More stories

  • in

    Un Marcianise da applausi travolge Sabaudia

    La festa a fine gara del Volley Marcianise
    Seconda vittoria stagionale per il Volley Marcianise che esorcizza le paure della vigilia e batte 3-1 Sabaudia. La prima senza coach Pacecchi esonerato in settimana e la squadra sembra abbia risposto bene estraniandosi da tutto e restando fortemente concentrata per l’intera gara. Anche quando nel secondo è stata a lungo sotto non ha mai mollato provando sempre a rientrare facendolo fino al -2. Sicuramente un passo avanti aspettando l’arrivo di coach Nacci atteso per l’inizio della prossima settimana.

    Grande equilibrio nel primo set. Punto a punto fino a quando Lucarelli, Vetrano e Libraro non scavano il primo break (13-8). Malvestiti non tiene in difesa e viene sostituito dal giovane Rossato ma intanto i padroni di casa sono 14-8. Sussulto laziale che dimezza lo svantaggio e dopo un timeout chiesto da coach Rossano siamo 15-13 grazie al punto di De Paola. Sabaudia rosicchia ancora punti (17-15) e la sfida resta in equilibrio. Due punti consecutivi di Ruiz ricacciano indietro Sabaudia che è costretto a chiamare sospensione. Un ace di Lucarelli sembra indirizzare il set verso Marcianise (23-19) i gialloblù rientrano ma poi devono definitivamente arrendersi 25-23 con il punto di Ruiz.

    Il secondo sembra una fotocopia di quello precedente. Marcianise prova a mettere la testa avanti raggiungendo anche tre lunghezze di vantaggio ma poi sorpasso ospite sul 13-16. I biancoblù inseguono, non mollano pur andando sotto di 5. Stavolta Tognoni e Malvestiti reggono respingendo l’attacco avversario (19-21). I gialloblù di Marco Saccucci chiudono 22-25 e si va al terzo.

    A questo punto accade qualcosa di inspiegabile. Improvvisamente Marcianise sembra un’altra squadra (8-2). Il più bel set di questo inizio di stagione con i punti di Ruiz, Lucarelli, Vetrano, Libraro, la difesa di Bonina e una regia perfetta di Ciardo. Prima 16-6 poi addirittura 21-10. In venti minuti Marcianise travolge Sabaudia 25-11.

    Pubblico in visibilio anche perché l’inizio del quarto è da applausi (8-3). Stessi interpreti di prima anche se Sabaudia tenta il tutto per tutto alternando spesso i giocatori sotto rete. Cambia poco (16-9) perché Marcianise è davvero imprendibile e vola sul 21-12 indirizzando il match verso la vittoria. La chiude lo spagnolo volante Francisco Ruiz ed è festa in Via Medaglie d’Oro a Sparanise. LEGGI TUTTO

  • in

    Serataccia del Volley Marcianise, la Maury’s Tuscania passa a Sparanise

    Un momento della gara

    Un brutto Marcianise si arrende 3-0 alla Maury’s Tuscania nel recupero della sesta giornata del girone blu di serie A3. Rispetto alla sfida di tre giorni fa contro Catania la squadra è apparsa meno lucida e reattiva.
    Inizio in salita per i padroni di casa che vanno subito sotto 5-1. Pacecchi chiama timeout e Marcianise è tutt’altra squadra. Viene recuperato punto su punto e il match torna in equilibrio (8-9). Corrado e Aprile tornano a essere devastanti e la Com Cavi si riprende cinque punti di vantaggio (15-20). Onwuelo segna altri due punti e siamo 16-22. Il match pende dalla parte degli ospiti che lo chiudono 19-25 con i punti di Festi e Corrado.

    Il secondo inizia esattamente come quello precedente. Tuscania scappa (2-6) con i punti di Corrado Festi e Marcianise che deve rincorrere e restare aggrappato ad un avversario terzo in classifica. Ruiz, Lucarelli e Vetrano rispondono all’attacco ospite (9-11) e l’incontro resta equilibrato. Un paio di passaggi a vuoto regalano il +6 alla Tuscania che amministra fino a quando Ruiz, Libraro e Bonina ricuciono parzialmente il gap (15-18). Passaro è costretto a chiamare sospensione. Leone segna il 18-19 e la gara è totalmente riaperta. La Maury’s non sbaglia nei momenti decisivi, torna a + 4 portandosi a casa anche il secondo set 21-25.

    Il Volley Marcianise prova a restare aggrappato il più possibile alla gara ripresentandosi più concentrato e determinato (2-3). Il leit-motive è sempre lo stesso con i laziali che allungano a +4 e Marcianise che prova con estrema fatica a non arrendersi. Onwuelo e Corrado continuano a segnare punti (14-20) con i locali affannosamente ad inseguire. Leone mette a terra il punto del 20-21 e la partita non è ancora finita. O almeno sembra perché poi la Tuscania cambia nuovamente marcia e si impone 21-25.  Domenica contro Sabaudia servirà un’altra mentalità per non rischiare di ritrovarsi in grosse difficoltà. LEGGI TUTTO