in

Trasferta a Bergamo. D.s. Tortorella: “Sappiamo quanto sia difficile, ma le partite vanno giocate”

Facebook

Twitter

WhatsApp

Linkedin

Print

Trasferta lunga per la Cave del Sole Geomedical Lagonegro che domenica giocherà  a Cisano Bergamasco contro l’Agnelli Tipiesse che è attualmente la formazione più forte del campionato di serie A2. La formazione di coach Gianluca Graziosi guida la classifica forte di sette vittorie in sette match, neanche una sconfitta subita. Al palleggio i lombardi schierano l’argentino ma di passaporto spagnolo Juan Ignacio Finoli, di ritorno in Italia dopo il biennio vissuto a Catania. L’opposto è il potente Andrea Santangelo, anche lui di ritorno da una esperienza nel campionato coreano. In posto 4, spazio a Marco Pierotti e Jernej Terpin, anche loro per efficienza tra i migliori schiacciatori-ricevitori della categoria. Al centro agiranno l’esperto e affidabile Antonio Cargioli, alla quarta stagione con gli orobici, e Lorenzo Milesi, alla seconda presenza in seconda serie nazionale. Guiderà il reparto arretrato il libero Francesco D’Amico, ex Potenza Picena.


“Loro sono una squadra molto forte – spiega il ds della Cave del Sole Geomedical- non a caso sono primi in classifica , però noi siamo in crescita. I ragazzi si sono allenati con la solita grinta e carica per andare a far bene , sappiamo quanto sia difficile questa trasferta ma le partite vanno giocate e noi non vediamo l’ora di farlo”. Ancora in forse la presenza di Tiurin dubbi sul ruolo del libero per Mister Tubertini che in settimana ha lavorato come sempre con l’intero staff tecnico e medico per preparare la gara contro Bergamo che sarà trasmessa Live sul canale YouTube di Legavolley a partire dalle 18.

Facebook

Twitter

WhatsApp

Linkedin

Print

Articolo precedente#salviamolosport a Striscia la Notizia
Prossimo articoloSuperLega, domenica l’ultimo impegno casalingo del 2020: alle 18 arriva Piacenza

Fonte: http://www.legavolley.it/rss.asp


Tagcloud:

Lega Pallavolo: Questa sera a “Striscia la Notizia” l’appello per salvare lo sport

Il Team “Fiamme Gialle” conquista ben 15 medaglie (6 ori, 7 argenti e 2 bronzi) ai Campionati Italiani Open di Riccione