More stories

  • in

    Serie B: l’Ermgroup San Giustino prosegue con gli allenamenti

    Foto Ufficio Stampa Ermgroup San Giustino

    Di Redazione
    A seguito del nuovo DPCM la Società Pallavolo San Giustino ha riprogrammato tutte le attività; i boys non si fermano e procedono con gli allenamenti. I carichi di lavoro e le richieste tecniche saranno adattati nel rispetto di tutte le normative vigenti.
    Nel corso di questa settimana sono previste due sedute pesi, con il preparatore atletico Giovanni Collacchioni e quattro allenamenti tecnici, con mister Francesco Moretti. in questa fase è fondamentale non perdere il ritmo e procedere con lo stesso impegno di sempre.
    A breve saranno presentati alcuni progetti di comunicazione e marketing ai quali il team sta lavorando da tempo.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Conad Alsenese, Pastrenge: “Sfruttiamo questo periodo senza gare per migliorare”

    Di Redazione
    Ancora giovane ma già esperta, inoltre è una “veterana” per militanza in gialloblù, colori che difende per il terzo anno. Tra i pilastri della Conad Alsenese c’è Martina Pastrenge, libero classe 1994 chiamata a guidare la seconda linea della formazione piacentina di B1 femminile allenata da Alessandro Della Balda.
    Nata il 28 dicembre 1994 a Monza, la Pastrenge è cresciuta nel principale sodalizio della sua città, il Consorzio Vero Volley, dove ha svolto la trafila giovanile per poi affrontare il campionato di B1 femminile e poi anche l’A2 (stagione 2013-2014). Successivamente, la sua maturazione è proseguita con l’annata in C a Castellanza e il triennio a Lecco in B2 prima di giocare ad Alseno.
    Un campionato, quello della stagione corrente, che – causa Covid-19 –  la Fipav ha fatto slittare a gennaio, mentre oggi (sabato) sarebbe dovuto essere il giorno dell’esordio. “Sicuramente – commenta Martina – tenere il morale alto non è facile. Quando sai di giocare al sabato hai maggiori motivazioni, ma cerchiamo anche ora di trovarle tra noi, anche perché di lavoro da fare ce n’è”.
    Cosa attende la Conad Alsenese in queste settimane? “In previsione dell’esordio, fino alla settimana scorsa avevamo svolto alcuni allenamenti congiunti a porte chiuse dove cercavamo di trovare un’unità di gioco. Ora si possono fare lavori diversi. Possiamo sfruttare questo periodo forzato senza gare per sfruttare i tanti margini di miglioramento che abbiamo e per arrivare dove vogliamo. Le individualità ci sono, siamo una squadra giovane che può crescere”.
    Squadra giovane dove nonostante i suoi 25 anni Martina è una veterana. “Sono una delle più “vecchie” – sorride- ci sono tante ragazze giovani in rosa. Oltre a pensare a me e a migliorare, ho anche una sorta di responsabilità verso di loro però mi fa piacere questa cosa”.
    Quest’anno la Conad Alsenese ha intrapreso un nuovo corso che abbraccia l’ambiente gialloblù a 360 gradi, desideroso di investire sulla crescita. “E’ vero che sono al terzo anno ad Alseno – conclude la Pastrenge – ma questa è un po’ una sorta di ripartenza. Una squadra giovane testimonia la volontà della società di impostare un progetto a più lungo respiro e tutti insieme e cerchiamo di crescere con il tempo sfruttando i margini esistenti”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile: Camilla Cornelli e l’ottimismo della Chromavis Abo

    Di Redazione
    Un concentrato di ottimismo e di fiducia, cogliendo sempre il lato buono dei vari aspetti. In casa Chromavis Abo, emerge tanta positività dalle parole di Camilla Cornelli, schiacciatrice bergamasca della formazione cremasca che militerà nel prossimo campionato di B1 femminile.
    “A Offanengo – racconta il martello lombardo, classe 1996 e lo scorso anno a Vigevano in terza serie – mi sto trovando molto bene con lo staff tecnico, le compagne e la società. E’ un ambiente come me l’aspettavo: una realtà seria  che si basa su un’organizzazione capillare. Sono assolutamente contenta della scelta compiuta in estate”.
    Come sta procedendo la crescita di squadra? “Ogni giorno bisogna adattarsi alla situazione generale. Siamo una squadra abbastanza giovane, ma comunque con esperienza e questo è un punto a nostro favore: la categoria non è nuova per molte di noi, ma allo stesso tempo abbiamo grandi margini di crescita. Migliorando costantemente, credo che la Chromavis Abo possa dar fastidio a tante squadre”.
    Come va invece il tuo percorso individuale? “Sono molto contenta di essere qui, Offanengo è la realtà che mi aspettavo e che stimavo. Siamo molto seguite in palestra sia nel lavoro fisico sia in quello tecnico. Credo che possa essere un anno importante di crescita anche per me”.
    Il campionato è per ora slittato di due settimane. “E’ un’occasione per avere più tempo a disposizione per amalgamarci ulteriormente, essendo una squadra praticamente nuova fatta solamente qualche eccezione. Lo vedo come un vantaggio: c’è più tempo per effettuare test informali e concentrarci su di noi senza pensare ancora all’avversario”.
    Come ti trovi infine nel paese di Offanengo? “Mi è capitato di vivere qualche momento in paese e l’ho percepito come tranquillo ma allo stesso tempo appassionato allo sport”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Finisce al tie break il test match tra Valtrompia e Scanzorosciate

    Di Redazione
    Un test match derby lungo e combattuto con cambi di ritmo inaspettati quello andato in scena al Pala Lupo di Bovezzo contro la formazione dell’ex coach Simone Gandini, con un ottimo riscontro da parte degli attaccanti bresciani, un muro sempre più convincente, ma ancora da affinare l’aspetto emotivo e di continuità del team di coach Baldi, spesso in vantaggio nel corso dei parziali ma incapace di concludere il set con qualche imprecisione e incertezza in attacco e nell’affinità con i palleggiatori. Dall’altra parte della rete determinanti gli attaccanti Costa e Tosatto, trascinatori del team ben orchestrati da Spagnuolo, e granitico il muro bergamasco che nei momenti finali ha spento la luce al team valtrumplino.
    IL MATCH
    Valtrompia schiera la diagonale Cosa Burbello, al centro Agnellini e Gamba, in posto 4 Galabinov – Sorlini, libero Rosati.
    Nelle fila di Scanzorosciate coach Gandini presenta in diagonale il Palleggio Spagnuolo e l’ Opposto Tosatto, Innocenti e Costa in posto 4, Gritti e Valsecchi al centro, Viti libero.
    Buona la partenza in equilibrio, poi Scanzo si allunga 7-11, Sorlini mette a terra un punto pesantissimo 8-11, poi Burbello si fa sentire con un ace e un paio di attacchi importanti ed è 13-14. Galabinov raggiunge la parità 15-15. Scanzo allunga ancora con un ottimo Costa e un muro insidioso, ma Burbello riporta sotto con un ottimo ace, poi Sorlini raggiunge la parità 22-22, altro ace di Burbello ed è il sorpasso 23-22. Due colpi ben piazzati di Costa e un muro su Sorlini mettono fine al primo parziale sul 23-25.
    Nel secondo i Lupi partono sopra 4-0, con Paracchini su Sorlini,vantaggio sempre mantenuto fino al 15-13, quando Scanzo rosicchia un paio di punti grazie a un ottimo exploit di Costa, poi Innocenti firma il 17-14, ma un buon pallonetto di Sorlini decreta il 18-14. Il pallonetto di Innocenti accorcia ancora 18-17. In prima intenzione Cosa firma il 20-18. Un paio di errori nel campo bresciano riportano sopra Scanzo che recupera e si porta in vantaggio, il muro fa da padrone nel campo bergamasco, Scanzo conclude anche il secondo parziale 21-25.
    Anche nel terzo parziale Valtrompia si porta sopra 12-5 con una formazione invariata da entrambe le parti, un buon Galabinov, e un ottimo muro valtrumplino che cresce con Agnellini. Ace di Gamba per il 15-7. Doppio cambio con Baldi Junior e il palleggio Orticoni. Burbello firma il 21-15, poi Paracchini prosegue con il 22-16, Tosatto tiene vivo Scanzo 22-17, poi batte out. Errore in battuta di Scanzo e Valtrompia vince il 3 set 25-19. 
    Il quarto set è punto a punto, con il muro valtrumplino sempre in crescita. Entra Baldi come opposto su Burbello per il resto la formzione è invariata, mentre in campo bergamasco entra Gritti su Innocenti. Ottima prestazione di Paracchini che mette a terra un punto d’astuzia mani e out 11-11. Errore di Galabinov riporta sopra lo Scanzo, ma Baldi si tiene attaccato 12-13. Costa è sempre sugli scudi, ma un paio di errori in attacco riportano sopra i Lupi 16-15. Ottima pipe di Galabinov firma il 19-18. Burbello entra sl 20-18, Baldi fa ace 21-18. Burbello tiene sopra 21-20 poi Paracchini fa ace per il 22-21. Un errore al palleggio decreta il 24-22. Un’invasione valtrumplina porta i vantaggi 24-24. Chiude Scanzo 33-35.
    Si gioca un quinto set con le seconde linee in campo Baldi e il secondo palleggio Orticoni, Sorlini e Paracchini. I bergamaschi trascinano fino al 18-11, poi con un incredibile recupero e complici i numerosi errori di Scanzo Valtrompia ha la meglio 29-27.
    SCOUT: Cosa 3, Burbello 14, Galabinov 16, Sorlini 10, Paracchini 7, Gamba 7, Agnellini 14, Baldi 17.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Materdominivolley.it Castellana Grotte, fari puntati sull’avvio di campionato di B

    Foto Ufficio Stampa MaterdominiVolley.it Castellana Grotte

    Di Redazione
    Prosegue a pieno ritmo la preparazione della MaterdominiVolley.it Castellana Grotte in prossimità dell’avvio della nuova stagione sportiva. La squadra guidata da Antonello D’Alessandro, insieme al suo staff, sta proseguendo la sua attività precampionato a Casa Mater, fortino gialloblu per la stagione 2020/2021.
    Tra gli elementi a disposizione del tecnico, a tracciare un bilancio di queste prime settimane di lavoro, è stato Alessandro Fanizza, palleggiatore classe 2004 alla sua quarta stagione in gialloblu: “Ci stiamo allenando duramente per poter affrontare al meglio questo campionato – afferma il regista oro al Trofeo delle Regioni con la Puglia nel 2019 -. Il nostro è un gruppo collaudato ed affiatato: siamo insieme da tre anni, stiamo crescendo e oltre ad essere compagni di squadra siamo amici anche fuori dal campo, aspetto fondamentale nelle dinamiche di una lunga e impegnativa stagione. Siamo una squadra molto giovane – prosegue Fanizza – fatta da ragazzi di 15,16 e 17 anni. Il nostro gruppo è il più giovane del nostro girone, ma questo non vuol dire che ci tireremo indietro di fronte a squadre con giocatori molto esperti. Sarà una stagione molto impegnativa – conclude il regista gialloblù – però sicuramente ci prenderemo delle belle soddisfazioni e sono sicuro che faremo un buon campionato”.
    Parole importanti quelle di Alessandro Fanizza, figlio di Vincenzo, guida dell’Italia fresca campione d’Europa U18, che riassumono lo spirito che si vive in palestra in queste settimane di lavoro con all’orizzonte un avvincente campionato di serie B e una lunga stagione giovanile, parole che mostrano come la Materdominivolley.it voglia affrontare la stagione con la giusta “fame” per brillare nel torneo.
    SLITTA L’INIZIO DEL CAMPIONATO – La Federazione Italiana Pallavolo, sulla base dell’ultimo DPCM emanato in data 18 ottobre, in considerazione delle varie ordinanze regionali vigenti e del monitoraggio delle problematiche evidenziate in queste ore dalle società partecipanti ai Campionati Nazionali, ha deciso di posticipare la partenza della Serie B. Le prime due giornate sono rinviate d’ufficio a data da destinarsi e il campionato partirà quindi dalla terza giornata prevista nel week end del 21 e 22 novembre. Resta invariata la finestra temporale del tempo zero programmata dal 19 al 30 ottobre per l’esecuzione del test sierologico o del tampone rapido. La Federazione continuerà a monitorare la situazione e darà tempestive informazioni e aggiornamenti ai propri affiliati.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Top Team Mantova, Guaresi: “Questo Gabbiano può volare alto”

    Foto Ufficio Stampa Gabbiano Top Team Mantova

    Di Redazione
    In un clima incerto per il futuro del volley, il tecnico del Gabbiano Top Team Volley Mantova, Gianantonio Guaresi non si nasconde dietro un dito. Il 7 novembre dovrebbe iniziare, e il condizionale è d’obbligo, il campionato di Serie B, ma Guaresi la sua certezza ce l’ha: quella di avere per le mani un roster competitivo di cui ha una grande fiducia.
    «Abbiamo fatto pochi test – premette – , soltanto due con Parma. Ne erano in programma altri, ma sono saltati. Ora ci siamo organizzato per un paio di partite con Ongina, la prima sarà proprio oggi a Cerese. Grazie ad un roster ampio, i test ce li facciamo in casa. Ho tanti giocatori bravi e non sarà semplice decidere chi far giocare. Anzi, saranno proprio… cavoli miei! Non mi è capitato spesso di poter gestire una situazione di questo tipo. Il livello degli allenamenti è molto alto e c’è anche competizione. Per il resto, purtroppo, tira una brutta aria. Speriamo di cominciare perché lo sport non è superfluo, non bisogna chiudere e ho paura. I provvedimenti hanno colpito lo sport amatoriale ma anche quello dilettante ha rischiato».
    Il tecnico del Gabbiano Top Team Volley Mantova illustra gli step da qui all’inizio del campionato. «Stiamo ancora lavorando sulla fase quantitativa dei carichi di lavoro – risponde Guaresi – . Ma dalla prossima settimana cominceremo a lavorare su alcuni meccanismi di squadra. Tanti sono nuovi ma, come dicevo, non posso nascondermi: la squadra è davvero formata da giocatori di buon livello. Manca solo il clima della partita vera, che dà più pressione rispetto ai test, dove tutti si divertono. Il potenziale c’è, dobbiamo solo trovare i giusti equilibri nei momenti che contano. Sasdelli si è ripreso da una brutta influenza e Cordani ha un problema ad una spalla che gli ha fatto saltare le due amichevoli: lo stiamo recuperando».
    Insomma, quello che si avvicina al nuovo campionato è un Guaresi più carico che mai: «Mi diverto ad allenare questa squadra – conclude – e non capita sempre. Cercherò di dare a tutti la chance di scendere in campo anche in base a come va la settimana di allenamenti. Dispongo di giocatori intelligenti, ma giocano in sei più uno. Dovrò tenere tutti sulla corda».
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie B: POG Volley Grassobbio chiude il roster con Riccardo Colamartino

    Foto Ufficio Stampa POG Volley Grassobbio

    Di Redazione
    La rosa della POG Volley Grassobbio – anche questa stagione targata MGR Antincendio – in vista del campionato 2020/2021 si chiude con l’inserimento di Riccardo Colamartino, centrale classe 2001 proveniente da Bottanuco Volley.
    «Quando a settembre ho iniziato la preparazione atletica a Bottanuco – racconta il neo giocatore biancorosso – e mi si è presentata l’opportunità di fare qualche allenamento con la POG ho subito accettato, onorato e allo stesso tempo entusiasmato dall’idea di intraprendere questa nuova esperienza in una società di Serie B come la POG. In spogliatoio sono stato accolto subito nel migliore dei modi: malgrado la differenza d’esperienza e d’età, i compagni sono molto affiatati e mi han fatto sentire parte del gruppo. Poi in campo trovano sempre l’occasione di correggermi qualche movimento e per questo li ringrazio in anticipo, dal momento che grazie ai loro consigli potrò crescere più in fretta».
    Riccardo si avvicina al mondo della pallavolo nel 2018 quasi per caso ma poi intravede proprio nel volley una passione e decide quindi di farsi tesserare per la società del Pallavolo Boltiere, accettando di allenarsi con compagni più piccoli di lui pur di imparare le basi di questo sport. Bruciando le tappe e dimostrando già un buon temperamento, nel giro di pochi mesi viene ceduto in prestito al Bottanuco Volley per potersi mettere in gioco in un campionato contro i suoi pari età, e sempre a Bottanuco rimane anche nella stagione 2019/2020 consolidando la propria tecnica.
    «Voglio integrarmi al meglio nella squadra – prosegue Colamartino – per arrivare nel più breve tempo possibile alla pari dei miei compagni, continuando a migliorare allenamento dopo allenamento. Trovo l’intero staff della POG molto professionale: dai consigli di coach Carrara al supporto fondamentale del vice Rota senza ovviamente dimenticare il Presidente Vavassori – sempre presente e sin da subito più che disponibile per qualsiasi necessità. Qui so di poter imparare, di poter crescere molto e voglio poter dare qualcosa di mio».
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Seap Dalli Cardillo Aragona fa suo il test match con Terrasini

    Di Redazione
    La Seap Dalli Cardillo Aragona ha completato l’allenamento congiunto con il Volley Terrasini, squadra di serie B2. E’ stata un’altra occasione per valutare le giocatrici dopo oltre un mese di preparazione atletica e in vista dell’inizio del campionato in calendario sabato 7 novembre con le biancazzurre impegnate a Messina contro l’Akademia S. Anna.
    Il test match è terminato 3-1 per la formazione allenata da coach Massimo Dagioni con questi parziali: 25-20, 21-25, 25-11, 15-10. L’allenatore Dagioni ha utilizzato tutte le giocatrici del roster, compresa l’ultima arrivata Allison Beltrame, tranne la schiacciatrice Giorgia Silotto, a riposo per un lieve problema fisico. La gara amichevole si è giocata a Terrasini.
    I primi due set sono stati avvincenti. Il terzo è stato nettamente dominato da capitan Moneta e compagne. Anche il quarto mini set è stato vinto agevolmente dalla Seap Dalli Cardillo Aragona. La miglior realizzatrice della Seap Dalli Cardillo Aragona è stata la centrale Barbara Murri con 13 punti. Bene anche la schiacciatrice Elena Cappelli, 12 punti. L’opposto Sara Stival ha totalizzato 11 punti. Le altre due centrali Elisa Manzano e Francesca Borelli hanno messo a segno, rispettivamente, 9 e 7 punti.
    Per le padrone di casa, allenate da Enzo D’Accardi, la miglior realizzatrice è stata Angelova con 13 punti. È stato per entrambe le squadre un buon allenamento per cercare di trovare il ritmo gara e amalgamare ulteriormente il gruppo.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO