More stories

  • in

    A2 F.: Bella vittoria del Club Italia CRAI che conquista 3 punti nel match con Torino

    Il Club Italia festeggia l 3-0 su Torino

    RECUPERO 16. GIORNATACLUB ITALIA CRAI – BARRICALLA CUS TORINO 3-0 (25-15 25-19 25-17)CLUB ITALIA CRAI: Nervini 11, Nwakalor 8, Monza, Gardini 20, Marconato 5, Frosini 11, Armini (L), Ituma 3, Barbero, Trampus, Giuliani. Non entrate: Bassi (L), Pelloia, Gannar. All. Bellano.BARRICALLA CUS TORINO: Pinto 8, Mabilo 2, Vokshi, Venturini 11, Batte 1, Severin, Gamba (L), Sainz 5, Bertone 4, Sironi 2, Rimoldi, Torrese. All. Chiappafreddo.ARBITRI: Scotti, Mazzarà NOTE – Durata set: 21′, 23′, 21′; Tot: 65′.

    MILANO –  La 16ª giornata del Girone Ovest del Campionato di A2 sorride al Club Italia CRAI che conquista 3 punti battendo 3-0 (25-15, 25-19, 25-17) il Barricalla Cus Torino nella partita disputata questa sera al Centro Federale Pavesi di Milano. Le azzurrine sono scese in campo con convinzione e, senza lasciare spazio alle avversarie, hanno dettato il ritmo della gara e imposto il proprio gioco. 

    SESTETTI – Per questo match il tecnico federale Massimo Bellano ha schierato il sestetto composto dalla diagonale Monza-Frosini, dalle schiacciatrici Nervini e Gardini, dalle centrali Nwakalor e Marconato e il libero Armini. Dall’altra parte della rete coach Mauro Chiappafreddo ha fatto scendere in campo Pinto, Mabilo, Vokshi, Venturini, Batte, Severin e il libero Gamba.

    CRONACA – Le due formazioni viaggiano appaiate in avvio di match (5-5). Un attacco vincente di Gardini dà il “la” al Club Italia CRAI che si spinge sul +4 (10-6). Nwakalor, un ace di Frosini e una diagonale di Nervini permettono alle giovani della formazione federale di staccare ulteriormente le avversarie (13-8) e coach Chiappafreddo chiama time out. L’efficacia in attacco di Gardini e Marconato permette alle azzurrine di aumentare il divario (19-11). Nuovo time out per la panchina di Torino e cambio tra le fila azzurrine: fuori Nervini dentro Ituma. Il Club Italia continua a dettare il ritmo del gioco e con un attacco messo a segno da Ituma pu&ogr ave; chiudere agevolmente il primo set (25-15). Avvio equilibrato anche nella seconda frazione: Torino risponde colpo su colpo al Club Italia CRAI e si procede sostanzialmente in equilibrio (7-7). Le piemontesi provano ad allungare il passo (7-9), ma Monza e compagne piazzano un break che permette loro di pareggiare i conti (9-9) e di tornare in vantaggio (11-9). Torino prova a rimanere in scia (15-13), ma le azzurrine non abbassano il ritmo e un ace di Gardini vale il +4 (17-13). Il Club Italia CRAI continua a macinare punti e bel gioco: Gardini conquista il primo set point (24-18), Torino annulla (24-19) e Marconato chiude (25-19).Il Club Italia CRAI aggredisce la gara e non lascia libertà di manovra alle ospiti: un attacco vincente di Frosini vale il +3 (5-2). Torino fatica a ritrovare ordine e Monza a compagne possono allungare il passo: i punti messi a segno da Marconato e Nervini valgono il +7(11-4). Coach Chiappafreddo prova a cambiare l’inerzia del set chiamando il secondo time out a disposizione. Al rientro Torino ritrova efficacia in attacco e si riavvicina (11-7). L’azione delle azzurrine trova nuovo slancio e le giovani della formazione federale tornano a imporre il proprio gioco (20-12) e riescono a chiudere agevolmente set e partita (25-17).

    HANNO DETTOGIULIA MARCONATO: “E’ stata una partita molto bella. Abbiamo affrontato la gara con il giusto approccio: siamo scese in campo subito pronte e, come si vede dal risultato del primo set, siamo riuscite a fare il nostro gioco. Eravamo super cariche ed è anche grazie a questo che siamo riuscite a conquistare la seconda vittoria per 3-0 della stagione. Ora non dobbiamo distrarci e cominciamo a pensare subito alla prossima partita. Domenica ci aspetta appuntamento impegnativo: con Roma cercheremo di dare il meglio di noi e di conquistare il maggior numero di punti possibile”.  LEGGI TUTTO

  • in

    A2 F.: Macerata infallibile in questo avvio di 2021. A Ravenna il sesto successo consecutivo

    GIRONE EST – RECUPERO 15. GIORNATAOLIMPIA TEODORA RAVENNA – CBF BALDUCCI HR MACERATA 2-3 (25-18 16-25 19-25 25-14 10-15)OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Guasti 7, Assirelli 6, Morello, Piva 27, Torcolacci 13, Kavalenka 11, Rocchi (L), Poggi 2, Guidi 1, Monaco, Giovanna, Bernabe’. Non entrate: Grigolo, Missiroli. All. Bendandi.CBF BALDUCCI HR MACERATA: Lipska 16, Rita 10, Renieri 10, Pomili 17, Martinelli 7, Peretti, Bisconti (L), Galletti 1, Giubilato, Maruotti, Mancini. Non entrate: Sopranzetti (L), Pirro. All. Paniconi.ARBITRI: Serafin, Lorenzin.NOTE – Durata set: 22′, 21′, 25′, 23′, 15′; Tot: 106′.

    RAVENNA – Mai doma la CBF Balducci HR Macerata che a Ravenna vince il terzo tie-break consecutivo per la sesta vittoria consecutiva che permette alla formazione di Luca Paniconi di respirare almeno per qualche giorno aria di quinto posto in solitaria. Dopo un ottimo avvio le ragazze romagnole pagano qualche passaggio a vuoto di troppo nel secondo e nel terzo set, trovano la forza di reagire vincendo nettamente il quarto, ma devono alla fine cedere al tie break. Per Ravenna il punto conquistato tiene aperte, seppur ridotte al minimo (sostanzialmente serve una vittoria per 3-0 all’ultima giornata con contemporanea sconfitta 3-0 della Omag S.G. Marignano), le speranze di accesso alla Pool Promozione.

    SESTETTI – Per Ravenna Simone Bendandi inizia con Morello e Kavalenka in diagonale, Piva e Guasti in banda, Assirelli e Torcolacci al centro, Rocchi libero. Dall’altra parte della rete rispetto all’ultima partita Paniconi attua un cambio al centro con Rita per Mancini insieme a Martinelli al centro, confermando la diagonale Peretti-Renieri e la coppia di banda Lipska-Pomili, con Bisconti libero;

    LA PARTITA – La Conad parte forte nel primo set (2-0) e con l’ace di Torcolacci tocca il 7-3, ma le ospiti ricuciono lo strappo fino al 10-10. Due muri di Piva lanciano il nuovo allungo ravennate sul 14-10 e, nonostante il tentativo di Macerata, che si riporta fino al 18-17, le padrone di casa riescono a portare a casa il set, ancora trascinate da Piva che piazza il muro del 24-18 e chiude subito il parziale al primo tentativo per 25-18.

    Con il secondo set scocca l’ora di Galletti alla regia della CBF Balducci. Lipska sale di tono e il parziale scorre sul filo dell’equilibrio fino al 15-16, ma quando la schiacciatrice polacca in pipe trova il punto numero 17, arriva il turno al servizio di Martinelli che porta di fatto il parziale a casa di Macerata, con gli attacchi di Lipska e Rita ed un ace della stessa Martinelli. Bendandi mischia le carte: cambio di diagonale con gli innesti di Bernabè e Poggi per Kavalenka e Morello, cambi anche al centro (Guidi per Torcolacci) e in banda (Monaco per Guasti). Non basta a rimettere a posto le cose in una Olimpia Teodora piuttosto fallosa in attacco e quando una fast di Rita porta il primo set ball a Macerata è proprio un errore di Bernabè che chiude il parziale sul 16-25.
    Ravenna prova a sbarrare la strada nel terzo set e sembra riuscirci tenendo a distanza le ospiti ed allungando sul 15-10, ma quando Martinelli trova la fast vincente è un altro turno al servizio, stavolta di Pomili, a rovesciare il banco: ben 10 punti consecutivi per la CBF Balducci, con Martinelli, la stessa Pomili e Lipska. 15-20 e inerzia del set completamente a favore di Macerata, che cresce in ricezione con Bisconti sugli scudi. Piva e Kavalenka accorciano sul 18-20 ma è Galletti di seconda a scacciare gli spettri. Martinelli sbaglia la battuta ma la fast di Rita e due pipe di Lipska e Pomili chiudono sul 19-25, dando alla CBF Balducci la certezza di uscire dall’incontro con almeno un punto.

    Nella quarta frazione  sul 4-4 Bendandi cambia di nuovo regia reinserendo Poggi e stavolta la Olimpia Teodora gira al massimo, anche perché Macerata fatica a mettere giù palloni, incappando dal canto suo in 6 errori in attacco nel parziale.  Dopo un momentaneo 4-5 il turno di battuta di Kavalenka permette il contro-sorpasso e l’allungo ravennate fino all’11-5 (parziale di 7-0). La partita diventa sempre più una battaglia su ogni pallone, Macerata prova a tornare sotto sul 12-8, ma Ravenna, con in campo Poggi al palleggio, scappa definitivamente sul 19-11. Guasti realizza l’ace del 24-13 e Piva chiude il set per 25-14 portando il match al tie-break.
    Ma ancora una volta, Macerata si dimostra davvero infinita: il solco lo traccia Pomili ma c’è anche tanto di Renieri nella partenza lanciata che porta Macerata avanti prima 4-8 al cambio di campo, poi 7-12. Punto a punto fino alla pipe di Lipska per il 9-14. Pomili manda out il primo match point prima dell’errore decisivo di Ravenna, sulla pipe sbagliata da Piva al termine di una partita che l’ha vista sicuramente protagonista individuale in positivo, ma che vede festeggiare le ragazze di coach Paniconi, autrici di una performance corale che ha visto quattro giocatrici terminare in doppia cifra: Pomili, Lipska, Renieri e Rita. LEGGI TUTTO

  • in

    Gardini tocca quota 20 e il Club Italia CRAI travolge Torino

    Di Redazione
    Il recupero della sedicesima giornata del Girone Ovest sorride al Club Italia CRAI, che conquista 3 punti battendo per 3-0 (25-15, 25-19, 25-17) il Barricalla Cus Torino nella partita disputata questa sera al Centro Federale Pavesi di Milano. Le azzurrine sono scese in campo con convinzione e, senza lasciare spazio alle avversarie, hanno dettato il ritmo della gara e imposto il proprio gioco. 
    La cronaca:Per questo match il tecnico federale Massimo Bellano ha schierato il sestetto composto dalla diagonale Monza-Frosini, dalle schiacciatrici Nervini e Gardini, dalle centrali Nwakalor e Marconato e il libero Armini. Dall’altra parte della rete coach Mauro Chiappafreddo ha fatto scendere in campo Pinto, Mabilo, Vokshi, Venturini, Batte, Severin e il libero Gamba.
    Le due formazioni viaggiano appaiate in avvio di match (5-5). Un attacco vincente di Gardini dà il la al Club Italia CRAI che si spinge sul +4 (10-6). Nwakalor, un ace di Frosini e una diagonale di Nervini permettono alle giovani della formazione federale di staccare ulteriormente le avversarie (13-8) e coach Chiappafreddo chiama time out. L’efficacia in attacco di Gardini e Marconato permette alle azzurrine di aumentare il divario (19-11). Nuovo time out per la panchina di Torino e cambio tra le fila azzurrine: fuori Nervini dentro Ituma. Il Club Italia continua a dettare il ritmo del gioco e con un attacco messo a segno da Ituma può chiudere agevolmente il primo set (25-15). 
    Avvio equilibrato anche nella seconda frazione: Torino risponde colpo su colpo al Club Italia CRAI e si procede sostanzialmente in equilibrio (7-7). Le piemontesi provano ad allungare il passo (7-9), ma Monza e compagne piazzano un break che permette loro di pareggiare i conti (9-9) e di tornare in vantaggio (11-9). Torino prova a rimanere in scia (15-13), ma le azzurrine non abbassano il ritmo e un ace di Gardini vale il +4 (17-13). Il Club Italia CRAI continua a macinare punti e bel gioco: Gardini conquista il primo set point (24-18), Torino annulla (24-19) e Marconato chiude (25-19).
    Il Club Italia CRAI aggredisce la gara e non lascia libertà di manovra alle ospiti: un attacco vincente di Frosini vale il +3 (5-2). Torino fatica a ritrovare ordine e Monza a compagne possono allungare il passo: i punti messi a segno da Marconato e Nervini valgono il +7(11-4). Coach Chiappafreddo prova a cambiare l’inerzia del set chiamando il secondo time out a disposizione. Al rientro Torino ritrova efficacia in attacco e si riavvicina (11-7). L’azione delle azzurrine trova nuovo slancio e le giovani della formazione federale tornano a imporre il proprio gioco (20-12) e riescono a chiudere agevolmente set e partita (25-17).
    Giulia Marconato: “È stata una partita molto bella. Abbiamo affrontato la gara con il giusto approccio: siamo scese in campo subito pronte e, come si vede dal risultato del primo set, siamo riuscite a fare il nostro gioco. Eravamo super cariche ed è anche grazie a questo che siamo riuscite a conquistare la seconda vittoria per 3-0 della stagione. Ora non dobbiamo distrarci e cominciamo a pensare subito alla prossima partita. Domenica ci aspetta appuntamento impegnativo: con Roma cercheremo di dare il meglio di noi e di conquistare il maggior numero di punti possibile”. 
    Club Italia CRAI-Barricalla Cus Torino 3-0 (25-15, 25-19, 25-17)Club Italia CRAI: Nervini 10, Nwakalor 8, Monza, Gardini 20, Marconato 5, Frosini 11, Armini (L), Trampus, Barbero, Ituma 3. Ne: Bassi (L), Gannar, Giuliani, Pelloia. All. Bellano.Barricalla Cus Torino: Pinto 8, Mabilo 2, Vokshi, Venturini 11, Batte 1, Severin, Gamba (L), Bertone 4, Sainz 5, Torrese, Sironi 2, Rimoldi. All. Chiappafreddo.Arbitri: Paolo Scotti e Antonio Mazzarà.Note: Durata set: 21’, 23’, 21’. Club Italia CRAI: 2 a, 10 bs, 7 mv, 18 et. Barricalla Cus Torino: 2 a, 4 bs, 6 mv, 18 et.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A2 femminile: i risultati dei recuperi

    Foto Federazione Italiana Pallavolo

    Di Redazione
    Tre recuperi infrasettimanali nel programma della Serie A2 femminile: nel Girone Est si gioca Ravenna-Macerata (sesta giornata di ritorno), nel Girone Ovest Marsala-Montale (terza giornata di ritorno) e Club Italia-Torino (settima giornata di ritorno). Ecco la situazione aggiornata:
    GIRONE OVEST
    Sigel Marsala-Exacer Montale 3-1 (25-20, 17-25, 25-23, 25-23)
    Club Italia CRAI-Barricalla Cus Torino 3-0 (25-15, 25-19, 25-17)
    CLASSIFICAAcqua & Sapone Roma Volley Club* 40; Lpm Bam Mondovì** 36; Eurospin Ford Sara Pinerolo** 30; Sigel Marsala* 30; Green Warriors Sassuolo 28; Futura Volley Giovani Busto Arsizio* 22; Geovillage Hermaea Olbia** 17; Barricalla Cus Torino 15; Club Italia Crai** 13; Exacer Montale* 6.*Una partita in meno
    GIRONE EST
    Olimpia Teodora Ravenna-Cbf Balducci HR Macerata 2-3 (25-18, 16-25, 19-25, 25-14, 10-15)
    CLASSIFICAMegabox Vallefoglia 33; Cuore Di Mamma Cutrofiano* 29; Omag S.Giov. In Marignano 25; Volley Soverato** 24; Cbf Balducci Hr Macerata* 23; Olimpia Teodora Ravenna 22; Itas Citta’ Fiera Martignacco 21; Cda Talmassons 15; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 3.*Una partita in meno LEGGI TUTTO

  • in

    A2 F.: Recupero, Marsala – Montale 3-1

    Recupero – 3a giornata ritorno Serie A2 Girone OvestSIGEL MARSALA – EXACER MONTALE 3-1 (25-20 17-25 25-23 25-23)SIGEL MARSALA: Caruso 9, Demichelis 3, Mc Call-Ginnis 13, Parini 9, Mazzon 15, Pistolesi 15, Vaccaro (L), Mistretta 2, Soleti, Caserta, Colombano. Non entrate: Nonnati. All. Amadio.EXACER MONTALE: Botarelli 20, Blasi 5, Gentili 14, Saccani 6, Brina 14, Fronza 12, Bici (L), Rubini 1, Venturelli, Pinali. All. Tamburello.ARBITRI: Scarfo’, Gaetano.NOTE – Durata set: 27′, 26′, 29′, 31′; Tot: 113′.

    MARSALA – Cala il sipario anche sul recupero della 12. giornata, con la Sigel Marsala che supera l’Exacer Montale tra le mura amiche e si assicura matematicamente un posto nella Pool “Promozione”. Le emiliane lottano come al solito fino alla fine, ma ancora una volta devono arrendersi.Fa di tutto l’Exacer Montale per portare a casa almeno un punto dalla Sicilia, ma come era avvenuto domenica scorsa contro Sassuolo, le ragazze di coach Tamburello ci vanno solamente vicino. Sigel Marsala che invece conquista tre punti, due in più rispetto a quello che sarebbe servito per avere la matematica certezza dell’accesso alla Pool “Promozione”. Squadra rocciosa quella siciliana, che ha concesso solamente un set ad un Montale privo di Lancellotti, Aguero, Cigarini e Cioni. L’Exacer non è riuscita a trovare quello spunto decisivo per allungare il match al tie-break, parziale che le nerofucsia avevano meritato di disputare. Marsala che con questa vittoria sale a quota trenta punti e aggancia Pinerolo al terzo posto, piemontesi che hanno però una gara in meno. L’Exacer, invece, rimane in fondo alla classifica con sei punti, e ora mette nel mirino le ultime due sfide di regular season contro Mondovì (sabato in Piemonte) e Pinerolo (tra una settimana in Emilia), rispettivamente seconda e terza forza del campionato. Gara di oggi che si è chiusa con i venti punti di Botarelli e i quindici a testa per Mazzon e Pistolesi. 

    SESTETTI – Amadio schiera Demichelis e Mazzon sulla diagonale principale, Mc Call-Gillis e Pistolesi in banda, Parini e Caruso al centro e Vaccaro libero. Coach Tamburello, invece, va con la novità Blasi fin dall’inizio, la quale va in banda con Brina, poi Saccani e Botarelli sulla diagonale principale, Fronza e Gentili al centro e Bici libero. LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A2, recuperi dai punti d’oro. Si inizia con Marsala-Montale

    Di Redazione
    GIRONE ESTVale un pezzo di Pool Promozione la sfida tra Olimpia Teodora Ravenna e CBF Balducci HR Macerata, recupero della 15^ giornata. Appaiate in quinta posizione nella classifica del Girone Est con 21 punti, le formazioni di Simone Bendandi e Luca Paniconi cercano un successo che significherebbe accelerare nella corsa a un posto tra le prime cinque. La CBF Balducci arriva a questa sfida con la fiducia delle cinque vittorie consecutive, ultima delle quali in casa contro la Megabox, ma con la consapevolezza di dover tenere i piedi ben piantati per terra al cospetto di un avversario che all’andata si impose con un secco 1-3 e che aspetterà con la voglia di riscattare la sconfitta di domenica contro S. Giovanni in Marignano.
    “Sono diminuite le partite a disposizione, è un recupero per entrambi, abbiamo la stessa classifica – afferma coach Paniconi -. Soprattutto in caso di risultato secco da una parte o dall’altra, credo che questa partita possa dire qualcosa di importante. Non sarà ovviamente decisiva ma sarà molto importante. Quindi fare risultato in questo caso avrebbe un valore doppio. Dal punto di vista dei rapporti di forza non credo cambi nulla rispetto all’andata. Ravenna è una squadra forte e sappiamo sarà una partita difficile come tutte le altre. Mi auguro sia una partita combattuta in cui possiamo mettere in campo prima di tutto una buona energia. In questo periodo avere il giusto sprint fisico può essere davvero determinante”.GIRONE OVESTAlla Sigel Marsala basterà conquistare un punto nella sfida di mercoledì contro l’Exacer Montale per assicurarsi matematicamente l’accesso alla Pool Promozione. Salendo a 28 punti, infatti, in virtù delle 10 vittorie già ottenute fin qui, sarebbe irraggiungibile da Busto Arsizio, al momento sesta a quota 22 (e con 7 successi). Le marsalesi di Daris Amadio affronteranno un avversario che nonostante il roster ridotto a causa degli infortuni – fuori Aguero, Lancellotti, Cigarini e Cioni – venderà cara la pelle. Solo Roma e Mondovì, finora, hanno violato il PalaBellina. 
    “Quello che ci manca è un po’ di costanza, nelle ultime partite è stato evidente il nostro partire bene per poi andare a calare nei set successivi – sottolinea Irene Botarelli, opposta dell’Exacer -. Che siano mentali o fisici, questi cali non ci permettono di concretizzare tante situazioni. La sfida contro Marsala sarà complicata, in un campo ancor più difficile. La squadra siciliana sta dimostrando di poter mettere in campo un gran bel gioco con continuità, penso che il risultato finale dipenda solo da noi. In questa ultima fase di campionato dobbiamo cercare di raccogliere più punti possibili e la gara di mercoledì è un’occasione”. 
    Punti in palio in ottica seconda fase nel match tra Club Italia Crai e Barricalla Cus Torino, che si disputa esattamente un mese dopo il recupero della gara di andata, in cui le cussine di Mauro Chiappafreddo ebbero la meglio al tie-break. Si annuncia una gara equilibrata al Centro Pavesi, tra due formazioni vicine in classifica. 
    SERIE A2 FEMMINILEIL PROGRAMMA DEI RECUPERIGIRONE EST15^ GIORNATAMercoledì 20 gennaio, ore 20.00 (diretta LVF TV)Olimpia Teodora Ravenna – CBF Balducci HR Macerata ARBITRI: Lorenzin-Ruggero
    GIRONE OVEST12^ GIORNATAMercoledì 20 gennaio, ore 14.30 (diretta LVF TV)Sigel Marsala – Exacer Montale ARBITRI: Scarfò-Gaetano
    16^ GIORNATAMercoledì 20 gennaio, ore 20.00 (diretta LVF TV)Club Italia Crai – Barricalla Cus Torino ARBITRI: Scotti-Mazzarà
    LE CLASSIFICHEGIRONE ESTMegabox Vallefoglia 33 (11-4); Cuore Di Mamma Cutrofiano 29 (10-4); Omag S.Giov. In Marignano 25 (8-7); Volley Soverato 24 (9-4); Cbf Balducci Hr Macerata 21 (8-5); Olimpia Teodora Ravenna 21 (7-7); Itas Città Fiera Martignacco 21 (6-9); Cda Talmassons 15 (4-11); Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 3 (1-13).* tra parentesi le partite vinte-perse
    GIRONE OVESTAcqua & Sapone Roma Volley Club 40 (13-3); Lpm Bam Mondovì 36 (12-3); Eurospin Ford Sara Pinerolo 30 (11-4); Green Warriors Sassuolo 28 (9-8); Sigel Marsala 27 (10-5); Futura Volley Giovani Busto Arsizio 22 (7-9); Geovillage Hermaea Olbia 17 (5-10); Barricalla Cus Torino 15 (5-11); Club Italia Crai 10 (3-11); Exacer Montale 6 (2-13).* tra parentesi le partite vinte-perse
    IL PROSSIMO TURNOGIRONE ESTDomenica 24 gennaio, ore 17.00 (diretta LVF TV)Megabox Vallefoglia – CDA Talmassons  ARBITRI: Proietti-SalvatiItas Città Fiera Martignacco – Olimpia Teodora Ravenna  ARBITRI: Sessolo-PiubelliOmag S.G. Marignano – Cuore di Mamma Cutrofiano  ARBITRI: Somansino-MatteiMercoledì 27 gennaio, ore 20.00 (diretta LVF TV)Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – CBF Balducci HR MacerataRiposa: Volley Soverato
    GIRONE OVESTSabato 23 gennaio, ore 17.00 (diretta LVF TV)LPM BAM Mondovì – Exacer Montale  ARBITRI: Nava-MariglianoDomenica 24 gennaio, ore 12.00 (diretta LVF TV)Geovillage Hermaea Olbia – Barricalla Cus Torino  ARBITRI: Carcione-ToniDomenica 24 gennaio, ore 17.00 (diretta LVF TV)Eurospin Ford Sara Pinerolo – Futura Volley Giovani Busto Arsizio  ARBITRI: Fontini-Kronaj Club Italia Crai – Acqua&Sapone Roma Volley Club  ARBITRI: Pozzi-RussoGreen Warriors Sassuolo – Sigel Marsala  ARBITRI: Usai-Scotti
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    A2 F.: Tre recuperi. Si gioca a Ravenna, Marsala e in casa del Club Italia

    MODENA – Questa sera tre recuperi di A2 femminile. Girone Est, spareggio Ravenna-Macerata. Girone Ovest, la Sigel cerca con l’Exacer i punti per l’accesso alla Pool Promozione. Il Club Italia ospita il Barricalla. GIRONE EST Vale un pezzo di Pool Promozione la sfida tra Olimpia Teodora Ravenna e CBF Balducci HR Macerata, recupero della 15^ […] LEGGI TUTTO

  • in

    Club Italia, domani contro Torino. Bellano: “Fondamentali approccio e lucidità”

    Foto Federazione Italiana Pallavolo

    Di Redazione
    Archiviate le ultime trasferte della regular season del Campionato di A2, questa settimana il Club Italia CRAI torna al Centro Federale Pavesi di Milano per disputare due partite casalinghe. Domani sera alle 20 le azzurrine affronteranno il Barricalla Cus Torino, il match è valido come 16ª giornata del Girone Ovest, mentre domenica (ore 17) la formazione federale sfiderà l’Acqua & Sapone Roma Volley Club nel 18° turno.
    Pur dimostrando progressi nel gioco e un buon approccio alle gare, nelle trasferte a Mondovì e a Marsala le azzurrine non sono riuscite a conquistare punti. “Sono due sconfitte differenti per quello che è stato espresso durante la gara – analizza il tecnico federale Massimo Bellano –. A Mondovì siamo stati protagonisti di un ottimo avvio di gara, seguito da una fase intermedia condotta con poca lucidità, soprattutto quando le avversarie hanno alzato il livello del gioco, e un quarto set dove siamo riusciti a contrastare meglio le rivali. A Marsala, invece, siamo sempre stati in partita e le difficoltà che si sono presentate sono state create dalla squadra di casa che ha tenuto un livello di difesa molto alto in tutti e tre i set ha lavorato bene in attacco”.
    Il tour de force a cui le azzurrine sono chiamate a gennaio prosegue questa settimana con altri due match impegnativi. Domani sera alle 20 al Centro Pavesi arrivano le ragazze del Barricalla Cus Torino. “Torino è una squadra del nostro livello – spiega Bellano – e per affrontarla al meglio dovremo essere bravi a giocare la nostra pallavolo, a imporre il nostro ritmo e a non lasciare spazio alle avversarie. Fondamentali per noi saranno anche il nostro approccio alla gara e la lucidità in cui affronteremo i set”.
    Domenica, invece, al Centro Federale Pavesi di Milano arriverà l’Acqua & Sapone Roma Volley Club, tra le protagoniste di questo Campionato con 13 vittorie su 16 partite disputate in questa stagione. “La gara contro Roma – conclude Bellano – riprende il cliché degli ultimi match con Sassuolo e Mondovì. Quando l’avversario gioca a un livello più alto del tuo non devi farti prendere dallo sconforto, ma occorre rimanere sempre in partita sfruttando le occasioni che si creano negli ultimi punti. Dovremo essere bravi ad approfittare di eventuali errori avversari e ad andare alla ricerca dei punti dei nostri muri, fondamentale questo che è un punto di forza della nostra squadra”.  
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO