More stories

  • in

    Lazzaretto: “Con Motta è un derby molto sentito da tutti”

    Di Redazione
    Il primato in palio. Al di là della rivalità, al di là delle ruggini, al di là degli ex, basta questo dato per accendere di pathos il derby: domenica 24 gennaio (ore 17, diretta streaming gratuita su legavolley.tv) HRK Motta e Delta Group Rico Carni Porto Viro si contenderanno la leadership del girone bianco di Serie A3 Credem Banca.
    I biancoverdi trevigiani adesso sono primi ma hanno giocato una partita in più, Porto Viro insegue ad un solo punto di distanza e può balzare di nuovo in testa alla classifica: non sarà una gara decisiva, ci mancherebbe, ma restare o tornare al comando può fare tanta differenza, se non altro a livello morale e mentale.
    Va detto che la Delta Group Rico Carni non si presenta a questa supersfida con il miglior biglietto da visita in tasca. Pur con tutte le attenuanti del caso, la deblacle di Fano ha “macchiato” quell’aura di invincibilità di cui la formazione di Massimo Zambonin godeva fino a domenica scorsa. Nello sport si dice che certe sconfitte fanno bene, che sono salutari, intanto, però, i nerofucsia si trovano per la prima volta in stagione a dover inseguire la rivale, dopo aver fatto per mesi la parte della lepre.
    Motta, al contrario, è al settimo cielo. Saltato a piè pari il match di domenica scorsa (Trento ferma per casi di positività al Covid), nel recupero di mercoledì la squadra di Pino Lorizio ha messo a segno il colpaccio esterno (1-3) sul campo di Brugherio decisivo per effettuare il sorpasso in classifica sui cugini portoviresi.
    Già, e ora che aria tira sul Delta del Po? Enrico Lazzaretto, protagonista della conferenza stampa prepartita insieme all’azienda partner Adriatic Lng, preferisce gettare acqua sul fuoco, piuttosto che incendiare la vigilia: “Sicuramente è un derby molto sentito, da noi giocatori e soprattutto dalla gente di Porto Viro, ma è pur sempre una gara come tutte le altre. Se è decisiva per il campionato? Come tutte le altre – ribadisce sornione Lazzaretto –. Noi dobbiamo entrare sempre in campo come se stessimo giocando la finale di Champions ma divertendoci: è così che si vincono le partite. Se invece le affronti con eccessiva sufficienza o, al contrario, con troppa foga non riesci a dare il meglio di te stesso”.
    Lazzaretto, transitato a Motta nel 2014-2015 in B1, non si sente neanche troppo “coinvolto” come ex di turno: “Ho giocato lì tanto tempo fa, quando ero ancora un bambino praticamente… – dice – Più che altro sono contento di affrontare il mio allenatore di allora, Pino Lorizio. Sia chiaro che non c’è nessuna vendetta che mi devo prendere, anche se quell’anno mi lasciava spesso in panchina”, scherza ancora Lazzaretto.
    Lo schiacciatore nerofucsia poi analizza il valor del prossimo avversario, sempre con estrema franchezza: “Onestamente non mi aspettavo di vederli così in alto in classifica, ma stanno facendo molto bene, sono giovani e hanno tanta voglia, del resto nell’ultimo mese non si sono mai fermati visto che hanno dovuto giocare quasi sempre due partite alla settimana. Chi mi piacerebbe murare? Ovviamente il mio ex compagno e coinquilino Luisetto, ma è difficile perché salta tanto e tira veramente forte”.
    I compiti di Porto Viro adesso: “Dobbiamo impostare la partita sulla battuta proprio per cercare di tenere lontani dalla rete il palleggiatore e i centrali, Luisetto e Arienti – spiega Lazzaretto –. E poi dobbiamo essere ordinati, specie in questo momento in cui veniamo da lungo stop: è ora di tirare fuori l’esperienza”.
    Il riferimento, neanche troppo velato, è al pasticcio di Fano, dove la Delta Group Rico Carni ha steccato in maniera abbastanza evidente: “Domenica scorsa non abbiamo fatto una buona partita, non voglio dire che non siamo scesi in campo ma poco ci manca – prosegue Lazzaretto –. Non saprei nemmeno spiegare bene che cos’è successo, ci mancava il ritmo partita, avevamo delle assenze pesanti e dei giocatori non al top, ma si poteva fare sicuramente meglio. Lo considero comunque un incidente di percorso. Se può pesare il sorpasso di Motta in classifica? Io l’ho scoperto soltanto poche ore fa… Voglio dire, ci hanno superato, è vero, ma il campionato è ancora lungo per cui si tireranno più avanti le somme”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Med Store Macerata conquista tre punti pesanti a San Donà

    Di Redazione
    Torna a sorridere la Med Store Macerata nel recupero della sesta giornata: i marchigiani si impongono in quattro set sul campo del Volley Team San Donà di Piave in una gara rinviata per ben due volte per casi di positività al Covid-19, prima nelle file dei veneti e poi in quelle dei maceratesi.
    La cronaca:Primo break della serata per Macerata, che sfrutta il servizio di Pasquali per allungare 6-3. Sul taraflex si lotta su ogni palla, con scambi prolungati, che esaltano le due difese. San Donà si riporta sotto 10-11 sull’insidioso servizio di De Santis, ma il muro di Pasquali e il mani out di Margutti ricacciano a distanza il Volley Team: 11-15. Ace di Pasquali (11-16) e coach Bertocco ricorre al primo time-out della serata. Dietre prova a far cambiare passo ai suoi compagni, spezzando sul 12-18 il parziale favorevole a Macerata. Ma il muro dei marchigiani fa la differenza e il set si chiude 16-25.
    San Donà non ci sta e in avvio di secondo set va a prendersi il break, con due punti di fila di Dietre e sfruttando un attacco out dell’ex Margutti: 8-5. La pipe di Bomben, toccata dalla difesa marchigiana, vale il 9-6. Quindi il muro del giovanissimo Zonta regala a San Donà il 10-6, costringendo Macerata al time-out. La sosta fa bene agli ospiti, che si riavvicinano fino al 12-11, costringendo anche a Bertocco a fermare il gioco per parlarne con i suoi ragazzi. Ferri trova l’ace del 12 pari.
    Ci pensano un pallonetto di Bomben e un muro di Tassan a spezzare il filo della rimonta della Med Store: 14-12. San Donà approfitta di alcuni errori in attacco di Macerata per scavare il solco, fino al massimo vantaggio sul 18-13. Il set non è ancora finito, Macerata con Snippe si riporta a meno due: 18-16. La parallela vincente di Dietre scaccia i fantasmi nel sestetto sandonatese (19-16). La Med Store non molla (22-21) e allora tocca all’esperienza di Danilo De Santis risolvere il set a favore dei biancoblu: 25-22 su servizio out di Macerata.
    Un set per parte e tutto da rifare, nel terzo parziale, per entrambe le squadre. La posta in palio si fa pesante e il parziale si trascina a lungo sull’equilibrio. Il primo break è di Macerata (7-11) e immediato arriva il time-out di San Donà. L’inerzia del set è nelle mani degli ospiti, che allungano ulteriormente: 12-18. San Donà tenta la rimonta, ma ormai il set è compromesso.
    Anche il quarto set vede Macerata subito avanti. Gli ospiti allungano fino al 10-5. San Donà prova a riavvicinarsi sul muro di Tassan (8-11), ma Med Store è decisa a dare battaglia e il distacco torna nuovamente di 5 lunghezze: 8-13. Il Volley Team paga anche la stanchezza per i cinque set impegnativi giocati contro Bolzano domenica scorsa. Non riesce più a essere incisivo e Macerata fa valere la sua caratura per conquistare set e incontro.
    Volley Team San Donà-Med Store Macerata 1-3 (16-25, 25-22, 17-25, 15-25)Volley Team San Donà: Palmisano n.e., Bomben 14, Tassan 8, Cherin n.e., Lorenzon n.e., Busato 1, Zonta 2, Mignano, Dietre 11, De Santis 14, Bassanello (l), Scita n.e., Santi (l). Allenatori: Bertocco-Febo.Med Store Macerata: Snippe 8, Pasquali 8, Calonico 14, Pahor 3, Cordano, Risina n.e., Margutti 1, Ferri 12, Monopoli 2, Princi 19, Gabbanelli (l). Allenatori: Di Pinto-Domizioli.Arbitri: Sessolo di Treviso e Traversa di Padova.Note: Durata set 20’, 26’, 19’, 19’ per totali 84’ di gioco. San Donà: errori battuta 13, ace 0, ricezione positiva 50% (perfetta 33%), attacco 43%, muri 6. Macerata: errori battuta 12, ace 4, ricezione positiva 59% (perfetta 48%), attacco 52%, muri 11.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Motta passa anche a Brugherio e vola in testa alla classifica

    Di Redazione
    Nel combattutissimo recupero sul campo della Gamma Chimica Brugherio, la HRK Motta di Livenza centra la quinta vittoria consecutiva e si porta almeno momentaneamente in vetta al Girone Bianco di Serie A3, scavalcando Porto Viro. I Diavoli Rosa non mollano mai, soprattutto in un quarto set acceso fino all’ultimo, ma è ottima la prova dei biancoverdi, che restano lucidi e cinici nei momenti importanti.
    La cronaca:Coach Durand scende in campo con Santambrogio e Breuning sulla diagonale principe, Frattini e Fumero i centrali, Teja e Piazza sono i posti quattro, Raffa libero. Risponde coach Lorizio con Alberini e Gamba la coppia palleggiatore opposto, Arienti e Luisetto al centro, Scaltriti e Saibene in banda, Battista libero.
    Il primo mini break di vantaggio lo segna il “Puma” Saibene 3-5, per il 5-6 invece c’è il primo tempo di Luisetto. Saibene ci mette il pallonetto del 12-15, poi la slash di Arienti porta i leoni sul più 4 14-18, il corridoio per il set lo firma Gamba in lungo linea 15-20. Brugherio cerca la reazione e coach Lorizio ferma tutto 17-20. Piazza trova il muro del -2 19-21 e Teja anche l’ace 20-21. Uno strepitoso Gamba rimette in chiaro le cose (21-23), il set ball è un regalo di Santambrogio che sbaglia una palla di prima intenzione (22-24); il capitano chiude magistralmente il primo parziale con un muro a uno 22-25.
    Motta apre il secondo set vincendo il  contrasto a muro per lo 0-1, Breuning sigla il primo vantaggio per i Diavoli (5-4), Gamba chiude lo scambio lungo 7-7 mentre Scaltriti va con l’ace (8-9). Fatica la ricezione biancoverde ed ha così gioco facile Brugherio 12-10; funziona il muro dei padroni di casa che riescono a prendere il largo 17-13. Il neo entrato Mian dimostra di essere sempre una buona scelta con il punto del 17-14 e il muro mottense riapre i giochi (17-16). Si infrange sulla rete il pallonetto di Breuning: parità 18-18. Lorenzo Teja pesca un ace pesantissimo (22-19), il set ball è un primo tempo di Innocenzi (24-21), poi Breuning firma il 25-22.
    Il “solito” Mian inaugura il terzo periodo di gioco 0-1, Alberini arriva poi con il punto in battuta (0-2). Pallonetto al veleno quello di Kristian Gamba che consente ai leoni di allungare (1-5), mentre Mian continua a mettere a ferro e fuoco la ricezione casalinga con quattro ace consecutivi): 1-9. Arriva l’attacco vincente in primo tempo di Luisetto per il 6-13. I leoni continuano a macinare punti (8-17), due conclusioni positive di Arienti 8-19, una super diagonale di Gamba fa registrare l’11-23. Luisetto consegna il set ball ai suoi 12-24 ci pensa allora Gamba, parallela e 12-25.
    I primi cinque punti del quarto set portano tutti la firma di Riccardo Mian (di cui tre aces consecutivi) 2-5. Breuning tiene vivi i suoi (5-8), ma la diagonale di Saibene dice di no (5-9). Luisetto capisce tutto a muro, ferma l’attacco lombardo e scappa Motta 5-11. Capitan Piazza per l’8-13 poi il muro di Innocenzi è ossigeno per i Diavoli Rosa 9-13. Chiama time out coach Lorizio, e al rientro si rivede Gamba 9-14.
    Fumero fa riavvicinare Brugherio 12-15, ottimo l’intervento difensivo di Raffa ma non concretizza Breuning che spara fuori (14-17). Il set diventa caldo e Breuning completa la rimonta 19-19, trovando anche il vantaggio (21-20). Gamba c’è: sfonda le mani del muro per il 21-22, ma di nuovo Breuning pareggia sul 23-23. Sbaglia il servizio la Gamma Chimica 23-24, poi “ovviamente” Mian dai nove metri non fa sconti: ace e partita 23-25.
    Gamma Chimica Brugherio-HRK Motta di Livenza 1-3 (22-25, 25-22, 12-25, 23-25)Gamma Chimica Brugherio: Santambrogio, Breuning 24, Gozzo, Piazza 10, Teja 15, Biffi 1, Innocenzi 6, Frattini 2, Fumero 3, Salvador, Chiloiro, Lancianese, Raffa L, Todorovic L.HRK Motta di Livenza: Saibene 9, Alberini 2, Gamba 27, Scaltriti 3, Mian 16, Luisetto 5, Arienti 5, Basso, Tonello, Nardo, Battista L.Arbitri: Santoro – Prati.Note: Durata set: 30’, 30’, 23’, 29’.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Nuovi title sponsor in casa Porto Viro

    Di Redazione
    Delta Group Agroalimentare e Rico Carni sono i nuovi title sponsor della prima squadra del Delta Volley Porto Viro. Marchio e nome delle due aziende affiancheranno fino al termine della stagione quello dell’attuale capolista del girone bianco di Serie A3 Credem Banca, che, dunque, cambia ufficialmente la sua denominazione in Delta Group Rico Carni Porto Viro.
    Delta Group Agroalimentare è una realtà di Porto Viro attiva nel settore avicolo fin dagli anni ’70. Nel corso del tempo l’azienda di proprietà della famiglia Scabin ha progressivamente allargato i propri orizzonti commerciali, partendo dalla vendita ad operatori locali fino ad acquisire importanti quote di mercato nazionale. Negli ultimi anni Delta Group Agroalimentare ha visto, inoltre, il consolidamento della propria posizione sui mercati internazionali, e in modo particolare nelle aree extra UE, dove, trainata dalla qualità dei suoi prodotti, ha assunto un ruolo da protagonista.
    Specializzata nella lavorazione e cottura della carne, Rico Carni nasce nel lontano 1936 a Sottomarina. Le quattro generazioni della famiglia Boscolo che si sono susseguite alla guida dell’azienda fino ad oggi hanno permesso a Rico Carni di sviluppare la propria attività e il proprio raggio d’azione, passando dalla vendita al dettaglio alla fornitura di carni cotte e affumicate ai ristoranti e alla Grande Distribuzione Organizzata, anche al di fuori dei confini nazionali. Nel 2008 l’azienda ha trasferito il suo stabilimento produttivo a Cavarzere, in un’area di ben cinquemila metri quadri.
    Il Presidente del Delta Volley Luigi Veronese esprime così la sua soddisfazione per questo accordo: “Siamo orgogliosi di poter associare il nome di queste due brillanti realtà locali a quello della nostra prima squadra. Sia Delta Group Agroalimentare che Rico Carni hanno dimostrato di essere dei partner solidi, affidabili e soprattutto appassionati: nel ringraziarli per il sostegno che ci stanno offrendo, voglio promettere loro il nostro massimo impegno tanto sul versante agonistico quanto a livello di comunicazione. L’obiettivo è ottenere risultati sportivi di prestigio e nel contempo sempre maggiore visibilità sul territorio nazionale”.
    Le dichiarazioni dell’Amministrazione di Delta Group Agroalimentare: “Rafforziamo il legame con il Delta Volley nella convinzione che insieme riusciremo a dare ancora più risalto e valore al territorio a cui, orgogliosamente, apparteniamo. Le nostre due realtà hanno molto in comune: passione, professionalità, entusiasmo, capacità di ottenere risultati, ma soprattutto uno sguardo costantemente rivolto al futuro. L’augurio che ci facciamo è che questo sodalizio riesca a portare sempre più in alto il nome di Porto Viro e di tutta l’area del Delta del Po”.
    Il commento di Marco Boscolo, Direttore Commerciale di Rico Carni: “Siamo felici di essere entrati a far parte di questo gruppo con cui condividiamo la volontà di raggiungere obiettivi importanti e prestigiosi. Ringraziamo il Presidente Veronese e tutta la società per averci dato questa bella opportunità di entrare nel mondo dello sport. Speriamo che, anche grazie al nostro sostegno, la squadra possa diventare ancora più competitiva aiutando i giocatori ad accrescere la forza che c’è in loro. Facciamo un grosso in bocca al lupo agli atleti e allo staff del Delta Volley per il proseguimento della stagione: noi ci siamo”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Brugherio, contro Motta in palio il quarto posto

    Di Redazione
    Aggancio in vetta alla classifica del girone bianco o conquista del quarto posto? Questo è quello che mette in palio il recupero della 9^ giornata del campionato Serie A3 Credem in calendario mercoledì 20 gennaio (ore 18.30, diretta www.legavolley.tv) tra le contendenti Gamma Chimica Brugherio (20 punti, 6° posto in classifica), che ambisce a quel quarto posto distante un solo punto (attualmente occupato da Portomaggiore a pari punti con Montecchio, 21 punti) e la HRK Motta di Livenza (2° posto, 25 punti) a soli due punti dalla capolista Porto Viro.
    Entrambe le squadre stanno vivendo un periodo luminoso, fatto di vittorie, due quelle della squadra di Durand, due 3-0 contro Fano e contro Montecchio, altrettante quelle della squadra di coach Lorizio, 3-0 contro San Donà e Macerata, risultati che renderanno ancora più avvincente la sfida che andrà in scena al Paolo VI.
    Cresce la portata dell’avversario con cui confrontarsi per Brugherio. Motta è una delle rose sicuramente più competitive del girone che a buon diritto occupa i piani alti della classifica. Brugherio, dal canto suo, sta dimostrando di essere in crescita, soprattutto per personalità e affiatamento del gruppo, fattori chiave per i successi di cui si è fatta artefice nelle ultime due uscite.
    Ma non sarà solo una sfida con ambizioni di classifica. Sarà una sfida tra ex: Teja e Fumero ritrovano Gamba, compagni di squadra nelle giovanili del Volley Segrate e Campioni d’Italia under 18 nella stagione 2017/18, Frattini invece il palleggiatore Alberini, entrambi in maglia Libertas Cantù in A2 nella stagione 2018/19.
    In campo la squadra di Durand scenderà con Santambrogio-Breuning sulla diagonale, Piazza e Teja schiacciatori, Fumero e Frattini al centro, Raffa Libero. Per i veneti coach Lorizio dovrebbe invece confermare in regia Alberini, a Prata l’anno scorso e due stagione in A2 a Cantù ed Alessano, il giovane talentuoso opposto Gamba, un percorso nelle giovanili d’élite tra scudetto vinto, il titolo di miglior schiacciatore Under 18 nel 2018 ed un anno al Club Italia maschile, al centro l’esperienza di Luisetto e Arienti, dal passato in A2 così come per Scaltriti e Saibene, schiacciatori di posto 4. Chiude la formazione il libero Battista.
    La voce di coach Durand in vista della gara: “Affrontiamo Motta in un momento molto positivo sia per loro sia per noi. Loro sono attualmente secondi a due punti da Porto Viro, confermando quelli che erano i pronostici prima dell’avvio del campionato. Sicuramente i loro laterali hanno armi per metterci in difficoltà così come i centrali che sono di primo livello per il campionato di A3. Noi affrontiamo questa partita carichi di motivazione per metterci alla prova e cercare di dare continuità ai risultati ottenuti sia in termini di gioco sia di risultato”.
    Appuntamento dunque col recupero della 9^ giornata del campionato serie A3 credem Banca mercoledì 20 gennaio alle ore 18.30 con diretta sul sito www.legavolley.tv  
    CURIOSITÀPrecedenti: due incontri nella passata stagione. 2 sconfitte per la Gamma Chimica Brugherio. Andata persa 3-0 a Motta (25-21, 25-20, 25-22), ritorno perso 3-1 (25-22, 22-25, 23-25, 21-25)Fischio d’inizio: mercoledì 20 gennaio ore 18.30 presso il Palazzetto Paolo VI di BrugherioArbitri: Santoro Angelo, Prati DavideDiretta: la gara sarà trasmessa in diretta streaming sul sito www.legavolley.tv
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Sandro Passaro rincuora Sabaudia: “Tanti meriti sono di Pineto”

    Foto Ufficio Stampa Gestioni&Soluzioni Sabaudia

    Di Redazione
    Trasferta sfortunata per la Gestioni&Soluzioni Sabaudia, reduce da una netta sconfitta sul campo dell’ABBA Pineto. Un ko in tre set che però non demoralizza la squadra pontina, come sottolinea l’allenatore Sandro Passaro: “Sapevamo che contro Pineto avremmo dovuto fare una prestazione sopra le righe, è una squadra che concede pochissimo. Solo nella prima parte dei primi due set siamo stati attaccati, poi loro hanno meritato ampiamente il risultato. I ragazzi stanno facendo un buon campionato e ci hanno abituato ad un atteggiamento sempre combattivo in ogni situazione. Stasera (ieri, n.d.r.), purtroppo, non è stato così, ma bisogna essere capaci di capire i nostri demeriti e i loro meriti, che sono tanti. Ora dobbiamo pensare solo a lavorare serenamente e preparare la prossima sfida“.
    Interviene anche il presidente della SSD Sabaudia Pallavolo Sandro Pozzuoli, che dichiara: “Abbiamo incontrato una squadra forte e determinata, in una giornata che ci ha visto non come nelle ultime prestazioni. La società ci tiene a ringraziare lo staff e i giocatori per i risultati finora ottenuti. Bisogna tornare in palestra e continuare a lavorare come si è sempre fatto e domenica prossima riprendere il cammino fin qui intrapreso“.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A3 maschile: i risultati della seconda giornata di ritorno

    Di Redazione
    Dopo i recuperi giocati in settimana e vinti da HRK Motta di Livenza e Aurispa Libellula Lecce, la Serie A3 Credem Banca è tornata in campo con le gare della seconda giornata di ritorno. Due gli anticipi del sabato, a Prata di Pordenone e Grottazzolina: rinviata invece la sfida tra UniTrento e HRK Motta per casi di positività al Covid-19 nella squadra trentina.
    GIRONE BLU: RISULTATI
    Aurispa Libellula Lecce-Falù Ottaviano – Non disputata;
    Abba Pineto-Gestioni&Soluzioni Sabaudia 3-0 (25-18, 25-19, 25-15) Ore 16:00;
    SMI Roma-Avimecc Modica 3-0 (25-23, 25-22, 25-17) Ore 16:30;
    Videx Grottazzolina-Sistemia LCT Aci Castello 3-1 (25-19, 20-25, 25-20, 28-26) 16/01/2021 ore 20:30;
    Pallavolo Franco Tigano Palmi-Normanna Aversa Academy 1-3 (25-20, 21-25, 16-25, 21-25);
    Maury’s Com Cavi Tuscania-Efficienza Energia Galatina 3-2 (21-25, 28-26, 25-20, 22-25, 15-4)
    PROSSIMO TURNO
    Prossimo turno 24/01/2021 Ore: 18.00
    Maury’s Com Cavi Tuscania-Videx Grottazzolina; Sistemia LCT Aci Castello-SMI Roma Ore 16:00; Gestioni&Soluzioni Sabaudia-Pallavolo Franco Tigano Palmi; Falù Ottaviano-Normanna Aversa Academy Ore 16:00; Aurispa Libellula Lecce-Abba Pineto Ore 16:00; Avimecc Modica-Efficienza Energia Galatina Ore 17:00
    CLASSIFICA
    Videx Grottazzolina 29, Abba Pineto 29, Maury’s Com Cavi Tuscania 29, Efficienza Energia Galatina 29, Avimecc Modica 22, Gestioni&Soluzioni Sabaudia 18, Normanna Aversa Academy 17, SMI Roma 16, Aurispa Libellula Lecce 16, Falù Ottaviano 13, Pallavolo Franco Tigano Palmi 10, Sistemia LCT Aci Castello 3.
    Note: 1 Incontro in meno: Aurispa Libellula Lecce, Falù Ottaviano;
    GIRONE BIANCO: I RISULTATI
    Vigilar Fano-Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro 3-0 (25-21, 25-23, 25-18);
    ViViBanca Torino-Med Store Macerata 0-3 (22-25, 24-26, 13-25);
    UniTrento-HRK Motta di Livenza – Non ancora disputata;
    Sa.Ma. Portomaggiore-Gamma Chimica Brugherio 0-3 (23-25, 26-28, 18-25);
    Volley Team San Donà di Piave-Mosca Bruno Bolzano 3-2 (26-24, 25-22, 23-25, 17-25, 17-15);
    Tinet Prata di Pordenone-Sol Lucernari Montecchio Maggiore 3-2 (25-20, 25-23, 23-25, 20-25, 15-12) 16/01/2021 ore 18:00
    PROSSIMO TURNO
    Prossimo turno 24/01/2021 Ore: 18.00
    HRK Motta di Livenza-Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro Ore 17:00; Sol Lucernari Montecchio Maggiore-Med Store Macerata; Gamma Chimica Brugherio-Tinet Prata di Pordenone; ViViBanca Torino-Vigilar Fano; UniTrento-Volley Team San Donà di Piave 23/01/2021 ore 20:30; Sa.Ma. Portomaggiore-Mosca Bruno Bolzano
    CLASSIFICA
    Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro 27, Tinet Prata di Pordenone 25, HRK Motta di Livenza 25, Sa.Ma. Portomaggiore 21, Sol Lucernari Montecchio Maggiore 21, Gamma Chimica Brugherio 20, Vigilar Fano 20, Med Store Macerata 14, ViViBanca Torino 12, UniTrento 7, Mosca Bruno Bolzano 6, Volley Team San Donà di Piave 3.
    Note: 1 Incontro in più: Sa.Ma. Portomaggiore, Sol Lucernari Montecchio Maggiore, ViViBanca Torino; 2 Incontri in più: Tinet Prata di Pordenone; 1 Incontro in meno: Vigilar Fano; 2 Incontri in meno: UniTrento;
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Fano fa inchinare la capolista incerottata, Porto Viro battuta 3-0

    Di Redazione
    Vittoria per la Vigilar Fano al ritorno al palasport Allende dopo oltre un mese. I virtussini superano la capolista Porto Viro con un ottimo 3-0, conquistando così l’intera posta in palio e salendo a quota 20 punti in classifica, con tre gare ancora da recuperare.
    Da segnalare che entrambe le squadre sono reduci da un lungo stop dovuto al covid, ma merito alla Vigilar per aver continuato a lavorare sodo in queste settimane: uno sforzo premiato dall’ottima prestazione vista in campo, a livello fisico e soprattutto mentale.
    La Vigilar schiera in campo la sua formazione tipo, con la diagonale palleggiatore-opposto composta da Cecato e Lucconi, in banda ci sono Ruiz e Tallone, al centro Ferraro e Bartolucci, il libero è Cesarini. Dall’altra parte della rete, qualche defezione nel sestetto ospite, con Bargi e Dordei ancora assenti: Zambonin schiera dunque Kindgard in cabina di regia opposto a Cuda, schiacciatori Lazzaretto e Vinti, centrali Sperandio e Aprile, libero Lamprecht (che si alterna a Bernardi, in campo per le operazioni di difesa).
    Il primo strappo del primo parziale è in favore dei fanesi, che con Ruiz in pipe volano sul 7-2 e costringono gli ospiti al time-out. Al rientro in campo il vantaggio della Vigilar aumenta fino al 9-2, ma Lazzaretto al servizio fa carburare i veneti e Porto Viro può tornare a -3 (11-8). Gli ospiti cercano di riavvicinarsi (13-11), ma Lucconi respinge l’assalto (17-13). Cecato mette il sigillo dai 9 metri per il 23-17, quindi Porto Viro prova a risalire la china annullando due set point, ma alla fine Fano chiude 25-21.
    Porto Viro parte bene nel secondo set, ma la Vigilar sorpassa e scatta sul 10-7 con Ruiz, allungando 12-8 con lo stesso spagnolo, stavolta in muro a uno. Sperandio ferma Tallone a muro (16-14), ma la Vigilar allunga di nuovo e controlla il match. Ruiz firma il 23-18 dal servizio, ma Porto Viro si rifà sotto proprio sul finale annullando tre set point (24-23, su turno al servizio di un ottimo Lazzaretto). Ci pensa Tallone in mani-out a chiudere il set 25-23.
    In avvio di terzo set show della Vigilar, che si porta a condurre 7-0 (attacco vincente di Ruiz), capitalizzando il turno al servizio del solito Cecato. Porto Viro rientra in partita e accorcia le distanze sul 9-5, complice un fallo a rete nella metà campo virtussina, ma i fanesi controllano e possono doppiare l’avversario 16-8 (muro di Ruiz). Ancora una volta, Porto Viro si riavvicina nel finale (23-18), ma Ruiz trova il match point (24-18), subito capitalizzato da Bartolucci a muro, per il 25-18 finale, che regala la vittoria col massimo scarto alla Vigilar Fano. Un’opportunità, questa, per lasciarsi l’ultimo difficile mese alle spalle.
    Massimo Zambonin, tecnico della Biscottificio Marini Delta Porto Viro, analizza il ko con lucidità: “Ovviamente speravamo che la prima sconfitta in campionato non arrivasse così. Eravamo abbastanza fiduciosi di poterci giocare la gara alla pari, invece non è stato così. Fano ha fatto un’ottima partita, noi non siamo riusciti a prendere il ritmo e a dare continuità al nostro gioco, siamo stati fallosi in tutti i fondamentali. Non ci resta che riprendere gli allenamenti e preparare la sfida con Motta, sperando nel frattempo di recuperare tutti gli atleti in rosa”.
    Le parole del libero nerofucsia Tommaso Bernardi: “Abbiamo avuto tante difficoltà in ricezione, ma va anche detto che Fano ha battuto benissimo. Ci siamo allenati a ranghi ridotti in questo periodo, abbiamo un po’ perso il nostro ritmo, ma non c’è da preoccuparsi, lavorando sono sicuro che torneremo sui soliti livelli”.
    Il tabellino
    Vigilar Fano – Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro: 3-0
    Vigilar Fano: Ferraro 5, Cecato 2, Ruiz 15, Bartolucci 8, Lucconi 17, Tallone 6, Cesarini (L1), Ferro, Roberti, Ulisse. N.e.: Silvestrelli, Gori (L2). All. Pascucci-Roscini
    Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro: Aprile 4, Kindgard 1, Vinti 8, Sperandio 6, Cuda 2, Lazzaretto 9, Lamprecht (L1), Bernardi (L2), Bellia 4, Caenazzo, Zorzi. N.e.: Marzolla, Marchesan. All. Zambonin-Previat
    Parziali: 25-21 (24’), 25-23 (25’), 25-18 (24’)
    Arbitri: Feriozzi-Turtù
    Note: Vigilar bs 15, ace 3, muri 10, ricezione 73% (prf 31%), attacco 51%, errori 28. Porto Viro bs 9, ace 1, muri 5, ricezione 43% (prf 19%), attacco 40%, errori 22.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO