More stories

  • in

    Jannik Sinner in campo ad Adelaide con le super star nella esibizione “A Day at the Drive”

    Jannik Sinner, n.36 ATP

    Il prossimo 29 gennaio ad Adelaide si “scalderanno i motori” pochi giorni prima dell’avvio del tribolato Australian Open 2021 con l’esibizione “A Day at the Drive”. In campo Jannik Sinner, insieme ad un gruppo di campioni impressionante: Serena Williams, Rafael Nadal, Novak Djokovic, Dominic Thiem, Simona Halep, Naomi Osaka e la beniamina di casa Ash Barty, per un totale di ben 67 titoli Slam vinti dai campioni.
    L’esibizione si svolgerà su due sessioni di gioco con una piccola presenza di pubblico, nel pieno rispetto delle severe norme di sicurezza sanitaria imposte dal governo dello Stato. In ogni sessione verranno disputati due incontri di singolare, ancora da definire gli abbinamenti dei giocatori.

    Molto felice Ash Barty, finalmente in campo dopo una lunghissima pausa per colpa della pandemia: “Non vedo l’ora di tornare ad Adelaide, ho ancora impresso il bellissimo ricordo del torneo dell’anno scorso, ripartire da qua per me sarà meraviglioso”.
    Proprio il direttore del WTA di Adelaide, Alistair McDonald, ha dichiarato: “L’anno scorso in questi giorni stavamo festeggiando la vittoria di Ash Barty nella prima edizione del torneo, siamo davvero contenti di rivederla su questo campo”. Infatti nel gennaio 2020 Barty riportò al successo un’australiana in un torneo di casa dopo ben nove anni. Quest’anno gli spostamenti nel calendario hanno portato l’evento WTA subito dopo la conclusione degli Australian Open, dal 22 febbraio.

    La presenza di Jannik, unico giovane in mezzo ai giganti della disciplina, è l’ennesima certificazione di come tutto il mondo del tennis crede nel potenziale del giovane azzurro. Sarà anche un bel test per Sinner, in vista del primo Slam stagionale. L’anno scorso, alla sua prima partecipazione, Sinner perse al secondo turno da Marton Fucsovics in tre set.
    Marco Mazzoni LEGGI TUTTO

  • in

    I top 3 ATP e WTA e i loro compagni di allenamento faranno la quarantena ad Adelaide e non a Melbourne per poi giocare un torneo di esibizione il 29-30 Gennaio

    Novak Djokovic classe 1987, n.1 del mondo

    La città di Adelaide, una delle più appassionate di tennis dell’Australia – è lì che è nato Lleyton Hewitt – ospiterà nella seconda metà di gennaio alcuni dei migliori giocatori del mondo, che saranno messi in quarantena nel sud dell’Australia e non a Melbourne come gli altri. La notizia è stata confermata da Craig Tiley, l’uomo forte di Tennis Australia, che ha confermato due giorni di esibizioni in città.
    “Avremo 50 persone in quarantena nel South Australia, ad Adelaide, per allevviare un po’ Melbourne. Abbiamo deciso che le prime 3 WTA e i primi 3 ATP [insieme ai tennisti che si alleneranno con loro] saranno messi in quarantena ad Adelaide. E alla fine del periodo di quarantena avremo due giorni di partite di esibizione ad Adelaide [29 e 30 gennaio] prima che si dirigano a Melbourne per giocare i tornei ATP e WTA”, ha confermato in una dichiarazione a Tennis Channel questa mattina.

    Tiley non ha fatto mistero della difficoltà di organizzare gli Australian Open nel 2021. “E’ stato pazzesco. Non abbiamo mai vissuto una cosa del genere in vita nostra. Stiamo portando in Australia 1270 persone su 18 voli charter, che partiranno da sette paesi diversi per 48 ore. Poi i giocatori saranno messi in quarantena per 14 giorni, dove potranno lasciare la stanza solo per cinque ore al giorno, prima di quelle che saranno quattro settimane di competizione: cinque tornei la settimana precedente (due WTA 500, due ATP 250 e l’ATP Cup), gli Australian Open e altri due WTA (250 durante la seconda settimana degli Australian Open e un 500 la settimana successiva, possibilmente a Brisbane)”.
    Organizzare tornei nel 2021 è stato un problema costante… “Ogni giorno abbiamo avuto nuovi problemi. Qualche giorno fa abbiamo avuto quel problema con l’hotel, abbiamo dovuto cercare altre opzioni. Poi problemi con i voli. La nostra priorità è stata quella di risolvere i problemi che si presentano. Ci svegliamo presto e andiamo a dormire tardi ma cerchiamo di risolvere tutto. Stiamo facendo del nostro meglio. Speriamo che le cose vadano bene”.
    Tiley ha anche elogiato il comportamento dei tennisti. “I giocatori sono stati eccellenti. Pochi si sono arresi, quasi tutti sono venuti e sono disposti a volare qui e ad effettuare la quarantena. Stiamo facendo il meglio per loro e loro lo riconoscono. Dobbiamo affrontare tutti i giocatori individualmente e questo è molto impegnativo”. LEGGI TUTTO

  • in

    Roland Garros: Entry List Md e Qualificazioni Femminili. Ashleigh Barty rinuncia a Parigi e alla stagione 2020

    Ashleigh Barty classe 1996 e n.1 del mondo

    Fine della stagione 2020 per Ashleigh Barty, numero uno al mondo. La tennista che ha trascorso tutto il 2020 in testa alla classifica WTA – e ci rimarrà – ha rivelato questo lunedì sera (già martedì in Australia) che non giocherà l’edizione di quest’anno del Roland Garros, rinviata dal 27 settembre all’11 ottobre.
    Barty campionessa uscente, non avrà problemi quest’anno di punti visto il nuovo sistema di classifiche in tempi di pandemia. “E’ una decisione difficile per me non competere in Europa quest’anno perché la mia vittoria a Parigi nel 2019 è stata molto speciale. Ci sono due ragioni per la mia decisione: in primo luogo, i rischi che ancora esistono a causa del covid-19. In secondo luogo, la mia preparazione, che non è stata ideale considerando che non ho potuto allenarmi con il mio allenatore a causa della chiusura delle frontiere. Auguro all’organizzazione del Roland Garros ogni successo”.

    La Barty ha anche dichiarato come saranno i suoi prossimi mesi. “Farò una lunga preparazione in Australia. È stato un anno difficile e impegnativo per tutti, ma la mia salute, la mia famiglia e i miei amici saranno sempre prioritari”.

    (Clicca per vedere l’entry list)
    Roland Garros (WTA) Inizio torneo: 27/09/2020 | Ultimo agg.: 08/09/2020 07:39

    Main Draw (cut off: 113 – Data entry list: 08/09/20 – Special Exempts: 0/0)
    Alternates

    (Clicca per vedere l’entry list)
    Roland Garros Q (WTA) Inizio torneo: 21/09/2020 | Ultimo agg.: 08/09/2020 01:09

    Main Draw (cut off: 212 – Data entry list: 08/09/20 – Special Exempts: 0/0)
    Alternates LEGGI TUTTO

  • in

    Andy Murray: “Ho sentito che diversi top player non andranno a New York”

    Andy Murray giocherà US Open

    Dopo l’annuncio della n.1 WTA Ashleigh Barty, decisa a non volare a NYC per tutelare la propria salute e quella del suo team, si temono molte altre assenze tra i big allo Slam della grande mela. Il timore è condiviso da Andy Murray, che così si è espresso alla stampa britannica sul tema.
    “Il ritiro della Barty… credo che vedremo arrivare molti altri no da parte dei big. Ho sentito che diversi top player non hanno intenzione di andare a giocare in America. Mi aspetto assolutamente che questo accada. Del resto è una decisione molto personale, che va rispettata. Se non si sentono al sicuro nel viaggiare e temono di mettere a rischio loro stessi e tutti membri del loro team, è una decisione comprensibile. Tutti i giocatori avranno delle riserve ed è indipendentemente dal fatto che tu ti senta a tuo agio nel prendere questo rischio. La mia sensazione è che quando saremo dentro quella bolla che hanno creato, staremo bene. Sono più i viaggi internazionali che dovremo affrontare che mi preoccupano maggiormente“.

    Queste le parole dello scozzese, che di fatto ha confermano la sua volontà di recarsi negli USA e provare a giocare il torneo.
    Andy ha preferito non fare nomi di colleghi maschi pronti al “no”, ma da giorni gira con insistenza la voce che Rafael Nadal abbia già deciso di ricominciare la sua stagione sul rosso in Europa, forte anche delle novità regolamentari per la classifica in questo strano periodo che gli consentono di mantenere i 2000 punti conquistati lo scorso anno a Flushing Meadows non recandosi a NY a difendere il titolo 2019.

    Marco Mazzoni LEGGI TUTTO

  • in

    Barty dà forfait agli US Open: sono passati 10 anni da quando la numero 1 WTA non disputò lo Slam americano

    Ashleigh Barty classe 1996 e n.1 del mondo

    Ashleigh Barty, numero 1 mondiale, ha annunciato ieri che non giocherà gli US Open per motivi di sicurezza di fronte alla nuova pandemia di coronavirus. L’australiana non vuole mettere in pericolo se stessa e la sua squadra tecnica ed ha interroto un ciclo decennale in cui la numero uno della WTA ha sempre giocato il Grand Slam americano.

    L’ultima ad aver dato forfait era stata Serena Williams, che non giocò gli US Open a causa di un grave infortunio al piede nel 2010 (che le avrebbe causato un’embolia polmonare), che poi fu costretta a sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico. LEGGI TUTTO

  • in

    Us Open: Ashleigh Barty non giocherà lo slam americano “Io e la mia squadra abbiamo deciso che non andremo negli Stati Uniti”

    Ashleigh Barty classe 1996 e n.1 del mondo

    E’ confermato: Ashleigh Barty, la numero 1 del mondo e la più costante nell’ultimo anno e mezzo, non parteciperà nemmeno agli US Open 2020, che si giocherà in condizioni speciali, all’interno di una sorta di bolla di New York. La ventiquattrenne australiana non si è iscritta a Cincinnati – un torneo che si giocherà nella stessa sede – e ha rivelato questo mercoledì il motivo per cui non andrà agli US Open.

    “Io e la mia squadra abbiamo deciso che non andremo negli Stati Uniti […] ci sono ancora rischi significativi a causa del Covid-19 e non mi sento a mio agio a mettere la mia squadra e me stessa in quella posizione complicata”, ha detto la campionessa del Roland Garros, che ancora non sa se gareggerà nella stagione europea su terra.
    Nell’ultimo anno e mezzo, Barty è stata la tennista più costante del circuito femminile. Oltre al titolo al Roland Garros, l’ex giocatrice di Cricket ha vinto anche le Finals WTA e il Miami Premier Mandatory. LEGGI TUTTO

  • in

    Ashleigh Barty a margine della finale di Fed Cup: “Sogno Tokyo 2020, amo l’Australia”

    Ashleigh Barty nella foto La prima vittoria in un torneo dello Slam (Roland Garros), il best ranking alla prima posizione mondiale, il successo alle WTA Finals di Shenzhen e ora, al termine di una lunghissima ed entusiasmante stagione, per Ashleigh Barty potrebbe arrivare anche il trionfo in Fed Cup: la giocatrice australiana, classe 1996, sarà […] LEGGI TUTTO