More stories

  • in

    Play Off 5° posto: Milano conquista il pass per la finale. 3-1 a Verona

    SEMIFINALE – PLAY OFF 5° POSTOAllianz Milano – NBV Verona 3-1 (22-25, 25-20, 25-20, 25-20)Allianz Milano: Sbertoli 6, Basic 11, Kozamernik 10, Patry 16, Urnaut 16, Piano 7, Staforini (L), Daldello 0, Pesaresi (L), Maar 2, Meschiari 0. N.E. Weber, Ishikawa, Mosca. All. Piazza.NBV Verona: Spirito 0, Magalini 12, Aguenier 9, Jensen 20, Asparuhov 16, Zingel 6, Donati (L), Bonami (L), Peslac 0. N.E. Kaziyski, Zanotti, Caneschi. All. Stoytchev.ARBITRI: Luciani, Frapiccini.NOTE – durata set: 29′, 26′, 27′, 26′; tot: 108′.
    MILANO – È l’Allianz Powervolley Milano la seconda finalista dei playoff 5° posto. La squadra di coach Piazza raggiunge Modena (che ha battuto Piacenza per 3-0) nell’ultimo atto del torneo che assegna un posto in Europa in Challenge Cup nella prossima stagione. Dopo il passo falso della scorsa settimana, i meneghini si riscattano immediatamente e trovano il successo su l’NBV Verona, battuta con il punteggio di 3-1. Un match non privo di suspense quello che si è disputato al Centro FIPAV Pavesi, chiuso in 4 set in 1 ora e 48 minuti di gioco con i parziali 22-25, 25-20, 25-20, 25-20. Milano trova nella concretezza d’attacco e nella fase break armi fondamentali per la conquista della finalissima, in programma domenica 25 aprile all’Allianz Cloud.
    I meneghini hanno giocato con grande intensità, riversando energia e qualità sul taraflex del Centro Pavesi, su cui ha brillato in particolar modo la prestazione di Riccardo Sbertoli. Egregia la regia del palleggiatore meneghino, che si prende il titolo di MVP, mandando in doppia cifra quattro giocatori (Patry ed Urnaut con 16 punti, 11 per Basic e 10 per Kozamernik). È stato un match dettato dall’equilibrio, ma è il team guidato da coach Piazza a primeggiare in quasi tutti i fondamentali, mettendo in grossa difficoltà Verona soprattutto nei momenti cruciali, sapendo gestire con sapienza il ritmo del gioco per lunghi tratti della partita e, di fatto, riscattando definitivamente il brutto k.o. di sette giorni fa subito proprio per mano de i veneti.
    Riccardo Sbertoli, MVP del match
    SESTETTI – Milano, c’è Basic in coppia di posto 4 con Urnaut, poi è Sbertoli-Patry in diagonale di posto 2, Kozamernik e Piano al centro con Pesaresi libero.  Verona in campo con Spirito-Jensen, Aguenier-Zingel e Magalini-Asparuhov, con Bonami libero
    LA PARTITA – Partenza favorevole a Verona che mura Urnaut e l’ace di Asparuhov per il 2-6, che porta al primo time out di coach Piazza. Kozamernik inchioda a terra un imperioso primo tempo (5-9), con il muro a due Patry-Kozamernik che riavvicina Milano (7-10). Milano non molla e la diagonale di Urnaut vale l’8-10, seguita dall’invasione di Asparuhov che porta il parziale sul 9-10. Anoora un muro per Milano: Kozamernik blocca Jensen per il 10 pari, con il danese che attacca sull’asta consegnando il vantaggio ai padroni di casa (11-10). Primo +2 nel set per Milano: Patry dai 9 metri bombarda per il 14-12. Si riporta subito avanti Verona, sfruttando l’errore in primo tempo di Piano (14-15), con Patry che non sbaglia in diagonale siglando il 15-16. Patry trova un tocco liftato per il 18-19, ma l’ace di Jensen porta sul 19-22 Verona. Patry chiude il break (21-22), ma è ancora un ace, questa volta di Asparuhov, a portare il parziale sul 21-24. Magalini trova il mani out del 22-25.
    Patry rimedia subito all’errore e trova la diagonale del 4-5, poi è l’ace di Sbertoli a rimettere il punteggio in parità (6-6). Ancora Milano che sfrutta prima l’attacco out di Magalini e poi è Patry a sfondare per l’8-6. Ancora Sbertoli che trova una serie incredibile dai 9 metri per il 10-6, con un altro ace che arriva con Kozamernik (13-9). Pipe di Basic in rigiocata (14-9), poi muro vincente per Piano (15-9). Urnaut sfonda il muro e respinge l’offensiva veronese (16-12), ma è proprio l’attacco out dello sloveno a portare Verona sul -3 (17-14). Sbertoli si improvvisa attaccante e trova il mani out del 19-15, poi il regista illumina per Kozamernik che non sbaglia sotto rete (21-17). Doppio Urnaut ed il punteggio diventa 23-18, poi è ancora lo sloveno a mettere la parola fine sul parziale (25-20).
    Ace di Patry (3-1), seguito da un altro ace di Piano (6-3). Alla festa dai 9 metri del set si unisce anche Sbertoli che trova l’ace dell’8-4, con la pipe di Basic che porta il vantaggio di Milano sul +5 (10-5). Mani out Patry (12-18), seguito dall’errore in primo tempo di Zingel. Muro Milano (15-10), poi Basic passa in mezzo al muro per il 17-11. Kozamernik è una sentenza al centro della rete (due punti consecutivi per il 20 -12), ma Verona rimonta fino al 20-18, sfruttando le imprecisioni dei padroni di casa. Maar toglie le castagne dal fuoco (21-18), trovando anche lo smash del 22-18. Kozamernik a segno in primo tempo (23-19), poi è attacco mancino per Urnaut (24-19). Piano chiude i giochi in primo tempo per il 25-20Subito Urnaut in diagonale per il 3-2, ma è Verona a trovare il primo +2 (5-7) con la diagonale vincente di Jensen. Subito parità per Milano con il muro di Patry (7-7), con cambio palla fluido tra le due squadre: alla diagonale di Jensen, risponde la pipe di Basic (11-11). Super ace di Urnaut (12-11) che trova l’incrocio delle linee, con il break firmato Patry da seconda linea (14-12). Sbertoli si supera a muro (15-12), con Piano che alza un muro enorme per il 19-15. Piano chiude un meraviglioso scambio (22-16), con Meschiari in campo per Basic sul 23-17. Sull’errore di Verona, il match si chiude 25-20.
    Patry, opposto di Milano
    HANNO DETTO
    Il commento finale è affidato alle parole di Matteo Meschiari, inserito nel finale da coach Piazza e ad un passo dal siglare il match point: “Quando sono entrato ero un po’ incredulo: è successo tutto molto velocemente, non me l’aspettavo e una volta in campo ho dovuto guardare da un’altra prospettiva la palla. Peccato per la difesa dell’avversario perché speravo di fare almeno l’ultimo punto, ma è stato bravissimo lui, quindi complimenti. Ho avuto un momento di difficoltà, ma i miei compagni sono sempre stati lì a incoraggiarmi, supportarmi e darmi consiglio quindi è stato un ingresso facilitato. Oggi abbiamo disputato una bella partita, soprattutto perché l’ultima volta che abbiamo giocato contro Verona abbiamo subìto una brutta sconfitta con parziali anche abbastanza severi. Oggi ci siamo rifatti con un avversario molto forte. Adesso siamo in finale e la testa va a Modena, che ha vinto con Piacenza: il nostro obiettivo è giocare al meglio per conquistare l’accesso in Europa”.
    Radostin Stoytchev, allenatore di Verona: “Nel primo set siamo andati molto bene perchè la squadra è rimasta lucida, purtroppo invece nel secondo set su una situazione in cui avremmo avuto la possibilità di pareggiare non siamo riusciti a sfruttare la situazione e invece abbiamo preso un ace che ci ha stroncato. Nel terzo e quarto set abbiamo sofferto il cambio palla e con qualche errore di troppo in battuta, specialmente quelle al salto. Milano ha vinto meritatamente la partita, esprimendo un ottimo livello di gioco che è nelle loro corde da tutta la stagione: complimenti a loro. Il bilancio dei giovani? Sono molto soddisfatto tu tutti i ragazzi, specialmente di Magalini e Jensen” LEGGI TUTTO

  • in

    Firenze: Ufficiale, torna Sorokaite

    Sorokaite in attacco con la maglia di Firenze

    FIRENZE – Indre Sorokaite, dopo aver lasciato Firenze nel 2019  per trasferirsi prima a Conegliano e poi addirittura in Giappone, da oggi è ufficialmente di nuovo una giocatrice de Il Bisonte. Un rapporto, quello fra la schiacciatrice italo-lituana e il club del patron Wanny Di Filippo, che si era sviluppato lungo tre stagioni ricchissime di soddisfazioni, culminate nella semifinale dei play off mancata per un solo punto contro Novara proprio nel 2019. Poi le due parti hanno preso strade diverse, ma da oggi tornano a unirsi in un progetto comune: Indre Sorokaite, arricchitasi in queste due stagioni sia in termini di esperienza internazionale (con le Toyota Auto Body Queenseis in Giappone) che in termini di trofei (a Conegliano ha vinto un Mondiale per Club, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana), tornerà a vestire la “sua” maglia numero 1 – Il tabellone del volley mercato
    LE PAROLE DI INDRE SOROKAITE – “Sono contenta di tornare in un ambiente che conosco bene e di poter dare una mano a Il Bisonte con l’esperienza in più che ho acquisito in questi due anni. Penso che per me sarà molto facile riambientarmi perché conosco già tutti i meccanismi del club: credo ci siano tutte le possibilità per lavorare al meglio, quando ho saputo che c’era l’opportunità di tornare a Firenze non ci ho pensato troppo e ho accettato”.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedentePlay Off 5° posto. Modena vince il derby in semifinale. 3-0 a Piacenza LEGGI TUTTO

  • in

    Play Off 5° posto. Modena vince il derby in semifinale. 3-0 a Piacenza

    SEMIFINALE PLAY OFF 5° POSTOGas Sales Bluenergy Piacenza – Leo Shoes Modena 0-3 (21-25, 16-25, 21-25)Gas Sales Bluenergy Piacenza: Baranowicz 1, Clevenot 9, Tondo 8, Finger 9, Antonov 10, Mousavi 3, Fanuli (L), Scanferla (L), Izzo 0, Candellaro 0. N.E. Botto. All. Bernardi.Leo Shoes Modena: Christenson 5, Rinaldi 9, Bossi 2, Buchegger 16, Petric 10, Mazzone 7, Sanguinetti (L), Porro 0, Grebennikov (L), Stankovic 0, Gollini 0. N.E. Vettori, Estrada Mazorra, Karlitzek. All. Giani.ARBITRI: Curto, Pozzato.NOTE – durata set: 30′, 27′, 30′; tot: 87′.
    PIACENZA – Si chiude qui la stagione della Gas Sales Piacenza che in semifinale si vede superata in casa, con un netto 0-3, da una Leo Shoes Modena che ha disputato questo torneo in un crescendo che ha via via smentito sul campo alle sensazioni iniziali che avevano fatto pensare ad un mancato interesse gialloblù nella corsa alla partecipazione 2021/22 alla terza coppa continentale. Nella semifinale in gara unica di oggi si son posti all’attenzione due giocatori che radio mercato mette già come partenti, l’opposto austriaco Buchegger e lo schiacciatore serbo Petric con 15 e 11 punti realizzati con un attacco al 68% e 61%.La Gas Sales con soli 10 uomini in organico – senza Russell, Grozer e Polo, non ha saputo sfruttare un dato percentuale di ricezione migliore di quello emiliano in fase di costruzione realizzativa in attacco. A livello individuale spiccano i 10 punti di Antonov (45%), ma soprattutto i 9 di Tondo che ha attaccato al 70% e piazzato due muri.Modena domenica 25 aprile sarà quindi in finale sul campo della vincente di Milano-Verona, in corso.
    In aggiornamento LEGGI TUTTO

  • in

    Consiglio Federale Fipav: Le delibere. In primo piano il Progetto Ripartenza. Scarpe libere per le nazionali seniores

    ROMA – Si sono conclusi a Roma i lavori del Consiglio Federale, svoltosi presso la sede di Via Vitorchiano. In apertura di riunione il presidente Giuseppe Manfredi ha voluto dedicare un ricordo sentito all’ex campione azzurro Michele Pasinato, scomparso a inizio aprile, e allo storico dirigente federale Luciano Bratti, venuto a mancare la scorsa settimana.Tutto il Consiglio Federale ha dedicato un lungo applauso a Francesca Piccinini per il suo ritiro dalla pallavolo giocata, al termine di una carriera leggendaria.Il presidente si è poi complimentato sia con l’Imoco Volley Conegliano, vincitrice del quarto scudetto della sua storia, sia con l’Igor Gorgonzola Novara per lo spettacolo mostrato nelle due gare di finale.
    RIAPERTURA PALASPORT – Dando seguito alla nota congiunta con la FIP di ieri, il Consiglio Federale ha espresso tutta la propria delusione per l’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio, nel quale l’apertura a un numero limitato di spettatori nei palasport è stata fissata per il primo giugno.Una scelta che denota disparità di trattamento tra sport, cultura e divertimento, oltreché penalizzare ulteriormente i club di basket e volley, che in questi mesi hanno dovuto affrontare senza alcun ristoro le conseguenze della pandemia, assicurando comunque la regolare attività dei loro campionati, pur nella totale assenza di pubblico e di conseguenza di introiti da botteghino: una delle primarie fonti di ricavo delle stesse società.
    D.T. GIOVANILE FEMMINILE – Il Consiglio Federale ha ratificato la nomina di Marco Mencarelli a direttore tecnico dell’attività giovanile femminile. Incarico già ufficializzato lo scorso 1° aprile.
    PROGETTO RIPARTENZA – La Fipav, in linea con gli obiettivi perseguiti a sostegno del mondo sportivo e nell’ambito delle misure straordinarie previste per il sostegno all’attività 2020-2021, attuerà una serie di provvedimenti economici per sostenere le proprie società. L’obiettivo è aiutare sia la base che il vertice, attraverso il BANDO ASSEGNAZIONE VOUCHER GIOVANI per un valore di 1.500.000,00 di euro (destinati alle ASD e SSD Fipav per lo svolgimento dell’attività rivolta ai ragazzi della fascia d’età promozionale), e IL FONDO SOSTEGNO PALLAVOLO FIPAV – MUTUO SOSTEGNO PALLAVOLO ICS per un valore di 500.000,00 di euro (riservato alle squadre di Superlega, Serie A maschile e Serie A femminile).
    Progetto Ripartenza Fipav – PDF
    SPONSOR – Con grande soddisfazione il CF ha siglato una partnership triennale con l’Agricola Italiana Alimentare S.p.A., nota nella grande distribuzione come AIA: azienda alimentare italiana fondata a San Martino Buon Albergo (VR) nel 1968.Un’altra grande azienda entra quindi a far parte del mondo della FIPAV, testimoniando ancora una volta l’interesse suscitato dalla pallavolo, anche in un momento difficile come questo.
    CALZATURE – Per la stagione sportiva 2021 la Fipav ha deciso di lasciare libere le calzature da gioco e d’allenamento agli atleti delle nazionali seniores.
    COLLABORAZIONE FIPE – Su proposta del DT Julio Velasco è stato siglato un accordo con la Federazione Italiana Pesistica (FIPE) per nominare degli esperti che aiutino il settore giovanile maschile nelle tecniche di preparazione fisica.
    PROLUNGAMENTO STAGIONE 2020/2021 e PROTOCOLLO GARE ALL’APERTO – In virtù della pandemia da COVID19, il Consiglio Federale ha deliberato di prorogare la durata della stagione 2020/2021 fino al 31 luglio 2021. È stato, inoltre, approvato il protocollo per lo svolgimento delle gare all’aperto, che diventerà un’opzione percorribile da parte dei Comitati Periferici, sempre nel rispetto dei parametri stabiliti.
    STAFF NAZIONALI SENIORES – A completamento degli organici delle nazionali seniores, entrano a far parte degli staff azzurri gli assistenti allenatori: Matteo Bertini (femminile) e Giacomo Tomasello (maschile). LEGGI TUTTO

  • in

    Champions League: La finale femminile in diretta su Rai2 e SkySport

    ROMA – Si avvicina l’appuntamento con le CEV Champions League Super Finals in programma a Verona sabato 1 maggio. All’atto conclusivo della più importante manifestazione per club del Vecchio Continente parteciperanno ben due formazioni tricolori: nella finale maschile la Trentino Itas affronterà la squadra polacca del Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle, mentre in quella femminile le ragazze dell’Imoco Volley Conegliano se la vedranno con le turche del VakifBank Istanbul.
    La copertura televisiva in Italia sarà massima per le Super Finals che saranno trasmesse in diretta da RaiDue, Rai Sport e da SKY Sport. I collegamenti inizieranno nel pomeriggio con ampi approfondimenti prima e dopo la trasmissione in diretta delle due partite. La finale femminile, in programma alle ore 17, sarà trasmessa in diretta su RaiDue e Sky Sport Uno, mentre quella maschile, alle ore 20.30, la si potrà vedere su RaiSport e Sky Sport Uno. 
    RAIDUEFinale FemminileCommentatori: Marco Fantasia e Giulia PisaniSabato 1 maggio ore 17.00A.Carraro Imoco Conegliano (ITA) – VakifBank Istanbul (TUR)
    Finale Maschile Commentatori: Maurizio Colantoni e Andrea LucchettaSabato 1 maggio ore 20.30Trentino Volley (ITA) – Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle (POL)Lo studio pre e post partita sarà condotto da Fabio Vullo
    SKY SPORT UNO  Finale FemminileCommentatori: Roberto Prini e Consuelo MangifestaSabato 1 maggio ore 17.00A.Carraro Imoco Conegliano (ITA) – VakifBank Istanbul (TUR)
    Finale Maschile Commentatori: Stefano Locatelli e Andrea ZorziSabato 1 maggio ore 20.30Trentino Volley (ITA) – Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle (POL)Studio pre e post partita

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteWi-Fipav: Puntata 26. Ore 20.30. Le Super Finals di Champions League LEGGI TUTTO

  • in

    In libreria “Il mio primo manuale di pallavolo” di Simone Giannelli

    L’attesa è finita. Da oggi nei principali bookshop (anche digitali) d’Italia è infatti possibile acquistare “Il mio primo manuale della pallavolo”, il libro a fumetti edito da BeccoGiallo che vede protagonista Simone Giannelli. Attraverso le tavole realizzate dell’illustratore Salvatore Callerami, sulle scene ideate da Emanuele Apostolidis, il Capitano di Trentino Volley guida i lettori alla scoperta di uno sport in continua ascesa come il volley, raccontandone regole, curiosità e campioni che hanno fatto la storia, ma soprattutto soffermandosi sui valori che dovrebbero contraddistinguere ogni sportivo: lo spirito di gruppo, l’importanza di saper accettare le sconfitte e la capacità di gestire le proprie emozioni.
    “Partecipare a questo progetto è stato bello ed entusiasmante al tempo stesso, non volevo realizzare una autobiografia ma mi piaceva molto più l’idea di poter comunicare con i ragazzi e farlo con il loro linguaggio, stimolando la fantasia – ha spiegato Giannelli nella conferenza stampa online tenutasi questo pomeriggio su Zoom -. Questo penso possa essere un libro in grado di avvicinare al nostro sport tanti bambini, anche attraverso messaggi importanti ed il passaggio di valori fondamentali non solo in palestra ma anche nella vita di tutti i giorni, come l’inclusione, l’impegno, lo spirito di gruppo. L’alternanza fra il fumetto, scritto con un linguaggio semplice, e le dettagliate schede che raccontano la pallavolo credo sia una formula vincente. Io stesso ho curato alcuni degli argomenti proposti a margine della stori,a come ad esempio il capitolo relativo all’alimentazione, tema a me molto caro visto che sto sostenendo studi universitari attinenti. Fossi stato piccolo avrei voluto leggere questo manuale”.
    “Sono sempre stato un amante dei fumetti e non avrei mai pensato di poter diventare io stesso un personaggio principale di una tavola – ha proseguito –. Nella rappresentazione del mio personaggio c’è tanto di me, del mio modo di essere. Sono grato e lo sarò sempre a Trentino Volley per quello che ha fatto con me; mi ha fatto crescere con valori importanti e sarebbe un onore continuare a giocare e vincere per questo Club fino alla fine della mia carriera. In questo periodo è difficile non pensare alla Finale di Champions League, perché non capita tutti i giorni di giocarne una. Passo buona parte della giornata ad immaginare questa partita e a preparami in palestra. Sarà una battaglia, una bellissima sfida che affronteremo con tutte le forze che abbiamo in corpo”. LEGGI TUTTO

  • in

    Modena: Domani a Skysport l’annuncio del’ingaggio di Bruno

    Bruno e Catia Pedrini

    MODENA – E’ atteso per domani pomeriggio con appuntamento alle 15.30 dai canali di Sky Sport un annuncio di Modena Volley. Atteso in collegamento dal Brasile Bruno Mossa De Rezende, nuovo palleggiatore del club emiliano.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteCuneo: Ingaggiata l’olandese Marrit Jasper LEGGI TUTTO

  • in

    Cuneo: Ingaggiata l’olandese Marrit Jasper

    CUNEO – Importante colpo di mercato della Bosca S.Bernardo Cuneo, che si è assicurata le prestazioni della venticinquenne schiacciatrice olandese Marrit Jasper per la stagione 2021/22. Per la nazionale orange si tratterà della seconda avventura italiana dopo il debutto in Serie A1 con la maglia della Banca Valsabbina Millenium Brescia nello scorso campionato. Dopo la conferma di Alice Degradi, un innesto pesante nel reparto dei posti quattro biancorossi, quello che nella stagione 2020/2021 ha sofferto di più causa infortuni e difficoltà assortite.Jasper, la prima olandese a vestire la maglia biancorossa, fa parte della lista del neo ct Avital Selinger per la stagione internazionale 2021 da cui saranno selezionate le squadre per i due principali appuntamenti dell’anno: la Volleyball Nations League (VNL) in programma a Rimini dal 25 maggio al 25 giugno e i Campionati Europei che si disputeranno a Belgrado, Plovdiv, Zara e Cluj-Napoca dal 18 agosto al 4 settembre. Il gruppo orange si trova attualmente in ritiro presso il Centro Olimpico olandese di Papendal (Arnhem) – Il tabellone del volley mercato
    “Cuneo Granda Volley è stata una delle prime società a farsi avanti: ho sentito fin da subito grande fiducia nei miei confronti e questo ha contato molto nella mia decisione. Il mio primo anno in Italia è stato dolceamaro, con grandi soddisfazioni a livello personale e tante difficoltà a livello di squadra. Vestire la maglia della Bosca S.Bernardo Cuneo è senza dubbio un passo avanti significativo per la mia carriera. Adesso mi attende un’estate di impegni con la Nazionale olandese prima di tuffarmi nella nuova avventura biancorossa: non vedo l’ora di conoscere compagne, staff, società, tifosi e la città di Cuneo. Il Pala UBI Banca, con le Alpi sullo sfondo, mi aveva colpito molto, e sapere che è la mia nuova casa è una bella sensazione. Giocarci con il calore dei nostri tifosi sarà la vittoria più importante dopo una stagione di partite a porte chiuse”.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteVoglia di Volley: Lube verso lo scudetto?Articolo successivoModena: Domani a Skysport l’annuncio del’ingaggio di Bruno LEGGI TUTTO