More stories

  • in

    Ishikawa ancora a Milano per la stagione 2022/23

    MILANO – La società del presidente Lucio Fusaro è lieta di comunicare il rinnovo contrattuale per la prossima stagione sportiva di Yuki Ishikawa. Lo schiacciatore nipponico vestirà per la terza stagione consecutiva la maglia dell’Allianz Powervolley, confermandosi come uno delle pedine più importanti dello scacchiere di coach Piazza.
    Sarà ancora a Milano il futuro del numero 14 giapponese; per Ishikawa sarà l’ottavo anno in Italia (il settimo consecutivo), e il terzo con la maglia dell’Allianz Powervolley, con cui ha giocato finora 75 partite collezionando 840 punti.
    Unione di intenti ed ambizione sono gli ingredienti che hanno dato seguito al rinnovo dell’atleta nipponico: la volontà della società di essere un punto di arrivo per grandi atleti del panorama internazionale, che si concretizza con il rinnovo del capitano della Nazionale giapponese, reiterando la propria fiducia non solo nel talento e nelle capacità di Ishikawa, ma anche nell’attitudine e nel ruolo dell’atleta all’interno della dinamica di squadra.
    I traguardi raggiunti nella passata stagione rappresentano il frutto del grande lavoro che staff tecnico e giocatori sono stati in grado di regalare ai propri tifosi (Final Four di Coppa Italia e il quinto posto in Regular Season), e con la sua umiltà, Ishikawa ha saputo creare sinergie importanti all’interno del team, ulteriore conferma della sua dedizione al gruppo in questo senso. Catalizzatore non solo per i tifosi milanesi, ma anche e soprattutto in ambito internazionale, il martello nipponico accoglie consensi e fans da ogni parte del globo; tra i vari esempi la creazione di un fan club Thailandese e un altro proveniente da Hong Kong.
    Procede, invece, la collaborazione tra la società del presidente Lucio Fusaro e l’agenzia del manager di Yuki, Good on You, per alimentare il grande lavoro del ‘Powervolley Milano Japan Official Supporters Club’, un fanclub ufficiale (www.powervolleymilano.tokyo) per avvicinare i fan giapponesi non solo a Yuki, ma anche al mondo Powervolley.
    “È la prima volta che rinnovo nella stessa società – commenta “Pino” Ishikawa –  per il terzo anno consecutivo, sono molto contento di restare a Milano, mi trovo molto bene sia con la società sia con la città. In questi ultimi due anni sono cresciuto tanto grazie al lavoro fatto con coach Piazza, con lo staff tecnico e con i miei compagni, e voglio continuare a migliorarmi con questa squadra. Voglio portare Milano tra le big. L’anno scorso siamo stati bravi e siamo sempre stati molto vicini ai top Teams, quindi la prossima stagione tra gli obiettivi avremo quello di posizionarci tra le prime quattro squadre del campionato, e raggiungere la semifinale play off scudetto. Quest’anno siamo arrivati 5° in regular season, ma l’anno prossimo dobbiamo avanzare. Sono molto contento di quello che abbiamo fatto, se penso alla semifinale di Coppa Italia anche per me è stato il migliore risultato. I tifosi? La motivazione sale con il pubblico, ci sono state molte persone, e mi piace quando la gente urla sulle nostre azioni vincenti, ci siamo divertiti, quindi speriamo di vedere sempre più persone anche l’anno prossimo. Ringrazio tutti i tifosi, e spero che l’anno prossimo sarà più semplice anche per i fan giapponesi raggiungere l’Italia con qualche cambio delle regole”.
    Il talento giapponese di Ishikawa sarà così di nuovo al servizio dell’Allianz Powervolley Milano per una nuova stagione ricca di successi e battaglie, che combatterà sempre al fianco di coach Piazza, che commenta così il rinnovo dell’atleta del Sol Levante : “Mi ha fatto molto piacere sapere che Ishikawa ha deciso di rimanere e vestire i colori dell’Allianz Powervolley, prima di tutto perché non è mai stato per tre anni consecutivi nella stessa società e questo vuol dire che anche lui crede nel progetto di Milano. Mi ha fatto piacere che lui abbia deciso di rimanere anche per la crescita della squadra: ci siamo parlati alla fine dell’anno e credo che l’anno prossimo per Yuki sarà un anno importante, un anno dove dovrà mettere a disposizione dei suoi compagni il suo talento. Yuki è un giocatore molto talentuoso, dovrà far valere il suo talento sia per sé che per la squadra, ma soprattutto dovrà passare ai giocatori meno abili tutte le sua abilità”. LEGGI TUTTO

  • in

    Imoco, De Gennaro: “Anni incredibili, abbiamo giocato una pallavolo tra le migliori al mondo”

    Di Redazione Dici Moki e pensi subito a De Gennaro. Pensi a De Gennaro e ricordi solo foto di sorrisi, coppe e premiazioni. Anche in un anno come questo, dove per strada le Pantere hanno lasciato un Mondiale per club e una Champions League alle stesse avversarie, le gioie non sono mancate, anzi. Questa volta però si chiude un ciclo, si volta pagina con la mano che quasi trema, ma comunque dopo aver messo in bacheca tutto quello che in Italia c’era da vincere: Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto. Ancora una volta, tanta roba. “Al di là della sconfitta di domenica (in Champions, contro il Vakif ndr), che certo non fa piacere, abbiamo fatto cose incredibili insieme” dichiara De Gennaro al microfono del collega Mirco cavalli per la Tribuna di Treviso. “Anzi, voglio sbilanciarmi – prosegue -: nessun’altra squadra riuscirà a fare quello che abbiamo fatto noi in questo arco di tempo, come il record di 76 vittorie consecutive. Questo è stato un gruppo che ha vinto tantissimo, che ha fatto divertire e mostrato una bella pallavolo, penso tra le migliori al mondo”. E chi meglio di lei potrebbe dirlo. Lei che in nove anni a Conegliano ha alzato tutti e 16 i trofei vinti dal club in 356 presenze. Ma come detto, ora molto cambierà all’Imoco, ma di sicuro non la mentalità e la determinazione. “Le ragazze che vanno via di sicuro hanno lasciato qualcosa al club e ai tifosi. Si è chiuso un capitolo importante, ma adesso se ne apre un altro” conferma De Gennaro. (fonte: Tribuna di Treviso) LEGGI TUTTO

  • in

    VNL: le 14 azzurre scelte dal CT Mazzanti per l’esordio ad Ankara

    Di Redazione Concluso il ciclo di amichevoli in Toscana la nazionale femminile campione d’Europa in carica si appresta ad affrontare la Volleyball Nations League. In vista dell’esordio stagionale, il CT della nazionale, Davide Mazzanti, ha scelto le 14 azzurre che prenderanno parte alla Pool 2 in programma all’Ataturk Sports Hall di Ankara (Turchia) dal 31 maggio al 5 giugno. Avversarie dell’Italia saranno le padrone di casa della Turchia, Belgio, Olanda e Cina. L’Italia partirà alla volta della capitale turca domenica 29 maggio da Milano. Il nuovo format del torneo si articolerà in tre settimane di gioco, durante le quali ogni nazionale disputerà 4 partite, per un totale di 12. Al termine delle tre pool le migliori 7 squadre (più la Turchia), si affronteranno nella Final 8 in programma nuovamente ad Ankara dal 13 al 17 luglio. Di seguito le scelte del CT Davide Mazzanti, in vista della prima settimana di VNL 2022 Palleggiatrici: Francesca Bosio e Ofelia Malinov (C). Schiacciatrici: Alessia Gennari, Sofia D’Odorico, Elena Perinelli, Alice Degradi, Terry Enweonwu. Opposti: Silvia Nwakalor. Centrali: Marina Lubian, Sara Bonifacio, Cristina Chirichella, Alessia Mazzaro. Liberi: Monica De Gennaro e Eleonora Fersino. CALENDARIO COMPLETO POOL 2 – Week 1 (Ankara, Turchia) 31 maggio: Thailandia – Bulgaria ore 14:30 31 maggio: Turchia-Italia ore 17.30 01 giugno: Belgio – Serbia ore 14:30 01 giugno: Cina – Olanda ore 17:30 02 giugno Thailandia – Serbia ore 12:00 02 giugno: Bulgaria – Olanda ore 15:00 02 giugno: Belgio-Italia ore 18:00 03 giugnio: Serbia – Bulgaria ore 12:00 03 giugno: Olanda-Italia ore 15:00 03 giugno: Turchia – Cina ore 18:00 04 giugno: Thailandia – Belgio ore 12:00 04 giugno: Cina-Italia ore 15:00 04 giugno: Bulgaria – Turchia ore 18:00 *Orari italiani I match delle azzurre in VNL saranno visibili su SkySport e sulla piattaforma streaming a pagamento Volleyball World TV che trasmetterà tutte le partite del torneo. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile, la Pallavolo Casciavola saluta e ringrazia coach Barboni

    Di Redazione “La Pallavolo Casciavola prende atto della volontà di coach Luca Barboni di non proseguire il rapporto in essere con la società rossoblù per la stagione 2021/22. La società rossoblù si riserva nei prossimi giorni di annunciare il nome del nuovo responsabile della prima squadra facente anche la funzione di direttore tecnico. Pallavolo Casciavola ringrazia Luca Barboni per l’impegno profuso in questa stagione e per gli ottimi risultati raggiunti. Contestualmente augura al coach le migliori fortune per il prosieguo della carriera sportiva“. Si chiude così un capitolo iniziato un anno fa: coach Luca Barboni e la Pallavolo Casciavola interrompono la loro collaborazione al termine di una stagione che ha regalato alla formazione targata PediaTuss il miglior campionato di serie C da 8 anni a questa parte. Il secondo posto ottenuto nella stagione regolare rafforzato dalla qualificazione al preliminare playoff sono risultati eccellenti ottenuti anche in condizioni difficili, vuoi per la pandemia che ha stravolto anche in questa stagione i calendari, vuoi per una lunga, incredibile e sfortunata serie di infortuni che ha falcidiato la rosa rossoblù. Proprio di fronte a questa difficoltà Luca Barboni ha saputo sopperire lavorando anche con le ragazze più giovani e motivando quelle più esperte fino ad arrivare ad un passo dalla finale per la promozione che, giova ricordarlo non era fra gli obiettivi di questa stagione, obiettivi centrati in pieno. La Pallavolo Casciavola non si è fatta cogliere di sorpresa dalla decisione del coach ed ha iniziato subito la ricerca del successore di Luca Barboni. Nei prossimi giorni sarà emesso un comunicato ufficiale con il quale verrà reso noto il nome del nuovo allenatore della prima squadra e direttore tecnico. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Quattro conferme per la Omag-Mt: restano Bolzonetti, Biagini, Turco e Aluigi

    Di Redazione In vista della prossima stagione, il lavoro in casa Consolini Volley prosegue all’insegna di conferme, in attesa di qualche importante cambiamento. Dopo la conferma dell’intero staff tecnico ed il rinnovo del sodalizio con i due title sponsor OMAG e MT, è stato raggiunto l’accordo con Alessia Bolzonetti, Giulia Biagini, Alice Turco e Mariaelena Aluigi. Alessia Bolzonetti, la scorsa stagione ha ottenuto la fiducia di coach Barbolini diventando un punto fermo per la squadra, dapprima in posto 4 e nel finale di stagione come opposto, a seguito alla “pausa” di Ortolani. “Non vedevo l’ora che arrivasse questo momento- racconta la schiacciatrice – Sono super felice ed entusiasta della mia riconferma. Appena mi è stato detto avevo gli occhi a cuoricino. Mi sono trovata benissimo qua, con le mie compagne, lo staff, il presidente e tutto l’entourage. Senza dimenticare i tifosi. San Giovanni è una società fantastica e non ho esitato un attimo a dare la risposta. Voglio ringraziare chi ha riposto fiducia in me. Non vedo l’ora di conoscere le nuove compagne, tornare a giocare al palazzetto e a vivere in Romagna.” Chi è giunta alla terza stagione a San Giovanni è la palleggiatrice marchigiana Mariaelena Aluigi. Lo scorso anno il suo contributo è stato importante per le Zie, facendosi sempre trovare pronta ad ogni “chiamata” del coach. “Sono molto contenta di indossare per un altro anno, ormai il terzo, questa maglia- spiega Aluigi – . La scorsa stagione è stata fantastica sia sportivamente che umanamente parlando. Sono pronta a continuare a mettere tutta la mia grinta per questa società e per gli splendidi nipoti. Ci vediamo presto!” Il terzo tassello riguarda la regista friulana Alice Turco. Anche per lei sarà la seconda stagione nelle fila marignanesi. Lo scorso anno, al debutto da titolare in serie A2, si è dimostrata caparbia e decisa nelle scelte tattiche, guadagnandosi la riconferma. “Sono felicissima di restare a San Giovanni – il suo commento alla conferma – , vestire questa maglia è un onore e sarà bellissimo farlo anche nella prossima stagione! Lo scorso anno sono arrivata senza aspettative consapevole di giocarmi le mie chances ma con l’emozione di entrare in una nuova dimensione, un contesto tutto da conoscere ed esplorare. Piano piano, allenamento dopo allenamento, con la fiducia e l’aiuto dello staff e delle compagne ho capito che ci potevo stare e ora sono davvero contenta di essere ancora una Zia”. La quarta conferma riguarda Giulia Biagini, vera rivelazione della scorsa stagione. Giunta dalla serie C, non si è fatta di certo intimorire dal salto di categoria. La sua crescita è stata graduale ma davvero rilevante, consentendole di ritagliarsi diverse presenze nel ruolo di libero. Nella finale di coppa Italia ha avuto la straordinaria opportunità di dimostrare la sua crescita, raccogliendo parecchi consensi dalla anche critica. Questo il commento del libero: “Sono felice della riconferma e ringrazio la società per la fiducia accordatami. Ho passato una stagione sportiva e  una lezione di vita indimenticabili. Lo scorso anno dissi “se è un sogno non svegliatemi”. Quest’anno sono più  consapevole di  ciò che mi aspetta in vista dei traguardi che insieme potremmo raggiungere. Non vedo l’ora di ricominciare a lavorare e di rivivere le emozioni con tutto lo staff, le mie compagne e i nostri nipoti. Sono al settimo cielo.” (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Boldini: “Giocare a Brescia? Il mio sogno fin da bambina, finalmente sono a casa”

    Di Redazione Jennifer Boldini non sta nella pelle: la prossima stagione vestirà la maglia della Volley Millenium Brescia, la sua città. “Era il mio sogno da quando ho cominciato a giocare” ammette, intervistata da Francesca Marmaglio. A Boldini non manca certo l’entusiasmo: il campionato è appena terminato, ma lei non vede già l’ora di tornare in campo, certa che quella che la attende il prossimo anno sarà una bellissima stagione. Dopo la mancato promozione Brescia giocherà puntando alla massima serie: “Il progetto mi piace tantissimo e l’ho scelto spinta dal cuore ma anche dalla voglia di rimettermi in gioco. Questa stagione in un top team come Monza ho imparato tantissimo. E’ un’esperienza che rifarei assolutamente, ma credo siano quelle cose che devono durare poco e servire poi per spiccare il volo e provare a fare qualcosa da protagonista“. (fonte: Giornale di Brescia) LEGGI TUTTO

  • in

    Cuneo verso Gara 4, Preti: “Sarà una partita lunga, servirà carattere”

    Di Redazione Cuneo torna al PalaBursi dopo aver riaperto la serie sabato scorso con la vittoria al tie-break in un palazzetto in standing ovation. L’appuntamento con Gara 4 è questa sera alle ore 20.30. A meno di 24 ore dal fischio d’inizio, le parole dello schiacciatore biancoblù Alessandro Preti: “Quando si arriva a giocare una Finale il tasso tecnico è molto alto, però, e non è solo un cliché, la parte caratteriale di approccio alla gara conta molto. Noi veniamo da una vittoria, loro vorranno subito rifarsi e sarà battaglia vera! Con un avversario come Reggio devi essere attento in tutto, non perdere la pazienza e continuare a giocare; loro coprono, difendo e rigiocano tanto, ci aspetta una partita lunga. Siamo molto contenti del seguito che avremo anche in trasferta e che sicuramente ci darà una spinta in più“. La partita sarà trasmessa in diretta esclusiva Sky Sport Arena sul canale 204, soltanto dall’estero sarà visibile in streaming su YouTube canale Volleyball World. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Gli azzurri cedono alla Bulgaria: 2-3 nella prima amichevole stagionale

    Di Redazione 248 giorni dopo la conquista dell’oro europeo in Polonia, l’Italia di Fefè De Giorgi ha dato il via alla nuova stagione lottando con la Bulgaria nel primo dei due test match in programma a Cavalese. 3-2 a favore degli uomini di Jeliazkov alla fine di un tie break che ha visto spuntare i bulgari sul finale col punteggio di 2-3 (25-20, 24-26, 25-21, 23-25, 13-15) grazie ai colpi di Atanasov, autore di 20 punti e anche all’innesto nella seconda parte di gara di Nikolov, figlio d’arte, autore oggi di una buona prova. Best scorer della gara è stato l’opposto azzurro Romanò con i suoi 25 punti in un match equilibrato anche nell’analisi dei fondamentali con i muri e i servizi punto equilibrati da entrambe le parti con qualche errore in più da parte degli azzurri. Giornata d’esordio in nazionale per lo schiacciatore di Taranto, Gironi, in campo nel corso del match, e per Matteo Lusetti.  Oggi si replica, sempre presso il Palazzetto dello Sport “Árpád Weisz” (c/o Istituto d’Istruzione “La Rosa Bianca”) a Cavalese (TN) alle 18.00. Info biglietteria. Nel primo set in campo per gli azzurri Falaschi-Romanò, Recine-Bottolo, al centro Vitelli e Galassi, libero Leonardo Scanferla. L’ace di Romanò vale il 5-1 a favore degli azzurri che partono subito forte. La Bulgaria tiene testa agli azzurri, di Asparuhov il punto del 7-6. Vitelli segna a muro il punto del 10-6 con gli azzurri sempre avanti da inizio set. All’ace di Vitelli che vale il 13-9, risponde l’errore al servizio di Asparuhov per il 14-10. La Bulgaria prova a tenere i colpi azzurri, la pipe del solito Asparuhov vale il dodicesimo punto per la Bulgaria contro i 17 azzurri. L’ace di Atanasov vale il 19-14. Prima Romanò, poi Bottolo portano l’Italia avanti di 7 sul 22-15, vantaggio mantenuto fino all’errore al servizio di Parapunov che chiude il set 25-20 per l’Itala. Nessun cambio tra gli azzurri nel secondo set che inizia con la Bulgaria avanti 3-1. Bottolo, al termine di un’azione prolungata accorcia le distanze, Bulgaria avanti 5-3. Atanasov da seconda linea mette a terra il punto del 8-4 con la Bulgaria avanti di 4. Il set va avanti punto a punto con la Bulgaria che allunga 12-7 su errore in attacco di Vitelli. Un ace e un errore al servizio di Bottolo portano il punteggio sul 15-11 per la Bulgaria. Un errore in attacco di Asparuhov porta l’Italia ad una lunghezza sul 17-16. In campo sul 20-18 Simone Giannelli per Marco Falaschi. Il pareggio arriva grazie ad un muro di Bottolo per il 20-20. Un altro cambio in casa Italia, arriva l’esordio in nazionale per Fabrizio Gironi in campo per Bottolo. Un muro di Giannelli e un errore in attacco di Atanasov portano l’Italia sul 24-24. L’ace di Seganov su Gironi chiude il parziale 26-24 per la Bulgaria.  Nel terzo set tornano in campo Falaschi e Bottolo tra gli azzurri. Il muro di Dimitrov su Bottolo porta subito avant la Bulgaria 4-1, quello di Grozdanov invece vale il 6-3. Non riesce a Recine il pallonetto, Bulgaria avanti 8-5. Spazio in campo nella Bulgaria per il figlio d’arte Aleksandar Nikolov, Bulgaria 9-8 ma subito agganciata dall’Italia 10-10 con un ace di Vitelli. L’Italia si porta avanti, il 16-13 porta la firma di Galassi. Il block out di Nikolov vale l’aggancio della Bulgaria 18-18. Romanò sale in cattedra, un ace e un attacco vincente con l’Italia avanti 24-19, l’ingresso di Giannelli sul finale di set chiuso da Bottolo 25-21.  Il quarto set inizia con gli azzurri del primo set in campo, tra i bulgari c’è Nikolov, suo l’ace del 3-1 per la Bulgaria quello di Romanò vale il 3-3. Parità che va avanti fino all’8-8. Equilibrio mantenuto fino al 20-20, l’ingresso di Giannelli come nei set precedenti e il 22-21 a favore degli azzurri. Spazio per Raffaelli per un giro in seconda linea su Galassi. Un errore in fase di costruzione degli azzurri permette a Nikolov di chiudere un gran colpo che vale il 24-23 a favore della Bulgaria che chiude il set a proprio favore 25-23.  De Giorgi punta ancora sul 6+1 iniziale anche nel quinto set che inizia con l’Italia avanti 3-1 con un attacco di Romanò su ricezione lunga della Bulgaria. Un gran primo tempo di Galassi segna il 7-4 per l’Italia, l’errore in attacco di Recine riavvicina la Bulgaria 7-6. L’Italia allunga grazie ad un primo tempo di Vitelli e un muro di Romanò 10-7. La Bulgaria non molla, l’errore in attacco di Bottolo e il successivo attacco vincente di Nikolov portano la formazione guidata da Jeliazkov sul 10-10. Ancora Nikolov, protagonista della seconda parte della gara, porta avanti con un servizio vincente la Bulgaria 12-11. In campo Giannelli sul 13-12 per la Bulgaria che chiude set e match 15-13.  Ferdinando De Giorgi: “Prendiamo delle indicazioni da oggi, non è che bisogna fare solo minuti di gioco bisogna vedere sempre anche come si fanno i minuti di gioco. Credo che la partita sicuramente ci sia servita perchè la prima e con cinque set giocati abbastanza intensamente. In questo momento è chiaro che sono da sistemare un po’ di cose ma questo lo sapevamo, abbiamo gestito male alcuni momenti facendo troppi errori in alcune situazioni che potevamo sfruttare meglio. Sarà tema per la partita di domani. Oggi mi è piaciuto l’atteggiamento, la voglia di fare bene. Dobbiamo giocare anche con delle imperfezioni, senza soffermarci sugli errori. La Bulgaria è una squadra ringiovanita ma con giovani molto interessanti, loro hanno fatto anche già qualche amichevole. Probabilmente oggi hanno sfruttato un po’ di ritmo in più che speriamo di avere noi domani. Era importante per noi giocare perchè fra pochi giorni inizia la nostra VNL contro squadre come Francia, Polonia, Argentina. Domani bisogna dare un po’ più di quantità di gioco anche per trovare alcuni meccanismi nelle fasi di ricezione di muro difesa. Non ci saranno grandi stravolgimenti, serve dare continuità.” Marco Falaschi: “E’ stata una partita da pre stagione se così possiamo definirla. Stiamo caricando molto con i pesi ed è normale questo periodo. Simone Giannelli si è unito al gruppo due giorni fa, ora cerco di fare il possibile. Stiamo lavorando molto in palestra, dobbiamo limare alcune situazioni, qualche errore di troppo ma guardiamo positivo abbiamo fatto secondo me dei buoni scambi. Domani si replica, chiuderemo questo collegiale che ci serve per stare insieme e fare gruppo visto che veniamo da una lunga stagione da club differenti.”   Italia – Bulgaria 2-3 (25-20, 24-26, 25-21, 23-25, 13-15)Italia: Recine 11, Falaschi 1, Bottolo 19, Galassi 11, Romanò 25, Vitelli 12, Scanferla (L), Giannelli 1, Gironi 1, Raffaelli, Piccinelli (L). N.e. Di Martino, Mosca, Lusetti. All. De Giorgi.Bulgaria: Atanasov 20, Gotsev 6, Seganov 3, Grozdanov 10, Asparuhov 5, Parapunov 9, Ivanov (L), Karyagin, Dimitrov D. 1, Dimitrov D. 4, Nikolov 8, Ivanov (L). N.e. Chavdarov, Kolev, Ivanov. All. Jeliazkov.Arbitri: Andrea Pozzato (ITA), Emilio Sabia (ITA) Durata Set: 20’, 27’, 24’, 26’, 20’.Note: Italia: 9 a, 26 bs, 10 mv, 41 et. Bulgaria:  6 a, 16 bs, 11 mv, 29 et. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO