More stories

  • in

    Sassari, Pozzecco si prepara a Trieste: “Avversario tosto e in fiducia”

    SASSARI – Trasferta molto insidiosa quella di domenica a Trieste per la Dinamo Sassari, recentemente qualificata ai Playoffs della Champions League, di coach Gianmarco Pozzecco. L’Allianz Trieste si è qualificata per le Final Eight di Coppa Italia e proprio a Sassari vinse la sua prima partita stagionale: “Trieste vive una situazione analoga alla nostra: ha una grande solidità, tifo appassionato, una società seria, ben organizzata con una struttura solida sia organizzativa sia economica. Di conseguenza domenica si affronteranno due club che hanno grande continuità e costanza” sono state le parole del Poz alla vigilia della sfida. Poi ha aggiunto: “Dovremo fare la nostra pallacanestro indipendentemente dalla partita dello scorso anno o della sconfitta dell’andata. Nel discorso pre-gara a Istanbul ho chiesto ai ragazzi esattamente la stessa cosa, di non pensare al passaggio del turno ma alla nostra crescita che ad oggi è esponenziale. La vera differenza è che, rispetto allo scorso anno, siamo meno dipendenti dal quintetto e abbiamo giocatori che accettano il fatto di partire dalla panchina”. In occasione della partita a Trieste coach Pozzecco potrebbe già avere a disposizione l’ultimo acquisto Ethan Happ. LEGGI TUTTO

  • in

    L’Itas Trentino a caccia di punti anche sul campo di Vibo Valentia

    Di Redazione
    Proseguono senza particolari intoppi gli allenamenti alla BLM Group Arena per l’Itas Trentino in vista del prossimo impegno di SuperLega Credem Banca 2020/21. La formazione gialloblù in questi giorni sta preparando la trasferta più lunga della sua regular season (quella di domenica a Vibo Valentia), seguendo un programma di lavoro disegnato con grande attenzione dallo staff; Dick Kooy continua il lavoro differenziato.
    Dopo la seduta in sala pesi di mercoledì, oggi Giannelli e compagni hanno svolto due ore pomeridiane di tecnica e tattica, mentre venerdì ci sarà spazio per una doppia sessione. La giornata di sabato sarà invece dedicata esclusivamente al trasferimento in Calabria, dove domenica Trentino Volley andrà a caccia del quindicesimo successo consecutivo per blindare il terzo posto in classifica.
    La sconfitta subita dalla Tonno Callipo martedì sera a Monza ha infatti lasciato invariate le sette lunghezze di vantaggio dei gialloblù rispetto alla quarta piazza, ma al tempo stesso ha consentito alla compagine brianzola di continuare ad alimentare le proprie speranze di rimonta, visto che ora il Vero Volley è a undici punti dall’Itas Trentino dovendo però recuperare due partite (una di queste già stasera a Civitanova Marche); potenzialmente potrebbe quindi arrivare a meno cinque.
    Ottenere la vittoria anche al PalaMaiata (dove non ha mai giocato prima d’ora) sarebbe quindi particolarmente importante per Trentino Volley, anche perché poi al termine del campionato mancherebbero solo due giornate; in aiuto ai gialloblù arriva la tradizione, particolarmente positiva rispetto alle partite giocate in casa della Tonno Callipo.
    In Calabria il Club di via Trener ha vinto tredici delle diciassette partite ufficiali già giocate ed è andata a punti in sedici circostanze; solo in una delle quattro sconfitte fatte registrare nella sua storia sul campo dei giallorossi è infatti arrivato un ko in meno di cinque set: per 0-3 il 4 ottobre 2009. Negli altri tre casi invece la battuta d’arresto è giusta al tie break: 21 marzo 2007, 7 dicembre 2013 e 11 dicembre 2016.
    L’Itas Trentino non gioca a Vibo Valentia esattamente da due anni; l’ultimo precedente risale infatti al 13 gennaio 2019 (successo per 3-0 al PalaValentia nel segno di Lisinac, mvp con 3 muri e 2 ace), perché nella stagione successiva il match fu disputato al PalaCalafiore di Reggio Calabria, il 6 novembre 2020 e venne vinto in quattro set sempre dai gialloblù.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A, Rodriguez e Milano travolgono Reggio Emilia

    MILANO – All’Olimpia Milano basta un superbo primo tempo per archiviare la pratica Reggio Emilia alla prima giornata di ritorno di Serie A, vinta per 102-73 con un Sergio Rodriguez dominante (18 punti e 7 assis). Il playmaker spagnolo realizza 17 punti (con 5 assist) nei primi 20 minuti di gioco che hanno visto Milano spazzare via gli avversari: 31 punti nel 1° quarto, altri 31 nel 2° per il 62-36 Olimpia, tirando 9/12 da 3. Per gli ospiti tragiche le 14 perse. La partita non dice più nulla anzi, i ragazzi di coach Messina arrivano anche sul +34 (94-60) ed oltre al “Chacho” in doppia cifra a referto anche Roll (14), Punter (12), Biligha (10) e Datome-LeDay con 15 a testa. LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A, Milano spazza via Reggio Emilia 102-73

    MILANO – Non c’è partita nell’anticipo delle 12 della sedicesima giornata (prima del girone di ritorno) di Serie A tra l’Olimpia Milano e l’Una Hotels Reggio Emilia, terminata con un successo netto per 102-73 in favore dei ragazzi di coach Messina. L’Olimpia conferma l’ottimo momento da dietro l’arco: subito 5 triple su 6 tentativi nel primo quarto chiuso avanti 31-18 dopo esser partiti 20-5. Reggio Emiia non c’è e al riposo lungo la forbice tra le due squadre raggiunge i 26 punti di scarto (62-36), con Sergio Rodriguez scatenato da 17 punti e 5 assist con 9/12 da dietro l’arco di squadra. Il secondo tempo è “garbage time” (Milano tocca anche il +34) solo per aggiustare le statistiche individuali e dare spazio a chi solitamente vede poco il campo come Biligha, Moretti e capitan Cinciarini. Rodriguez chiude con 18 punti e 7 assist, con lui altri cinque compagni in doppia cifra a referto. LEGGI TUTTO