More stories

  • in

    Lascia la Ferrari in folle e senza freno a mano: la Rossa finisce nel lago di Sirmione

    Ci sono voluti pochissimi istanti per ritrovarsi seduto in una Ferrari da oltre 300 mila euro immersa per metà nelle acque del lago di Garda. Sembra una candid camera e invece è quello che è accaduto nei pressi della spiaggia di Brema di Sirmione, dove una una Ferrari 812 GTS è finita dritta in acqua per gran distrazione del suo proprietario. 

    Maserati Levante si schianta sotto un cavalcavia dopo la fuga dalla Polizia

    Parcheggio tra le… barche

    Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo avrebbe parcheggiato la supercar di Maranello – restandoci seduto dentro – nei pressi dello scivolo per le barche di via Achille Grandi, ma con il cambio posizionato in folle e la leva del freno a mano abbassata. Un distrazione, questa, che è costata al proprietario e alla Rossa il tuffo nelle fredde acque del lago di Garda.

    Per fortuna per l’automobilista, la 812 GTS è rimasta immersa solo per metà, limitando i danni al minimo indispensabile. Sul posto sono subito accorsi gli agenti della polizia locale e un carro attrezzi, che in poco tempo è riuscito letteralmente a “ripescare” il bolide.

    Guarda la galleryUna Ferrari 812 GTS immersa nel lago di Sirmione

    Spider da 800 cv

    La Ferrari 812 GTS – versione spider della 812 Superfast – venne lanciata dal Cavallino nel 2019, a 50 anni dall’ultimo modello “scoperto” con motore V12 (a parte qualche serie limitata).

    Con i suoi 800 cv di potenza è la spider di produzione di serie più potente disponibile ora sul mercato. Tuttavia, oltre al suo V12 in grado di raggiungere un’accelerazione da 0-100 km/h in meno di 3”, fino a 200 km/h in 8”3 e velocità massima a 340 km/h, la GTS mostra un design muscoloso e aggressivo e una aerodinamica capace di far impazzire anche gli appassionati più esigenti.

    Ferrari 812 GTS, capolavoro di proporzioni

    Guarda la galleryFerrari 812 GTS: FOTO LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Sainz porta la Ferrari SF71H in pista a Fiorano

    L’edizione digitale del giornale, sempre con teOvunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.Sempre con te, come vuoiABBONATI ORALeggi il giornale LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Sainz: “Ferrari e McLaren lotteranno per il 3° posto nel mondiale”

    ROMA – Carlos Sainz e la Ferrari, un binomio che sembra essere partito con il piede giusto. Lo spagnolo, alla sua prima stagione al volante della Rossa di Maranello, ha già conquistato 14 punti in due gare con il 5° posto ottenuto nel Gran Premio dell’Emilia-Romagna come miglior piazzamento ottenuto finora che ha permesso alla scuderia italiana di mantenere il contatto con la McLaren – 7 punti dividono le due scuderie – per giocarsi il terzo posto nel mondiale costruttori dietro a Mercedes e Red Bull. Una sfida che, secondo Sainz, vede le due scuderie battagliare per tutta la stagione: “Quale è la terza scuderia del mondiale di Formula 1? Noi e Mclaren lottiamo per questo obiettivo e la differenza è molto sottile. La nostra è una battaglia molto divertente e a Imola Norris è riuscito a sfruttare tutto il potenziale della sua vettura, soprattutto in gara”, le sue parole in una intervista rilasciata ai microfoni di As.
    La battaglia con McLaren per il terzo posto
    Secondo lo spagnolo, quindi, saranno proprio Ferrari e McLaren a giocarsi il 3° posto nel mondiale costruttori, dietro le due superpotenze Mercedes e Red Bull. Difficile, però, dopo appena due gare, dire quale tra le due scuderie sia favorita per prendersi lo scettro: “Potrebbero aver avuto un leggero vantaggio questo fine settimana, così come in Bahrain, ma quando andremo su circuiti che ci favoriranno un po’ di più potremo essere davanti alla McLaren” ha concluso Sainz. La battaglia è appena iniziata, ma lo spagnolo è pronto a fare tutto il possibile per concludere il mondiale davanti al suo ex team. LEGGI TUTTO

  • in

    Ferrari: Charlie Turner è il nuovo Chief Content Officer

    Dopo dieci anni come direttore editoriale del programma BBC, TopGear, Charlie Turner lascia l’Inghilterra e approda in Italia, direzione Maranello. L’ex nome che ha fatto grande il programma televisivo inglese, infatti, è stato da poco nominato come primo Chief Content Officer della Ferrari. 
    Ferrari elettrica, 2025 nel mirino: la conferma di Elkann
    Ventata di creatività in Ferrari
    La nomina è stata ufficializzata nelle ultime ore, ma Turner non siederà sulla poltrona di nuovo CCO prima della prossima estate. Nel suo nuovo ruolo, fanno comunque sapere i vertici Ferrari, l’ex direttore editoriale di TopGear si occuperà dello sviluppo di un approccio completamente nuovo nell’ideazione, cura, distribuzione e commercializzazione di tutti i contenuti del Cavallino Rampante, applicando le stesse capacità creative, editoriali e organizzative che hanno reso TopGear un fenomeno mediatico in questi anni.
    Turner, dunque, guiderà la strategia digitale e multimediale di Ferrari attraverso la creazione di un piano che prevede la presenza sulle diverse piattaforme mediali, così da riuscire ad intrattenere la crescente comunità globale di Ferrari.
    “Siamo lieti che Charlie si unisca a noi nel nuovo ruolo di Chief Content Officer”. Ha dichiarato John Elkann, Presidente Ferrari. “Le sue eccezionali capacità di creatore di contenuti di alta qualità e la sua forte passione per la Ferrari sono la combinazione perfetta per questo nuovo importante ruolo”.
    Ferrari 812 Imola, è lei la Versione Speciale in arrivo

    …Huge thanks to everyone past and present for your support over the years and I can’t wait to get to Maranello and start this new adventure. #TopGear #Ferrari pic.twitter.com/NneU9YeLiW
    — Charlie Turner (@TopGearEditor) April 20, 2021 LEGGI TUTTO