in

Amichevoli: Monza – Padova 4-1. Stern sigla 23 punti

Holt e Orduna

MONZA – PADOVA 4-1 (25-20, 25-20, 25-23, 20-25, 25-20).

MONZA – Prima uscita della stagione ok per la Vero Volley Monza di Fabio Soli. La prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley si è aggiudicata il test-match con la Pallavolo Padova per 4-1 sul campo di casa dell’Arena di Monza.

Già nel primo sei contro sei dell’annata sportiva ormai alle porte i monzesi hanno messo in mostra una più che buona correlazione muro-difesa, oltre ad un alto ritmo in fase offensiva con Dzavoronok, Lagumdzija e Sedlacek protagonisti in doppia cifra. Monza avanti 3-0 nel conteggio dei set (25-20, 25-20, 25-23), ma allenatori che hanno voluto dare seguito al gioco facendo disputare altri due set: il quarto vinto da Padova (20-25) ed il quinto vinto dai lombardi, sempre 25-20.

Stern vs Monza

PARLA COACH SOLI – “Finalmente siamo riusciti a giocare un allenamento congiunto con una squadra del nostro campionato – ha dichiarato l’allenatore di Monza -. I ragazzi non vedevano l’ora di scendere in campo. Buoni i segnali: ci eravamo chiesti di lavorare sulle cose viste nell’ultimo periodo. C’è tanto da migliorare ma anche molte cose positive. Il lavoro prosegue bene. Abbiamo da pochi giorni il roster al completo, quindi dovremo crescere nelle intese mentre nel livello del muro-difesa siamo un po’ più avanti”.

PARLA COACH CUTTINI“Sapevamo che oggi saremmo partiti con un gap tra le due squadre – dice il tecnico dei patavini – e il risultato finale rispecchia l’andamento del match. A prescindere da ciò, è stata una tappa importante, perché eravamo fermi da tanti mesi e avevamo bisogno di ritrovare il clima di una sfida di Superlega. E’ stata un’ottima occasione di crescita e per iniziare ad avere del “materiale” su cui poterci confrontare. Questi allenamenti congiunti sono occasioni da cogliere al volo, per iniziare a capire chi siamo e su cosa dobbiamo lavorare”.
“Avevo chiesto ai ragazzi di essere grintosi e di non calare l’attenzione – continua il coach – e devo dire che l’atteggiamento è stato quello giusto. Dall’inizio alla fine hanno risposto con grande senso del dovere alle mie richieste. Siamo stati sempre molto aggressivi in battuta e questa dovrà essere una delle nostre caratteristiche per tutta la stagione. Infine sono molto contento per Shoji, perché è l’ultimo dei nostri atleti ad essersi aggregato al gruppo e questo test per lui è valso 10 allenamenti”.


Fonte: https://www.volleyball.it/feed/


Tagcloud:

Mercato: Le news di giornata da Polonia, Turchia, Giappone, Romania, Usa, Brasile, Francia e Portogallo

Tabellone US Open 2020: Djokovic e Thiem le prime due teste di serie, buon sorteggio per gli azzurri