Ford Sara Pinerolo  ARBITRI: Cavicchi-ClementeRinviate a data da destinarsiBarricalla Cus Torino – Geovillage Hermaea OlbiaAcqua&Sapone Roma Volley Club – Club Italia CraiExacer Montale – LPM BAM MondovìSigel Marsala – Green Warriors Sassuolo
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO