More stories

  • in

    Champions League, i sorteggi: Sassari con il Paok, girone di ferro per Reggio Emilia

    Più complicato il sorteggio per Reggio Emilia: i biancorossi, che partivano in quarta fascia, affronteranno nel gruppo B i greci dell’Aek Atene, i turchi del Pinar Karsiyaka e i tedeschi del Telekom Baskets Bonn. La regular season partirà dal 4 ottobre prossimo.
    Lba, Tessitori ufficiale alla Reyer Venezia
    Basketball Champions League, ecco la fase a gironi
    Tenerife, campione in carica nell’ultima stagione, sfiderà i lituani del Rytas Vilnius, i greci di Peristeri (la squadra greca allenata da Vassilis Spanoulis e del centro ex Sassari Miro Bilan) e gli israeliani del Bnei Herzliya. Ai nastri di partenza della nuova Champions League anche i turchi del Bahcesehir College, campioni uscenti della Fiba Europe Cup. Ecco tutti i gironi:
    GRUPPO A
    Strasburgo (Francia), Falco Szombathely (Ungheria), UCAM Murcia (Spagna), vincitrice gruppo 1 di qualificazione
    GRUPPO B
    Aek Atene (Grecia), Pinar Karsiyaka (Turchia), Telekom Baskets Bonn (Germania), Unahotels Reggio Emilia 
    GRUPPO C
    Hapoel Holon (Israele), Filou Oostende (Belgio), Galatasaray Nef (Turchia), Legia Varsavia (Polonia)
    GRUPPO D
    ERA Nymburk (Rep. Ceca), Igokea (Grecia), Surne Bilbao (Spagna), Bahcesehir College (Turchia)
    GRUPPO E
    Hapoel Gersulasemme (Israele), MHP Riesen (Germania), Darussafaka (Turchia), vincitrice gruppo 4 di qualificazione
    GRUPPO F
    BAXI Manresa (Spagna), VEF Riga (Lettonia), Limoges CSP (Francia), vincitrice gruppo 3 di qualificazione
    GRUPPO G
    JDA Bourgogne Dijon (Francia), Dinamo Banco di Sardegna Sassari, Paok Mateco (Grecia), vincitrice gruppo 2
    GRUPPO H
    Lenovo Tenerife (Spagna), Rytas Vilnius (Lituania), Peristeri (Grecia), Bnei Herzliya (Israele)
    TURNO DI QUALIFICAZIONE
    GRUPPO 1
    Leicester Riders (Inghilterra)-CSO Voluntari (Romania)TFT Skopje (Macedonia)-Niners Chemnitz (Germania)
    SEMIFINALI GRUPPO 1
    Tofas Bursa (Turchia)-Leicester Riders/CSO VoluntariFribourg Olympic (Svizzera)-TFT Skopje/Niners Chemnitz
    GRUPPO 2
    Heroes Den Bosch (Olanda)-Siauliai (Lituania)Patrioti Levice (Slovacchia)-Egis Kormend (Ungheria)
    SEMIFINALI GRUPPO 2
    Unicaja Malaga (Spagna)-Heroes Den Bosch/SiauliaiKarhu Kauhajoki (Finlandia) v Patrioti Levice/Egis Kormend
    GRUPPO 3
    Norrkoping Dolphins (Svezia)-Budivelnyk (Ucraina)Golden Eagle Ylli (Kosovo)-SL Benfica (Portogallo)
    SEMIFINALI GRUPPO 3
    Brose Bamberg (Germania) v Norrkoping Dolphins/BudivelnykKeravnos (Cipro) v Golden Eagle Ylli/SL Benfica
    GRUPPO 4
    Swans Gmunden (Austria)-Parnu Sadam (Estonia)FMP Meridian (Serbia)-Rio Breogan (Spagna)
    SEMIFINALI GRUPPO 4
    Bakken Bears (Danimarca)-Swans Gmunden/Parnu SadamOpava (Rep. Ceca)-FMP Meridian/Rio Breogan LEGGI TUTTO

  • in

    Dinamo Sassari, ufficiale l'acquisto di Dowe

    SASSARI – È tempo di colpi di mercato in casa Dinamo Sassari: il club sardo ha infatti annunciato l’ingaggio di Chris Dowe, combo guard classe 1991, nell’ultima stagione al Prometey. “Dowe è il giocatore perfetto che cercava la Dinamo per incastrarsi con l’attuale roster: ha grande fisicità, gioca benissimo sia da guardia che da playmaker, va tanto a rimbalzo e vede il canestro in moltissimi modi”, scrive la societò sassarese in una nota. “Inoltre, la guardia americana è un ‘clutch shooter’, ovvero un tiratore da ultimo possesso, situazioni in cui ha sempre dimostrato di regere la pressione”. Con la firma di Dowe, la squadra di coach Piero Bucchi comincia a prendere forma.
    Olimpia Milano, dopo lo scudetto è tempo di restyling
    Dinamo Sassari: Robinson resta, Jones nuovo innesto
    Metabolizzati gli addii di David Logan e Jason Burnell, il club di Stefano Sardara non si è fatto trovare impreparato: importantissima, per l’equilibrio del roster, la conferma di Gerald Robinson per la prossima stagione. Il playmaker americano, nativo di Nashville, era arrivato a Sassari a campionato in corso, su esplicita richiesta di coach Bucchi che aveva già lavorato con il play a Roma in maglia Virtus. Non si ferma qui però il restyling del roster sassarese: i biancoblù hanno annunciato anche l’arrivo della guardia americana Jamal Jones, classe 1993, nell’ultima stagione al Bahcesehir, in Turchia, dove ha vinto la Fiba Europe Cup battendo in finale Reggio Emilia. LEGGI TUTTO

  • in

    Dinamo Sassari, ecco il colpo Dowe

    SASSARI – Nuovo importante colpo di mercato in casa Dinamo Sassari: il club sardo ha annunciato l’ingaggio di Chris Dowe, combo guard classe 1991, nell’ultima stagione al Prometey. “Dowe è il giocatore perfetto che cercava la Dinamo per incastrarsi con l’attuale roster: ha grande fisicità, gioca benissimo sia da guardia che da playmaker, va tanto a rimbalzo e vede il canestro in moltissimi modi”, scrive la Dinamo in una nota. “Inoltre, la guardia americana è un ‘clutch shooter’, ovvero un tiratore da ultimo possesso, situazioni in cui ha sempre dimostrato di regere la pressione”. Con la firma di Dowe, la squadra di coach Piero Bucchi comincia a prendere forma.
    Pozzecco, ex Dinamo, alla guida dell’Italbasket: purché non diventi un’attrazione
    Dinamo Sassari: conferma Robinson, Jones nuovo tassello
    Metabolizzati gli addii di David Logan e Jason Burnell, il club di Stefano Sardara non si è fatto trovare impreparato: importantissima, per l’equilibrio del roster, la conferma di Gerald Robinson per la prossima stagione. Il playmaker americano, nativo di Nashville, era arrivato a Sassari a campionato in corso, su esplicita richiesta di coach Bucchi che aveva già lavorato con il play americano a Roma in maglia Virtus. Non si ferma qui il restyling del roster sassarese: i biancoblù hanno annunciato anche l’arrivo della guardia americana Jamal Jones, classe 1993, nell’ultima stagione al Bahcesehir, in Turchia, dove ha vinto la Fiba Europe Cup battendo in finale Reggio Emilia. LEGGI TUTTO

  • in

    Milano batte Sassari e va sul 2-0: 91-82 in gara 2 della semifinale scudetto

    MILANO – L’Armani Exchange Milano bissa il successo nel primo match e batte 91-82 la Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella gara-2 della semifinale scudetto giocata al Mediolanum Forum: in un match equilibrato e combattuto fino all’ultimo quarto, a fare la differenza sono lo strappo della squadra di Messina a 3′ da termine e le ottime prestazioni di Rodriguez, Hall e Shields, autori rispettivamente di 18, 17 e 16 punti. Non bastano alla squadra di Bucchi i 23 punti di Bendzius e i 17 di Bilan, Milano si porta sul 2-0. La serie adesso si sposta a Sassari, con gara-3 in programma al Pala Serradimigni mercoledì 1 giugno alle 20.45.
    Basket, segui LIVE i risultati sul nostro sito
    Milano batte Sassari e si porta 2-0 nella serie
    Parte subito forte Milano, che approfitta del brutto approccio offensivo di Sassari e dopo tre minuti si porta sul 7-0. Bucchi chiama timeout e i sardi si ridestano, piazzando un controparziale di 5-0 firmato Bilan e Bendzius: è l’inizio di un match intenso ed equilibrato, con Milano che si affida a Shields e Hall e chiude avanti di 4 il primo quarto sul 22-18. Nel secondo periodo però la Dinamo mette la quinta grazie alle giocate di Bendzius e Logan, segna 31 punti in 10′ e va al riposo lungo in vantaggio di otto sul 49-41. Un parziale di 6-0 per la squadra di Messina apre il terzo quarto, Robinson e Bilan spingono però ancora sotto di sei i lombardi: tanti però i falli in attacco fischiati dagli arbitri a Sassari, che subiscono il rientro di Milano che con una tripla di Rodriguez torna pari sul 59-59. Una gran stoppata di Diop e i liberi di Gentile riportano però avanti la Dinamo, che risponde colpo su colpo agli affondi di Milano e si affaccia all’ultimo quarto in vantaggio di uno sul 69-68. Hines firma in avvio il nuovo vantaggio dell’Olimpia, che torna a +3 grazie alla schiacciata di Melli e allunga ancora con Baldasso. Hall per il +7, Logan e Kruslin interrompono il momento no dei sardi e firmano il nuovo -1. Con 2′ da giocare Rodriguez e Shields mettono però la partita in ghiaccio, portando nuovamente Milano a +9: Sassari si arrende, l’Olimpia vince 91-82 e si porta sul 2-0 nella semifinale scudetto. 
    MILANO: Rodriguez 18, Shields 16, Hines 9, Datome 5, Hall 17, Bentil 4, Melli 8, Grant 0, Baldasso 6, Ricci 3, Alviti, Biligha 4.
    SASSARI: Bendzius 23, Kruslin 10, Robinson 5, Burnell 5, Bilan 17, Pitirra, Logan 14, Gandini 0, Devecchi 0, Treier 0, Gentile 4, Diop 4. LEGGI TUTTO

  • in

    Milano vola con Rodriguez: 91-82 a Sassari e 2-0 nella semifinale

    MILANO – L’Armani Exchange Milano si conferma inarrestabile in casa e batte 91-82 la Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella gara-2 della semifinale scudetto giocata al Mediolanum Forum, bissando il successo nel primo match della serie: in una gara equilibrata fino all’ultimo quarto, a fare la differenza sono le convincenti prestazioni di Rodriguez, Hall e Shields (autori rispettivamente di 18, 17 e 16 punti) e lo strappo della squadra di Messina a 3′ da termine; non bastano alla squadra di Bucchi i 23 punti di Bendzius e i 17 di Bilan, Milano si porta sul 2-0. Serie che adesso si sposta a Sassari, con gara-3 in programma mercoledì 1 giugno alle 20.45 al Pala Serradimigni.
    Basket, segui LIVE i risultati sul nostro sito
    Milano vince 91-82 e vola sul 2-0 contro Sassari
    Milano vuole confermare la supremazia vista in gara-1 e parte forte, approfittando del cattivo approccio offensivo di Sassari e dopo tre minuti si porta sul 7-0. Timeout immediato di Bucchi e i sardi si ridestano, piazzando un controparziale di 5-0 firmato Bilan e Bendzius: è l’inizio di un match equilibrato e combattuto, con Milano che si affida a Shields e Hall e chiude avanti di 4 il primo quarto sul 22-18. Nel secondo periodo però la Dinamo mette la quinta grazie alle giocate di Bendzius e Logan, segna 31 punti in 10′ e va al riposo lungo in vantaggio di otto sul 49-41. Un 6-0 per la squadra di Messina apre il terzo quarto, Robinson e Bilan spingono però ancora sotto di sei i lombardi: tanti però i falli in attacco fischiati dagli arbitri alla squadra di Bucchi, che subisceil rientro di Milano che con una tripla di Rodriguez torna pari sul 59-59. Una gran stoppata di Diop e i liberi di Gentile riportano però avanti la Dinamo, che risponde colpo su colpo agli affondi di Milano e si affaccia all’ultimo quarto in vantaggio di uno sul 69-68. Hines firma in avvio il nuovo vantaggio dell’Olimpia, che torna a +3 grazie alla schiacciata di Melli e allunga ancora con Baldasso. Hall per il +7, Logan e Kruslin interrompono il momento no dei sardi e firmano il nuovo -1. Con 2′ da giocare Rodriguez e Shields mettono però la partita in ghiaccio, portando nuovamente Milano a +9: Sassari si arrende, con l’Olimpia che si porta sul 2-0 nella semifinale scudetto vincendo 91-82. 
    MILANO: Rodriguez 18, Shields 16, Hines 9, Datome 5, Hall 17, Bentil 4, Melli 8, Grant 0, Baldasso 6, Ricci 3, Alviti, Biligha 4.
    SASSARI: Bendzius 23, Kruslin 10, Robinson 5, Burnell 5, Bilan 17, Pitirra, Logan 14, Gandini 0, Devecchi 0, Treier 0, Gentile 4, Diop 4. LEGGI TUTTO

  • in

    Sassari, che colpo in gara-2 dei playoff: battuta Brescia 91-85

    BRESCIA – La Dinamo Banco di Sardegna Sassari compie l’impresa e vince gara-2 dei quarti di finale playoff LBA: la squadra di Bucchi, dopo il successo di Brescia in gara 1, batte la Germani 91-85 e riporta la serie in parità sull’1-1. A trascinare i sardi al successo sono i 16 punti di Bendzius e i 15 a testa di Robinson e Logan: non basta ai lombardi, che non perdevano in casa dal match contro la Virtus Bologna dello scorso 14 novembre, un buon primo quarto e i 27 punti di Mitrou-Long. Serie che adesso si sposta al Pala Serradimigni per gara 3 e gara 4, col primo dei due match in programma venerdì 20 maggio. 
    Basket, segui LIVE i risultati sul nostro sito
    La Dinamo vince gara-2 con Brescia e porta la serie sull’1-1
    La partenza sprint di Della Valle e Petrucelli nei primi 10′ ( 9 e 8 punti) consente a Brescia di chiudere il primo quarto in vantaggio 24-15. In avvio di secondo periodo Sassari rientra in partita, tornando a -1 grazie ai canestri di Bendzius e Burnell. I 13 punti in sette minuti di Mitrou-Long riportano i padroni di casa in doppia cifra di vantaggio, ma ancora Burnell e Bendzius tengono in gara i sardi, con la Leonessa che va al riposo lungo in vantaggio di quattro sul 45-41. Al rientro in campo la Dinamo non sbaglia nulla, si affida alle mani di Robinson, Bendzius e Bilan, serra le fila della difesa e vola a +10 grazie al parziale di 26-12 con cui si porta sul 67-57 a 10′ dal termine. Subito +13 firmato Gentile, con i lombardi che restanno aggrappati al match grazie a Mitrou-Long. Gabriel riporta il distacco a -9, ma Logan con una tripla fa nuovamente +12. Mitrou-Long però non ci sta, e con otto punti in un minuto riporta i suoi sul -2 a un minuto e mezzo dal termine. Brown fa -1 dopo l’1/2 ai liberi di Logan, Burnell con canestro+fallo riporta Sassari a +4 con 39” da giocare. Mitrou-Long sbaglia la tripla, Bilan schiaccia il +6 e chiude il match: finisce 91-85. 
    BRESCIA: Gabriel 12, Mitrou-Long 27, Moore 4, Laquintana 2, Brown 8, Mobio 0, Petrucelli 19, Della Valle 10, Eboua 0, Parrillo 0, Cobbins 3, Burns 0.
    SASSARI: Gentile 5, Bilan 14, Bendzius 16, Burnell 13, Kruslin 2, Robinson 15, Pitirra 0, Logan 15, Gandini, 0 Devecchi 0, Treier 0, Diop 11.  LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia ko in gara-2 playoff: Sassari vince 91-85 e porta la serie in parità

    BRESCIA – La Germani Leonessa Brescia va ko contro la Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella gara -2 della serie dei quarti di finale playoff LBA disputata al Pala Leonessa: la squadra di Magro, dopo il successo ottenuto in gara-1 , soccombe sotto i colpi di Bendzius e Robinson e perde 91-85, consentendo alla squadra di Bucchi di affrontare il doppio match casaligno della serie portandosi sull’1-1. Ai lombardi, che non perdevano in casa dal match contro la Virtus Bologna dello scorso 14 novembre, non bastano un buon primo quarto e i 27 punti di Mitrou-Long. Serie che adesso si sposta al Pala Serradimigni per gara 3 e gara 4, col primo match in programma venerdì 20 maggio e il secondo domenica 22. 
    Basket, segui LIVE i risultati sul nostro sito
    Brescia ko, Sassari vince 91-85 e porta la serie in parità
    Della Valle e Petrucelli dominano l’avvio di gara con 9 e 8 punti nei primi 10′ e consentono a Brescia di chiudere il primo quarto in vantaggio 24-15. In avvio di secondo periodo Sassari rientra in partita, tornando a -1 grazie ai canestri di Bendzius e Burnell. I 13 punti in sette minuti di Mitrou-Long riportano i padroni di casa in doppia cifra di vantaggio, ma ancora Burnell e Bendzius tengono in gara i sardi, con la Leonessa che va al riposo lungo in vantaggio di quattro sul 45-41. Al rientro in campo la Dinamo non sbaglia nulla, si affida alle mani di Robinson, Bendzius e Bilan, serra le fila della difesa e vola a +10 grazie al parziale di 26-12 con cui si porta sul 67-57 a 10′ dal termine. Subito +13 firmato Gentile, con i lombardi che restanno aggrappati al match grazie a Mitrou-Long. Gabriel riporta il distacco a -9, ma Logan con una tripla fa nuovamente +12. Mitrou-Long però non ci sta, e con otto punti in un minuto riporta i suoi sul -2 a un minuto e mezzo dal termine. Brown fa -1 dopo l’1/2 ai liberi di Logan, Burnell con canestro+fallo riporta Sassari a +4 con 39” da giocare. Mitrou-Long sbaglia la tripla, Bilan schiaccia il +6 e chiude il match: finisce 91-85. 
    BRESCIA: Gabriel 12, Mitrou-Long 27, Moore 4, Laquintana 2, Brown 8, Mobio 0, Petrucelli 19, Della Valle 10, Eboua 0, Parrillo 0, Cobbins 3, Burns 0.
    SASSARI: Gentile 5, Bilan 14, Bendzius 16, Burnell 13, Kruslin 2, Robinson 15, Pitirra 0, Logan 15, Gandini, 0 Devecchi 0, Treier 0, Diop 11.  LEGGI TUTTO