More stories

  • in

    Macerata stacca il pass per la semifinale di Coppa Italia, 3-1 su Mondovì

    Di Redazione Partita stratosferica della CBF Balducci HR Macerata che espugna Mondovì e stacca il pass per la semifinale di Coppa Italia Frecciarossa di A2 con un 1-3 che proietta la squadra tra le prime quattro della competizione per la seconda volta consecutiva grazie ad una prestazione maiuscola che doma la LPM BAM. Formazione di casa con Cumino e Taborelli nella diagonale principale, Populini e Hardeman in banda, Montani e Molinaro centrali, Bisconti libero; nella CBF Balducci coach Paniconi parte con Cosi centrale al fianco di Pizzolato, diagonale Ricci-Stroppa e la coppia di schiacciatrici Fiesoli-Michieletto, il libero è Bresciani. Mondovì prova la partenza lanciata ma il turno al servizio di Michieletto crea scompiglio alla ricezione avversaria. Macerata prende la testa del primo set (5-7). Fiesoli mura su Taborelli e la doppia di Cumino vale il 7-10. Ricci di seconda sorprende Mondovì che però riesce a ribaltare negli scambi successivi la situazione (13-11), sfruttando anche qualche errore in attacco della CBF Balducci ma è la formazione di casa ad essere più fallosa: Taborelli sbaglia dai 9 metri, Cosi pizzica la ricezione errata di Populini e quando Molinaro sbaglia la fast è 16-19 per Macerata, che raggiunge il massimo vantaggio con il muro di Fiesoli sulla pipe di Populini. Entra Ghezzi nelle file marchigiane e subito trova la pipe vincente per tenere Mondovì a distanza. È allora Michieletto a trovare i colpi finali che chiudono sul 22-25. La reazione della LPM BAM è veemente e si manifesta nel turno al servizio di Populini che apre e spacca l’inizio di secondo set, con due aces, un attacco a rete di Fiesoli e la schiacciata di Molinaro su una ricezione abbondante della stessa schiacciatrice di Macerata. Mondovì allunga fino all’11-5 ma la CBF Balducci mostra di avere ancora carte da giocare. Dentro Peretti in regia per far rifiatare Ricci e Macerata piazza un break di 4 punti che rimette tutto in discussione con la pipe di Fiesoli e la stampata di Cosi su Molinaro, più due errori in attacco delle padrone di casa. Il divario si assottiglia fino all’11-9 ma il recupero non si completa. Mondovì tiene il vantaggio ma trema quando sul 23-20 Pizzolato va a segno in primo tempo mentre Peretti mura su Populini. È però la stessa Populini a trovare i colpi che portano la gara in parità. Parità che però non intacca le certezze di Macerata che, una volta iniziato a ridurre gli errori, picchia e fa male. Sull’8-8 break micidiale figlio degli attacchi di Fiesoli (che si concede anche un ace), Michieletto e Stroppa. L’8-14 carica la CBF Balducci che continua a colpire da tutte le parti, sia dalle laterali che al centro con Pizzolato e Cosi. È sempre Fiesoli a colpire per il 13-22. Mondovì prova un mini break sul turno al servizio di Molinaro ma non basta e sono sempre i centri di Macerata a trovare i punti che chiudono il set su un importante 18-25. Stavolta però è sempre la CBF Balducci a mettere le cose in chiaro ad inizio quarto set: Stroppa e Michieletto devastanti da seconda linea e l’out di Taborelli sanciscono uno 0-3 iniziale. Molinaro prova a suonare la carica ma dura poco. Bresciani guida una difesa che concede solo il 16% nel parziale alle piemontesi mentre il servizio maceratese, cresciuto di set in set, fa soffrire la ricezione di Hardeman e Populini. I muri di Michieletto e Cosi, gli attacchi di Fiesoli (che chiude a quota 19) e Stroppa cominciano ad essere troppo per le ragazze di casa. Cosi timbra il 9-16 che apre la strada alla vittoria anche del quarto set. I due errori consecutivi di Populini chiudono il set sul 15-25 che mette il punto esclamativo sulla vittoria della CBF Balducci. Al PalaMarignano sarà di scena la semifinale che vedrà di fronte la Omag-Mt e la CBF Balducci. 30 dicembre alle ore 20.30, per una sfida tutta da vivere. In palio ci sarà la finale di Roma. LPM BAM MONDOVI’ – CBF BALDUCCI HR MACERATA 1-3 (22-25 25-22 18-25 15-25) LPM BAM MONDOVI’: Populini 12, Molinaro 11, Taborelli 10, Hardeman 11, Montani 9, Cumino, Bisconti (L), Pasquino 1, Trevisan, Giubilato, Ferrarini. Non entrate: Bonifacio. All. Solforati. CBF BALDUCCI HR MACERATA: Ricci 2, Fiesoli 19, Cosi 7, Stroppa 11, Michieletto 15, Pizzolato 6, Bresciani (L), Peretti 3, Ghezzi 2, Gasparroni. Non entrate: Malik, Martinelli. All. Paniconi. NOTE: LPM BAM 9 errori in battuta, 4 aces, 59% ricezione positiva (27% perfetta), 30% in attacco, 4 muri vincenti; CBF Balducci 11 errori in battuta, 4 aces, 44% ricezione positiva (29% perfetta), 33% in attacco, 10 muri vincenti. Durata set: 27′, 25′, 22′, 23′; Tot: 97′. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’Ipag festeggia il Natale con tre punti da trasferta: piegata Mondovì

    Di Redazione Prima giornata del girone di ritorno per Montecchio che torna vittoriosa dalla trasferta per 1-3, conquistando quindi tre punti pesantissimi, contro Lpm Bam Mondovì. Buono l’inizio d’incontro per Montecchio (3-4) che poi si fa superare dalle padrone di casa con una fast di Montani (7-4). Mette palla a terra Meli (7-5) quindi anche Mazzon va a segno ed è -1 per le castellane (7-6). Va a +4 Mondovì (12-8) ma Brandi ferma Taborelli ed è (12-11). Le monregalesi allungano nuovamente (17-13) e coach Amadio chiama time out. Sul 20-16 entra Muraro in battuta e sul 22-17 è ancora tempo per Amadio. Mistretta fa un grandissimo intervento in difesa e Fiorio finalizza (23-18). Chiude Hardeman 25-20. Montecchio gioca la carta Jeremic dal primo minuto in campo e le castellane partono in vantaggio (1-6) mostrando grandi difese e attacchi. Bartolucci mette palla a terra di prima intenzione (4-9) e Jeremic passa sopra a Cumino in parallela ed è 6-10. Tira una bordata Fiorio (11-15), Meli mette palla a terra (11-16) e Solforati chiama time out. Dopo un’azione lunga e concitata Jeremic mura Taborelli ed è (13-19). Nuovo time out per l’LPM Mondovì. Orlandi entra in battuta per Bartolucci (14-21) e Brandi sigla il 17-23. Le monregalesi recuperano pericolosamente 24-24 ma il S.lle Ramonda Ipag chiude con un ace di Meli 26-28. Corre sul filo della parità il terzo parziale (3-3) quindi Montecchio si porta a +2 (4-6). E’ 5-8 con una fast di Brandi e Solforati chiama time out sul 5-9. Mondovì rientra in partita (9-9) quindi è un testa a testa finchè le bianco rosse si portano di nuovo a +4 grazie ad un gran pallone di Fiorio (12-16). E’ ancora Fiorio ad allungare con un ace (13-19) e Mondovì interrompe il gioco. Un muro ben piazzato di Meli ferma Populini e le castellane si portano a +7 (13-20). Jeremic attacca una palla altissima (13-22) e Mazzon passa in mezzo al muro (13-23). Chiude Jeremic con un pallonetto spinto (15-25). Nella quarta frazione Mondovì prova a scappare portandosi (5-3) e sul 7-4 è Amadio a dover fermare il gioco. Accorcia Montecchio (8-7) quindi le monregalesi allungano nuovamente 12-10 con Hardeman. Fiorio sigla un ace (13-12) e Mazzon mette un pallonetto beffardo dietro il muro (15-13). E’ parità (15-15) con un attacco errato di Populini quindi, grazie ad una super difesa di Mistretta, Fiorio mette palla a terra ed è 17-18. Si gioca con grande intensità da parte di entrambe le formazioni (21-21), poi ci pensa Mazzon a portare Montecchio a +2 e Solforati chiama time out (21-23). Una doppia di Pasquino regala i tre punti a Montecchio che vince una partita difficile e meritatissima (22-25). “Sono fiera di noi e della nostra prestazione perché non era facile prima di tutto perché avevamo davanti una squadra forte al vertice della classifica – dice Alessandra Mistretta – e poi perché noi venivamo da un periodo di sconfitte che ci hanno pesato, anche moralmente. Questi tre punti sono importanti non solo per la classifica, ma anche per il nostro morale, abbiamo imposto il nostro gioco, dimostrandoci unite e ne sono davvero felice” “Abbiamo avuto un approccio non ottimale all’inizio – dice Daris Amadio comunque visibilmente soddisfatto – perché abbiamo fatto tanti errori diretti e abbiamo sprecato qualche occasione di troppo nei secondi tocchi. Poi siamo stati molto più lucidi, soprattutto in difesa, e siamo stati bravi a metterli in difficoltà in battuta. Un plauso speciale va all’ingresso di Jeremic, che ha disputato un ottimo esordio, supportata e aspettata da tutta la squadra”. LPM BAM MONDOVI’ – IPAG S.LLE RAMONDA 1-3 (25-20; 26-28; 15-25; 22-25) LPM BAM MONDOVI’: Taborelli 4, Populini 14, Montani 7, Giubilato 0, Cumino 0, Bonifacio NE, Pasquino 0, Hardeman 20, Ferrarini 0, Molinaro 11, Trevisan 1, Bisconti L. All. Solforati IPAG S.LLE RAMONDA: Orlandi 2, Fiorio 17, Frigerio NE, Bartolucci 1, Mazzon 18, Magazza 0, Brandi 7, Bortoli NE, Meli 8, Mistretta L, Muraro 0, Jeremic 12. All. Amadio (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La LPM Bam fa bottino pieno a Modica e balza in vetta al Girone B

    Di Redazione

    La LPM Bam Mondovì è la nuova capolista del girone B di Serie A2 femminile: il netto 3-0 sul campo della Egea PVT Modica e il contemporaneo scivolone interno di Talmassons contro Pinerolo consentono alle monregalesi di balzare in vetta. Il risultato finale non smentisce il pronostico, anche se le padrone di casa escono comunque a testa alta dalla contesa, arrendendosi solo alla maggiore esperienza delle ospiti.

    La cronaca:Il match inizia in parità (5-5). Molinaro e Cumino trovano il break (5-8), Modica ricuce lo strappo (9-9) e passa in vantaggio (11-10). Si torna in equilibrio (12-12). Le schiacciatrici Hardeman e Populini allungano (13-15). Le monregalesi tornano in cattedra (15-18) e mantengono le distanze (17-23), chiudendo a proprio favore il primo set (19-25).

    Avvio punto a punto nel parziale successivo (11-11). Mondovì si porta a più 2 (11-13), Modica aggancia (13 pari). Le pumine tornano a graffiare (14-18), ma le padrone di casa non mollano (17-18). Trascinata dagli Ultras Puma, che hanno seguito le loro beniamine anche in Sicilia, l’LPM BAM Mondovì si porta sul 18-22 e guida il gioco. Ci pensa poi Populini a chiudere il capitolo (21-25).

    Anche la terza frazione ha una partenza equilibrata (7-7). Il team di Solforati spinge sull’acceleratore (11-15) e mantiene il vantaggio (16-20). È un errore delle siciliane a regalare i 3 punti all’LPM BAM Mondovì (17-25).

    Egea PVT Modica-LPM Bam Mondovì 0-3 (19-25, 21-25, 17-25)Egea PVT Modica: Longobardi 12, Antonaci 5, M’bra 6, Herrera Alvarez 10, Gridelli 6, Brioli 1, Ferrantello (L), Salamida 2, Bacciottini 1, Saccani. Non entrate: Ferro, Gulino, Salviato (L). All. Quarta. LPM Bam Mondovì: Populini 16, Molinaro 5, Taborelli 9, Hardeman 9, Montani 10, Cumino 5, Bisconti (L), Pasquino 1, Giubilato, Trevisan. Non entrate: Bonifacio, Ferrarini. All. Solforati. Arbitri: Selmi, Laghi. Note: Durata set: 25′, 27′, 23′; Tot: 75′.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Mondovì deve sudare fino al tie break per liberarsi di Martignacco

    Di Redazione Arriva un’altra vittoria per la LPM Bam Mondovì, ma è battaglia vera al PalaManera: l’Itas Ceccarelli Group Martignacco impegna fino in fondo le padrone di casa e le costringe a lottare fino al tie break. Le ospiti si portano anche in vantaggio sull’1-2 dopo aver perso il primo set, e le “pumine” danno fondo a tutte le loro energie per rimontare: assoluta protagonista Leah Hardeman con 26 punti. La cronaca:Dopo un inizio equilibrato (8-8) è il turno al servizio di Populini a sbloccare la situazione e lanciare le pumine sul più 3 (11-8). La panchina di Martignacco ferma il gioco. Al ritorno in campo le friulane ritrovano la parità (11-11). Le padrone di casa allungano (16-14), ma le ospiti incalzano (17-16). Taborelli e Hardeman picchiano forte (22-16). Il muro di Molinaro scrive il 23-16. Uno straordinario recupero di Bisconti è accolto tra gli applausi del pubblico. Arriva la reazione di Martignacco (23-19) e coach Solforati chiede time out. Molinaro mura e Hardeman chiude (25-19). Come per il set precedente, l’avvio del secondo è punto a punto (8-8). Le friulane ingranano la marcia giusta (8-11), allungano il passo e costringono le pumine ad inseguire (10-18). Martignacco va in fuga e pareggia i conti (13-25). 8 pari anche nel terzo parziale. E’ di nuovo Martignacco a trovare l’allungo (12-17). Mondovì accorcia (14-17), ma le ospiti viaggiano decise (17-21). L’Lpm Bam ruggisce (20-22), ma non basta (20-25). L’avvio della quarta frazione di gioco vede le squadre a braccetto (8-8). Trevisan sblocca e Mondovì va in vantaggio (9-8). Molinaro suona la carica (13-9). Hardeman scrive il più 7 (17-10). Da segnalare, nelle fila di Martignacco, in campo Kiki Ghibaudo, cresciuta nelle giovanili del club rossoblu. L’LPM Bam è determinata a trascinare la gara al tiebreak (21-13). Trevisan segna il set ball (24-15), annullato dalle ospiti e dal servizio proprio di Ghibaudo (24-18). Ci pensa poi Molinaro a pareggiare i conti (25-18). Perfetto equilibrio. La Lpm Bam Mondovì, trascinata dagli Ultra Puma, si porta in vantaggio (5-3). Al cambio campo le pumine sono avanti 8-6. Martignacco rincorre (8-7), ma Trevisan mette a segno il +2 (9-7). Le monregalesi ruggiscono (12-8), le ospiti reagiscono (12-10). Hardeman picchia forte ed è 14-10. L’ace di Giubilato regala 2 punti preziosi alla formazione monregalese. “È un punto d’oro – commenta il presidente ospite Fulvio Bulfoni – che ci teniamo stretti, anche se per come si era messa la partita c’è un pizzico di amaro in bocca. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno: le ragazze si sono impegnate e dato tutto. Continuiamo a lavorare duro e a testa bassa. Tutti noi ci aspettiamo una grande cornice di pubblico domenica perché la squadra se lo merita“.   ­­­ LPM Bam Mondovì-Itas Ceccarelli Group Martignacco 3-2 (25-19, 13-25, 20-25, 25-18, 15-11)LPM Bam Mondovì: Populini 4, Molinaro 12, Taborelli 16, Hardeman 26, Montani 3, Cumino 1, Bisconti (L), Trevisan 9, Giubilato 1, Pasquino. Non entrate: Ferrarini, Bonifacio. All. Solforati. Itas Ceccarelli Group Martignacco: Carraro 3, Pascucci 2, Modestino 8, Rossetto 17, Milana 17, Mazzoleni 11, Barbagallo (L), Cortella 9, Eckl 2, Ghibaudo 1, Zorzetto 1, Tellone. All. Gazzotti. Arbitri: Morgillo, Lanza. Note: Durata set: 30′, 23′, 27′, 27′, 17′; Tot: 124′. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Doppia sfida piemontese per il Club Italia contro Pinerolo e Mondovì

    Di Redazione Doppio impegno questa settimana per le azzurrine del Club Italia CRAI, che domani alle 20.30 affronteranno il primo turno infrasettimanale della stagione e domenica saranno in trasferta per la sesta giornata del Girone B del Campionato di A2. Per il primo impegno Pelloia e compagne ospiteranno al Centro Pavesi Fipav di Milano l’Eurospin Ford Sara Pinerolo, mentre domenica partiranno alla volta di Mondovì dove alle ore 17 affronteranno la LPM Bam. Nell’ultimo turno disputato (domenica 31 ottobre) Pinerolo ha osservato il turno di risposo, Mondovì ha battuto 3-0 Vicenza in trasferta e le azzurrine sono state superate 3-0 da Martignacco. Al di là dei risultati nelle prime tre gare sono arrivati buoni segnali dal campo per il Club Italia CRAI. “Quella di domenica scorsa è la terza partita consecutiva in cui usciamo dal campo con una serie di numeri migliori rispetto a quelli delle nostre avversarie – spiega il tecnico federale Marco Mencarelli -. La prestazione però è caratterizzata dall’instabilità che contraddistingue il nostro gioco in questo momento e da lì arriva il risultato finale. Paghiamo il fatto che le nostre avversarie, rispetto a noi, sanno contenere maggiormente il numero di errori“. “Il fatto che gli indicatori di positività delle nostre giocate siano sempre migliori rispetto a quelli delle formazioni che incontriamo – ribadisce Mencarelli – è un dato importante. Secondo me, infatti, l’indicatore più importante del talento è infatti rappresentato dai picchi di prestazione; quelli che producono le nostre ragazze sono di ottima fattura e sono molto elevati. Nella gestione di una programmazione come quella del Club Italia la componente agonistica, il saper affrontare determinate situazioni senza farsi carico di percentuali di errori così elevati, è qualcosa che dovremo mettere prima o poi in gioco, ma c’è tempo per farlo“. In questa settimana le azzurrine saranno chiamate a un doppio turno in campionato: “Per le prossime quattro o cinque gare mi aspetto una crescita progressiva degli indicatori di positività delle ragazze – prosegue il coach azzurro – quindi di quanto siamo, non efficienti, ma efficaci. C’è la consapevolezza che sia Pinerolo che Mondovì sono squadre che non concedono nulla alle formazioni avversarie. È questa una situazione che ricalca quella vissuta nelle partite sin qui disputate“. “Sicuramente – conclude Mencarelli – queste due formazioni metteranno anche in gioco qualche cosa in più per quanto riguarda il valore, in termini di positività, che è superiore rispetto a chi abbiamo incontrato prima. Per ora mi accontento dei numeri positivi se questi rimangono nel trend. Abbiamo un determinato cammino da percorrere, e se il trend non è inficiato dalla prestazione siamo in linea con il nostro percorso“. Il match di domani sera (inizio ore 20.30) tra Club Italia CRAI e Pinerolo sarà arbitrato da Ruggero Lorenzin e Michele Brunelli. Dirigeranno l’incontro tra Mondovì e Club Italia CRAI, in programma domenica alle 17, Paolo Scotti e Michele Marconi. Quattro i precedenti nel Campionato di A2 tra Club Italia CRAI ed Eurospin Ford Sara Pinerolo. Il bilancio è di quattro vittorie per la formazione piemontese che ha vinto sia le due gare in programma nella 7° giornata della stagione 2019-20 che quelle della passata stagione, disputate in occasione del 6° turno. Quattro i precedenti in A2 anche tra Club Italia e Mondovì. Le azzurrine hanno conquistato una vittoria nell’ottava giornata di ritorno della stagione 2017-18, mentre le piemontesi hanno vinto le altre tre gare: 8° giornata di andata nel Campionato 2017-18 e i due match in programma nella terza giornata della passata stagione. Unica ex azzurrina in campo per Pinerolo la palleggiatrice Vittoria Prandi che ha vestito la maglia del Club Italia per qualche mese nella stagione 2014-2015 (fino a gennaio 2015), quando la formazione federale militava nel Campionato di A2. Tra le fila di Mondovì la ex di turno è invece la schiacciatrice Alessia Populini che ha vestito la maglia del Club Italia nelle stagioni 2018-19 in A1 e in quella 2019-20 in A2. Tutte le partite possono essere seguite gratuitamente in diretta streaming sul canale YouTube Volleyball World. L’ingresso al èalazzetto del Centro Pavesi Fipav di Milano è gratuito, ma è necessaria la prenotazione del posto attraverso la piattaforma Eventbrite. Per accedere all’impianto è necessario essere in possesso del Green Pass e utilizzare la mascherina per tutto il tempo di permanenza all’interno del palazzetto. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Mondovì esulta sul campo dell’Anthea Vicenza: netto 3-0 nell’anticipo

    Di Redazione Nell’anticipo della quarta giornata di campionato le pumine sono chiamate in trasferta sul campo dell’Anthea Vicenza. Dopo un inizio che ha visto le due squadra studiarsi, l’LPM BAM Mondovì prende “il via”, conquistando il primo set. I parziali successivi sono costantemente nelle mani delle monregalesi. Una prova corale delle rossoblù consegna altri tre punti in classifica, in attesa dei prossimi, ravvicinati, impegni al Palamanera. Si inizia in maniera equilibrata (7-7). Le padrone di casa trovano il break (10-8), ma Mondovì non molla (11-10). La situazione torna in parità (12-12) e prosegue con le formazioni che si inseguono (18-18). L’Lpm Bam Mondovì cerca l’allungo e lo trova con due ace di Taborelli (19-22). Montani in fast scrive il 20-24. Vicenza annulla il set point (21-24). Populini chiude 21-25. Il secondo parziale vede le pumine avanzare con passo spedito (2-6) e mantenere il vantaggio (6-10). Trascinate dagli Ultras Puma, presenti anche in questa occasione, l’LPM BAM Mondovì vola a +5 (7-12), costringendo la panchina di casa al time out. Le rossoblu viaggiano decise e compatte (8-17). E’ poi Bonifacio a scrivere il 25° punto (13-25). La frazione di gioco successiva vede la reazione di Vicenza (7-4). Le pumine non si lasciano intimorire e risalgono in cattedra (11-17). Coach Chiappini ferma il gioco. Al ritorno in campo è ancora l’Lpm Bam Mondovì a guidare il set (11-21), che chiude il match in 85 minuti (15-25). Luca Chiappini (tecnico Anthea Vicenza): “Il nostro primo set è stato molto bello, poi Mondovì ha aperto il gas e la differenza si è vista strada facendo. Loro hanno cambiato marcia e credo che la prestazione sia stata condizionata dalla battuta avversaria, con il servizio potente e preciso della Lpm Bam che ha fatto la differenza. Inoltre, Mondovì ha potuto contare su un buon muro-difesa. Per quanto ci riguarda, sono contento per il primo set e ripartiamo da lì; ora la testa è a mercoledì quando abbiamo l’importante sfida casalinga contro Albese”.  ANTHEA VICENZA – LPM BAM MONDOVI’ 0-3 (21-25 13-25 15-25) ANTHEA VICENZA: Rossini 9, Cheli 7, Eze Blessing 1, Pavicic 4, Piacentini 6, Errichiello 8, Norgini (L), Caimi, Lodi. Non entrate: Fiore, Nardelli, Pegoraro, Furlan (L). All. Chiappini. LPM BAM MONDOVI’: Populini 17, Molinaro 7, Taborelli 10, Hardeman 4, Montani 13, Cumino, Bisconti (L), Bonifacio 1, Trevisan, Giubilato, Ferrarini, Pasquino. All. Solforati. ARBITRI: Traversa, Serafin. CLASSIFICA4a Giornata Andata 31-10-2021 – Campionato di Serie A2 Girone BCda Talmassons 9; Lpm Bam Mondovi’ 9; Ipag Sorelle Ramonda Montecchio 7; Eurospin Ford Sara Pinerolo 6; Ranieri International Soverato 5; Itas Ceccarelli Group Martignacco 3; Tecnoteam Albese Volley Como 3; Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania 3; Anthea Vicenza 3; Club Italia Crai 0; Egea Pvt Modica 0. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Vicenza insegue i primi punti casalinghi, ma contro Mondovì sarà dura

    Di Redazione A caccia di continuità con un test molto probante. Dopo aver rotto il ghiaccio con la vittoria di sabato scorso a Milano contro il Club Italia CRAI, l’Anthea Vicenza insegue i primi punti casalinghi in A2 femminile (girone B) sfidando la quotata Lpm Bam Mondovì nell’anticipo di domani (sabato) al palazzetto dello sport di Vicenza (fischio d’inizio alle 17). Per la formazione allenata da Luca Chiappini, si tratta del primo atto del trittico ravvicinato che proseguirà mercoledì alle 18 con un altro impegno interno contro la Tecnoteam Albese Volley Como. Primo step, l’ostacolo piemontese, con le parole della vigilia affidate a coach Chiappini. “Mondovì – commenta il tecnico dell’Anthea – è una squadra attrezzatissima sotto diversi punti di vista e punta a ben altri obiettivi rispetto ai nostri. Per questo, affronteremo la gara con tranquillità e serenità in una situazione psicologica che ricalca a grandi linee la sfida inaugurale contro Talmassons. La Lpm Bam è una squadra molto aggressiva in battuta e in attacco; il nostro compito sarà cercare di contenere queste due situazioni e far bene il nostro gioco. La nostra pallavolo è in crescita, il risultato contro il Club Italia ci aiuta nella continuità del nostro lavoro. In quell’occasione, siamo stati capaci di gestire bene la maggior intensità nel ritmo; c’è voglia di far bene e ritengo che la sfida contro Mondovì sia anche propedeutica a prepararsi per il match successivo ravvicinato contro Albese”.  Foto Ufficio Stampa LPM BAM Mondovì L’AVVERSARIO – A guidare in panchina la Lpm Bam è il tecnico pesarese Matteo Solforati, già primo allenatore in A2 tra il 2017 e il 2019 a Orvieto. Il 6+1 base (sempre confermato in questi primi tre impegni) vede al palleggio Maria Luisa Cumino,  che vanta esperienze in A2 a Bolzano, Soverato e Settimo Torinese e in A1 con Legnano, Busto Arsizio e Trento. In diagonale con lei, l’opposta Veronica Taborelli, al secondo anno nelle fila monregalesi dopo aver militato in serie A con Busto Arsizio, Scandicci, Piacenza, Soverato, Marsala, Perugia e Macerata. L’asse di posto quattro, invece, è formato dalla statunitense Leah Hardeman, al secondo anno a Mondovì, e da Alessia Populini, talento bresciano cresciuto a Novara e al Club Italia. Al centro spazio alla parmense Mila Montani (con esperienze in A2 a Collecchio, Parma e Orvieto) e alla goriziana Beatrice Molinaro, ex Martignacco e Scandicci. Libero, Veronica Bisconti, tra l’altro ex Obiettivo Risarcimento Vicenza in A1 dove ha militato anche l’attuale banda vicentina di Mondovì (e nata a Valdagno) Francesca Trevisan. “Ogni giornata – commenta Matteo Solforati, coach di Mondovì – il campionato ci riserva tante sorprese; Vicenza è una neopromossa e arriva dalla vittoria per 3-1 contro il Club Italia. Quella in arrivo è una gara da affrontare nel modo giusto, sia dal punto di vista mentale sia da quello dell’intensità e aggressività e anche sotto il piano tecnico. E’ vero che i favori del pronostico pendono dalla nostra parte, ma è sempre il campo l’arbitro di tutto: la carta conta poco. Dobbiamo lavorare per sistemare molte cose: a oggi dobbiamo pensare a noi stessi, per trovare amalgama, il nostro modo giocare e migliorare alcune situazioni. Il risultato sarà una conseguenza del lavoro che facciamo quotidianamente in palestra”. Mondovì ha vinto 3-2 a Montecchio all’esordio, poi ha ceduto al tiebreak nel derby piemontese contro Pinerolo e infine ha superato 3-0 Catania; in classifica, ha sei punti all’attivo e condivide la terza piazza con la stessa Pinerolo. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Rizzotti Design viaggia lungo tutta Italia: domenica sul campo di Mondovì

    Di Redazione Smaltita la sbornia post derby, con i primi tre punti in cascina in campionato, per Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania si profila una trasferta più che delicata nel terzo turno del girone B di Serie A2. Domenica 24 ottobre a Mondovì (CN) le atlete biancorossazzurre se la vedranno con la LPM Bam. Le ragazze di coach Chiappafreddo, allenatesi duramente in settimana, riconoscono il valore dell’avversario. Chi conosce le piemontesi più di altre è senz’altro la schiacciatrice Rizzotti Design Catania Martina Bordignon, ex dell’incontro: “Arriviamo da una bellissima vittoria in casa con il Pala Catania al nostro fianco. Siamo euforiche e non vediamo l’ora di confrontarci con un avversario ostico soprattutto al PalaManera. L’obiettivo principale è portare via senz’altro dei punti. Sarà fondamentale sbagliare poco” Fin dove può spingersi e quanto può aiutare la compattezza di questo gruppo? “L’affiatamento di squadra è buono – continua la nostra attaccante – poi è chiaro che ci auguriamo che questo ci permetta di arrivare il più in alto possibile, sono certa ci toglieremo diverse soddisfazioni” La sfida che andrà in scena al PalaManera di Mondovì tra LPM e Rizzotti Design Catania, valida per la terza giornata di andata del girone B di Serie A2, sarà visibile gratuitamente in streaming sul canale Youtube di VolleyBall World a partire dalle 17:00. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO