More stories

  • in

    Per la Consar RCM è il momento della prima al Pala de Andrè

    Domani pomeriggio, alle 18 (diretta Rai e Volleyball world Tv), la squadra ravennate ritrova i propri tifosi e sfida per la prima volta la matricola Taranto
    “Ripartiamo dalle cose positive, e non sono poche, dal punto di vista tecnico ed emozionale, che abbiamo evidenziato a Piacenza”. Detta così, coach Emanuele Zanini, l’obiettivo della Consar RCM per la partita di domani, alle 18 (diretta Rai e Volleyball World Tv), contro la Gioiella Prisma Taranto, neopromossa e mai affrontata da Ravenna, valida per la seconda giornata di SuperLega Credem Banca. “Aldilà del fatto che a Piacenza non abbiamo raccolto punti, c’è comunque la consapevolezza di avere visto significativi progressi sul piano dell’intesa – aggiunge il coach della Consar RCM che, scaduti i termini del suo doppio incarico, siederà per la prima volta sulla panchina ravennate – e di alcuni concetti di gioco che ora dobbiamo confermare nel match di domani, che sarà nello stesso tempo importante e delicato”.Sarà una partita speciale per il capitano, Riccardo Goi, nella sua veste di fresco ex, che ha contribuito nella scorsa stagione alla promozione di Taranto in SuperLega, e di capitano che torna con la maglia di Ravenna al Pala de Andrè, che sarà aperto al 60% della sua capienza massima. Il dettaglio non sfugge a coach Zanini. “Avremo sempre bisogno del nostro pubblico e dei nostri tifosi. In un match come quello di domani in cui a contare sarà anche il fattore emozionale, visto che per quasi tutta la squadra sarà la prima volta nel nostro impianto, poter fare affidamento sul tifo, il sostegno e il calore del nostro pubblico sarà fondamentale”. La campagna abbonamenti ha fatto segnare la sottoscrizione di 450 tessere, mentre fino a domani alle 12 prosegue le prevendita dei biglietti su vivaticket e al PalaCosta. Domani pomeriggio biglietterie aperte dalle 16.Come Ravenna, anche Taranto è reduce da una sconfitta per 3-1 all’esordio, in casa contro Vibo Valentia, nel derby del Sud. “Anche loro, come noi, sono una squadra pressochè rinnovata. Se guardiamo al suo roster, Taranto ha molte soluzioni tra gli opposti e in attacco. Dovremo fare attenzione alle loro varianti di gioco in attacco e al centro. Arriviamo comunque a questa sfida in ottime condizioni fisiche. In settimana abbiamo fatto un bel lavoro in palestra, dove ho notato progressi continui sotto tutti gli aspetti. Dovremo essere bravi a tradurli domani sul campo per portare a casa un risultato positivo”.La partita sarà diretta da Zavater di Roma e Florian di Altivole (TV). LEGGI TUTTO

  • in

    Offanengo contro Crema, le parole alla vigilia dei due allenatori

    Di Redazione Un derby per iniziare la nuova avventura. Sarà la sfida tutta provinciale contro l’Enercom Fimi a tenere a battesimo l’inizio del cammino della Chromavis Abo nel campionato di B1 femminile, affrontato per la quinta volta consecutiva dal sodalizio del presidente Pasquale Zaniboni. L’appuntamento è per domani (sabato) alle 21 al PalaCoim di Offanengo, dove le neroverdi di casa sfideranno la matricola cremasca. Il pre-campionato della formazione allenata quest’anno da Giorgio Bolzoni ha visto la conquista del Torneo Taverna-Memorial Polloni e del Trofeo Duemme, entrambi alzati al PalaCoim, oltre ad altri allenamenti congiunti sostenuti tra le mura amiche. Ora, però, è giunta l’ora dei primi tre punti in palio. “È stata – commenta Bolzoni – una preparazione molto intensa, abbiamo lavorato su diverse cose sotto il profilo fisico e tecnico. Ci sono ancora tanti aspetti da migliorare, ma il bilancio del pre-campionato è positivo. Sono contento perché staff e squadra sono riusciti a lavorare in sintonia in un progetto condiviso. Il gioco che vorremo esprimere ora come ora si vede a momenti e si noterà più avanti. La squadra è nuova, l’intesa tra palleggio e attaccanti si deve affinare ma sono tutte cose che sono state messe in preventivo. L’aspetto mentale? Ogni giocatrice ha il suo carattere che io non vado a cambiare, ma vedo un gruppo motivato, con voglia di far bene e che sta dimostrando molta serietà nell’approccio”.  Quindi vira su Crema. “E’ una squadra abbastanza giovane, con alcuni elementi molto interessanti tra cui la palleggiatrice e i posti quattro. Gioca abbastanza “a onde”: ha momenti di ottima pallavolo alternati ad altri con alti e bassi, ma è normale quando manca un po’ di esperienza che arriva con il tempo. Sicuramente è un avversario non solo da rispettare, ma anche da prendere con cautela: di certo non sarà una passeggiata. Il fattore-derby credo sia più una cosa ambientale rispetto a staff e giocatrici; sfideremo una squadra che ha l’attacco come fondamentale migliore. Cosa chiedo alla Chromavis Abo? Di uscire dal campo avendo fatto il massimo in quel momento, senza rimorsi”. L’Enercom Fimi Crema è ai nastri di partenza della B1 femminile dopo l’emozionante cavalcata della scorsa stagione culminata con la vittoria nei play off di B2. In panchina siede Matteo Moschetti, tecnico confermato dopo l’impresa della scorsa annata pallavolistica. A sua disposizione, un roster nuovamente a impronta “linea verde”. “Sarà una sfida tra Davide e Golia – inquadra Moschetti –. Offanengo ha esperienza, punta alla parte alta della classifica ed è reduce da un ottimo precampionato. Dal canto nostro, in questo momento stiamo ancora cercando di entrare nel ritmo di una serie superiore che nessuna delle giocatrici conosce: anche per questo, il nostro precampionato non ha avuto risultati brillanti. La Chromavis Abo può contare su un organico completo e ambizioso, noi siamo un squadra poco esperta che ha come obiettivo la salvezza. Nonostante questo, non faremo mancare il nostro impegno sin da questa prima gara di campionato e, anche se sappiamo sarà difficile, cercheremo di mettere in difficoltà le avversarie”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Scanzo, si parte. Costa: “Siamo carichi, vogliamo essere protagonisti”

    Di Redazione Tutto pronto per il debutto del nuovo Scanzo, per la “prima” al PalaDespe. Attesa domani Romagnano Sesia (ore 21, diretta Facebook). Quello che attende i ragazzi di coach Gandini sarà un avvio contrassegnato da ben tre turni casalinghi (sabato 23 con Limbiate ed il 30 con Brugherio). “Un motivo in più per iniziare con il piede giusto – attacca il capitano Marcelo Costa – Non vediamo l’ora di scendere in campo e di poter contare sul sostegno dei nostri tifosi. Si torna a respirare un’atmosfera di normalità ed è molto importante. Siamo molto carichi anche per questo motivo e dopo una preseason che ci ha fornito indicazioni piuttosto positive”. I novaresi di Romagnano Sesia saranno il primo ostacolo di un cammino lungo e che presenterà numerose insidie: “Li conosciamo poco – ammette Costa -, ma a prescindere dal loro valore noi dobbiamo pensare a fornire la miglior prestazione possibile. Sulla carta Caronno e Saronno sembrano le più attrezzate, non dimentico neppure Bresso. Però, specie in trasferta, ogni compagine ci farà sudare parecchio potendo contare sul terreno amico. Massima attenzione e rispetto per tutti, a partire da Romagnano”. Scanzo, senza Innocenti, apre il ballottaggio in posto 4 con tre in corsa per due maglie (Costa, Falgari e Giorgio Gritti): “Avere la panchina lunga – prosegue lo schiacciatore – è un fattore di cui fare tesoro. Inoltre, i nuovi sono entrati subito nei meccanismi mostrando tutte le loro qualità e il valore di un palleggiatore come Martinelli si è subito notato. Ci sono tutti i presupposti per essere protagonisti”. BIGLIETTI – Sul circuito Eventbrite è possibile – fino ad esaurimento – la prenotazione dei tagliandi. L’ingresso è gratuito, l’apertura dei cancelli sarà alle 20.30. Il tutto in ottemperanza alle normative vigenti. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Sieco Service Ortona cerca il riscatto contro Cantù. Piazza ancora ko

    Di Redazione Dopo aver perso, con qualche rimpianto, la prima a Brescia, per la Sieco Service Ortona è ora di debuttare davanti al pubblico amico. L’occasione è quella di domenica 17 ottobre, quando alle 18 la squadra abruzzese darà battaglia al Pool Libertas Cantù dell’ex Felice Sette. Gli avversari arrivano ad Ortona da una gara persa in casa soltanto al tie break contro il forte sestetto di Cuneo. Per quanto riguarda l’Impavida sarà ancora indisponibile Lorenzo Piazza. Il palleggiatore pescarese, vittima di un infortunio durante un allenamento nella settimana scorsa, prosegue nel suo processo riabilitativo. La caviglia migliora e si attendono ulteriori analisi nei prossimi giorni. Al suo posto ci sarà ancora Antonio Del Frà, premiato a Brescia come migliore dei suoi. Nunzio Lanci: “Di certo l’infortunio di Lorenzo Piazza non ci aiuta, ma Del Frà si è dimostrato pronto e all’altezza della situazione nonostante il poco tempo a disposizione per preparare la partita da titolare. Piazza proseguirà le terapie, la caviglia migliora ma nella prossima settimana verranno effettuati altri esami così da non lasciare nulla al caso. Anche domenica sarà tosta. In realtà non esiste una gara più facile dell’altra. Da parte nostra abbiamo dimostrato che quando la squadra gira possiamo dire la nostra e mettere in difficoltà anche una squadra di buon livello qual è Brescia. Sta a noi mantenere quella concentrazione e quell’intensità per tutto l’arco della gara“. Arbitreranno l’incontro Serena Salvati di Roma e Luca Grassia di Frascati. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Massa Lubrense, Denza: “Ripartire dalle cose buone. Contro Lecce servirà grande prestazione”

    Di Redazione Luigi Denza, libero della ShedirPharma Massa Lubrense è intervenuto in conferenza stampa al termine del consueto allenamento infrasettimanale. Ecco le sue parole:Da atleta della Penisola Sorrentina, cos’hai provato entrando sul taraflex per la prima, storica partita della Folgore Massa in Serie A? “È stata un’emozione fortissima. Come abbiamo visto all’esordio contro Aversa, giocare in Serie A non è semplice, ma siamo pronti a dare tutto sia in allenamento che in partita per crescere e migliorare” Partita positiva in ricezione (49%), con una percentuale complessivamente migliore rispetto ad Aversa che però è stata più imprevedibile in fase offensiva. Cos’è mancato? “Siamo andati molto bene in ricezione, ma è mancata un po’ di concretezza in attacco. Si poteva far meglio sia in difesa che a muro, e ci sono tanti aspetti del gioco che vanno pian piano limati. I ritmi si sono inevitabilmente alzati rispetto alla scorsa stagione, per cui bisogna adattarsi attraverso il lavoro quotidiano in palestra” La squadra ha mostrato una bella pallavolo soprattutto nel secondo set: da cosa si riparte in vista dell’esordio casalingo contro Lecce? “Dobbiamo ripartire dalle cose buone fatte nei primi due set, dove siamo stati a stretto contatto con Aversa, salvo poi venire meno nei momenti clou. Ci sono tanti aspetti positivi, e proprio da quelli ripartiremo in vista della prossima sfida”. Domenica arriverà Lecce al palazzetto. Dall’altra parte ci sarà Casaro come principale terminale offensivo: quanto sarà importante contenerlo, per limitare il potenziale offensivo della squadra pugliese? “Conosciamo benissimo il livello di Nicolò Casaro, che oltre a essere un amico è un grandissimo giocatore. Tuttavia Lecce non è solo Casaro: ha un roster molto attrezzato e servirà una grande prestazione per portare a casa punti preziosi”. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Arzano pronta per il suo 10° campionato consecutivo di B1. E c’è anche il palazzetto

    Di Redazione Pronta per il debutto in campionato la Luvo Barattoli Arzano che sabato 16 ottobre affronterà il Volley Desi di Palmi. Per la Luvo Barattoli Arzano si tratta del decimo campionato consecutivo in serie B1. Un vero e proprio record per questa società che da anni è il fiore all’occhiello della pallavolo giovanile della Regione Campania. “Le ragazze sono pronte per tuffarsi a capofitto in questo nuovo campionato – spiega il coach Antonio Piscopo – ci stiamo preparando dal 28 agosto, abbiamo disputato qualche amichevole ma non vediamo l’ora di cominciare a giocare per i tre punti“. Il Desi Volley vanta un roster altrettanto giovane e di comprovata esperienza nella quale spiccano Natascia Mancuso e Larosa. Temibili anche la centrale Valentina Mearini (centrale ex Trevi) e l’attaccante Diana Giometti. La gara si giocherà al palazzetto dello sport Domenico Rea di Arzano, che ritorna ad aprire i battenti dalla prima di campionato: “Questa cosa – sottolinea coach Piscopo – finalmente ci fa sentire come le altre squadre che normalmente utilizzano il palazzetto cittadino per gare ed allenamenti. L’importante è partire bene ed esprimere una buona pallavolo. Poi modelleremo nostri obiettivi sportivi con lo scorrere delle giornate e cercando di ottenere sempre sul campo il miglior risultato possibile”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Duetti Giorgione al via. Coach Carotta:”Stagione più impegnativa del solito”

    Di Redazione  Inizia la nuova stagione per il Duetti Giorgione: la rinnovata formazione di Castelfranco si presenta ai nastri di partenza con un organico ulteriormente rinforzato. “Faremo i conti con una stagione più impegnativa del solito – ammonisce coach Carotta – Molte squadre si sono rinforzate e sono salite di livello. Mi aspetto perciò che ogni partita sia aperta a qualsiasi tipo di risultato. Ogni settimana sarà necessario meritare i punti in palio e solo chi non sottovaluterà nessuno potrà ambire al vertice. Non faranno la differenza solo gli scontri diretti quanto i punti lasciati per strada“. Alla prima di campionato il Duetti Giorgione esordisce con l’Alta Fratte, formazione dell’alta padovana che appare molto quadrata: “L’Eurogroup si presenta come una compagine ostica. Hanno confermato alcune atlete e si sono mossi bene sul mercato migliorando alcuni settori. L’inizio è impegnativo ma stimolante. Stiamo bene, l’entusiasmo è alto e la forma sale. Presto saremo al 100%”. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Ismea Aversa, ecco la prima trasferta: si va a Sabaudia. Il presidente Di Meo: “Dimostriamo il nostro potenziale”

    Dopo la splendida vittoria all’esordio contro la Folgore Massa, in un derby che ha subito fatto capire di che pasta è fatta questa squadra, ecco che i ragazzi di coach Giacomo Tomasello sono già pronti per la prima trasferta ufficiale dell’anno. Si va a Sabaudia, circa 2 ore di viaggio, con tanti sogni e speranze di un gruppo che vuole a tutti i costi essere protagonista assoluto di questo girone Blu di Serie A3.
    La squadra partirà domenica mattina e con il gruppo ci sarà anche il presidente Sergio Di Meo: “Voglio essere sempre vicino ai miei ragazzi – dice il numero uno della società – perché ci aspetta una gara difficilissima. Sabaudia è una squadra da non sottovalutare, non possiamo assolutamente commettere questo errore. E’ una sfida che nasconde tante insidie e anche coach Tomasello, che bene ha studiato i nostri avversari, mi ha riferito che ci troveremo di fronte una squadra che ha ottimi elementi in ogni reparto del campo. Questo sarà un campionato difficilissimo, nessuno regalerà nulla e servirà sudare su ogni campo per conquistare i punti in palio”.
    Il patron della Ismea poi dà uno sguardo alla prima giornata di campionato: “Già ci sono state delle sorprese. Sulla carta siamo favoriti noi con Tuscania e Palmi ma già abbiamo visto che hanno tutti attrezzato roster all’altezza e che daranno filo da torcere. Mi sento però di dire una sola cosa ai miei ragazzi: dobbiamo credere nel nostro potenziale. Sono sempre più convinto che non siamo secondi a nessuno ma serve dimostrarlo sul campo. Già con Sabaudia mi attendo una grande risposta dalla squadra, dobbiamo tornare ad Aversa col sorriso”.

    Articolo precedenteLuigi Denza: “Contro Lecce servirà una grande prestazione per portare a casa punti preziosi” LEGGI TUTTO