More stories

  • in

    B maschile, Agricola di Vibo: “Giusta la decisione della Fipav di riprendere a febbraio”

    Di Redazione Avrebbe dovuto riprendere lo scorso 8 gennaio con la disputa dell’ultima giornata di andata, invece il torneo di Serie B a cui partecipa la Tonno Callipo, è stato prima posticipato al 24 gennaio e poi, nei giorni scorsi, rinviato fino al 6 febbraio prossimo. Alcuni casi di positività, che hanno interessato più squadre, avevano causato la mancata disputa di diverse gare alla ripresa, dopo le feste natalizie, e così in seguito ad un’approfondita analisi dell’attuale situazione, è arrivata la presa di posizione da parte della Federazione Italiana Pallavolo che ha ritenuto opportuno sospendere ogni attività federale con l’augurabile ripresa nel primo weekend di febbraio. Fino a quella data ovviamente non si disputeranno neppure le amichevoli, mentre le società potranno continuare ad allenarsi regolarmente, sempre nel rispetto dei protocolli federali vigenti. La Fipav oltre ad auspicare “con estrema convinzione – come riportato dalla nota stampa ufficiale – che dopo questa ulteriore sospensione si possa ripartire con tutte le attività, in un contesto pandemico migliore rispetto a quello che stiamo vivendo in questi giorni”, fa sapere anche che i suoi organi decisionali “continueranno a monitorare quotidianamente la situazione e lavoreranno per stabilire la nuova programmazione dell’attività federale, sempre tutelando la salute di ogni componente del movimento pallavolistico italiano e continuando a garantire il massimo impegno per superare anche questo ulteriore momento di estrema difficoltà”. Resta ferma ai box anche la formazione green della Tonno Callipo, ultima con due punti in classifica dopo dieci gare e con dodici ancora da disputare. Come più volte dichiarato dal Responsabile del Settore giovanile nonché primo allenatore dei giallorossi di Serie B, Nico Agricola, l’obiettivo stagionale resta quello di consentire la crescita graduale dei tanti giovani prospetti in squadra, puntando a dare loro l’opportunità di maturare significative esperienze da mettere a frutto in futuro. La squadra vibonese dopo l’ultimo impegno di sabato 18 dicembre in casa contro il Palermo, ha ripreso ad allenarsi al rientro dalla pausa natalizia con tutti i gruppi agonistici dovendo affrontare anche qualche complicazione. L’aumento dei contagi infatti ha causato anche qualche conseguenza in casa-Callipo come sottolinea coach Agricola. “Pure la nostra squadra è stata interessata da casi di Covid, con la positività degli atleti individuata in seguito ai tamponi effettuati dalla Società prima di ricominciare con gli allenamenti. Comunque – prosegue il tecnico – come prevedeva il protocollo, solo i ragazzi risultati positivi e chi ha avuto contatti con loro sono stati messi in quarantena, mentre tutti gli altri, con le dovute precauzioni, hanno continuato ad allenarsi”. Riguardo alla decisione della Fipav di prolungare la sospensione del Campionato il tecnico giallorosso spiega: “Sono d’accordo, in quanto si prevede il picco dei contagi entro la fine di gennaio. Credo si tratti di una scelta giusta e ben ponderata e mi auguro che si potrà ritornare in campo dopo il 6 febbraio con un quadro pandemico migliore”. Riguardo al programma previsto alla ripresa per i giallorossi Agricola ammette: “Sicuramente sarà molto impegnativo perché oltre ai campionati di Serie B e C ci saranno da affrontare le gare dei campionati di Categoria (U19, U17, U15, U13). Servirà tanto impegno. Per adesso ciò che conta è continuare ad allenarsi”. Tra le maggiori difficoltà di questo periodo secondo Agricola c’è il fatto di allenarsi tutta la settimana senza avere l’obiettivo della partita: “Per i ragazzi è come studiare senza essere interrogati, cioè manca la verifica dell’apprendimento. Per cui è compito di noi tecnici dare loro i giusti stimoli per tenere sempre alta l’attenzione e la concentrazione, cercando di alzare il livello qualitativo sotto l’aspetto motivazionale“. Il tecnico giallorosso sottolinea poi l’importanza di portare a termine il torneo sia per i ragazzi che per tutto il movimento: “Su questo punto sono fiducioso in quanto ci siamo riusciti l’anno scorso quando venivamo da una situazione peggiore e con minore conoscenza del virus. Per cui credo che anche quest’anno sarà possibile concludere la nostra attività in sicurezza. Tuttavia penso che nonostante tutte le misure che si stanno adottando, non ci libereremo presto del Covid e quindi dovremmo imparare a conviverci ed abituarci ad eventuali stop improvvisi dimostrando spirito di adattabilità“. Queste le gare in programma per i tonnetti giallorossi dal 6 febbraio in poi:  11a G. – ultima di andata: Gupe Ct- Tonno CallipoGIRONE DI RITORNO:12a G: Partinico – Tonno Callipo13a G: Tonno Callipo – Letojanni14a G: Cinquefrondi – Tonno Callipo15a G: Universal Ct –  Tonno Callipo16a G: Tonno Callipo – Bronte17a G: Volley Ct-  Tonno Callipo18a G: Tonno Callipo – Papiro Ct19a G: Raffaele Lamezia-Callipo20a G: Tonno Callipo-Siracusa21a G: Palermo – Tonno Callipo22a G: Tonno Callipo – Gupe Ct (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile, Roma in campo per il recupero con Airone Tortolì

    Di Redazione La Smi Roma Volley torna in campo in uno dei tanti recuperi che la squadra romana dovrà disputare per via della situazione legata al Covid-19. Domani (ore 16.00) il roster di Fabio Cristini affronterà in terra sarda il fanalino di coda Airone Tortolì, fermo a 0 punti. Fino a questo momento la stagione è irregolare e anomala per via di tante partite rimandate, questo match servirà a Rossi e compagni per vedere la condizione atletica e il feeling con la gara. Nelle sette partite precedenti la Smi Roma Volley ha ottenuto tutte vittorie, ma è indietro in classifica per via di un numero inferiore di incontri giocati (ben tre rispetto alla Lazio), l’ultima volta in campo è stato più di un mese fa (18 dicembre) con l’Isola Sacra. I romani vanno alla caccia dell’ottavo sigillo e domani può essere una buona occasione. Il pensiero del tecnico della Roma Volley, Cristini: “Finalmente riprendiamo a giocare, in tutto questo periodo siamo stati pochi in palestra, stavolta torniamo a esser 14. Esser al completo è stimolante anche per l’allenamento. Questa partita ci permette di tornare alla normalità, speriamo di riprendere da dove abbiamo terminato con una buona gara e sono convinto che l’approccio sarà giusto”.  (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile: ecco il nuovo calendario della Chromavis Abo

    Di Redazione Ancora un tassello da sistemare, ma il nuovo mosaico è composto. In virtù del prolungamento fino al 6 febbraio della sosta dei campionati decisa dalla Fipav, il cammino della Chromavis Abo nel campionato di Serie B1 femminile (girone B) subisce alcune variazioni. Il rientro in campo delle neroverdi cremasche avverrà sabato 12 febbraio alle 19.30 a Bedizzole (Brescia) contro la Green Up nel match della quinta giornata di ritorno. Il cammino poi proseguirà con i match interni contro Almenno (19 febbraio), Argentario (5 marzo) e Gorle (19 marzo), intervallati dalle trasferte di Costa Volpino (26 febbraio), Trescore Balneario (12 marzo) e Busnago (26 marzo). Successivamente, spazio ai recuperi delle prime quattro giornate di ritorno rinviate in due riprese dalla Fipav. La squadra di Giorgio Bolzoni giocherà il derby al PalaBertoni contro Crema il 2 aprile, salvo poi ospitare sette giorni dopo la Walliance Ata Trento. Trasferta trentina a domicilio del Volano il 23 aprile e big match interno al PalaCoim contro Lecco il 30 aprile. Unica incognita, per ora, il recupero dell’ultima giornata d’andata (in casa contro Busnago), che avverrà a data da definirsi ma entro i termini previsti dalla Fipav (tra 6 febbraio e 25 marzo). (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    I campionati non ripartono: stop fino al 6 febbraio dalla Serie B in giù

    Di Redazione Altre due settimane di stop per la pallavolo italiana, Serie A esclusa: la Federazione Italiana Pallavolo ha prolungato oggi fino al 6 febbraio la sospensione di tutti i campionati, da quelli nazionali di Serie B a quelli regionali di Serie C e D, fino ai campionati territoriali e giovanili di tutte le categorie. Ancora rinviata dunque la ripresa, inizialmente prevista per il 24 gennaio. Sono sospese fino al termine indicato le amichevoli, l’attività torneistica, mentre le società potranno continuare ad allenarsi regolarmente, sempre nel rispetto dei protocolli federali vigenti. La decisione della Fipav, definita “sofferta, ma ponderata“, è maturata “dopo essersi resi conto che al momento non sussistono le condizioni necessarie per far ripartire in sicurezza i campionati“. La Federazione, prosegue il comunicato, “al momento ha valutato troppo alto il rischio di tornare in campo senza avere le garanzie di poter disputare con regolarità i campionati, andando quindi incontro a nuovi numerosi possibili rinvii“, ma “auspica con estrema determinazione e convinzione che dopo questa ulteriore sospensione si possa ripartire con tutte le attività, in un contesto pandemico migliore rispetto a quello che stiamo vivendo in questi giorni“. “Il Consiglio Federale, attraverso la sospensione dell’attività – prosegue la nota – si pone l’obiettivo di consentire a tutte le società di sfruttare queste settimane di stop per gestire le situazioni problematiche dovute ai contagi, e adattarsi al nuovo protocollo ‘Return to Play’ della FMSI, approvato dal Ministero della Salute con circolare 3566 del 18 gennaio 2022. In questo periodo la FIPAV e i suoi organi decisionali continueranno a monitorare quotidianamente la situazione e lavoreranno per stabilire la nuova programmazione dell’attività federale, sempre tutelando la salute di ogni componente del movimento pallavolistico italiano“. Il presidente Giuseppe Manfredi e il Consiglio Federale, “come sempre fatto fino a oggi, ribadiscono alle società, agli atleti, ai tecnici, ai dirigenti e agli ufficiali di gara tutta la loro vicinanza, continuando a garantire il massimo impegno per superare anche questo ulteriore momento di estrema difficoltà“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: La NEF Osimo saluta Roberto Masciarelli

    Di Redazione Durante la pausa forzata del campionato di Serie B maschile, la società de LA NEF Volley Libertas Osimo e coach Roberto Masciarelli sono arrivati a una decisione condivisa tra. Infatti, dopo cinque anni, si separano le strade tra i “senza testa” e l’esperto tecnico falconarese. Alla base di questa scelta motivi di lavoro e di salute, che hanno portato a un addio doloroso dopo cinque annate sportive importanti. La società biancoblu, in un comunicato esprime “la massima riconoscenza a coach Masciarelli per il lavoro svolto in questi anni, sempre con dedizione e la massima professionalità, augurandogli le migliori fortune professionali e sportive per il futuro“. La squadra viene affidata fino al termine della stagione a coach Riccardo Baldoni, vice di coach Masciarelli, che ha già guidato la formazione marchigiana nel mese di dicembre. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: Invicta Grosseto-ErmGroup San Giustino si recupera il 23 gennaio

    Di Redazione Durerà di fatto una sola giornata la sosta forzata della ErmGroup San Giustino a seguito dello stop di due turni imposto al campionato di Serie B maschile dalla Federazione Italiana Pallavolo per la nuova ondata di Covid-19. Domenica 23 gennaio, infatti, la formazione biancazzurra recupererà la gara della decima di campionato contro l’Invicta Grosseto, non disputata lo scorso 19 dicembre. La partita avrà inizio alle 17 al palazzetto dello sport di piazza Atleti Azzurri d’Italia di Grosseto. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Mater, Luca Leoni sulla sospensione dei campionati: “Condivido pienamente”

    Di Redazione Stagione agonistica temporaneamente sospesa per la Materdominivolley.it Castellana Grotte, società impegnata nella valorizzazione del settore giovanile, che nel pieno dell’ondata Covid in corso si vede costretta a riprogrammare tutte le partite in calendario dei quattro maggiori campionati a cui è iscritta. Con i campionati giovanili già interrotti dalla FIPAV da inizio anno fino al 23 Gennaio e con l’intento dichiarato dall’organo federale di monitorare ulteriormente l’impatto dell’aumento dei contagi sulla pratica sportiva, la sospensione attesa sull’attività agonistica per le serie B e C è puntualmente arrivata con la disposizione federale che ha sospeso le competizioni per due giornate. In questo arco di tempo come da circolare FIPAV sono sospese le amichevoli e l’attività torneistica, mentre le società potranno continuare ad allenarsi regolarmente, sempre nel rispetto dei protocolli federali vigenti.   In ragione di quanto disposto si dovrebbe scendere in campo, con tutte le cautele del caso, nell’ultimo week end del corrente mese per dare poi seguito ad una maratona di incontri infrasettimanali che impegnerà l’accademia del volley pugliese in una girandola di numerose gare di recupero considerando oltre al settore giovanile, U17 e U19, i campionati di categoria a cui, tra l’altro, la Mater partecipa le stesse selezioni under. “Condivido pienamente – commenta Luca Leoni coordinatore tecnico della Mater – la linea prudenziale della FIPAV mirata a tutelare la salute dei giocatori contenendo i contagi. Per quanto ci riguarda, siamo sereni, approfitteremo di questo periodo per intensificare gli allenamenti anche nel fine settimana e focalizzare il lavoro su alcuni dettagli tecnici fondamentali per le dinamiche di gioco. L’obiettivo è quello di farci trovare pronti per la ripresa della stagione perché faremo fronte alle numerose partite di recupero che si susseguiranno, non sarà facile ma è una sfida che farà crescere i ragazzi”.    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Vera Bondarenko scende in B1 per rinforzare Acqui Terme

    Di Redazione L’Arredo Frigo Valnegri Acqui Terme tornerà in campo con una forza in più: la schiacciatrice Vera Bondarenko dal Green Warriors Sassuolo di serie A2 è arrivata ad Acqui Terme ed è a disposizione di Ivano Marenco.In attesa del ritorno in campo (presumibilmente sabato 29 gennaio in trasferta a Novate Milanese) dopo il rinvio delle gare con Caselle in trasferta ed in casa con Parella dovute ad alcuni casi di Covid-19 e la sospensione della dodicesima e tredicesima giornata decise dalla federazione, la società ha deciso di aggregare al gruppo un innesto di categoria superiore che possa dare manforte alla squadra, reduce da sei sconfitte consecutive ed al terz’ultimo posto in classifica, a cinque punti dalla salvezza.Tredici partite, quindi, in cui le ragazze guidate da Ivano Marenco dovranno lottare con ogni mezzo per salvarsi. E a questa lotta alla salvezza parteciperà anche Vera Bondarenko.Classe 2002, di ruolo schiacciatrice, Vera è originaria dell’Ucraina dove ha cominciato la sua carriera pallavolistica. Giunta in Italia ha militato nel Volley Pool Piave ed ha completato il suo percorso giovanile nell’Anderlini Modena dove ha esordito in serie B2 ed ha avuto come compagne Caterina Lalli e Valentina Adani, ad Acqui dallo scorso agosto.In questa prima parte di stagione Bondarenko ha calcato i campi di serie A2 con la maglia del Green Warriors Sassuolo di coach Maurizio Venco (ex Lilliput e Virtus Biella) ed ora si sta già allenando con la sua nuova squadra “Ho già cominciato ad allenarmi con la squadra da qualche giorno ed ho da subito trovato un buon ambiente e una bella accoglienza da parte degli allenatori e delle ragazze“Ripercorrendo il suo percorso pallavolistico, la schiacciatrice termale racconta: ” Ho cominciato a giocare in Ucraina, poi, una volta arrivata in Italia ho giocato tre anni a San Donà di Piave, due anni a Modena all’Anderlini e quest’anno ho iniziato a Sassuolo in serie A2“.Un’esperienza, questa in serie cadetta, breve ma sicuramente formativa per una ragazza di neppure vent’anni: “Nonostante non abbia giocato molto è stata per me una bellissima esperienza che mi ha permesso di crescere non solo fisicamente ma anche di maturare mentalmente“.Parlando, invece, dei motivi che l’hanno spinta ad abbracciare il progetto acquese Vera Bondarenko afferma: “Avevo bisogno di maggiore esperienza in campo. Il salto diretto dalla B2 alla A2 non è facile, per questo ho ritenuto necessario maturare ancora un po’ di esperienza in serie B1 ed Acqui Terme mi è sembrato il posto giusto. Non conoscevo la società prima, ma sapendo che le mie ex compagne si sono trovate bene ho colto anche io questa opportunità”.In ultima istanza, la nuova schiacciatrice termale fissa gli obiettivi: “Voglio contribuire ai risultati della squadra, sperando di tornare a vincere e allontanarci presto dalla zona retrocessione“. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO