More stories

  • in

    Moma Anderlini, Odorici: “Grandissima soddisfazione arrivare ai playoff”

    Di Redazione Questa sera alle 20.30 i ragazzi della Moma saranno in campo per recuperare l’ultima gara del girone E1, il derby contro Modena Volley. Una partita ininfluente per quanto riguarda la classifica, ma che sarà per la squadra allenata da Roberto Bicego un’ulteriore occasione per consolidare il giovanissimo sestetto che ormai da qualche giornata ci siamo abituati a vedere in campo. Samuele Odorici, schiacciatore classe 2003, sarà chiamato ancora una volta a sostituire un veterano della categoria come Giampaolo Cassandra, alle prese con il recupero dopo l’operazione al tendine d’achille. Samuele, parlaci della partita che vi aspetta stasera. “Stasera ci aspetta una partita che sicuramente non è da prendere alla leggera, Modena Volley si è sempre dimostrata una formazione molto valida. Ricordiamoci che in questo campionato sono riusciti a tenere testa a squadre di tutto rispetto, basti ricordare la vittoria contro Ongina. Essere già qualificati ai playoff ci aiuterà a giocare con la testa più libera, al contrario di sabato scorso , quando eravamo tutti molto tesi per il risultato che dovevamo ottenere. Sfrutteremo questa partita per migliorare ancora di più il feeling tra noi in vista della prossima fase del campionato”. A prescindere dal risultato di oggi l’obiettivo play off è stato raggiunto, te lo aspettavi? “Per me è una grandissima soddisfazione arrivare ai playoff al mio primo anno di serie B. Non me lo sarei mai aspettato, soprattutto di ottenere questa risultato dal campo, dovendo sostituire Cassa, una delle colonne portanti di questa squadra. Sarà sicuramente una grande occasione per confrontarsi con altre squadre di altissimo livello, non vedo l’ora!”. Com’è condividere la palestra e lo spogliatoio con giocatori più grandi che negli anni sono stati protagonisti del campionato di Serie B? “Per me è un onore vivere la palestra con giocatori di questo livello e con tutta la loro esperienza. Confrontarsi con loro mi aiuta a migliorare allenamento dopo allenamento. Sono sempre stati molto disponibili nei miei confronti, mi hanno insegnato tanto e anche al di fuori della palestra sono contento di aver instaurato un rapporto di amicizia con loro”. Cosa vi aspettate da questi playoff? “Ci presentiamo a questi playoff con la consapevolezza di non avere niente da perdere, ma visto l’obiettivo raggiunto daremo il massimo per provare a spingerci fino in fondo. Nessuno nega che sarà molto difficile, ma in palestra stiamo raggiungendo una buona intesa e sento che possiamo affrontare a testa alta e senza paura le altre squadre qualificate alla prossima fase. Non vogliamo di certo fermarci qua, cercheremo di andare avanti il più possibile!” Un grande in bocca al lupo a Samuele e ai ragazzi della Serie B per il match di stasera e per i playoff imminenti. Appuntamento alle 20.30 sulla pagina Facebook della Scuola di Pallavolo Anderlini per la diretta della gara contro Modena Volley. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo Montale, due vittorie importanti per l’Under19 e Serie C

    Di Redazione Torna l’appuntamento con gli aggiornamenti dai campionati giovanili che riguardano l’Emil Banca Credito Cooperativo Montale. Mercoledì scorso è tornata in campo l’Under-19, mentre lo scorso sabato è stata la volta della Serie C. Partiamo dall’Under19 regionale, con Montale che tra le mura amiche ha superato con il punteggio di 3-0 la Sanamed Volley Academy Modena (25-18; 25-18; 25-23). Bene anche la Serie C, che espugna il difficile parquet di Carpi (MO) battendo con il punteggio di 3-1 (25-22; 22-25; 24-26; 24-26) il Mondial Quartirolo. Da segnalare in entrambe le partite le ottime prestazioni a rotazione dei centri Turci-Odorici-Stanev tutte in doppia cifra quando chiamate in causa. Prossimi impegni – Doppio appuntamento per l’Under-19, che questa sera (ore 20:30) tornerà a giocare in casa contro la Rubierese nella palestra della scuola “Anna Frank”, a Montale Rangone, frazione di Castelnuovo Rangone (MO). Nuovo appuntamento domenica 25 aprile (ore 18:00), con la trasferta al “Palanderlini” di Modena contro la Scuola di Pallavolo Anderlini. Serie C che invece tornerà in campo a fine mese, ma vi racconteremo tutto nell’appuntamento di martedì prossimo. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Nef Osimo, work in progress: si pensa già alla stagione 2021-2022

    Di Redazione Novità in casa LA NEF Osimo. Con la conclusione del campionato di serie B, la società si è attivata con l’avvio dei campionati giovanili. Ovviamente in casa osimana non si lascia nulla di intentato e quindi si è cominciato a lavorare per la prossima stagione agonistica di serie B, vista la salvezza ottenuta al termine del campionato 2020-2021. Uno degli obiettivi principali della società di Piazzale Bellini è quello di rafforzare i quadri dirigenziali, con nuove figure, per poi proseguire con la conferma dello staff tecnico ed iniziare a definire l’organico per l’annata sportiva 2021-2022. Vista la conclusione prematura del campionato per LA NEF OSIMO, la società si sta già muovendo in questa direzione per pianificare, e programmare, in anticipo la nuova stagione. I prossimi giorni verranno annunciate già alcune novità in tal senso. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo Sangiorgio, coach Matteo Capra commenta la vittoria contro la Giovolley

    Di Redazione Sono giorni di attesa in casa Pallavolo Sangiorgio, giorni sospesi in un metaforico Purgatorio per conoscere il proprio futuro se il Paradiso dei play off oppure l’Inferno di una stagione conclusa. La vittoria interna nell’ultima giornata della prima fase del girone G1 del campionato nazionale di serie B2 contro la Wimore Giovolley Reggio Emilia per 3-1, dopo una gara al cardiopalma, permette al team albiceleste di sognare i play off promozione dove potrebbe affrontare la Fenix Faenza, squadra ravennate prima classificata del raggruppamento G2, ma per incrociarne il destino deve attendere il risultato del recupero di mercoledì 21 aprile tra la stessa Wimore Giovolley Reggio Emilia e l’Osgb Campagnola Reggio Emilia. In attesa dell’esito della gara coach Matteo Capra analizza il successo di sabato scorso. “E’ stata un’ottima prestazione – commenta -. I primi due set sono stati giocati bene sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista tattico ma anche dal punto di vista agonistico. Quando andiamo leggermente in difficoltà abbiamo dei momenti di scoramento che facciamo fatica a superare ed invertire il trend negativo come è successo nel terzo set. Questo fa parte della dinamica del gruppo nel senso che di cambi ne abbiamo pochi e le situazioni in cui possiamo cambiare qualcosa sono poche, è emerso tutto l’anno ed è stata una costante. Quarto set vinto con merito nonostante alcuni errori arbitrali ed ora dobbiamo aspettare l’esito del recupero tra Giovolley e Campagnola, vivendo questo limbo per proseguire il campionato”. Classifica Centro Volley Reggiano 25 punti (9-1); Tirabassi&Vezzali Campagnola 22 (7-2); Arbor Interclays Reggio Emilia 18 (6-3); Pallavolo Sangiorgio Piacentino 11 (3-7); Wimore Giovolley Galileo Reggio Emilia 8 (3-5); Ltp Volley Academy Piacenza 0 (0-9). Tra parentesi le gare vinte e quelle perse. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Prato, il calendario della seconda fase

    Di Redazione Ed ecco i calendari della seconda fase. Due gironi di sei squadre. Ancora dieci gare per arrivare alla categoria nazionale. Prato è nel gruppo F. Gruppo tosto con squadre di assoluto livello tecnico e d’esperienza come il Jolly Fucecchio allenato da Cambi, contro cui Prato farà il suo esordio, la Fonteviva Massa, dell’ex tecnico pratese Saielli, e la Tomei di Piccinetti. Squadre insidiose come l’aretina Norcineria e la Turris Pisa. Insomma, un’altra corsa a perdifiato e sena la possibilità di sbagliare in questo strano torneo segnato dal Covid19. Il Calendario della Serie CM Gir B: A 24/04/2021 Volley Prato – Jolly Fucecchio R 15/05/2021 A 28/04/2021 Norcineria Toscana – Volley Prato R 22/05/2021 A 01/05/2021 Fonteviva Massa – Volley Prato R 29/05/2021 A 08/05/2021 Volley Prato – Tomei Livorno R 02/06/2021 A 12/05/2021 Grandi Turris Pisa – Volley Prato R 05/06/2021 (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Seap Dalli Cardillo Aragona: l’allenamento congiunto con Catania è un successo in 4 set

    Di Redazione Allenamento congiunto vittorioso per la Seap Dalli Cardillo Aragona che oggi pomeriggio, al PalaNicosia di Agrigento, ha sfidato la Rizzotti Design Catania, formazione dello stesso girone e categoria delle biancazzurre, anch’essa qualificata ai play off promozione in Serie A2. 4-0 il risultato a favore delle padrone di casa allenate da coach Massimo Dagioni e tante buone indicazioni in vista degli spareggi per il salto di categoria, in programma nel week end del 15-16 maggio. Il match informale, a porte chiuse, è servito a non perdere il ritmo partita e per provare schemi e nuove soluzioni tattiche. La formazione del Presidente Nino Di Giacomo ha dominato la scena, facendo leva su una buona condizione fisica e un buon attacco. Uniche indisponibili la schiacciatrice Allison Beltrame e la centrale Francesca Borelli, mentre per il resto l’allenatore Dagioni ha ruotato le giocatrici a disposizione. Da segnale il progressivo recupero della palleggiatrice Martina Baruffi e del martello Giorgia Silotto, che finalmente sono tornate ad “assaggiare” il campo, dopo un lungo stop per differenti infortuni.Inizialmente la Seap Dalli Cardillo Aragona è scesa in campo con Caracuta in palleggio, Stival opposto, Micheletto e Murri centrali, Cappelli e Moneta laterali, Vittorio libero.Il primo set è scivolato via senza particolari emozioni, con la squadra di casa a dettare legge con parziali netti: 8-3, 16-14 e 21-17. Catania, dopo aver annullato una palla set, cede 25-20. Bello e avvincente il secondo parziale con le ospiti più intraprendenti, grazie ad una buona difesa e alle giocate di Messaggi e Compagnoni Monzio. Le etnee chiudono avanti al primo parziale: 7-8. Poi l’Aragona si ricompatta e con Stival, Moneta e Cappelli riesce a mettere il set tutto in discesa: 16-14 e 21-16. Il parziale termina con lo stesso punteggio del primo: 25-20. Il terzo set è un monologo di Caracuta e compagne che spingono sull’acceleratore, approfittando anche di un evidente calo di condizione della Rizzotti Design Catania, priva dei potenti martelli Nielsen e Muzi. Aragona è avanti 8-4 prima, poi 16-8 e 21-12 nel finale. Il set termina in fretta e si conclude 25-18. Spazio alle seconde linee nel quarto e ultimo set dell’allenamento congiunto. La Seap Dalli Cardillo Aragona mantiene altissima la concentrazione e non sbaglia praticamente nulla: 8-4, 16-11 e 21-14. L’ultimo punto del test match, il 25-18, lo sigla Giorgia Silotto per un confortante e convincente “4-0”.     Il tabellino dell’incontro SEAP DALLI CARDILLO ARAGONA – RIZZOTTI DESIGN CATANIA 4 – 0 (25-20, 25-20, 25-16, 25-18) SEAP DALLI CARDILLO ARAGONA: Caracuta 1, Stival 13, Murri 6, Cappelli 26, Vittorio (L), Moneta 11, Micheletto 2, Baruffi 1, Ruffa 0, Dell’Amico 2, Silotto 8, Beltrame n.e., Borelli n.e. All.: Massimo Dagioni RIZZOTTI DESIGN CATANIA: Pezzotti 2, Oggioni 9, Messaggi 13, Compagnoni 9, De Luca 2, Bonaccorso (L), Minervini 0, Mercieca 3, Musumeci 1, Agbortabi 3, Conti 2, Belluomo n.e. All.: Marco RelatoNOTE: Muri Aragona 2, Catania 2. Ace Aragona 10, Catania 4. Err. battuta Aragona 18, Catania 12. Err. azione Aragona 10, Catania 10. Attacco Aragona 39%, Catania 24%. Ricezione Aragona 56% (16% perfetta), Catania 46% (18% perfetta). (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Anagni serve la vendetta al Frusinate Sora: 3-1 nel derby

    Di Redazione Il Volley$Us Anagni serve la vendetta alla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: la rimonta e la vittoria dei volsci al tie break dell’andata è stata giustiziata con il 3-1 del ritorno. Questo il verdetto del Palazzetto San Magno di Anagni che ha fatto esultare e non poco i padroni di casa per una vittoria che vale doppio, con questo risultato infatti scrivono +3 punti sia nella classifica di questa prima fase che in quella della seconda nella quale, come previsto dalla formula, i punti degli scontri diretti si portano in eredità. Per ripetersi e per portare a casa punti, Sora avrebbe dovuto aggredire subito il match, mantenere il ritmo del gioco e concedersi pochissimi errori, invece la strategia studiata e provata in allenamento agli ordini di coach Fabio Martini purtroppo non ha avuto riscontro in gara. “Continuiamo a soffrire le partite fuori casa – spiega coach Fabio Martini -, perché facciamo fatica ad attarci a diversi spazi e ambienti. Negli scontri diretti la sconfitta ci può stare però non possiamo regalare due set a una squadra come Anagni che è al nostro pari, ma soprattutto non possiamo farlo perché trovarsi tutta la partita a dover rimontare vuol dire consumare molte energie mentali. A livello tecnico abbiamo sofferto sui laterali non riuscendo a mettere troppo la palla a terra. La troppa alternanza tra cose buone e cose molto meno buone ci ha penalizzato tantissimo in quanto, con la prestazione altalenante, non siamo riusciti a prendere il ritmo del gioco dettato da Anagni che in questo ci è stata superiore, per merito suo ma anche per demerito nostro.   Saremmo dovuti entrare in campo con un atteggiamento mentale diverso, ce l’eravamo ripromessi ma poi di fatto non ci siamo riusciti. Peccato perché la partita valeva doppio e il rammarico è che i punti che ci porteremo nella seconda fase di questo scontro saranno solamente 2 mentre 4 quelli di Anagni. Mi aspetto ora una pronta reazione da parte dei ragazzi che già hanno dimostrato di avere carattere per cui arriverà. Testa bassa e in palestra a lavorare per affrontare giovedì in casa Zagarolo con un appiglio diverso, con più lucidità tattica e soprattutto in attacco”. Allo starting six coach Martini affida ancora la regia a Cocco opposto a Magnante, l’ex di turno Vona e Caschera al centro della rete, Corsetti e Vizzaccaro in posto 4, Iafrate libero nella fase di difesa e Quadrini in quella di ricezione. La guida tecnica anagnina, mister Di Mauro, si propone con Martini al palleggio opposto a Zorri, Ferri e Fantini in posto 3, Casalese e Gattabuia i martelli, D’Onorio libero.  In avvio di gara Sora mostra il suo motore diesel e Anagni ne approfitta per il primo allungo del 6-2 con Casalese al servizio e il muro a sbarrare gli accessi. Richiama i suoi ragazzi coach Martini, il gioco riprende punto a punto fino al 14-8 quando la Globo trova lo spunto per la reazione, con Vizzaccaro all’ace mette a segno il parziale positivo di 4-0 che la porta all’aggancio del 14-12. Il game diventa falloso con il tabellone che sale sul 19-17. In cattedra ora l’anagnino Casalese che, del break point di 5-0, autografa 4 dei punti diretti conquistati per il 24-17. Il set va agli atti 25-19.    Pare aver carburato Sora che in apertura del secondo game mostra più mordente per l’1-3. Arriva subito la reazione locale con Gattabuia senza muro ad accorciare le distanze e a mettere poi la freccia per il 6-4. Sull’8-5 mister Martini opta per un cambio regia con Panarelli in campo per Cocco, ma luce ora è spenta nella metà campo volsca con il Volòey4Us a fare la parte del leone per il 12-6. Cominciano a ritrovare i loro spazi in campo Magnante e compagni e a rosicchiare lunghezze, ma la strada è tutta in salita e ogni minimo nervosismo crea errore. 4 lunghezze di distanza sembrano una voragine da recuperare, invece al 19-17 tutto potrebbe ancora farsi. La pallavolo è fatta di episodi, e sono proprio questi, dubbi e discutibili, a rimettere i padroni di casa avanti prepotentemente 21-17 e poi, due muri piazzati, a portarli avanti 2-0 in fatto di conteggio set con la chiusura al 25-19.   Stessi sestetti in campo per il terzo game che mostra equilibrio con il 4-4 e poi l’accelerata sorana del 4-7 con Magnante a muro su Zorri. Anagni non ci sta, ma stavolta la Globo si tiene stretto il suo vantaggio continuando per la sua strada con un doppio passo di margine fino al 13-15 quando il muro di Vona ai danni di Zorri e gli attacchi Magnante, allungano al +4 del 13-17. Tanta testa in campo ora per i ragazzi di coach Martini che cominciano a mostrare quello che sanno fare mettendo in difficoltà un avversario che non trova più idee per contrastare il +6 del 16-22 e il +7 del 17-24. Riapre così il match la Globo, con 18-25 che grida vendetta.  Anagni alza la voce 6-2 ma Sora non si lascia impensierire e, dopo il colloquio con la sua guida tecnica, apre una striscia positiva di 4-0 guadagnata con un ottimo lavoro a muro, 2 autografati da Caschera a bloccare le intenzioni di Gattabia prima e Casalese poi, e l’altro di Cocco su Fantini per la parità del 6-6. Casalese in pipe vuole ridare ossigeno ai suoi, ma al 10-7 il sestetto volsco torna a toglierglielo con l’aggancio e il sorpasso del 10-11. Capitan Corsetti rimette i suoi avanti di un break, e con 3 punti consecutivi, ce li mantiene fino al 15-17. Anagni va di nuovo in serie, per il 18-17 e il 21-18. Al cambio palla coach Martini manda Ciardi al servizio dove resta per 3 turni che segnano 22-23. Altro cambio di scenario con l’ace di Ferri che porta i suoi al set ball e con Corsetti che decide che deve essere aggiudicata ai vantaggi. La prima opportunità è tutta sorana ma non va, la porta al 27-27 ma Zorri la chiude 29-27 e 3-1 in fatto di conteggio set. VOLLEY4US ANAGNI – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-1 VOLLEY4US ANAGNI: Martini D. (K) 3, Zorri 10, Quarmi n.e., Fantini 7, Casalese 22, D’Onorio (L), Capuano n.e., Ferri 3, Martini V. n.e., Gattabuia 13, Cecilia n.e., Trento, Pane n.e., Cacchi (L) n.e.. I All. Franco Di Mauro. B/V 3; B/P 8; muri: 10. GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Cocco 3, Magnante 16, Caschera 7, Vona 9, Corsetti 12, Vizzaccaro 10, Iafrate (L), Quadrini (L), Panarello, Rogacien n.e., Izzo, Ciardi, Pittiglio 1. I All. Martini. B/V 2; B/P 14; muri: 11. I ARBITRO: Albanesi Alessia. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Acqui Terme: amara la trasferta in casa del Bluvolley Quarrata

    Di Redazione Un’altra prestazione di luci e ombre non riesce a riaccendere un pochettino gli animi delle ragazze dell’Arredo Frigo Valnegri che tornano ancora a casa a secco di punti dalla trasferta a Quarrata. Le ragazze toscane dell’ex nazionale Marco Bracci, già matematicamente fuori dalle prime quattro che hanno accesso alla seconda fase del campionato, concludono la loro stagione con una vittoria netta. Nonostante ancora tre partite da recuperare, anche le acquesi, con questa sconfitta hanno esaurito le possibilità di raggiungere la quarta in classifica Timenet Empoli e proseguire la stagione a maggio. Dopo una buona partenza acquese con due bei colpi piazzati da Mirabelli e Lombardi, le padrone di casa ribaltano la situazione portandosi due lunghezze avanti, ma Rivetti e Cicogna riprendono le redini. Quarrata sale ancora sull’8/5, Lombardi accorcia ma le padrone di casa iniziano ad andare al largo. Culiani e Cicogna provano a riprendere l’inseguimento sul 16/8 e 17/9, ma gli errori, soprattutto in fase di ricezione, condizionano notevolmente la prestazione delle termali che vengono travolte con un netto 25/11, al termine di un break di sei punti. Nella seconda frazione la partenza non è delle migliori per l’Arredo Frigo Valnegri, tuttavia, riescono a tenere il filo e, lanciate da una serie positiva di Cattozzo in battuta, ribaltano un 8/5 in un 8/9 con sigle di Culiani e Cicogna, riequilibrando il match. Equilibrio sino al 12 pari quando le padrone di casa riescono a riportarsi avanti di tre. Dopo una breve fase di confusione, anche stavolta la formazione acquese si riprende alla grande con un ribaltone: break di Rivetti che, mettendo a segno anche due ace, guida la rimonta da 18/14 a 18/19. Nuova fase di distrazione e ancora Quarrata avanti di tre (21/18). Dopo aver due volte mancato il pareggio, le termali devono nuovamente arrendersi (25/22) Nella terza frazione Acqui Terme parte subito calando il tris con Cicogna, Mirabelli ed un ace di Ranghetti (subentrata a Rivetti). Quarrata accorcia le distanze e ritrova la parità ai 7/7. Doppio botta e risposta e poi le acquesi si ritrovano nuovamente ad inseguire, ritrovandosi cinque lunghezze sotto sul 15/10 e addirittura sette sul 20/13. Cicogna e Culiani con Lombardi al servizio, dimezzando lo svantaggio sul 21/15. Svantaggio che si fa di sole due lunghezze sul 22/20. Nonostante un finale combattuto, senza mai mollare, sul 24/22 le locali trovano il setball, terminando la loro stagione con una vittoria netta. “È stata una partita dove non siamo state molto capaci a sfruttare le situazioni di vantaggio, come già successo in altre occasioni – dichiara a fine gara la capitana acquese Francesca Mirabelli – Le capacità ci sono, ma ci manca quel qualcosa che ci permette di fare la differenza, anche quando siamo in una situazione di punto a punto. Ci è mancata la ricezione nella prima fase, poi, l’abbiamo sistemata in parte. Inoltre, abbiamo sbagliato tanto anche in battuta. Nonostante questo campionato abbia ormai ben poco da dire, speriamo di mostrare qualcosa in più nelle ultime tre partite che ci mancano”. BLUVOLLEY QUARRATA (PT) – ARREDO FRIGO VALNEGRI ACQUI TERME (AL) 3-0 (25/12, 25/22, 25/22) ARREDO FRIGO VALNEGRI: Culiani 7, Mirabelli 4, Cattozzo Lombardi 7, Rivetti 7, Cicogna 18, Raimondo (L), Fantini. (L), Ranghetti 2. N.e.: Pilato, Ruggiero, Zenullari. All. Marenco BLU VOLLEY: Bianciardi 5, Bacciottini 6, Puccini 13, Cantamessa 5, Gobbi 20, Salvestrini 7, Chiti (L), Bianchini. N.e.: Becucci, Iani, Pelliteri, Martini. All. Bracci (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO