More stories

  • in

    Campionati Italiani, Bettiol vince la prova in linea

    Alberto Bettiol, 30enne vincitore in passato di un giro delle Fiandre, si è imposto per distacco nella prova in linea dei campionati italiani di ciclismo su strada, oggi dedicata alla memoria dell’ex ct azzurro Alfredo Martini. Sul traguardo di Sesto Fiorentino, quindi nella sua Toscana (Bettiol è di Poggibonsi), e dopo 228 chilometri, il nuovo campione d’Italia ha preceduto di 18″ Lorenzo Rota, secondo, ed Edoardo Zambanini, terzo. Al quarto posto Filippo Ganna. “E’ una giornata bellissima, ma è stata dura, con un percorso molto selettivo – le parole di Bettiol -, non mi aspettavo di andare così forte perché la settimana scorsa ero caduto in Svizzera e avevo paura di aver perso il ritmo. Ma questa corsa era l’unico modo per tenermi motivato, già solo la partenza da Piazzale Michelangelo a Firenze è stata uno spettacolo”. “Ora spero di portare con onore questa maglia tricolore di campione d’Italia – dice ancora Bettiol -. La dedico ad Alfredo Martini, per me era una persona speciale e lo ricordiamo sempre”. 

    Successo anche per Longo Borghini
    Fantastica anche Elisa Longo Borghini, che ieri ha vinto per la quinta volta la prova in linea dei campionati italiani, che quest’anno è partita dal Viola Park di Bgano a Ripoli e conclusasi a Scarperia. La campionessa piemontese della Lidl Trek si è imposta per distacco, scattando a 25 km dalla conclusione e arrivando sul traguardo con 132 di vantaggio sulla coppia della UAE Emirates composta da Chiara Consonni, alla fine seconda, ed Eleonora Gasparrini, terza. “Tengo particolarmente alla maglia tricolore di campionessa italiana- le parole di Longo Borghini dopo la premiazione -, e anche a quella della Nazionale. Volevo fare bene assieme alle mie compagne della Lidl Trek e infatti abbiamo impostato una gara aggressiva, dopo il primo giro Elisa Balsamo mi ha detto di provare ad attaccare e così ho fatto. Me ne sono andata di forza e ho staccato tutte, sono riuscita a mantenere il vantaggio e a tagliare il traguardo da vincitrice”. LEGGI TUTTO

  • in

    Mariano Gargiulo:”Gioco per divertirmi e sfruttare le mie opportunità

    La ShedirPharma Sorrento è una realtà consolidata che punta sulla crescita di giovani talenti. Classe 2002, Mariano Gargiulo si è guadagnato con grinta e sudore la conferma in un roster che anche quest’anno vuole continuare a stupire. Lo schiacciatore ha dimostrato di essere glaciale anche entrando a gara in corso, per utilizzare una float che manda letteralmente in crisi le ricezioni avversarie. A Casarano ha realizzato un ace letale, e Mariano Gargiulo si candida ad essere protagonista quando il mister Esposito sfoglierà la margherita dei posto 4.Una conferma che premia il tuo impegno e sacrificio. Quanta voglia c’è di tornare al lavoro, per riprendere nuovamente contatto col pallone, e mostrare le tue qualità allo staff e ai compagni?
    “In questo periodo mi sto mantenendo in forma giocando a beach-volley, ma ovviamente c’è tanta differenza tra sabbia e taraflex, con quest’ultimo che rappresenta la caratteristica principale dell’indoor. Attendo con entusiasmo di tornare in palestra, divertirmi, e giocare le prime partite della nuova stagione”.
    Tanti atleti importanti nel tuo stesso ruolo. Già annunciati Pol e Cremoni: ragazzi giovani, stabilmente nel giro delle nazionali giovanili. Quanto può essere stimolante allenarti con loro, e rubare qualche piccolo segreto?
    “Ovviamente le motivazioni sono alte. Pol viene da tanti anni di fila giocati in categoria superiore, mentre Cremoni è in pianta stabile nel giro delle nazionali giovanili: ha già vinto l’Europeo U17, e sta preparando quello U18 in programma tra poche settimane. Avrò sicuramente tanto da imparare, e tra noi ci sarà una sana competizione positiva”.
    Un ace a Casarano, e sempre un’arma in più con la tua float insidiosa. Quanto è difficile entrare a freddo, e saper incidere quando il mister ti chiama in causa?
    “È importante farsi trovare pronti, ed aspetto sempre un segnale del mister per poter entrare dalla panchina. Lavoro sempre duramente per farmi trovare pronto. Servire a freddo non è semplice, ma in Serie A3 l’ambiente è infuocato, e mi scaldo subito sentendo la passione del pubblico”.
    Quali sono le tue ambizioni personali? Quanta voglia c’è di guadagnarti più minuti e spazio sul taraflex?
    “Gioco a pallavolo per divertirmi, e questo aspetto non deve mai mancare. Il mio obiettivo è dare il massimo, dimostrando il mio valore e sfruttando le opportunità che mi saranno concesse nel corso della stagione. Non conosco ancora i ragazzi, ma i curriculum parlano per tutti loro. Il roster ha qualità, per cui credo che potremo fare un bel campionato di medio-alta classifica”.  
    Cosa ti aspetti dal pubblico, e quanto può incidere in una stagione dove tutte le squadre del girone si stanno rinforzando?
    “Il pubblico del PalAtigliana è sempre stato il nostro settimo uomo in campo, e poche squadre nel nostro girone possono contare su un palazzetto sempre caldo e rumoroso. Il livello del campionato sarà alto, ma noi siamo preparati e ce la giocheremo contro qualsiasi avversario”. LEGGI TUTTO

  • in

    La chiusura perfetta di una stagione perfetta!

    Grandissima festa ieri sera a Piazzale Umbria Jazz con una “Sir Susa Vim Poker Fest” che resterà ricordo indelebile per la marea di tifosi e appassionati che hanno fatto da cornice ad un evento fantastico voluto dalla società bianconera per festeggiare i quattro trofei vinti nella stagione 2023-2024. Tanta bella musica, tanti personaggi sul palco, ovazioni per coach Lorenzetti e per i Block Devils Plotnytskyi ed Herrera, chiusura con il super ospite Fabio Rovazzi e tanto altro per mandare definitivamente in archivio un anno che sarà impossibile dimenticare

    Serviva un evento perfetto per celebrare una stagione perfetta. Fare meglio dei Block Devils di coach Lorenzetti capaci di realizzare lo storico poker di trofei, era impresa ardua ma la “Sir Susa Vim Poker Fest” organizzata dalla società del presidente Sirci ieri sera a Piazzale Umbria Jazz ci è riuscita regalando a Perugia ed al popolo bianconero una serata ed un evento che sarà impossibile dimenticare e che chiude, stavolta per davvero, un anno incredibile.Una marea di gente, appassionati, tifosi, famiglie con bambini e tanti giovani, ha gremito il piazzale di fronte al PalaBarton, teatro delle gesta bianconere, fin dagli albori della serata con un solo obiettivo: stare insieme, divertirsi e fare festa. E festa è stata con un evento perfettamente organizzato in ogni piccolo particolare. Dal food & beverage delizioso all’area merchandising letteralmente presa d’assalto per l’acquisto della maglietta celebrativa fino allo stand dove brillavano le quattro coppe, pure loro prese d’assalto per una foto ricordo da incorniciare.Ma lo show vero e proprio, presentato dai giornalisti Elena Ballarani e Nicola Agostini, c’è stato sul grande palco allestito per l’occasione che padroneggiava il piazzale. Tanta bellissima musica con le esibizioni coinvolgenti dei “Principi di Galles” e poi a seguire dei “Diana Cover Band” con tutta la gente a ballare scatenata. La presentazione al pubblico di “ALL IN SIR. Un poker da leggenda”, il libro edito dalla Calzetti & Mariucci Editori e scritto dai giornalisti Carlo Forciniti ed Alberto Aglietti con il materiale fotografico di Oreste Testa sulla memorabile stagione bianconera andato tra l’altro a ruba nell’area merchandising. Applausi scroscianti per alcuni degli artefici della stagione, dal presidente Sirci a coach Lorenzetti, accompagnato dal suo staff tecnico con Massimiliano Giaccardi, Andrea Piacentini e Sabastian Carotti. Ovazione a decibel altissimi per Jesus Herrera e l’idolo delle folle Oleh Plontytskyi entrambi in perfetto “stile da festa”.E poi l’arrivo del super ospite Fabio Rovazzi, artista istrionico che è salito sul palco pure lui con la maglia celebrativa della stagione, che ha “duettato” con il presidente Sirci e che ha esaltato la folla con i suoi pezzi cult ed il suo entusiasmo contagioso. A seguire DJ Set con lo stesso Rovazzi protagonista perché tutti, ma proprio tutti, avevano ancora voglia di ballare e nessuno, ma proprio nessuno, di tornare a casa. Per godersi ancora qualche altro minuto di una stagione che va definitivamente in archivio, ma che nel cuore e nella testa del popolo bianconero resterà per sempre.
    UFFICIO STAMPA SIR SUSA VIM PERUGIA LEGGI TUTTO

  • in

    Wimbledon, Atp annuncia forfait Murray. Ma il team del britannico smentisce

    Andy Murray salta Wimbledon, anzi no. La partecipazione del 37enne scozzese al torneo dell’All England vinto due volte è una questione di orgoglio nazionale per il tennis britannico. Murray si é ritirato dal Queen’s e si é operato per una piccola cisti alla schiena nella giornata di ieri. Così l’Atp, l’associazione dei tennisti professionisti, ne ha annunciato il forfait con un post sui social, tranne poi cancellare il messaggio, dietro indicazione del team di Murray che smentiva fosse stata presa una decisione definitiva. “Dopo un’operazione su una ciste spinale, Andy Murray è tristemente fuori da Wimbledon. Riposati e recupera Andy, ci mancherà non vederti lì”, il messaggio Atp. Ma gli agenti che gestiscono lo scozzese hanno subito frenato: nessuna decisione é stata presa, la scelta sarà fatta a fine settimana. Così il messaggio é sparito. E il futuro dell’ultimo grande tennista britannico resta incerto.  LEGGI TUTTO

  • in

    Wimbledon, il tabellone delle qualificazioni: nove italiani al via

    Settimana dedicata alle qualificazioni dei Championships. Nove azzurri al via nel tabellone maschile: sono Passaro, Vavassori, Travaglia, Maestrelli, Bellucci, Gigante, Pellegrino, Agamenone e Napolitano. Wimbledon è in programma dal 1 al 14 luglio, in diretta su Sky Sport e in streaming su NOW
    DJOKOVIC VA A WIMBLEDON: PROVA A GIOCARE

    Scatta l’ora delle qualificazioni a Wimbledon. In attesa del main draw che inizierà il 1° luglio (tutto in diretta su Sky Sport e in streaming su NOW), da lunedì 24 giugno inizieranno le qualificazioni de Championships che si giocheranno al Community Sport Centre, lontano tre miglia dall’All England Club. Nelle qualificazioni maschili ci saranno nove italiani al via: sono Francesco Passaro, Andrea Vavassori (reduce dalla vittoria in doppio ad Halle con Bolelli), Stefano Travaglia, Francesco Maestrelli, Mattia Bellucci, Matteo Gigante, Andrea Pellegrino, Franco Agamenone e Stefano Napolitano. Una folta pattuglia che proverà a unirsi ai 9 uomini già in tabellone. LEGGI TUTTO

  • in

    Italia-Giappone, risultato della finale di Volley Nations League femminile in diretta

    All’Huamark Stadium di Bangkok si gioca l’atto conclusivo della Nations League 2024. A contendersi il titolo sono l’Italia di Velasco e il Giappone, capace di battere il Brasile in semifinale. Egonu e compagne hanno già vinto questa competizione nel 2022, per la nazionale asiatica si tratta della prima finale nella storia. Nella finale per il terzo posto, la Polonia di Lavarini batte il Brasile al tie-break LEGGI TUTTO

  • in

    Musetti-Paul all’ATP Queen’s, il risultato in diretta live della partita

    Ritorno in finale dopo due anni per Lorenzo Musetti, che affronta il n. 13 al mondo Tommy Paul sull’erba dell’ATP 500 londinese. L’azzurro insegue il terzo titolo nel circuito dopo Amburgo e Napoli nel 2022. Il match è in diretta alle 15 su Sky Sport Arena e in streaming su NOW, sul nostro liveblog cronaca e aggiornamenti
    SINNER-HURKACZ LIVE – BOLELLI/VAVASSORI CAMPIONI IN DOPPIO LEGGI TUTTO

  • in

    Conferma in posto tre: Cortesia rinnova fino al 2027

    Prosegue il processo di consolidamento in casa Rana Verona con un’altra conferma importante: Lorenzo Cortesia ha firmato il prolungamento di contratto fino al 2027. Elemento del roster scaligero sin dalla nascita di Verona Volley nel 2021, il centrale trevigiano è negli anni diventato un punto fermo in posto tre. E ora il suo legame con il Club si cementa ulteriormente. In tre stagioni, il classe ’99 ha collezionato 70 presenze, mettendo a segno 378 punti, con 111 muri vincenti e 33 ace. In questo momento, Cortesia è impegnato con la Nazionale italiana per la Week 3 di VNL.
    Cortesia ha dichiarato: “Con Rana Verona ho instaurato un rapporto molto forte nel corso degli anni, che mi ha permesso di maturare esperienza in un campionato competitivo come la SuperLega. Sono arrivato qui molto giovane agli inizi della storia di questo Club e insieme abbiamo intrapreso un percorso di crescita importante. A Verona ci sono i presupposti giusti per costruire qualcosa di importante. Inoltre, è una città ideale in cui vivere. Lo dimostra anche l’affetto che dimostrano i nostri tifosi al palazzetto: un valore aggiunto quando scendiamo in campo. Sono contento di continuare a difendere i colori di questa squadra”.
    “Cortesia è uno degli elementi che abbiamo inserito nel nostro progetto sin dalla prima stagione e averlo con noi ancora per tanto tempo conferma come il suo contributo sia stato prezioso in questi anni e come sia contento di stare con noi”. Questo il commento soddisfatto del Presidente Stefano Fanini, che ha proseguito: “Lorenzo è un ragazzo che fa della serietà un valore fondante e questo per noi è essenziale. Ha sempre avuto un comportamento impeccabile sia dentro il campo che fuori, fungendo da esempio per i ragazzi che si sono susseguiti nel corso delle stagioni. È ancora molto giovane, ma già da tempo veste anche la maglia della Nazionale maggiore azzurra, segno dell’impegno che ha sempre profuso con la nostra maglia. Siamo davvero felici di prolungare questo legame con lui ancora per tante stagioni”. LEGGI TUTTO