More stories

  • in

    Si apre un febbraio fondamentale per i Block Devils

    Bianconeri da ieri di nuovo al lavoro. Al via oggi un mese determinante sia perché culminerà con la Final Four di Coppa Italia e sia, non essendoci impegni infrasettimanali, perché lo staff avrà l’opportunità di lavorare con continuità al PalaBarton durante la settimana. Ne parla il preparatore atletico di Perugia Sebastiano Chittolini

    Si apre oggi un febbraio davvero molto molto importante per la Sir Safety Susa Perugia.La squadra, dopo due giorni di riposo successivi alla trasferta vincente di Milano, ha ripreso ieri l’attività al PalaBarton agli ordini di coach Anastasi e del suo staff ed oggi apre un mese che avrà un peso specifico notevole per il resto della stagione. In primis perché a fine febbraio, per la precisione nel weekend del 25 e 26 a Roma, ci sarà la Final Four di Coppa Italia, terzo trofeo stagionale in palio e certamente obiettivo importante per società e squadra. In secondo luogo perché da marzo, con il ritorno della Champions e con l’inizio anche dei playoff scudetto, il calendario riprenderà quel ritmo infernale fatto di continui turni infrasettimanali e quindi è chiaro che arrivarci in forma da un punto di vista non solo tecnico, ma anche fisico è determinante.Piacenza sabato 4 febbraio, Trento domenica 12, Cisterna domenica 19, la Coppa Italia la settimana successiva. Queste le tappe di febbraio di Perugia.Dell’aspetto fisico, che poi va sempre a braccetto anche con le prestazioni di natura tecnica, parla il preparatore atletico bianconero Sebastiano Chittolini.“Abbiamo già iniziato un paio di settimane fa ed in questo mese proseguiremo una sorta di micro ciclo di lavoro. Parlo di micro ciclo perché durante la stagione non è possibile fare un lavoro vero e proprio di preparazione, quanto piuttosto gestire la condizione. Ma certamente un mese senza impegni e viaggi durante la settimana ci consente una programmazione mirata e specifica anche da un punto di vista fisico. Abbiamo in realtà già iniziato nel mese di gennaio con alcuni programmi differenziati secondo me molto lungimiranti, come Max e Roby (Colaci e Russo, ndr) che non hanno partecipato alla trasferta di Lubiana in Champions per restare a Perugia a lavorare. Adesso abbiamo davanti alcune settimane “lunghe” nelle quali svilupperemo un lavoro generale con aumento di carichi e più pesante dal punto di vista metabolico nella prima seduta fisica della settimana per poi rendere più dinamica la seconda. Questo per far essere i ragazzi pronti per le partite che disputeremo perché saranno comunque partite importanti e perché i ragazzi devono sentirsi bene in gara per non perdere i loro riferimenti tecnici. Poi potranno esserci settimane con programmazione differente, magari con tre sedute invece di due, in base alle situazioni che avremo. Tutto il lavoro ovviamente sarà mirato e calibrato in funzione della Final Four di Coppa Italia che è un appuntamento a cui teniamo particolarmente. In più da marzo si tornerà al ritmo di partite ogni tre giorni per cui l’attività di febbraio sarà anche una sorta di mini preparazione che poi ci porteremo per i playoff dove non avremo tempo e modo di fare altro che sedute atletiche di rifinitura e di mantenimento fisico”.Chittolini, alla sua seconda stagione da preparatore atletico, spiega un piccolo cambiamento avvenuto nell’impostazione del lavoro di questa stagione.“Il mio lavoro e la mia impostazione di lavoro sono sempre le stesse dello scorso anno. Ma con Andrea (Anastasi, ndr) e con tutto lo staff tecnico, con cui si lavora in piena armonia e sinergia, abbiamo impostato fin dall’inizio il programma di lavoro cercando di differenziare l’attività fisica dei giocatori in base alle rotazioni che il coach voleva applicare di partita in partita e questo mi ha consentito, in condizioni ovviamente normali, di poter dare i giusti carichi a tutti i ragazzi ogni settimana”.La stagione è pronta ad entrare nel vivo e la condizione del gruppo bianconero viaggia a braccetto.“Nelle passate settimane di gennaio – conclude Chittolini – ci sono state alcune piccole e fisiologiche flessioni, ma in questo periodo, grazie anche al fatto di poter svolgere attività senza viaggi e partite infrasettimanali, tutto il gruppo sta tornando ad un ottimo livello. Lo dicono le sensazioni che abbiamo e lo conferma anche il monitoraggio quotidiano dei dati che facciamo (Chittolini “scheda” ogni singolo salto in allenamento dei Block Devils, ndr). L’obiettivo attuale come dicevo è quello di uniformare la condizione e di portare tutti al massimo a fine mese per la Final Four di Coppa Italia”.
    UFFICIO STAMPA SIR SAFETY SUSA PERUGIA LEGGI TUTTO

  • in

    Antonelli: “Siamo vicini alle realtà sportive di Parma”

    Il Delegato allo Sport del Comune in panchina in occasione della partita casalinga di domenica scorsa con San Donà. “Tanto pubblico al PalaRaschi, bisogna continuare così”
    Domenica scorsa, in occasione della partita casalinga con il Volley Team San Donà di Piave, la WiMORE Volley Parma, impegnata nel campionato nazionale di Serie A3 Credem Banca, ha portato in panchina come ospite il Delegato allo Sport del Comune di Parma, Davide Antonelli, in carica da fine dicembre. Una presenza prestigiosa, non coronata da una vittoria (i veneti si sono imposti per 2-3 al tie-break) ma funzionale a far sentire la vicinanza delle istituzioni a una delle principali realtà sportive della città che ha ripopolato, dopo diversi anni, le tribune del PalaRaschi, dove anche nell’ultimo turno si registravano sugli spalti oltre mille persone (per l’esattezza 1029, con record stagionale e assoluto in A3 in Regular Season di 1808 spettatori nel match contro Fano dello scorso 23 ottobre). “E’ stata una bellissima esperienza -le parole di Antonelli– un’emozione incredibile perché per me era la prima volta. Ho visto tante dinamiche che spesso, da fuori e dagli spalti, non si notano, mi dispiace per il risultato però la squadra ci ha provato fino all’ultimo e sarebbe bastato qualche punto in più alla fine per portare a casa la vittoria”.
    Cosa significa rivedere più di mille persone al PalaRaschi dopo tanto tempo?
    “Anche quell’effetto che si è visto dalla panchina è stato davvero importante: gli spalti erano pieni, il pubblico e la cittadinanza vicini alla squadra di pallavolo maschile in A3 che sta continuando la sua avventura a metà classifica in un campionato nazionale. Il percorso c’è, di pubblico ce n’era tanto e dobbiamo, devono continuare così”.

    Come si rapportano le istituzioni con le realtà sportive di Parma?
    “Il Comune è sempre in prima linea, con l’Assessore allo Sport, Marco Bosi, la mia nuova carica e tutto il settore Sport, cerchiamo sempre di stare vicino a tutte le realtà e quando ci sono queste opportunità di presenziare per poter assistere a uno spettacolo di questo livello è sempre importante. Spero la prossima volta di portare un po’ più di fortuna”.
    INTERVISTA DAVIDE ANTONELLI (DELEGATO ALLO SPORT COMUNE DI PARMA)
    [embedded content] LEGGI TUTTO

  • in

    Il nuovo team manager di Aurispa Libellula è Francesco Melcarne

    La società Aurispa Libellula Lecce annuncia che il nuovo team manager sarà Francesco Melcarne. Melcarne ha un trascorso nel nostro settore giovanile in qualità di dirigente, scoutman e aiuto allenatore, prima di svolgere il ruolo di scoutman in Serie A3. Francesco Melcarne sarà subito operativo entrando a tutti gli effetti a far parte dello staff di Aurispa Libellula. La società desidera augurare un buon lavoro.
    Uff. Stampa Aurispa Libellula LEGGI TUTTO

  • in

    GSC General Systems Cuneo e Cuneo Volley, due capisaldi cuneesi

    GSC General Systems Cuneo e Cuneo Volley, due capisaldi cuneesi
    Il sostegno della Famiglia Rovere al Club biancoblù è una stampa di qualità che persiste nel tempo.

    La collaborazione tra il Cuneo Volley e la GSC General Systems Cuneo è radicata nella storia della Città e del suo territorio. Tre generazioni e 70’anni di esperienza fanno della Famiglia Rovere un’eccellenza cuneese; per il Club biancoblù avere il loro sostegno come partner e il supporto in veste di Socio da parte di Claudio Rovere, è un privilegio.
    Il regista Matteo Pedron, insieme a Lorenzo Codarin e Luca Chiapello hanno fatto visita a Claudio e la figlia Valentina presso la nuova sede del capoluogo.
    « Da molti anni siamo al fianco del Cuneo Volley, condividendo il percorso di crescita intrapreso con un impegno diretto nella gestione societaria. I progetti e le ambizioni sono il motore di questo Club, insieme alla passione che la Città di Cuneo ha per la pallavolo. Crediamo nell’importanza che lo sport abbia soprattutto nell’educazione e nella crescita dei giovani ed è per questo che il nostro sostegno è volto con un occhio di riguardo al settore giovanile cuneese, un’eccellenza da mantenere e accrescere.» – queste le parole di Claudio Rovere, presidente della GSC General Systems Cuneo.
    Quella della Famiglia Rovere è una lunga tradizione, iniziata negli anni ’50 dal padre di Claudio Rovere, prima istruttore tecnico alla Olivetti e successivamente concessionario. Dopo gli studi ed il servizio militare nel 1976, è stata costituita la GSC General Systems Cuneo. Una vera e propria scommessa, dedicati esclusivamente al settore informatico ed alla fotoriproduzione, vivendo tutte le fasi di trasformazione e crescita dall’elettromeccanica all’elettronica. Oggi sono alla terza generazione, con l’inserimento in azienda dei figli di Claudio, Valentina ed Alessandro. L’attività continua a fornire soluzioni varie per l’automazione dell’ufficio con un organico di circa 30 addetti, operando in tutta la provincia di Cuneo utilizzando anche la sede di Alba.
    Da poco è stata inaugurata la nuova sede di Cuneo in Via Sandro Pertini 16, questo per migliorare i servizi forniti ai loro clienti: disponibilità di magazzino, nuovo sistema informativo per l’assistenza e il monitoraggio dell’installato.
    Da oltre 30 anni dealer autorizzati TeamSystem, azienda leader sul mercato nazionale e produttrice di software per Aziende e Studi Professionali. Servizi di assistenza e consulenza sui vari moduli software vengono forniti direttamente ai clienti. Il core business dell’azienda rimane comunque la vendita o noleggio diretto senza utilizzo di finanziarie, assistenza tecnica e sistemistica su stampanti, multifunzioni monocromatiche ed a colori avvalendosi del proprio personale tecnico specializzato. A completamento dei processi di stampa, da alcuni anni si è specializzata nel settore dell’etichettatura, con la fornitura di macchine e prodotti per il confezionamento e la stampa di etichette, con la successiva applicazione sui prodotti tramite apposite apparecchiature. Infrastrutture di rete, soluzioni di backup e sicurezza informatica, sono a completamento dei servizi offerti.
    Stella Testa – Ufficio stampa Cuneo Volley LEGGI TUTTO

  • in

    La Tonno Callipo Volley porta in Calabria, per la prima volta nella storia, la Finale di Coppa Italia di A2

    Mentre cresce l’attesa per il prestigioso evento sportivo, il vice presidente Filippo Maria Callipo ha le idee chiare su quello che sarà l’incontro da affrontare: «Abbiamo raggiunto l’appuntamento che ci eravamo prefissati ad inizio stagione ed adesso manca l’atto finale. Ora è tutto nelle nostre mani».
    Sulla scia di una delle migliori performance stagionali casalinghe contro l’insidiosa Tinet Prata di Pordenone, l’attenzione della formazione vibonese è orientata alla preparazione dell’atto conclusivo della ventiseiesima edizione Del Monte® Coppa Italia Serie A2 edizione 2022–2023: l’appuntamento è previsto per sabato 4 febbraio al “PalaMaiata” con inizio alle ore 19:45.
    La sfida giocata per l’assegnazione della coccarda tricolore metterà di fronte i padroni di casa della Tonno Callipo Volley Vibo Valentia contro la BCC Castellana Grotte, le due squadre che hanno chiuso al “giro di boa” al primo e al secondo posto nella graduatoria generale.
    Dopo aver firmato la diciassettesima vittoria su 20 gare disputate fra Coppa Italia e campionato, la squadra guidata dal tecnico brasiliano Cesar Douglas vuole ardentemente confermare il suo indiscusso ruolo di “prima della classe” anche in questa occasione. Quello di sabato assume a tutti gli effetti i connotati di un evento unico: per la prima volta la competizione sportiva che assegna la coccarda tricolore si svolgerà in Calabria, a Vibo Valentia.
    I giallorossi del Presidente Pippo Callipo si impegneranno al massimo per scrivere un’altra pagina di storia e tentare di mettere in bacheca il quarto trofeo dopo quello del 2015–2016, 2014–2015 e 2002–2003.
    La squadra guidata da Jorge Cannestracci, invece, alla terza stagione in Serie A2, ha vinto questo trofeo nella stagione 2011–2012, superando il Crazy Diamond Segrate al palasport di Andria al termine di quattro parziali.
    Sarà un interessante “derby sudamericano” tra il brasiliano Cesar Douglas sulla panchina calabrese e l’ex giocatore della nazionale argentina Jorge Cannestracci su quella pugliese.
    È atteso il pubblico delle grandi occasioni per questa prestigiosa finale dal sapore di “derby del Sud”, con anche una folta rappresentanza di supporters pugliesi.
    Iniziato venerdì 27 gennaio il countdown per l’evento organizzato dalla Lega Pallavolo Serie A in collaborazione con la società vibonese, il giovane vice presidente Filippo Maria Callipo ha le idee chiare su quello che sarà l’incontro da affrontare: «Le finali sfuggono sempre ad ogni tipo di pronostico. Sono partite indipendenti da tutto e che vanno vissute come tali. Abbiamo raggiunto l’appuntamento che ci eravamo prefissati ad inizio stagione ed adesso manca l’atto finale, ora è tutto nelle nostre mani. Sarà una partita emozionante, al cardiopalma, ricca di forti emozioni. L’apporto del pubblico giallorosso sarà fondamentale, come sempre è stato nei nostri 30 anni di pallavolo. Non vedo l’ora di vedere il PalaMaiata tingersi del rosso delle maglie dei tifosi e di vivere questo spettacolo.»
    UFFICIO COMUNICAZIONERosita Mercatanteufficiostampa@volleytonnocallipo.com LEGGI TUTTO

  • in

    Guolla e un ace nel destino: «Ma devo migliorare molto»

    Foto di Andrea Dal Canton
    Il primo ace realizzato nel campionato di Serie A3 contiene anche un messaggio ai naviganti: su Stefano Guolla si può contare a occhi chiusi. Sì, perché pur avendo davanti uno fra gli opposti più prolifici dell’intero girone, ovvero Marco Novello, il ventenne opposto nato in Germania, ma bellunese doc, sa farsi trovare pronto. E lo ha dimostrato, una volta di più, nella trasferta di Pavia: al cospetto della Moyashi Garlasco, il giovane atleta della Da Rold Logistics Belluno ha messo il proprio timbro pure nella casella dei punti. 
    DESIDERIO – «Il servizio vincente è stato molto significativo – racconta Stefano -. Anche perché la prima convocazione in A, lo scorso anno, l’ho ottenuta proprio a Pavia: contro Garlasco ha avuto inizio la carriera professionistica. Un’emozione unica. In vista della trasferta in Lombardia, ero partito con l’idea di segnare almeno un punto. E il desiderio si è avverato». Guolla segue la scia del suo pari ruolo: «Da Novello, che è semplicemente unico, sto imparando moltissime cose. Grazie a Marco ho più sicurezza in tutto ciò che succede in campo: dall‘attacco alla battuta. In generale, ha influito in positivo sulla mia intera esperienza pallavolistica». 
    FIDUCIA – Nel percorso di crescita di Stefano, è indelebile anche l’impronta di Gian Luca Colussi: «Il rapporto con il tecnico si rafforza giorno dopo giorno. Il coach mi dà fiducia nei momenti di difficoltà, inserendomi in battuta e non solo. Indicazioni quando vengo chiamato in causa? Mi invita a tirare forte. In questo senso, sto cercando di dimostrare che può fare affidamento su di me». 
    NON MOLLARE MAI – La DRL è quinta, a +3 sulle inseguitrici più dirette: una delle quali è la Geetit Bologna, compagine che i rinoceronti dovranno affrontare domenica 5 febbraio (ore 16), alla Spes Arena: «Il clima è buono – riprende il giovane opposto -. È vero che siamo soggetti ad alti e bassi, ma non molliamo: diventiamo sempre più uniti, stiamo crescendo molto e di questo sono orgoglioso». Guolla intende alzare anche l’asticella personale: «Voglio migliorare in ogni aspetto del gioco, in modo da essere più efficace e di aiuto al gruppo».  LEGGI TUTTO

  • in

    LEO SHOES CASARANO, GRANDE VITTORIA SUL PALMI

    Alla vigilia della sfida interna con l’Omifer Palmi si sapeva che solo una prova di carattere e di orgoglio avrebbero permesso alla Leo Shoes Casarano di provare ad interrompere la serie negativa che sembrava doveva proseguire soprattutto considerando le defezioni molteplice di una settimana caratterizzata da difficoltà e sfortune.
    I rossoazzurri, con ancora le scorie di vari virus da smaltire, hanno sfoderato una prestazione di grande maturità che ha consentito loro di portare a casa una vittoria dal peso specifico rilevante al cospetto di un avversario ostico e costruito per tentare il salto di categoria.
    Encomiabile come Peluso e compagni non abbiano assolutamente risentito delle precarie condizioni fisiche e di una settimana di lavoro precaria.
    L’inizio del match è di marca ospite: trascinati dal polacco Strabawa ì calabrese si portano subito avanti conducendo le danze. Un break di sei punto spezza il predominio ospite e lancia i rossoazzurri verso la conquista del primo set grazie agli attacchi vincenti di Marzolla e Cianciotta ma soprattutto grazie finalmente ad ottime percentuali a muro (25-19).

    Ingranata la marcia giusta i ragazzi di Mister Licchelli spingono forte anche nel set successivo. Il Palmi tenta di rimanere agganciato al match ma gli attaccanti calabresi trovano una Leo Shoes perfetta nella correlazione muro difesa ed efficace in attacco grazie ai suoi martelli in giornata di grazia. Con il punteggio di 25-21 i padroni di casa si portano sul doppio vantaggio.
    Leo Shoes che continua a macinare gioco e punti anche nel parziale successivo. Il
    Palmi tenta il tutto per tutto e Marsili si affida soprattutto ai suoi centrali. I rossoazzurri acquisiscono un piccolo vantaggio che i calabresi puntualmente annullano. Si arriva alle fasi decisive in assoluta parità; esce Cianciotta per un problema alla caviglia ed il suo sostituto Guadagnini si erge a protagonista firmando gli ultimi due punti che consegnano set e match ai padroni di casa tra gli applausi meritati del pubblico.
    Leo Shoes Casarano – OmiFer Palmi 3-0 (25-19, 25-21, 25-22) – Leo Shoes Casarano: Fanizza 3, Cianciotta 17, Peluso 6, Marzolla 16, Ciupa 7, Matani 4, Prosperi Turri (L), Moschese 1, Guadagnini 2. N.E. Urso, Floris, Ulisse, Rampazzo. All. Licchelli. OmiFer Palmi: Marsili 3, Marinelli 9, Rau 7, Stabrawa 13, Carbone 4, Gitto 11, Cappio (L), Peripolli 1, D’Amato 0, Pellegrino 0. N.E. De Santis, Ferraccù, Miscione. All. Radici. ARBITRI: Colucci, Di Bari. NOTE – durata set: 26′, 30′, 35′; tot: 91′. LEGGI TUTTO

  • in

    Biancorossi in campo sabato a Perugia: statistiche e curiosità. Via alla prevendita dei biglietti per le gare casalinghe di SuperLega con Allianz Milano e Coppa Cev con Montpellier

    Piacenza 01.02.2023 – Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza in campo sabato 4 febbraio (ore 18.00) a Perugia per affrontare la capolista ed imbattuta Sir Safety Susa Perugia nella gara valida per la diciottesima giornata, settima di ritorno, del campionato di SuperLega Credem Banca.
    Sfida numero nove quella in arrivo contro la formazione umbra. Sono otto i precedenti tra le due squadre in Regular Season e Del Monte Coppa Italia SuperLega.
    Il bilancio è tutto a favore di Perugia che ha vinto le sette gare fino ad ora giocate: sei in regular season ed una, nella scorsa stagione, in semifinale di Del Monte Coppa Italia SuperLega. Nella scorsa stagione le due squadre si sono affrontate tre volte, due in Regular Season ed una nella semifinale di Coppa Italia. In questa stagione la formazione umbra si è imposta al PalabancaSport per 3-1 (21-25, 22-25, 25-22, 22-25).
    Il match con il punteggio più alto tra le due squadre risale all’undicesima giornata di ritorno della stagione 2021-2022 quando la squadra umbra si impose davanti al pubblico amico per 3-1 (25-18, 19-25, 29-27, 25-20) e la partita registrò 188 punti globali. Nessuna partita tra le due squadre si è chiusa al tie break.
    Per quanto riguarda il set “più combattuto”, invece, si parla sempre della scorsa stagione: undicesima giornata di ritorno, il terzo parziale andò agli umbri per 29-27. I parziali più agevoli sono stati due: il primo è datato stagione 2021-2022, undicesima giornata di andata, Perugia si impose al PalabancaSport nel terzo set per 25-14. Il secondo parziale più agevole si chiuse sempre con la vittoria di Perugia e sempre per 25-14: quarto set della settima giornata di ritorno, stagione 2019-2020.
    Da oggi, intanto, via alla prevendita dei biglietti per assistere alle prossime due gare casalinghe della formazione biancorossa: domenica 12 febbraio (ore 15.30) gara di SuperLega con Allianz Milano valida per l’ottava giornata di ritorno, e mercoledì 15 febbraio (ore 20.30) ritorno dei Quarti di Finale di Cev Volleyball Cup con la squadra francese di Montpellier.
    La gara di Cev Volleyball Cup è compresa nell’abbonamento stagionale.
    Prezzi dei biglietti per ogni singola gara
    Tribuna Farnese 40 euro (intero), 30 euro (ridotto)
    Tribuna Gotico 25 euro (interi), 16 euro (ridotto)
    Tribuna Po 25 euro (intero), 16 euro (ridotto)
    Curva Lupi e Sant’Antonino 16 euro (intero), 12 euro (ridotto)
    Curva Bovolenta 16 euro (intero), 12 euro (ridotto).

    Biglietto ridotto: dai 6 anni ai 21 e over 70
    Ingresso gratuito per i nati dal 2016 compreso e anni seguenti
    Ingresso ridotto riservato ai nati dal 2001 compreso e anni seguenti
    Ingresso ridotto riservato ai nati nel 1952 e anni precedenti
    I biglietti potranno essere acquistati presso gli sportelli della Banca di Piacenza, gli sportelli di Gas Sales Energia, tramite il portale Vivaticket e nei punti vendita vivaticket.it. Solo nella giornata di gara sarà possibile acquistare i biglietti presso la biglietteria del PalabancaSport.
    Sarà possibile per le società sportive acquistare biglietti a prezzo agevolato (10 euro gli adulti e 5 euro gli under 18) inviando una mail a biglietteria@youenergyvolley.it . Acquisto minimo 10 biglietti. I posti saranno assegnati in base alla disponibilità nei settori di Tribuna Gotico, Curva Sant’Antonino e Curva Bovo fino ad esaurimento, saldo e ritiro in cassa accrediti il giorno della partita.
    Promo Universitari: sarà possibile anche per gli universitari acquistare un biglietto ad euro 10 il giorno della partita per i settori di Curva Sant’Antonino, Curva Bovo e Tribuna Gotico. Per avere diritto all’agevolazione bisognerà mostrare in biglietteria il tesserino universitario.
    SPORTELLI BANCA DI PIACENZA
    Sede Centrale Via Mazzini, 20 – Piacenza (PC); Agenzia 1 Via Genova, 37 – Piacenza (PC); Agenzia 2 (Veggioletta) Via I Maggio, 39 – Piacenza (PC); *Agenzia 5 (Besurica) Via Perfetti, 1 – Piacenza (PC); Agenzia 7 (Galleana) Strada Bobbiese, 4/6 – Galleana – Piacenza (PC); *Agenzia 8 (Barriera Torino) Via Emilia Pavese, 40 – Barriera Torino – Piacenza (PC); Filiale di Castel San Giovanni; *Filiale di Fiorenzuola (Cappuccini).
    * Agenzia – Filiale aperta anche il sabato mattina
    SPORTELLI GAS SALES ENERGIA
    Tutti i punti e sportelli Gas Sales Energia sono abilitati all’acquisto degli abbonamenti eccetto Manerbio, Verolanuova e Parma. LEGGI TUTTO