More stories

  • in

    Serie C: Chiara Lisciandro riconfermata alla Saracena Volley

    Foto Ufficio Stampa Saracena Volley

    Di Redazione
    La Saracena Volley consolida il roster per la stagione 2020/21 che la vedrà impegnata nel campionato di Serie C femminile. E lo fa con un’altra riconferma importante. Si tratta della centrale Chiara Lisciandro. La giocatrice, classe 2003, cresciuta nel vivaio saraceno, vanta tre titoli provinciali giovanili vinti e la partecipazione al Torneo Picciurro e al Trofeo delle Regioni edizione 2018.
    Chiara Lisciandro, nel tempo, ha dimostrato le sue caratteristiche tecniche, le doti umane e l’attaccamento alla maglia della Saracena che potranno dimostrarsi preziose per mister Mauro Silvestre che la conosce bene e la ritroverà cresciuta e molto più motivata. Stagione dopo stagione, si è conquistata un posto da titolare in prima squadra.
    “È sempre bello essere a casa e continuare a poter far parte della Saracena, la famiglia in cui sono cresciuta – ha detto Chiara Lisciandro. – Sono entusiasta per il ritorno di mister Mauro Silvestre grazie al quale sono migliorata molto sia tecnicamente che mentalmente. Da questa stagione mi aspetto grandi risultati e soddisfazioni. Non vedo l’ora di iniziare e di poter contribuire al raggiungimento degli obiettivi che la società si è prefissata”.
    “Siamo felici – ha dichiarato il presidente Luca Leone – che Chiara Lisciando continui a far parte della nostra società in cui è cresciuta e dove avrà ancora modo di farlo ulteriormente. La sua presenza nel nostro roster è preziosa. Puntiamo molto sui giovani. Lo abbiamo fatto in passato e continueremo a farlo in futuro perchè solo così si possono gettare le basi per creare delle prospettive in un difficile momento come questo. Il prossimo campionato sarà particolare per il post coronavirus, considerando che ancora non si conoscono con precisione le disposizioni che si dovranno mettere in atto per garantire la sicurezza in campo ed in palestra. Anche l’eventualità di giocare senza pubblico potrà essere un handicap. Ma stiamo lavorando per allestire un roster competitivo da mettere a disposizione di mister Silvestre. Siamo riusciti a riportare alla Saracena giocatrici in cui crediamo, puntiamo ad altre importanti riconferme tra le nostre giovani e guardiamo al mercato con attenzione per completare la squadra e renderla competitiva in tutti i reparti”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie C: la giovane Dinamo nel campionato dei grandi

    Di Redazione
    Da poco iscritta in serie B, dopo l’acquisto del titolo, la Dinamo Pallavolo Bellaria non rinuncia alla serie C !La società di patron Pozzi, infatti, tenta il doppio salto di categoria: mentre la prima squadra allenata dalla coppia Fortunati-Botteghi si cimenterà nel campionato nazionale, quella serie B abbandonata ormai da 6 anni, la formazione under 19 “salirà” in serie C con alla guida ancora Pedrelli Luigi, il condottiero che con il suo gruppo è incappato in una sola sconfitta nello scorso campionato di serie D, prima del lockdown.
    Gruppo ormai storico questo della Dinamo composto da ragazzi dal 2002 al 2005, al quale si aggregheranno due nuovi acquisti: in prestito dalla Zinella Bologna arriveranno infatti Andrea Tapparo, opposto di 193 cm. classe 2003 e Dario Sgarzi, alzatore classe 2004 alto 192 cm., così da rendere ancora più competitiva la rosa a disposizione di Mister “Pedro”.
    “Sarà di certo un campionato difficile e pieno di insidie per una squadra così giovane” dice il DS Tuccelli “ma è un gruppo questo con molte qualità sia tecniche che temperamentali, si punterà ad una salvezza tranquilla senza dimenticare l’obbiettivo più grande e cioè la crescita di atleti sui quali puntiamo molto in prospettiva e che di certo rappresentano il futuro della società”.
    Oltre alla serie C, Pedrelli ed i suoi ragazzi, parteciperanno al campionato under 19 nel quale avranno la possibilità di confrontarsi con i migliori pari età della regione e non solo, nutrendo l’ambizione di fare più strada possibile verso il sogno delle finali nazionali, desiderio solo sfiorato qualche anno fa in under 14 e due anni dopo, in under 16, dove, in entrambe i casi, il percorso si è interrotto proprio all’ultima tappa.
    Questa la squadra:Armellini, Sgarzi, Tuccelli, Sampaoli, Evangelisti, Veglió, Veneri, Crociati, Tapparo, Bandieri, Mazza, Piomboni, Sormani.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Argos Volley: Christian Caschera, il futuro passa anche al centro della rete

    Di Redazione
    Veste i colori bianconeri da quando ne ha memoria e quest’anno ha tutta la voglia di dare il massimo e di spingersi oltre. Il primo centrale a essere ufficializzato alla corte di coach Martini porta il nome di Christian Caschera.
    Sorano doc, di nascita e nell’anima, il ragazzo classe 2002 non vede l’ora di mettere i piedi sul taraflex e di iniziare la routine. La sua determinazione e la sua voglia di fare saranno di certo uno spunto positivo per tutti.
    La sua storia con l’Argos Volley comincia dall’amore per la pallavolo e la voglia di imparare. Nel 2013 viene tesserato tra le fila della società di Patron Giannetti, e da lì è tutto un crescendo di emozioni e palloni schiacciati a terra.
    Christian ricorda bene ogni singolo attimo di questi anni passati: “A entrare nell’Argos Volley mi ha convinto la bellezza di questo sport, a mio parere uno dei più belli in assoluto, a restare in società il clima e l’ambiente che anno dopo anno si è venuto a creare”.
    Il neo diciottenne ha ricoperto negli anni diversi ruoli, a eccezione di quello del libero, e in questo nuovo campionato di Serie C lo vedremo al centro della rerte, anche se Christian dice che “Come schiacciatore di posto 2 e 4, mi sono divertito tanto”.
    Ma non si tira di certo indietro, ogni esperienza è una continua ricerca di nuovi stimoli per uno che come lui si pone come obiettivo principale: “quello di migliorarmi sempre ed entrare in sintonia con i nuovi compagni”.
    A proposito di compagni, Christian ha solo belle parole per loro e per la società intera.
    “Sono entusiasta di confrontarmi con i miei nuovi compagni. Molti hanno un bagaglio tecnico di certo più maturo del mio e sono sicuro che sarà la base giusta per me, per poter migliorare giorno dopo giorno. La società ha creato un progetto serio e con un livello competitivo molto alto sulla base del tipo di campionato, arricchendo la squadra di personalità che hanno grinta e voglia di mettersi in gioco, oltre a un bagaglio d’esperienza da poter condividere con tutti. Ho piena fiducia in questo progetto e spero di riuscire a dare il massimo del mio contributo, per me, i miei compagni e il mio allenatore”.
    “Conosco Christian da qualche anno – dice Coach Fabio Martini -, ho avuto modo di co-allenarlo in Under 18 nella mia precedente esperienza con l’Argos Volley Sora. Oltre ad avere importanti parametri antropometrici e una sicura futuribilità nella pallavolo, è un ragazzo dalle ricchissime qualità umane, sempre disponibile e sempre disposto al sacrificio e al lavoro. Essendo un’eccellenza giovanile della nostra provincia, sia io che la società ci aspettiamo molto da lui e siamo convinti che darà un importante contributo sia a livello tecnico che in termini di gruppo”.
    A conferma di ciò, interviene il Direttore Sportivo Stefano Frasca: “Christian è la nostra prima riconferma, convinti pienamente che rientri nella nostra linea societaria, valorizzare e formare giovani atleti. Non c’è voluto molto a convincerci della buona futuribilità del ragazzo, su cui, considerate le sue doti tecniche e fisiche, vale assolutamente la pena puntare. Nella scorsa stagione ha già rivestito un ruolo da titolare in questa categoria, ma in un contesto differente, quest’anno sarà chiamato a fare il salto di qualità rivestendo lo stesso ruolo in una squadra costruita per obiettivi più ambiziosi”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Oasi Volley Viareggio: riconfermata la schiacciatrice Viola Lucarelli

    Foto Facebook Oasi Volley Viareggio

    Di Redazione
    Arriva un’altra conferma in casa Oasi Volley Viareggio. Ha fatto l’anno passato, il suo ruolo nell’Oasi è banda, stiamo parlando di Viola Lucarelli.
    Viola classe ’91 è stato uno dei colpi di mercato della scorsa stagione. Banda di grande esperienza e di grande potenza. I suoi attacchi sono precisi e potenti e le sue qualità sono ottime anche a muro ed in battuta. Giocatrice completa che all’occorrenza può giocare anche da opposto, anzi il suo ruolo vero sarebbe questo, ma lo scorso anno coach Francesconi l’ha impiegata come banda con grandi vantaggi per la squadra che ha sfruttato bene la sua esplosività nelle schiacciate.
    Ragazza solare, sempre con il sorriso, perfettamente inserita nel gruppo, Viola sarà sicuramente anche quest’anno un punto di riferimento per la squadra sia tecnico che morale.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Volley Brianza Est, Brambilla: “Daremo il massimo per raggiungere i nostri obiettivi”

    Foto Facebook Volley Brianza Est

    Di Redazione
    Giulia Brambilla, schiacciatrice classe 2004 continuerà a fare parte del Volley Brianza Est. Giulia inizia a giocare a pallavolo nel V.B.Est all’età di 8 anni, nel minivolley: un lungo percorso che continua nel segno rossoblu. Sempre molto concentrata, ha un senso tattico che le consente di dare ordine al gioco.
    Giulia raccontaci la tua esperienza al V.B.Est. “Sono praticamente cresciuta nel V.B.Est. Ho iniziato qui con il minivolley, e in tutti questi anni ho trovato grande qualità, professionalità e voglia di crescere, in un ambiente sereno in cui mi sono sempre divertita e continuo tuttora a divertirmi moltissimo, trovando sempre nuovi stimoli per continuare a giocare e ad allenarmi, anche adesso che l’impegno in palestra è diventato più importante e intenso”.
    Come hai vissuto il lockdown? “Si è interrotta una stagione che stava andando molto bene e ci avrebbe potuto regalare grandi soddisfazioni; noi comunque non ci siamo abbattute e abbiamo continuato ad allenarci a distanza con lo staff: durante la quarantena non abbiamo mai perso contatto con allenatori e compagne, ed è stato importante e rassicurante affrontare insieme quel momento di difficoltà. Infatti a giugno siamo rientrate in palestra pronte, fisicamente ma anche mentalmente, ad allenarci assieme alle nuove compagne, arrivate a completare e rinforzare il gruppo”.
    Cosa ti aspetti dal nuovo anno sportivo? “Per la nuova stagione mi aspetto innanzitutto che la squadra lavori al meglio in palestra e poi faccia bene in tutti i campionati, dando il massimo per raggiungere i nostri obiettivi”.
    Qual è la cosa più bella della pallavolo? “Sicuramente l’adrenalina che hai durante la partita e tutte le emozioni che ti regala, oltre ovviamente lo spirito di gruppo, il rispetto di compagne e avversarie, le amicizie che si creano in palestra e si consolidano fuori”.
    Per te il Vbest è? “La mia seconda casa, una famiglia”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Dinamo Pallavolo Bellaria: Dario Sgarzi sarà il nuovo registra

    Foto Ufficio Stampa Dinamo Pallavolo Bellaria

    Di Redazione
    La Dinamo Pallavolo Bellaria mette a segno un altro colpo di mercato nel settore giovanile. Direttamente dallo Zinella  Bologna, dopo una stagione a Milano nel Powervolley, Dario SGARZI sarà il registra dell’Under 19 e serie C insieme ad Andrea Armellini  e Riccardo Procucci per la prossima stagione sportiva della Dinamo Pallavolo Bellaria.
    Dario ha  iniziato a giocare a 8 anni nello Zinella, dove è  rimasto fino all’anno 2018/19 e con il quale ha conquistato un secondo posto regionale in U14,  il titolo regionale U16 e partecipato per due anni al trofeo delle province.
    Dopo i campionati nazionali U16, lo scorso anno ha conquistato il titolo regionale lombardo con la squadra diavoli rosa/power volley.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Revolution Volley, De Sisto: “Formiamo atlete senza farci vincolare dall’ansia del risultato”

    Di Redazione
    Tra le prime società a riprendere l’attività dopo il lockdown, era il 25 maggio, la Revolution Volley ha già programmato le date della ripresa degli allenamenti. Martedì 1° settembre saranno le rossonere dell’Under 17 e dell’Under 19 ad inaugurare la stagione al “PalaRevolution” di via delle Capannelle, agli ordini rispettivamente di Luigi Carrozzo e di Graziano Comandini. A seguire la Seconda Divisione, la Serie C e, al termine della cosiddetta fase di reclutamento, anche le baby rossonere dell’Under 13.
    DIRETTORE TECNICO – Per meglio gestire la progettualità delle giovanili, il club del Presidente Sergio Gaviglia ha affidato la direzione tecnica a Stefano De Sisto. Il Mister, tra i top della regione, è pronto a iniziare la terza stagione in rossonero, affiancando questo ruolo a quello di capo allenatore della Serie C. «La figura di Direttore Tecnico non mi è nuova, ma il progetto che stiamo costruendo esplora nuove strade. Siamo impegnati su due fronti: il primo è cercare di programmare e svolgere dei percorsi individuali tecnici con lo scopo di far crescere atlete valide per il territorio senza farci vincolare dall’ansia del risultato dei campionati giovanili; il secondo riguarda la formazione degli allenatori, che stanno continuando il loro percorso avviato nelle precedenti stagioni. In sintesi stiamo lavorando per far diventare la Revolution una società in cui ogni atleta e ogni allenatore possa crescere».
    SERIE C – Se per la parte giovanile si può parlare di anno zero, caratterizzato dall’approccio tipico di una Academy, per quanto riguarda la Serie C sarà la terza partecipazione consecutiva al massimo campionato regionale. «Fortunatamente l’ossatura della squadra è stata confermata – sottolinea De Sisto – quindi ci concentreremo sulla fase di stabilizzazione e specializzazione dei sistemi di gioco, in particolar modo sul sistema di attacco, al quale abbiamo dovuto dedicare molto tempo ed energie in quanto è uno dei fondamentali più importanti di questo sport». Prima dell’interruzione del campionato scorso, la Revolution veleggiava al quarto posto della graduatoria, in piena zona play-off. Si ripartirà da lì, con una squadra ulteriormente ringiovanita a rinforzata.
    LA RIPRESA – Se la Revolution Volley è già certa del percorso da intraprendere fin da settembre, forte del “PalaRevolution”, lo stesso non può dirsi per la gran parte delle società che compongono il movimento pallavolistico e che fanno attività nelle palestre scolastiche. «È molto difficile fare delle previsioni, – conferma De Sisto – sicuramente prima cesserà lo stato di allerta e prima le cose torneranno normali. Sono preoccupato per quelle società che non hanno la nostra fortuna di avere un impianto proprio e non condiviso con le mille problematiche del mondo scolastico. Spero che si trovi una soluzione in breve tempo anche per quanto riguarda i protocolli, che ad oggi ci permettono di allenarci seguendo molte regole doverose, ma limitanti».
    Mascherine, gel e palloni igienizzati tra un esercizio e l’altro. Da fine maggio la Revolution ha fatto pratica con le linee guida emanate da FIPAV per farsi trovare pronta e affrontare al meglio i mesi che riporteranno, finalmente, alla disputa delle gare. Una stagione che, tra tante incognite, vedrà comunque il club di Cinecittà festeggiare (a novembre) il quinto anno dalla fondazione.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C Maschile: Marco “Cors” Corsetti torna a schiacciare per l’Argos Volley

    Di Redazione
    La sua casacca bianconera la custodisce gelosamente nell’armadio, ogni tanto la guarda, e ogni volta che ne ha indossato un’altra dai colori diversi ha sempre messo in campo tutto ciò di cui aveva fatto tesoro tra le fila del Sora. Ora può toglierla dai cassetti dei ricordi e vestirla nuovamente perché Marco Corsetti torna a essere uno schiacciatore dell’Argos Volley.
    La sua storia con il club di Patron Giannetti ha inizio in una calda estate del 2011 che Marco ricorda perfettamente.
    “Era il 26 luglio – racconta lo schiacciatore -, e al pallone tensostatico di via Sferracavallo c’erano degli allenamenti di selezione per entrare nell’Argos Volley. Nonostante conoscessi molti dei compagni di squadra, con i quali avevo già giocato nelle varie selezioni provinciali e regionali, ero emozionatissimo. Poi capii il perché. Non per loro, ma perché sapevo che stavo entrando in una società ambiziosa, che militava in Serie A2, e che si aspettava molto dal suo settore giovanile.
    Mi fu subito chiaro che l’impegno e la serietà sarebbero state alla base del nostro rapporto, e che lavorando sodo sarei potuto arrivare dove avrei voluto. Così è stato, negli anni ho dato e ricevuto molto dall’Argos Volley, e tutto questo mi ha portato a crescere, maturare, sia come giocatore che come uomo. Ho avuto anche l’onere e l’onore di vestire questa maglia nei palazzetti più importanti d’Italia, e conservo questi ricordi con grande cura”.
    Da quel giorno “Cors”, e fino al 2017 escludendo una piccola parentesi della stagione 2015/2016, ha vissuto la pallavolo sorana. Nelle prime due stagioni nel settore giovanile vincendo il campionato di Serie D, dal 2013 al 2015 nella rosa della Serie A2, e nell’anno sportivo 2016/17 nell’Olimpo del volley, la SuperLega.
    Nella parentesi 2015/16, con la Pallavolo Andria ha conquistato la promozione nell’attuale Serie B vincendo la B2, categoria, la B unica, disputata con l’Olimpia S. B. V. Galatina nel 2017/18.
    Al termine di questa esperienza Marco decide di cominciare a crearsi un futuro oltre la pallavolo e questo gli costa l’abbandono del professionismo ma non di quello che ama fare, così si riavvicina a casa, schiaccia per l’A.S.D. Pallianus Volley in Serie C e studia per l’abilitazione a Intermediario Assicurativo, professione che attualmente svolge.
    “Il progetto dell’Argos Volley è arrivato proprio al momento giusto della mia vita. Ovviamente, per me che in passato avevo già vestito questi colori, è stato motivo di dispiacere constatare la mancata iscrizione al campionato di Superlega, però ho da subito notato la grande forza di volontà dimostrata sia dalla proprietà che dalla neo dirigenza nel voler ripartire alla grande con un nuovo progetto. È esattamente questo che mi ha convinto, la motivazione per la quale non ho esitato. Mi è stato presentato un progetto serio, ambizioso, la cui filosofia condivido in toto, insomma non potevo non farne parte. Senza tralasciare poi il fatto che essere parte di un progetto di risalita mi stimola molto”.
    A conferma delle parole dell’atleta, quelle del Direttore Sportivo Stefano Frasca: “Marco è il primo giocatore che ho contattato dopo aver ricevuto l’incarico di Direttore Sportivo, ed è stato il primo ad aver accettato di far parte del nostro ambizioso progetto.
    Lo conosco da tanti anni avendo condiviso con lui molti momenti sportivi tra i quali l’annata storica della nostra prima stagione in Superlega. Le sue qualità tecniche sono indiscusse e di assoluta esperienza avendo calcato per anni palcoscenici di categoria superiore. E’ uno schiacciatore completo, capace di fare la differenza sia nei fondamentali di seconda linea che di attacco, motivo per cui non abbiamo esitato a portarlo di nuovo nella nostra società.
    Oltre al lato sportivo ci sono altri fattori che mi convincono su Marco, il suo carattere sempre positivo e la sua mentalità improntata al duro lavoro. Sono sicuro che la sua entrata nel roster ci farà fare un passo in più verso il raggiungimento dei nostri obiettivi”.
    Cors si aspetta un’annata complessa ma stimolante. “Ripartire con una squadra al 100% nuova non è mai facile, lo è ancora di meno quando hai obiettivi importanti e bisogna far bene da subito. Saremo una squadra giovane ma non giovanile, forse in partenza bisognerà avere un po’ più di pazienza, ma sono convinto che nel medio lungo periodo riusciremo a toglierci grandi soddisfazioni”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO