More stories

  • in

    World Tour: a Cancun trionfano Talita-Taiana e Mol-Sorum

    Di Redazione Regala emozioni fino in fondo la prima delle tre tappe del World Tour 4 Stelle di Beach Volley che si terranno nella “bolla” di Cancun e che regaleranno punti importanti per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo. Il torneo femminile si conclude con un risultato a sorpresa: a trionfare dopo una splendida cavalcata vincente sono le brasiliane Talita-Taiana, che si impongono per 2-1 sulle campionesse del mondo, le canadesi Pavan-Humana Paredes (19-21, 24-22, 15-10). Le verdeoro erano la testa di serie numero 9 del tabellone, ma in realtà costituivano una coppia improvvisata per l’assenza di Maria Elisa, la partner abituale di Talita, che a 38 anni ha così conquistato il titolo internazionale numero 35 della sua lunga carriera. Nel corso del torneo Talita e Taiana hanno battuto entrambe le coppie brasiliane che parteciperanno ai giochi, Ana Patricia-Rebecca e Agatha-Duda: queste ultime si sono classificate al terzo posto grazie alla vittoria per 2-0 (37-35, 21-16) sulle tedesche Laboureur-Tillman dopo un primo set-maratona. Foto FIVB Nessuna sorpresa nella finale maschile, conclusa con la vittoria della coppia numero 1 al mondo, formata da Anders Mol e Christian Sorum: la sensazione l’avevano però fornita in precedenza Cherif-Ahmed, portabandiera del Qatar, eliminando tra gli altri i campioni del mondo Stoyanovskiy-Krasilnikov e issandosi fino alla sfida decisiva partendo dalla testa di serie numero 17. Nella finale, comunque combattuta fino all’ultimo punto, i norvegesi hanno poi prevalso per 2-0 (21-19, 22-20). Nella finale per il terzo posto i cechi Perusic-Schweiner, vincitori del loro primo oro il mese scorso a Doha, si sono confermati in grande forma battendo per 2-0 (21-18, 21-12) un’altra grande rivelazione del torneo, la coppia austriaca Ermacora-Pristauz, proveniente dalle qualificazioni. Tra gli italiani, quinto posto finale per Carambula-Rossi, eliminati proprio da Cherif-Ahmed. Ora c’è poco tempo per riposare: il secondo dei tre tornei, con gli stessi protagonisti al via, inizierà già giovedì 22 aprile per concludersi lunedì 26. (fonte: Fivb.com) LEGGI TUTTO

  • in

    Enrico Rossi ed Adrian Carambula quinti a Cancun

    Di Redazione Si è concluso al quinto posto il cammino della coppia italiana formata da Enrico Rossi e Adrian Carambula nel Torneo FIVB World Tour 4 stelle in corso di svolgimento a Cancun (Messico). Il duo azzurro impegnato alle ore 22 (orario italiano) nei quarti di finale, è stato sconfitto 2-0 (21-18, 21-17) dai qatarioti Cherif-Ahmed perdendo la possibilità di proseguire il torneo. Buono il percorso di Enrico e Adrian nel primo dei tre appuntamenti del “Cancun Hub”. La coppia italiana avrà modo di riposarsi in vista del secondo torneo messicano in programma da giovedì 22 a lunedì 26 aprile. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Torneo FIVB 4 stelle Cancun: i risultati delle coppie italiane

    Di Redazione Partono bene i vicecampioni olimpici Daniele Lupo e Paolo Nicolai nel Torneo FIVB 4 stelle in corso di svolgimento a Cancun (Messico). Gli atleti dell’Aeronautica Militare hanno battuto 2-1 (18-21, 21-13, 17-15) nella prima uscita della Pool B la coppia tedesca Thole-Harms. Daniele e Paolo oggi alle ore 16 (orario italiano) se la vedranno contro gli statunitensi Shalk-Brunner per cercare l’accesso diretto agli ottavi. Gli azzurrini Jakob Windisch e Samuele Cottafava dopo essersi qualificati al main draw hanno ceduto 2-0 (21-13, 21-10) alla forte coppia russa Krasilnikov-Stoyanovskiy nella prima uscita della Pool C. Gli atleti del Club Italia affronteranno alle ore 18 (orario italiano) i canadesi Saxton-O’Gorman nella seconda uscita della Pool.  L’altra coppia italiana in gara formata da Enrico Rossi e Adrian Carambula, inseriti nella Pool G, si sono sbarazzati 2-0 (21-16, 21-18) della coppia padrona di casa Ontiveros-Virgen. Domani Adrian ed Enrico affronteranno alle ore 17 (orario italiano) gli austriaci Ermacora-Pristauz nella loro seconda uscita. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Le coppie azzurre nuovamente al lavoro tra Formia e Roma

    Di Redazione Si sono ritrovati ieri presso il CPO di Formia gli atleti dell’Aeronautica Militare Daniele Lupo e Paolo Nicolai. I vice campioni olimpici lavoreranno con il tecnico federale Matteo Varnier fino a domani mercoledì 7 aprile. Superata la sosta pasquale, hanno ripreso questa mattina il programma di lavoro anche Marta Menegatti, Viktoria Orsi-Toth e il tecnico federale Terenzio Feroleto. Il gruppo azzurro lavorerà a Roma fino a sabato 10 aprile. Proseguirà, sempre a Roma, anche la preparazione della nazionale seniores femminile di beach volley. Le atlete azzurre Margherita Bianchin, Claudia Scampoli e Chiara They lavoreranno nella capitale insieme al tecnico federale Fabrizio Magi da giovedì 8 a sabato 10 aprile. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Rivas-Vorpahl e Capogrosso-Azaad vincono il Circuito Sudamericano

    Di Redazione Sono Cile e Argentina a dividersi la gloria nelle finali del Circuito Sudamericano, che ha vissuto l’atto finale della stagione 2020 la scorsa settimana al Parque Peñalonen di Santiago del Cile. Il torneo femminile si è chiuso infatti con il successo delle padrone di casa Francisca Rivas e Cris Vorpahl, che lo scorso anno erano state le prime cilene in assoluto a fregiarsi di una medaglia (di bronzo) nel World Tour, a Vilnius. Rivas-Vorpahl hanno superato nel tesissimo match per l’oro l’olimpionica argentina Ana Gallay e Fernanda Pereyra per 2-1 (22-24, 26-24, 15-12). Terzo posto per le brasiliane Andressa-Vitoria che hanno sconfitto per 2-1 (21-13, 15-21, 15-7) le colombiane Rios-Ayala. Nel torneo maschile si sono imposti invece gli argentini Nicolas Capogrosso e Julian Azaad, battendo in finale i padroni di casa, i cugini Marco e Esteban Grimalt, con un netto 2-0 (21-14, 21-14). Terzo posto per i brasiliani Thiago Barbosa-Brandao davanti ai colombiani Denis-Rivas, battuti per 2-0 (24-22, 24-11) nella finale per il bronzo. A livello di nazioni si sono classificate al primo posto il Brasile in campo femminile e l’Argentina nel maschile, anche se la classifica ha poco significato essendo state disputate soltanto tre tappe del circuito. Ora però si torna subito in campo: la conclusione del circuito 2020 è stata infatti immediatamente seguita dall’apertura di quella 2021, sempre a Santiago. Il primo torneo si concluderà domani. (fonte: Fivb.com) LEGGI TUTTO

  • in

    Daniele Lupo e Paolo Nicolai nuovamente al lavoro a Formia

    Di Redazione Dopo aver concluso il precedente ritiro venerdì 19 marzo, i vice campioni olimpici Daniele Lupo, Paolo Nicolai e il tecnico federale Matteo Varnier si sono ritrovati questa mattina al CPO di Formia per proseguire il lavoro fino a venerdì 26 marzo. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Millenium Brescia, domenica 3 le coppie alla tappa degli assoluti di Reggio Emilia

    Di Redazione L’ultimo appuntamento di questo weekend è in programma al “Circolo Onde Chiare” di Reggio Emilia dove si terrà la tappa dei Campionati Assoluti di Beach Volley per Società. Domenica 21 Marzo dalle ore 9:00 a sfidarsi saranno le beachers appartenenti alla categoria Silver Femminile; le squadre iscritte sono 20 con formula di 5 pool da 4 squadre, 1 set a 21 punti e passano le prime 12 (tutte le prime, seconde e le migliori terze). Tabellone a singola eliminazione, 2 su 3 ai 15 punti.Per Volley Millenium sono iscritte le seguenti coppie:Zippoli Debora – Sbaraini Giorgia – Pool BManca Alessandra – Luzzeri Matilde– Pool EPegorer Valeria – Tenca Emma– Pool CSupervisore: Erica RossatoAl seguente ilnk i risultati in tempo reale del torneo: https://drive.google.com/file/d/1Pe3XGMPzxUsE_JtKlQqgrdTHXXs8ULXd/view?usp=sharing  (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Margherita Bianchin intervista Federica Frasca: “In Italia o sei studente o sei atleta”

    Di Redazione
    Margherita Bianchin e Federica Frasca sono state per quasi quattro anni la coppia di riferimento della Florida International University nel Beach Volley. Unite fuori e dentro il campo, hanno sempre fatto della loro amicizia e sintonia la loro arma vincente. Insieme, hanno vinto due titoli All-American e vantano di una partecipazione storica alle NCAA finals.
    Le loro strade si sono divise per via della pandemia: tornata in Italia dopo una stagione stroncata sul nascere, Margherita ha intrapreso un percorso con la nazionale mentre Federica continua a portare in alto il nome di FIU e ha intrapreso un master prestigioso in ingegneria. Oggi vi proponiamo un’intervista particolare, fatta da Margherita alla sua ex-partner Federica.
    Il tuo percorso è stato diverso rispetto ai piani iniziali. Prima avevi iniziato l’università in Italia, poi la decisione di trasferirti in Florida. Cosa ti ha fatto cambiare idea?
    “Giocare a Beach Volley ad alti livelli frequentando anche la facoltà di Ingegneria era quasi infattibile in Italia. È un paese, il nostro, con molti pregi, ma o sei studente o sei atleta. Un aspetto che non facilita gli sportivi che hanno anche ambizioni universitarie. In America, invece, potevo essere una student-athlete a tutti gli effetti. Sono felice di aver preso la decisione di partire e se dovessi tornare indietro lo rifarei. Non solo ho l’opportunità di studiare, ma viaggio anche in giro per gli USA e gioco nelle spiagge frequentate dai migliori giocatori di AVP!“.
    Che ambiente hai trovato ad FIU? Ovviamente in questa domanda dovrai menzionarmi per forza!
    “L’ambiente è stato subito molto accogliente, si respirava aria di opportunità e le persone mi hanno dato subito fiducia. Margherita era negli USA già da un anno e mi ha aiutata ad ambientarmi e a ridere nei momenti un po’ più difficili (ve lo avevo detto che mi avrebbe menzionato!, n.d.r.). Miami è una città incredibile, un bacino incredibile di culture diverse. Anche per questo non mi sono mai sentita esclusa. È una città che accoglie chiunque“.
    Foto Florida International University
    Studi ingegneria, non per niente le tattiche pre-gara le lasciavo fare a te! Come mai questa scelta, e cosa ti piacerebbe fare a livello professionale una volta terminati gli studi?
    “Sin da piccola avevo una certa affinità con le materie scientifiche e con il tempo ho capito che ingegneria era la mia strada, una sorta di vocazione. Ho sempre avuto il desiderio di far parte di un qualcosa che andasse oltre l’idea del singolo, volevo fare una professione che mi permettesse di dare un contributo alla comunità. Per questo motivo ingegneria edile mi piace cosi tanto, vorrei costruire strade e ponti per collegare le persone“.
    Facciamo un passo indietro, quando hai iniziato a pensare di voler studiare negli Stati Uniti? Qual è stato il supporto di Sportlinx360?
    “Per me il processo per andare negli USA è stato molto veloce, ho deciso relativamente tardi. Per fortuna Sportlinx360 mi ha aiutata con tutti i documenti che dovevo consegnare per partire. Di solito altre ragazze maturano l’idea di fare il college negli USA durante il liceo. Io invece ho deciso durante il mio primo anno di università in Italia“.
    Foto Florida International University
    Per chiudere, anche tua sorella gioca a Beach Volley. Tralasciando il fatto che la vivo male perché io non sono tua sorella di sangue e questa cosa la soffro, che effetto fa giocare con lei?
    “Ho iniziato pallavolo grazie a mia sorella, perché da piccola andavo sempre a vederla. Però è grazie a me se mia sorella ha iniziato a giocare a beach! Giocare con lei è bellissimo, siamo molto legate ma questa cosa ci unisce ancora di più. Lei gioca attualmente per un club a Roma“.
    La FIU è attualmente al tredicesimo posto nella classifica provvisoria stilata dalla NCAA. Una delle migliori università per il beach volley in America. Le Panthers hanno un overall record di 6 vittorie, di cui una contro una validissima Stetson, e 4 sconfitte. LEGGI TUTTO