More stories

  • in

    Nba, Milwaukee vince senza Antetokounmpo. 6° successo di fila per i Suns

    Nella notte NBA i Milwaukee Bucks centrano la terza vittoria di fila, battendo 133-127 i Sacramento Kings: senza Antetokounmpo fermato da un fastidio al ginocchio, i Bucks tirano col 50% dall’arco (21/42) e ringraziano Khris Middleton, che tira 12/20 dal campo con 5/7 da tre, chiudendo con 34 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. Decisivi anche i 26 punti di un ottimo Jrue Holiday. A Sacramento non bastano i 29 coin 11/18 al tiro di Harrison Barnes e i 24 con 12 assist di Haliburton. Proseguono nell’ottimo momento di forma anche i Phoenix Suns, che centrano il sesto successo consecutivo battendo 113-103 gli Indiana Pacers: vittoria che arriva nonostante la pessima serata al tiro di Booker(0/6 da tre e 11 punti), l’assenza di Ayton e gli infortuni a gara in corso di Payne e Crowder (per entrambi problemi al polso). Indiana lotta nel primo tempo, ma è frentata dalle troppe assenze (out Sabonis, Brogdon e LeVert). Infine, i Cleveland Cavs centrano il successo contro gli Oklahoma City Thunders: i Cavs piazzano il parziale decisivo nel terzo quarto, centrando la sesta vittoria nelle ultime sette. Cleveland tira male da tre 6/27 (anche i Thunder non sono da meno con 12/41), ma domina a rimbalzo (54 a 41). Ne cattura 17 il solo Evan Mobley (anche 15 punti), stabilendo il suo record in carriera. Per i Thunder, a cui non basta uno Shai Gilgeous-Alexander da 29 punti, 9 rimbalzi, 6 assist e 3 palle rubate, è la quinta sconfitta di fila. Decisivi per i Cavs i 23 punti di Garland.  LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, colpo Pacers: sconfitti i Warriors all'overtime

    SAN FRANCISCO (Stati Uniti) – Solo 3 le partite della notte Nba con i Golden State Warriors sconfitti a sorpresa in casa dagli Indiana Pacers. Gli ospiti hanno sbancato il Chase Center 109-101 dopo un tempo supplementare, un successo arrivato grazie alle seconde linee trascinate da Chris Duarte (27 punti), infatti Indiana si è presentata a San Francisco senza Sabonis, LeVert e Brogdon. Per i Warriors vani i 39 punti di Steph Curry che ha mancato a 16″ dalla fine dell’overtime la tripla del possibile pareggio.
    Phoenix corsara a Dallas
    Luka Doncic dice 28 punti ma i suoi Mavericks cadono contro i Suns 109-101, Phoenix ha dominato l’ultima frazione 35-19 guidata da Chris Paul (20 punti e 11 assist) e Devin Booker (28 punti). New Orleans completa il tris di vittorie in trasferta della notte vincendo al Madison Square Garden di New York contro i Knicks: 102-91 il punteggio finale con Jonas Valanciunas da 18 punti e 10 rimbalzi. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Warriors sconfitti a sorpresa: Indiana passa al Chase Center

    SAN FRANCISCO (Stati Uniti) – Sono state 3 le partite nella notte Nba dove ha spiccato il successo a sorpresa degli Indiana Pacers a casa dei Golden State Warriors. Al Chase Center Indiana ha vinto 122-107 dopo un overtime e lo ha fatto contro i 39 punti di Steph Curry ma, soprattutto, trascinata da Chris Duarte (27 punti) viste le assenze importanti di Caris LeVert, Domantas Sabonis e Malcolm Brogdon (oltre all’infortunato Myles Turner). Eroe della partita Justin Holiday, sua la tripla che ha pareggiato la partita a 6″ dalla fine dei regolamentari.
    Paul-Booker trascinano i Suns
    Grazie ad un 4° periodo da 35-19 i Phoenix Suns hanno vinto a Dallas 109-101 con 28 punti di Devin Booker e 20 con 11 assist di Chris Paul, infine continua il momento difficile dei New York Knicks: 3° ko consecutivo in casa e questa volta per mano dei New Orleans Pelicans (102-91) che hanno mandato tutto il quintetto base in doppia cifra (Valanciunas 18 punti e 10 rimbalzi). LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Gallinari ed Hawks alla 2ª vittoria consecutiva: T-Wolves ko

    ATLANTA (Stati Uniti) – Notte Nba da 13 partite con gli Atlanta Hawks al loro 2° successo consecutivo battendo in casa i Minnesota Timberwolves. Gli Hawks si sono imposti 124-122 grazie ad un superlativo Trae Young: 37 punti e 12 assist con 24 punti realizzati nel solo 3° quarto. Ancora un’ottima prestazione uscendo dalla panchina per Danilo Gallinari che chiude con 15 punti in 25′.
    Jokic battte i Clippers, Embiid 50!
    Nikola Jokic firma a referto una prestazione mostruosa 49 punti, 14 rimbalzi e 10 assist nella vittoria all’overtime dei Denver Nuggets contro i Los Angeles Clippers per 130-128, per Jokic 11 punti nel tempo supplementare. Joel Embiid ha fatto anche meglio dell’Mvp in carica realizzando 50 punti (17/23 dal campo) e 12 rimbalzi in 27′ nella vittoria interna di Philadelphia per 123-110 contro Orlando. Anche Luka Doncic ha voluto lasciare il segno nella notte con doppia doppia da 41 punti (13/24 dal campo) e 14 rimbalzi nel successo (4° consecutivo) dei suoi Mavs su Toronto 102-98. Riflettori puntati a Milwaukee dove Giannis Antetokounmpo ha trascinatoi Bucks alla vittoria contro la squadra più calda del momento, i Memphis Grizzlies di Ja Morant (33 punti e 14 assist): il greco ha chiuso con 33 punti e 15 rimabzli nel 126-114 finale in un match deciso da 6 punti consecutivi del greco negli ultimi 2′.
    Chicago e Brooklyn tornano a vincere
    Kyrie Irving sigla il suo season-high da 30 punti ed i Nets espugnano di misura Washington 119-118 con Kuzma che ha sbagliato la tripla della vittoria a 4″. LaMelo Ball (15 punti, 10 rimbalzi e 10 assist) e Terry Rozier (28 punti) trascinano Charlotte a Boston 111-102. Jimmy Butler si fa espellere nel primo tempo ma i Miami Heat battono 104-92 Portland con 26 punti di Caleb Martin. I Chicago Bulls ritrovano la vittoria e lo fanno contro i Cleveland Cavaliers per 117-104 con 30 punti di DeMar DeRozan e 24 punti e 12 rimbalzi di Nikola Vucevic.
    LeBron nella storia ma Lakers sconfitti
    LeBron James dice 30 punti e cattura 12 rimbalzi con quest’ultimi che lo rendono primo giocatore nella storia ad aver raggiunto i 30 mila punti, 10 mila rimbalzi e 9 mila assist. Notte storica macchiata solo dalla sconfitta casalinga dei Lakers contro gli Indiana Pacers (111-104) trascinati dalla tripla doppia di Domantas Sabonis (20 punti, 12 rimbalzi e 10 assist). Tripla-Doppia vincente anche per Dejounte Murray (23 punti, 10 rimbalzi e 14 assist) nel successo degli Spurs contro Oklahoma City per 118-96. Clamoroso a Salt Lake City dove i Jazz cadono contro Houston 116-111, infine Terrence Davis dice 35 punti ma i Kings perdono in casa (133-131) contro i Pistons LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Atlanta vince ancora: battuti i T-Wolves con ottimo Gallinari

    ATLANTA (Stati Uniti) – Sono state ben 13 le partite della notte Nba con gli Atlanta Hawks che portano a casa la seconda vittoria consecutiva battendo in casa i Minnesota Timberwolves. Alla State Farm Arena gli Hawks si sono imposti 124-122 grazie ad un formidabile Trae Young da 37 punti e 12 assist con 24 punti realizzati nel solo 3° quarto. Bene ancora Danilo Gallinari che chiude con 15 punti in 25′ uscendo dalla panchina.
    Jokic ed Embiid, notte da dominatori!
    Nikola Jokic chiude a referto con una prestazione pazzesca da 49 punti, 14 rimbalzi e 10 assist nella vittoria dei Denver Nuggets contro i Los Angeles Clippers per 130-128 dopo un overtime, per Jokic 11 punti nel tempo supplementare. Joel Embiid invece ha realizzato 50 punti (17/23 dal campo) e 12 rimbalzi in 27′ trascinando Philadelphia al successo per 123-110 contro Orlando. Anche Luka Doncic ha voluto lasciare il segno nella notte con doppia doppia da 41 punti (13/24 dal campo) e 14 rimbalzi con Dallas trionfate su Toronto 102-98 per il 4° successo consecutivo. Giannis Antetokounmpo (33 punti e 15 rimbalzi) ha trascinato invece i Bucks al netto successo contro la squadra più calda del momento, i Memphis Grizzlies di Ja Morant (33 punti e 14 assist). 126-114 il punteggio finale al Fiserv Center in un match deciso da 6 punti consecutivi del greco negli ultimi 2′.
    Irving guida i Nets nella Capitale, ok i Bulls
    Kyrie Irving sigla il suo season-high da 30 punti ed i Nets la scampano 119-118 a Washington con Kuzma che ha mancato la tripla della vittoria a 4″. Tripla doppia di LaMelo Ball (15 punti, 10 rimbalzi e 10 assist), 28 di Terry Rozier e Charlotte sbanca anche Boston 111-102. Jimmy Butler si fa espellere nel primo tempo ma i Miami Heat trovano in Caleb Martin il loro go-to-guy (26 punti) nella vittoria casalinga per 104-92 contro Portland. Tornano al successo i Chicago Bulls e lo fanno in casa contro i Cleveland Cavaliers per 117-104 con 30 punti di DeMar DeRozan e 24 punti e 12 rimbalzi di Nikola Vucevic.
    Lakers ko nella storica notte di LeBron
    LeBron James dice 30 punti e 12 rimbalzi ed entra nella storia: primo giocatore ad aver raggiunto i 30 mila punti, 10 mila rimbalzi e 9 mila assist in carriera. Notte però rovinata dal ko dei Lakers contro gli Indiana Pacers (111-104) trascinati dalla tripla doppia di Domantas Sabonis (20 punti, 12 rimbalzi e 10 assist). Tripla-Doppia vincente anche per Dejounte Murray (23 punti, 10 rimbalzi e 14 assist) nel successo interno degli Spurs contro Oklahoma City per 118-96. Colpo di scena a Salt Lake City dove i Jazz perdono contro Houston 116-111 con i Rockets da 22/45 da dietro l’arco, infine Terrence Davis dice 35 punti ma i Kings cadono di misura in casa (133-131) contro i Pistons LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, con Curry e Thompson è di nuovo Golden State! Bene Minnesota

    TORINO – Nelle due partite della notte Nba, guidati da Steph Curry e Klay Thompson, i Warriors hanno vinto senza forzare (102-86) contro i Pistons, mentre i Timberwolves hanno prevalso di misura (112-110) in casa dei Knicks. Nella sua quinta partita in due anni e mezzo, a causa di due gravi infortuni (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, poi del tendine d’Achille destro), Thompson ha segnato 21 punti (3 assist, 3 rimbalzi). Con lui in campo anche Curry, al rientro dopo un piccolo problema alla mano, può godere di maggiore libertà e ne ha approfittato raccogliendo 18 punti (8 assist), senza giocare l’ultimo quarto. Golden State consolida così il suo secondo posto a Ovest, dietro a Phoenix. Tra i Pistons buona prova della riserva Rodney McGruder (29 punti), male invece il numero uno dell’ultimo draft, il rookie Cade Cunningham (8 punti).  Nell’altro match della notte Nba, a New York i Timberwolves hanno avuto la meglio sui Knicks, trascinati da Karl-Anthony Towns (20 punti), che ha riportato in vantaggio la sua squadra a 29,3 secondi dalla fine (111-109). Nel finale è stato Kemba Walker, tornato dopo aver saltato nove partite a causa di un infortunio al ginocchio sinistro, a mantenere in partita i Knicks con 10 punti (19 in totale), ma Minnesota aveva le risorse, con Anthony Edwards (21 punti) e D’Angelo Russell (17 punti), per strappare questa sesta vittoria in otto partite e salire al settimo posto all’Ovest (record identico a quello dei Lakers, ottavi).
    Risultati Nba
    Questi i risultati delle gare Nba nella notte italiana:

    New York Knicks vs. Minnesota Timberwolves 110-112
    Golden State Warriors vs. Detroit Pistons 102-86  LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Golden State batte Detroit! Minnesota ok contro New York

    ROMA – Vince in casa e senza difficoltà Golden State, che batte 102-86 Detroit con i 21 punti di Klay Thompson, i 19 di Andrew Wiggins e i 18 (con 8 assist) di Stephen Curry, al rientro dopo un piccolo problema alla mano. Doppia doppia da 12 punti e 10 rimbalzi per Jonathan Kuminga. McGruder è invece il più prolifico dei Pistons con 19 punti, mentre registrano due doppie doppie Diallo (16 punti e 13 rimbalzi) e Stewart (14 punti e 11 rimbalzi). Nell’altro match della notte Nba Minnesota si impone 112-110 a New York con i 21 punti di Anthony Edwarsds, i 20 di Karl-Anthony Towns e i 17 di D’Angelo Russell. Arrivano poi dalla panchina anche i 14 di Nowell e i 10 di Beasley. Nonostante i 27 punti di Evan Fournier e la tripla doppia soltanto sfiorata da Julius Randle che chiude con 21 punti, 9 rimbalzi e altrettanti assist, devono arrendersi i Knicks. In doppia cifra pure Walker e Barrett, rispettivamente con 19 e 17 punti.
    Nba, i risultati
    Questi i risultati delle gare Nba disputate nella notte italiana:

    New York Knicks vs. Minnesota Timberwolves 110-112
    Golden State Warriors vs. Detroit Pistons 102-86  LEGGI TUTTO

  • in

    Nba: i Nuggets dominano i Lakers, infortunio per Durant e Gallinari ancora sconfitto

    DENVER (USA) – Dominio Nuggets nel big-match di Denver contro i Lakers (133-96): trascinati da uno Jokic in grande serata (17 punti, 12 rimbalzi, 13 assist in 28’) e ben supportato dai compagni (26 i punti di Green, 27 quelli del ‘rookie’ Hyland) i padroni di casa stendono la formazione di Los Angeles (vani i 25 punti e i 9 rimbalzi messi a referto da LeBron James) e conquistano il quarto successo nelle ultime cinque partite giocate.
    Nuovo ko per Gallinari, Durant si fa male
    Negli altri match della notte successo di misura dei Celtics (114-112) sui Bulls, che restano comunque primi nella classifica della Eastern Conference. A spingere la squadra di Boston i 23 punti di Tatum, mentre a quella di Chigago non sono stati sufficienti i punti messi a segno da Vucevic (27), DeRozan (23) e Dosunmu (21). Lo stesso vale per i 17 punti e i 4 rimbalzi di Danilo Gallinari, sconfitto (quinto ko di fila) con i suoi Hawks ad Atlanta dai New York Knicks (108-117). Successo dal sapore agrodolce poi per i Nets di Brooklyn, che si impongono nel match casalingo contro i New Orleans Pelicans (120-105, 27 punti per Harden) ma perdono per infortunio il loro asso Kevin Durant, messo ko nel primo tempo da una distorsione al ginocchio sinistro.
    Embiid trascina Miami, Simons spinge i Blazers
    Vittoria in trasferta intanto per i Philadelphia 76ers, che trascinati da un super Embiid (32 punti e 12 rimbalzi) passano sul campo dei Miami Heat (98-109). Straordinaria anche la ‘tripla doppia’ (è la seconda in carriera) di Siakam (30 punti, 10 rimbalzi e 10 assist) nel match vinto dai Toronto Raptors in casa dei Milwaukee Bucks, a cui non sono bastati invece i 30 punti del solito Antetokounmpo. A Dallas invece festa in casa Mavericks per l’ottavo successo nelle ultime nove gare e il rientro di coach Kidd dopo la positività al Covid: 23 punti e 9 rimbalzi per Doncic nel 108-92 rifilato agli Orlando Magic. Esultano anche i San Antonio Spurs che, reduci da cinque ko consecutivi, tornano al successo contro i Los Angeles Clippers (101-94) mentre i Cleveland Cavaliers passano nella tana degli Oklahoma City Thunder (102-107). Blitz vincente infine per i Portland Trail Blazers, che grazie soprattutto ai 31 punti e agli 11 assist di Simons sconfiggono a domicilio i Washington Wizards. LEGGI TUTTO