More stories

  • in

    F1, Horner: “Spiace per Leclerc. La nostra macchina non al meglio”

    ROMA – Alla Red Bull questo Gran Premio di Spagna non poteva andare meglio di così. La casa di Milton Keynes approfitta del problema alla Ferrari di Charles Leclerc e della partenza non al meglio di Carlos Sainz e si mette davanti con la doppietta firmata da Max Verstappen e Checo Perez. Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha parlato così ieri dopo la gara: “È stata una sfortuna per Leclerc, noi avevamo una macchina non al meglio con un DRS difettoso, poi abbiamo cambiato strategia con una gara a tre soste. Tutto ha funzionato alla perfezione, anche Perez ha fatto un lavoro di squadra per una doppietta importante”.
    Su perez
    Con la doppietta di Barcellona, la Red Bull si porta avanti in entrambe le classifiche, con Verstappen che scavalca Leclerc. A un certo punto del Gp, però, la gara era in mano a Perez: il messicano ha però ricevuto dalla scuderia l’ordine di far passare Verstappen, non senza qualche mugugno da parte del messicano. Il manager britannico spiega così ai microfoni di “Sky Sport” la sua scelta: “Perez non può vedere quello che vediamo noi al muretto, la macchina di Max era più veloce di due secondi e non volevamo correre rischi. Mercedes? Sono già in lotta per il Mondiale, è soltanto una questione di tempo prima che tornino ad essere competitivi, non so cosa succederà fino alla fine”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Horner: “Leclerc? Sfortunato. Perez uomo squadra”

    ROMA – La Red Bull trionfa in questo Gran Premio di Spagna. La casa di Milton Keynes reagisce ai problemi alla Ferrari di Charles Leclerc e alla partenza mediocre di Carlos Sainz e si mette davanti con la doppietta firmata da Max Verstappen e Checo Perez. Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha parlato così ieri dopo la gara: “È stata una sfortuna per Leclerc, noi avevamo una macchina non al meglio con un DRS difettoso, poi abbiamo cambiato strategia con una gara a tre soste. Tutto ha funzionato alla perfezione, anche Perez ha fatto un lavoro di squadra per una doppietta importante”.
    Le parole di Horner
    Con la doppietta di Barcellona, la Red Bull si porta avanti in entrambe le classifiche con Verstappen che scavalca Leclerc. A un certo punto del Gp, però, la gara era in mano a Perez: il messicano ha però ricevuto dalla scuderia l’ordine di far passare Verstappen, non senza qualche mugugno da parte del messicano. Il manager britannico spiega così ai microfoni di “Sky Sport” la sua scelta: “Perez non può vedere quello che vediamo noi al muretto, la macchina di Max era più veloce di due secondi e non volevamo correre rischi. Mercedes? Sono già in lotta per il Mondiale, è soltanto una questione di tempo prima che tornino ad essere competitivi, non so cosa succederà fino alla fine”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Verstappen: “Abbiamo vinto grazie a una strategia perfetta”

    BARCELLONA – Max Verstappen esulta dopo il successo nel Gran Premio di Spagna, valevole per la sesta tappa del Mondiale 2022 di Formula 1. Il pilota olandese, grazie alla vittoria odierna, si porta in testa alla classifica piloti scavalcando Charles Leclerc, costretto al ritiro nella gara di Barcellona. “Sono uscito di pista forse per il vento, poi ho cercato di superare Russell ma il DRS non funzionava – ha detto Verstappen -. Grazie alla strategia, che è stata perfetta, siamo riusciti a vincerla. Ho cercato di mantenere la concentrazione, sono contento di aver vinto e anche per Perez, un grande risultato per il team”.
    Il commento di Verstappen
    Il pilota della Red Bull, campione nel 2021, è balzato in testa per la prima volta in questa stagione, dopo cinque gare dietro a Leclerc in classifica. “Non ero frustrato per la sua guida, ma per il DRS che non funzionava – ha aggiunto Verstappen sulla gara di Barcellona -. La vettura è stata perfetta sulle soft, ma anche sulle medie”.  LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Gp Spagna: la classifica piloti aggiornata

    BARCELLONA – Charles Leclerc perde la vetta della classifica piloti di Formula 1 dopo il Gran Premio di Spagna, sesto appuntamento stagionale. Il monegasco della Ferrari, vittima di un problema alla monoposto che lo ha costretto al ritiro, cede la leadership della graduatoria a Max Verstappen, vincitore a Barcellona e ora al comando davanti al rivale della Rossa. Terza posizione per Sergio Perez, secondo nella gara in Catalogna, mentre in quarta piazza c’è George Russell, anche lui sul podio quest’oggi. Quinto Carlos Sainz, quarto al traguardo nella gara odierna.
    La classifica piloti

    Max Verstappen 110
    Charles Leclerc 104
    Sergio Perez 85
    George Russell 74
    Carlos Sainz 65
    Lewis Hamilton 46
    Lando Norris 39
    Valtteri Bottas 38
    Esteban Ocon 30
    Kevin Magnussen 15
    Daniel Ricciardo 11
    Yuki Tsunoda 11
    Pierre Galsy 6
    Sebastian Vettel 4
    Fernando Alonso 4
    Alexander Albon 3
    Lance Stroll 2
    Guanyu Zhou 1
    Nicholas Latifi 0
    Mick Schumacher 0

    La classifica costruttori

    Red Bull 195
    Ferrari 169
    Mercedes 120
    McLaren 50
    Alfa Romeo 39
    Alpine 34
    AlphaTauri 17
    Haas 15
    Aston Martin 6
    Williams 3 LEGGI TUTTO

  • in

    F1: Verstappen vince il Gp di Spagna. Leclerc si ritira, Sainz è quarto

    BARCELLONA – E’ Max Verstappen a trionfare in un pazzo Gran Premio di Spagna, valevole per la sesta tappa del Mondiale 2022 di Formula 1. Il pilota olandese trionfa in una gara incredibile, dominata da Charles Leclerc fino al clamoroso ritiro dopo 27 giri che ha spento la gioia della Ferrari. L’olandese diventa così leader della classifica piloti sfruttando lo zero del rivale della Ferrari. Secondo posto per l’altra Red Bull di Sergio Perez davanti a George Russell, mentre l’altra Rossa di Carlos Sainz chiude al quarto posto dopo essere scivolato fuori dai primi 10 con un’uscita a inizio gara. Quinto Lewis Hamilton, anche lui autore di una grande rimonta dopo il pit stop obbligato dopo i primissimi giri.
    La cronaca della gara
    Succede di tutto nella prima parte di gara. Lewis Hamilton è costretto a rientrare ai box dopo un contatto con Kevin Magnussen, e al rientro è penultimo davanti solamente al pilota della Haas. Poco dopo Sainz finisce nella ghiaia, perdendo tantissime posizioni mentre cerca di rimettersi in carreggiata. Alla stessa curva esce anche Verstappen, che così vede fuggire Leclerc. Il monegasco domina, gestisce bene la prima sosta ma poco prima di metà gara viene colpito dall’inaspettato: un problema alla monoposto lo costringe al ritiro mentre sembrava che nulla potesse andare male. La seconda parte di gara vede Max Verstappen volare verso il successo grazie anche all’aiuto del compagno di squadra Sergio Perez, che su indicazioni del team lascia la posizione al campione in carica. Rimonta discreta anche per Sainz, quarto al traguardo dopo l’errore che gli aveva fatto scivolare fuori dalla top ten.

    Ordine di arrivo

    Max Verstappen (Red Bull)
    Sergio Perez (Red Bull)
    George Russell (Mercedes)
    Carlos Sainz (Ferrari)
    Lewis Hamilton (Mercedes)
    Valtteri Bottas (Mercedes)
    Esteban Ocon (Alpine)
    Lando Norris (McLaren)
    Fernando Alonso (Alpine)
    Yuki Tsunoda (AlphaTauri)
    Sebastian Vettel (Aston Martin)
    Daniel Ricciardo (McLaren)
    Pierre Gasly (AlphaTauri)
    Mick Schumacher (Haas)
    Lance Stroll (Aston Martin)
    Nicholas Latifi (Williams)
    Kevin Magnussen (Haas)
    Alexander Albon (Williams)

    RITIRO
    Charles Leclerc (Ferrari)Guanyu Zhou (Alfa Romeo) LEGGI TUTTO

  • in

    F1, la classifica piloti aggiornata dopo il Gp di Spagna

    BARCELLONA – Charles Leclerc non è più il leader della classifica piloti di Formula 1 dopo il ritiro nel Gran Premio di Spagna, valevole per la sesta tappa del Mondiale 2022 di Formula 1. Il monegasco della Ferrari, vittima di un problema alla monoposto che lo ha costretto al ritiro, cede la leadership della graduatoria a Max Verstappen, vincitore a Barcellona e ora al comando davanti al rivale della Rossa. Terza posizione per Sergio Perez, secondo nella gara in Catalogna, mentre in quarta piazza c’è George Russell, anche lui sul podio quest’oggi. Quinto Carlos Sainz, quarto al traguardo nella gara odierna.
    Classifica piloti

    Max Verstappen 110
    Charles Leclerc 104
    Sergio Perez 85
    George Russell 74
    Carlos Sainz 65
    Lewis Hamilton 46
    Lando Norris 39
    Valtteri Bottas 38
    Esteban Ocon 30
    Kevin Magnussen 15
    Daniel Ricciardo 11
    Yuki Tsunoda 11
    Pierre Galsy 6
    Sebastian Vettel 4
    Fernando Alonso 4
    Alexander Albon 3
    Lance Stroll 2
    Guanyu Zhou 1
    Nicholas Latifi 0
    Mick Schumacher 0

    Classifica costruttori

    Red Bull 195
    Ferrari 169
    Mercedes 120
    McLaren 50
    Alfa Romeo 39
    Alpine 34
    AlphaTauri 17
    Haas 15
    Aston Martin 6
    Williams 3 LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Verstappen: “Pole? Peccato, ma la prima fila resta un buon risultato”

    BARCELLONA – Max Verstappen è in prima fila a Barcellona, ma dietro a un super Charles Leclerc. Il pilota olandese della Red Bull deve accontentarsi della seconda posizione, che in qualche modo lo costringerà ad essere più aggressivo del solito in partenza domani: “Problema di potenza? Difficile dire se mi sia costato la pole – ha detto a caldo -. Sicuramente non ho potuto fare il tentativo. Ho perso potenza. Avevo il DRS ma non potevo spingere. Peccato, ma partire dalla prima fila è comunque un buon risultato. Certo, avrei voluto fare l’ultimo tentativo. Nelle ultime gare andavamo molto bene nella gestione gomme. Domani farà molto caldo per tutti e su questa pista sarà difficile superare. Ma speriamo che la nostra macchina sia più delicata sulle gomme. Dirlo adesso è difficile”.
    Le parole di Max
    Tuttavia, Verstappen ha anche ammesso che non rischierà il tutto per tutto in partenza, pur volendo mettere pressione a Leclerc: “Domani la gara è lunga e non ha senso giocarsi tutto in curva 1 sarà il consumo delle gomme con temperature così alte a fare la differenza. La partenza qui sarà importante, ma non decisiva. La pista è severa sulla gomme, ma sappiamo di avere un pacchetto competitivo”, conclude.  LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Verstappen dietro a Leclerc: “Ho perso potenza, non ho fatto l'ultimo tentativo”

    BARCELLONA – Max Verstappen rimane dietro a Charles Leclerc nella qualifica di Barcellona. Il pilota olandese della Red Bull deve accontentarsi della seconda posizione, che in qualche modo lo costringerà ad essere più aggressivo del solito in partenza domani: “Problema di potenza? Difficile dire se mi sia costato la pole – ha detto a caldo -. Sicuramente non ho potuto fare il tentativo. Ho perso potenza. Avevo il DRS ma non potevo spingere. Peccato, ma partire dalla prima fila è comunque un buon risultato. Certo, avrei voluto fare l’ultimo tentativo. Nelle ultime gare andavamo molto bene nella gestione gomme. Domani farà molto caldo per tutti e su questa pista sarà difficile superare. Ma speriamo che la nostra macchina sia più delicata sulle gomme. Dirlo adesso è difficile”.
    L’analisi di Max
    Tuttavia, Verstappen ha anche ammesso che non rischierà il tutto per tutto in partenza, pur volendo mettere pressione a Leclerc: “Domani la gara è lunga e non ha senso giocarsi tutto in curva 1 sarà il consumo delle gomme con temperature così alte a fare la differenza. La partenza qui sarà importante, ma non decisiva. La pista è severa sulla gomme, ma sappiamo di avere un pacchetto competitivo”, conclude.  LEGGI TUTTO