More stories

  • in

    Nba, sorpresa a Detroit: i Pistons tagliano Gallinari

    DETROIT (STATI UNITI) – Colpo di scena a Detroit: i Pistons hanno deciso di tagliare Danilo Gallinari. L’ala grande azzurra non giocherà più nella franchigia del Michigan dove era arrivato lo scorso 14 gennaio nell’ambito di uno scambio con i Washington Wizards. Con la squadra di coach Williams, l’ex dell’Olimpia Milano viaggiava a una media di 8.7 punti di media a partita in poco meno di 15 minuti giocati, tirando con il 58.3% dall’arco. Gallinari non giocherà quindi assieme all’altro azzurro in Nba, Simone Fontecchio, arrivato a Detroit – proveniente da Utah – negli ultimi giorni.
    Nba, Gallinari diventa free agent: cosa succede ora
    Il ‘Gallo’, che ora è un giocatore free agent, è libero di trovarsi un’altra squadra: le offerte non mancano. Gallinari ha 35 anni e gioca nel massimo campionato di pallacanestro dal 2008. Fino a oggi ha vestito le canotte di New York, Denver, Los Angeles Clippers, Oklahoma City, Atlanta (con cui ha giocato la finale di Eastern Conference nel 2021), Washington e Detroit. Il contratto biennale firmato con Boston nell’estate 2022, invece, non si è mai tramutato in esordio con la maglia dei Celtics a causa dell’infortunio al legamento crociato del ginocchio sinistro subito nel 2022 durante il match tra Italia e Georgia, valido per le qualificazioni ai Mondiali. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, i Lakers inaugurano la statua per Kobe Bryant. La moglie: “Ora altre due”

    Dopo il lutto, a distanza di quattro anni dall’incidente in elicottero, i Los Angeles Lakers hanno inaugurato una statua dedicata a Kobe Bryant. Il cinque volte campione Nba è stato rappresentato con canotta e pantaloncini bianchi e il numero 8, quello utilizzato nei suoi primi anni nella lega fino al 2006/2007. “Ci saranno altre due statue, una con il numero 24 e un’altra con Kobe e sua figlia Gigi”, ha annunciato la moglie Vanessa Bryant durante la cerimonia. All’esterno della Crypto.com Arena è stata svelata la statua dedicata a Kobe Bryant. Era stata scelta dai Los Angeles Kalkers la data dell’8 febbraio in onore dei due numeri indossati in carriera da Kobe (l’8 e il 24) e dalla figlia Gigi (il 2), scomparsa con lui nell’incidente in elicottero del 26 gennaio 2020.  LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, sconfitte per Minnesota e Oklahoma City

    NEW YORK (Stati Uniti) – Nella notte italiana si sono disputate sette partite della regular-season dell’Nba: passi falsi inaspettati per Minnesota che cade a Chicago al supplementare, e per Oklahoma City che compie un passo falso in casa degli Utah Jazz. La sconfitta lascia la strada aperta verso il primato per i Clippers che ora guidano la classifica nella Western Conference. I Dallas Mavericks passano a Brooklyn grazie ai 36 punti di Irving, Miami batte largamente gli Orlando Magic, i New York Knicks superano agevolmente i Memphis Grizzlies, Indiana vince contro Houston con uno scarto ridotto, successo dei Suns contro i Milwaukee Bucks.
    Nba, i risultati della notte italiana
    Questi i risultati delle sette partite andate in scena nella notte italiana: Indiana Pacers-Houston Rockets 132-129; Brooklyn Nets-Dallas Mavericks 107-119; Miami Heat-Orlando Magic 121-95; New York Knicks-Memphis Grizzlies 123-113; Chicago Bulls-Minnesota Timberwolves 129-123; Utah Jazz-Oklahoma City Thunder 124-117; Phoenix Suns-Milwaukee Bucks 114-106. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Detroit vola senza Gallinari. Per Banchero 26 punti con Orlando

    Serata da ricordare per Detroit che vince davanti ai quasi 17mila spettatori della Little Caesars Arena nella notte italiana dell’Nba. I Pistons si impongono a sorpresa sulla capolista di Western Conference Oklahoma 120-104, spinti dai 22 punti di Duren (con 22 rimbalzi) e i 20 punti di Williams. Non ha giocato la partita Danilo Gallinari per scelta tecnica. Ai Thunder non bastano i 31 punti siglati da Gilgeous-Alexander.
    Nba, Banchero illumina Orlando 
    Vittoria interna anche per Indiana che regola Memphis 116-110 con il fondamentale contributo di Mathurin (24 punti), ai Grizzlies non basta Jackson (25 punti). Paolo Banchero (26 punti) ispira Orlando nel successo contro Phoenix (113-98.  Ai Suns, che crollano nell’ultimo quarto, non sono sufficienti i 44 punti messi a segno da Booker. Successo in volata per Atlanta su Toronto (126-125), vittoria esterna per Chicago che espugna il parquet di Portland (96-104).   LEGGI TUTTO

  • in

    Nba: Pelicans da record contro i Jazz di Fontecchio, ai Clippers il derby di Los Angeles

    Ancora spettacolo ed emozioni in Inba il giorno dopo gli incredibili 70 punti di Joel Embiid. Il grande risultato della notte passata è stato opera dei New Orleans Pelicans. Guidati da CJ McCollum (33 punti) e Zion Williamson (11 assist oltre ai suoi 17punti e 3 rimbalzi), i Louisianans hanno battuto 153-124 i Jazz dell’azzurro Simone Fontecchio (in campo 25′ con 18 punti, 4 rimbalzi e 2 assist) ed insieme il record di punti della franchigia. New Orleans, che due settimane fa aveva già superato i 141 punti contro Golden State, è sulla buona strada per i play-off, al quinto posto a ovest. I Clippers hanno affrontato i Lakers a Los Angeles mentre i Knicks hanno sfidato i Nets a Brooklyn. Nell’ex Staples Center della Città degli Angeli, sono stati i Clippers di Kawhi Leonard (25 punti) e James Harden (23) a prevalere con il risultato di 127-116 sui Lakers privi di LeBron James (infortunio caviglia). Per i Clippers è la terza vittoria di fila, per consolidare il quarto posto in classifica. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba: Denver passa a Boston, i Lakers crollano contro i Nets

    BOSTON (USA) – Prima sconfitta stagionale tra le mura amiche del TD Garden per i Boston Celtics, primi in classifica nella Eastern Conference ma battuti 102-100 dai Denver Nuggets che vengono trascinati da Nikola Jokic (tripla doppia con 34 punti, 12 rimbalzi e 9 assist) e Jamal Murray, mentre per i californiani Jayson Tatum (22 punti e 8 rimbalzi) fallisce il tiro del possibile pareggio nel finale di una sfida tiratissima. A Boston non bastano i 24 punti di Derrick White e i 21 di Kristaps Porzingis. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Edwards trascina i Wolves. Utah ko, vincono i Knicks

    Continua il testa a testa nella Western Conference tra Minnesota e Oklahoma City. Quarto successo di fila per i Wolves, 118-103 su una Memphis decimata dagli infortuni, con 28 punti (di cui 26 nel secondo tempo) di Anthony Edwards, 17 punti, 10 rimbalzi e 6 stoppate di Rudy Gobert e 17 punti e 10 assist di Mike Conley, col quintetto di coach Finch che accelera nell’ultimo periodo (37-17 di parziale). LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, LeBron James trascina i Lakers nel derby contro i Clippers

    LOS ANGELES (Stati Uniti) – I Los Angeles Lakers si aggiudicano il derby contro i Los Angeles Clippers nella notte Nba. I gialloviola si sono imposti 106-103 contro i Clippers grazie ai 25 punti di LeBron James e al parziale di 7-3 sul 98-98 a 77″ dove Taurean Prince ha realizzato 5 punti compresa la bomba del vantaggio. È la seconda volta in stagione che i Lakers vincono il Derby, non succedeve dal 2020. Denver archivia senza problemi Detroit 131-114 con 37 punti di Jamal Murray, Toronto espugna il campo dei Golden State Warriors 133-118 trascinata da un super R.J Barrett da 37 punti.
    Dallas vola con Doncic & Irving!
    Doppia doppia di Paolo Banchero da 35 punti e 10 rimbalzi nella vittoria al supplementare dei Magic contro Atlanta per 117-110, Kyrie Irving & Luka Doncic combinano per 69 punti (35 e 34 punti) e trascinano Dallas alla bella vittoria interna per 115-108 contro Minnesota mentre Kevin Durant torna in azione (23 punti e 10 rimbalzi) ma i Suns cadono in cada contro Memphis 121-115 guidata dal trio Smart-Bane-Jackson Jr (25, 23 e 28). Anfernee Simons dice 38 punti e 11 assist trascinando Portland al successo a Brooklyn per 134-127 dopo un tempo supplementare malgrado i 42 punti di Mikal Bridges, Cleveland piega San Antonio (Wembanyama 24 e 10 rimbalzi) 117-115 con Jarrett Allen dominante da 29 punti e 16 rimbalzi mentre New Orleans domina Sacramento a domicilio 133-100 con CJ McCollum da 30 punti. LEGGI TUTTO